mercoledì 14 dicembre 2011

Quest'Aurora non si ferma più. Al Comunale di Marconia il Latronico cade 2 a 1.

Sesta vittoria consecutiva e primato in classifica più che archiviato per l’Aurora Marconia, che già laureatosi campione d’inverno, piega agevolmente la pratica Latronico. Mister Viola schiera la formazione tipo, con il tridente d’attacco formato da Andreulli, Cappiello e Moliterni, sostenuti dal solido centrocampo retto da Legnante. Primo tempo tutto di marca marconese, con la retroguardia di casa quasi mai impegnata. Al 10’ Carlomagno ci prova dalla distanza, ma l’estremo ospite fa buona guardia. Dopo 4’ Andreulli chiuso in un fazzoletto di campo, salta due uomini, sguscia via e mette al centro dove Moliterni, però, non si fa trovare pronto per schiacciare di testa. In netto predominio l’undici di Viola, prende possesso dell’intero rettangolo di gioco, producendo una grossa mole di occasioni, che per imprecisione degli attaccanti non vengono concluse a rete. Il vantaggio arriva solo al 39’, con Giannini, che salta più in alto di tutti deviando in rete un calcio piazzato di Cappiello. Nel secondo tempo il Latronico, esce fuori. Alla prima occasione fallita da Carraturo, segue il contropiede dell’Aurora, che raddoppia. Stupenda la combine tra Carlomagno e Andreulli, che con un bel lancio mette Legnate nella migliore condizione per battere a rete. Il centrocampista campano, senza difficoltà mette a segno il goal del vantaggio, coincidente con la seconda trasformazione stagionale. Il Latronico frastornato, tenta una nuova reazione, ma Giannini e Chiruzzi giganteggiano in difesa concedendo poche occasioni agli ospiti. Nel prosieguo la gara è gestita quasi totalmente dalla squadra di casa, che mostra la netta superiorità al cospetto dell’ avversario. Nel 2’ di recupero però, il guizzo di Gioia, che approfittando di una distrazione difensiva, segna rendendo meno amara la sconfitta. A parte la distrazione finale, ottima è stata la prestazione offerta dalla squadra di patron Gioia, che solidificando il titolo di campione d’inverno, ha dimostrato in questa occasione di non essere Andreulli dipendente e di poter riuscire a puntare all’ambito traguardo.




Tabellino


Aurora Marconia: D’Urso, Falsone, Cifarelli, (43’ s.t. Lobianco), Giannini (45’ s.t Bruno), Chiruzzi, Gialdino, Cappiello, Legnante, Andreulli, Carlomagno (40’ s.t. Moscara), Moliterni;


A disp. Parisi, Bruno, Moscara, Lobianco, Zaza, Iannuzziello;


All. Viola;




Latronico: Marra, Pansardi, Totaro, Giannatiempo, Marinari (34’ s.t. Bruno), Ponzo, Papaleo, R. Mattinata, Reale (7’ s.t. M. Gesualdi), Carraturo, Gioia;


A disp. Sarli, Cosentino, Zaccara, Bruno, M. Gesualdi, G. Gesualdi;


All. D. Mattinata (squalificato);




Arbitro: Pavone di Bernalda;


Reti: 40’ p.t. Giannini, 5’ s.t. Legnante, 47’ s.t. Gioia;


Ammoniti: Giannatiempo, Ponzo, Papaleo;




Note


Recuperi: 2’ pt, 4’ st;


Spettatori: 200 circa;



su La Nuova del Sud del 14/12/2011




Mario Quinto

domenica 11 dicembre 2011

Il programma per le festività natalizie a Pisticci.






Nei giorni scorsi, il Comune di Pisticci ha pubblicato, il programma degli eventi organizzati in occasione delle prossime festività natalizie. Sottoscritto dall’Assessore a sport, cultura e spettacolo, Francesco Laviola e dal Sindaco Dott. Vito Di Trani, il programma contiene numerose date in cui Associazioni, Enti ed Accademie metteranno in mostra l’operato. Si è già svolta a Marconia, con un grande successo riscontrato, la 1° edizione “Mercatino di Natale”, in cui molti commercianti hanno avuto la possibilità di mettere in mostra la propria attività e sfoggiare i primi saldi. La serata ha visto la partecipazione della protezione civile N.O.V. , che ha curato il lato gastronomico, offrendo ai partecipanti vino caldo e “pettole”. Vasto e pingue, il programma stilato in occasione del prossimo Natale, prevede anche le classiche mostre di presepi. A Marconia, l’Associazione Presepistica “Stella Cometa” terrà in mostra un presepe di medie dimensioni allestito nell’atrio della Delegazione Comunale. Sempre in tema di presepi, il giorno 22 Dicembre a Pisticci, precisamente in Piazza S.Rocco, sarà possibile fare il pieno di originalità, quando l’Associazione Lykeios mostrerà al pubblico il fantastico Presepe di Sabbia. Sabato 17 in Piazza Elettra a Marconia si svolgerà la Festa del Donatore a cura della sezione Avis di Marconia, mentre il giorno seguente sempre nella centralissima piazza, l’Associazione Fidapa della Presidente Pinuccia Sassone terrà la 3° mostra espositiva di creazioni artistiche, che vedrà la partecipazione del Gruppo di musica popolare “L uagliun pu cupa cup”. Venerdì 23 Dicembre, nella Chiesa S.Giovanni Bosco di Marconia si terrà il Concerto di Natale. Il gran finale sarà la Commedia comica in dialetto Pisticcese, che la compagnia teatrale “La Nuova frontiera” inscenerà nell’Auditorium dell’ITAS. La regista Camilla Cisterna, organizzatrice di questo evento da più di un decennio, quest’anno presenterà “A cazzate à sapemme da na nuttate”, che sarà inscenata nei giorni 28-29 Dicembre 4-5 Gennaio.


