mercoledì 20 gennaio 2010

OSPEDALE DI TINCHI: MOBILITAZIONE IGNORATA



Una ragione che unisce città tanto vicine quanto concorrenti è certamente una ragione fondamentale.
In dodicimila i cittadini tra i paesi di Marconia, Pisticci, Montalbano, Craco e Bernalda corsi a porre segno indelebile ad espressione della volontà di poter godere al meglio di un diritto fondamentale come quello alla salute.

Tante le associazioni riunitesi per discutere dell'ulteriore depotenziamento che ha visto il definitivo trasferimento della sala operatoria dal nosocomio pisticcese a quello di Policoro, si è discusso delle ipotesi di inserimento della fondazione "Stella Maris" e di ubicazione del Distretto della Salute.

Inoltre si è parlato delle didicimila firme raccolte in poche settimane consegnate alla Regione Basilicata, all' assessore alla sanità ed al direttore generale dell'Asm, rimaste inconsiderate.

Il comitato in difesa dell'ospedale, ribadisce la disponibilità al dialogo e l' invito all'assessore alla Sanità come al direttore dell'Asm, annunciando nuove iniziative di mobilitazione.

Nel frattempo infatti il comitato ha organizzato un nuovo incontro-manifestazione, per ribadire il dissenso e rivendicare il diritto di essere informati e coinvolti nelle decisioni che riguardano i cittadini.

Mario Quinto

Nessun commento:

Posta un commento