sabato 14 novembre 2009

Rispresa dei lavori per la pista Mattei


I lavori di trasformazione in aereoporto di terzo livello della pista Mattei sono ripresi da qualche giorno dopo lo stop imposto dal Tar che aveva accolto il ricorso di due cittadini titolari di terreni espropriati dal Consorzio industriale di Matera, a cui fa capo il progetto di ammodernamento dell’aviosuperficie, proprio allo scopo di procedere alla realizzazione dei lavori.
Il Consorzio, infatti, ha ottenuto di recente la sospensiva della sentenza emessa dal Tar ad ottobre e così la realizzazione delle opere che dovranno portare la pista ad aeroporto di terzo livello è potuta riprendere in attesa della Camera di Consiglio che a metà mese dovrebbe dare delle indicazioni più specifiche.
La struttura, intanto, è stata visitata da Roberto Vergari, direttore Infrastrutture Aeroporti dell’Enac (Ente Nazionale Protezione Civile) che ha potuto operare una prima valutazione dei lavori e dare nello stesso tempo delle indicazioni, così che possa avere successo l’iter finalizzato ad ottenere per la Mattei lo status di aeroporto di terzo livello.
Il dirigente Enac ha anche incontrato il Presidente della Provincia di Matera, Franco Stella. Fra le sue indicazioni Vergari ha fatto riferimento anche alla formazione del personale di presidio per la sicurezza aeroportuale e degli assistenti di volo. Stella, invece, ha ribadito gli impegni della Provincia in funzione delle esigenze funzionali allo svolgimento dei lavori, senza dimenticare il rischio isolamento recentemente denunciato dalla comunità di Trincinato, per evitare il quale bisognerà provvedere a realizzare un sottopassaggio lungo la strada Pisticci Scalo – Pomarico.
Quindi, sembra che la risulozione dell'eventuale e conseguente problema di isolamento delle due famiglie di località Trinicinato sia compreso nel progetto di completamento della pista Mattei.

Nessun commento:

Posta un commento