Mario Quinto

giovedì 8 dicembre 2011

L'Atletico Marconia espugna Matera. Al XXI Settembre i rossoblu conquistano l'intera posta.

Nel quarto turno del girone materano di Terza Categoria Lucana, l’Atletico Marconia del Presidente Camardo torna a sorridere. La squadra rossoblu, infatti, dopo aver incassato, nella scorsa giornata, un sonoro 3 a 0 casalingo dal Nova Siri, come la fenice è riuscita nell’impresa di risorgere, battendo al XXI Settembre l’ F.C. Matera. I padroni di casa, però, hanno venduto cara la pelle, portandosi in vantaggio per ben due volte. Già al 12’ infatti, bomber D’Adamo, usufruendo di un indecisione difensiva degli ospiti, sbuca e mette a segno il vantaggio. Nei primi 45’ il Marconia sembra non esserci.
L’unica azione degna di nota è quella del pari, realizzato su palla inattiva. D’Onofrio, dalla trequarti, batte un calcio piazzato telecomandato sulla testa di Gatto, che al 23’ ristabilisce le distanze. Dopo di ciò, solo Matera in campo. Il blasone dei vari Tataranni, Nicoletti, Adorisio è lampante ed i giovani di belle speranze come La Fiosca e Carbone non sono da meno.
La retroguardia ospite regge, ma sfortunata al 31’ si ritrova nuovamente in svantaggio a causa di un’autorete di Carella, che nel tentativo di appoggiare in corner un traversone pericoloso, fa palo goal e beffa l’incolpevole Mele. Dunque, il Matera conquista nuovamente il vantaggio, andando al riposo sul 2 a 1.
Ad inizio ripresa Morgante cambia le carte in tavola. Fuori uno spento Guadagno per Melfi, e dentro Muliero al posto dell’acciaccato Camardella. I rossoblu ringalluzziti, cominciano a costruire azioni da gioco. D’Onofrio protetto da Melfi, si scrolla di dosso Tataranni ed ha quindi maggiori possibilità di proporsi in attacco. Il neo ingaggiato Colombo, se la spassa sulla fascia di competenza. E proprio dopo una bella combinazione a centrocampo, che la palla giunge a Muliero, il quale all’ 11’dopo aver saltato La Fiasca appoggia in rete, ristabilendo le distanze. I rossoblu appaiono più frizzanti e in molte occasioni creano i presupposti per portarsi in vantaggio. Al 34’ infatti su un lancio di Martino, si avventa D’Onofrio, che con un colpo al volo beffa La Fiasca e sigla il memorabile goal vittoria per i rossoblu, che regala all’Atletico Marconia la gioia di una vittoria storica. Grande merito, per l’importantissima vittoria ottenuta va a tutta la squadra, che è riuscita ad espugnare uno stadio cosi importante contro una squadra dall’indiscusso valore calcistico. Il team di mister Morgante riconquista la leadership e si conferma, dunque, squadra da trasferta avendo conquistato 6 dei 9 punti fuori dalle mura amiche. Non resta aspettarsi, quindi, che i punti arrivino anche in casa, creando concreti presupposti per ambire ad ottenere ottimi risultati.












Tabellino




F.C.Matera: La Fiosca, F. Nicoletti, D’Amelio, Tataranni, Onofrio, R. Nicoletti, Domenichiello (dal 33’ st Paolicelli), Adorisio (27’ pt Masciandaro), D’Adamo, Andriotti, Carbone;



A disp.: Cimarrusti, Miglionico, Festa, Misciagna;



All.: Salvatore;




Atletico Marconia: Mele, Hachimi(dal 45’ st Quinto), Abbruzzese, Carella, Franchini, D’Onofrio, Guadagno (dal 1’ st Melfi), Camardella (dal 39’ pt Muliero), Gatto (dal 24’ st D’Amore), Martino, Colombo;



A disp.: Calandriello, M. Tedesco, Manni;



All.: Morgante;



Arbitro: Montemurro di Matera;



Marcatori: D'Adamo 12' pt, 23' pt Gatto, 31' pt aut. Carella, 11' st Muliero, 34' st D'Onofrio;

Ammoniti: Tataranni, Onofrio(MT), Colombo, D’Onofrio(M);




Note






Recuperi: 2’ pt, 4’ st;
Spettatori: 300 circa;




su La Nuova del sud del 09/12/2011



Mario Quinto

mercoledì 7 dicembre 2011

Esedra Marconia ammazza grandi. Tito surclassato al Taddei Stadium.

Convincente la prestazione dell’Esedra Marconia che al cospetto della capolista Tito, ben figura sfondando i malcapitati ospiti con un risultato pesante. I padroni di casa partono bene e sin dall’inizio improntano il match alla ricerca del goal, che non tarda ad arrivare. Dopo 5’ Masiello, da calcio di punizione indovina l’angolo, portando in vantaggio i rosanero. Trascorrono pochi istanti e capitan Settembrino raddoppia, con una conclusione precisa da fuori area. Al 19’ Masiello sfrutta al meglio l’assist di Regina concludendo a rete. Gli ospiti non accennano a reagire e l’Esedra prende il sopravvento, riuscendo prima del riposo a portare a 4 le reti di vantaggio, grazie alla segnatura di Settembrino. Nel secondo tempo arriva l’attesa reazione dei titesi, che al primo minuto con Pirrone accorciano le distanze. Dopo 2’, però, la terza marcatura personale di Masiello, è acqua che spegne il fuoco. L’esterno esedrino, con una bomba da posizione defilata ristabilisce le 4 reti di vantaggio. Al 7’ entra Laviola, che dopo qualche secondo sigla il 6 a 1 per l’Esedra, giovando del pregevole assist fornitogli da De Nittis. Al 13’ una sortita offensiva degli ospiti si conclude con Pirrone, che fa doppietta e prova a dare fiducia, per una rimonta quasi impossibile. Impossibile lo diventa soprattutto quando l’Esedra Marconia, non si scompone affidando il compito di mantenere l’equilibrio difensivo a Regina e De Nittis, che non concedono praticamente nessuna occasione agli ospiti. Quando mancano due minuti dal fischio finale, Settembrino fa tripletta chiudendo il match con il risultato di 7 a 2. A fine gara, Vito Venezia esterna grande soddisfazione per la vittoria ottenuta contro una delle migliori squadra del girone, ed avverte però che per avere valore dovrà essere seguita da vittorie altrettanto importanti.


Tabellino


Esedra Marconia: Di Lena, Regina, Masiello, Laviola, De Nittis, Settembrino, Scattino, Iannuzziello, Grieco, Gallitelli;


Dirig. acc.: Venezia;


Progetto Tito: Paletta, Colangelo, Cusanni, Ricchiuti, Ragnolini, La Notte, Spera, Colella, Infantino, Pirrone, Messina;


All.: Rondinone;


Arbitri: La Sala-Alagia;


Marcatori: Settemrbino 3, Masiello 3, Laviola, Pirrone 2;



Note


Recuperi: 2’ pt, 3’ st;


Spettatori: 80 circa;


su La Nuova del sud del 07/12/2011



Mario Quinto

martedì 6 dicembre 2011

Virtus Re Leone ancora a punti. Importante vittoria conquistata ad Avigliano.











Prestazione coriacea quella della Re Leone Policoro, che a fine gara riesce ad espugnare Avigliano con un sonoro 1 a 4. Pronti via, però, i leoncini vanno sotto. Il calcio piazzato dal limite battuto da D. Sabato è indirizzato precisamente all’incrocio dove Marta non può arrivare. Subito sotto gli uomini di mister Iannella, non si lasciano scoraggiare e prendono in mano il pallino del gioco. Se è vero che “chi di spada ferisce di spada perisce” lo dimostra Larocca che al minuto 11, ristabilisce la parità con un preciso calcio di punizione. I policoresi costruiscono tanto, ma riescono a passare in vantaggio sempre su palla inattiva. Corner di Grieco, sul quale salta più alto di tutti Stamerra, che insacca la rete del 2 a 1. A fine primo tempo, i padroni di casa abbozzano una reazione, con Santarsiero che calcia forte tra le braccia di Marta. Ad inizio ripresa l’Avigliano continua a spingere alla ricerca del pari, ma i padroni di casa sono sfortunati e non trovano la via della rete. Rete, che arriva al quarto d’ora con Petragallo. Il giovane sfrutta al meglio il calcio d’angolo di Stamerra e sigla il 3 a 1. I padroni di casa perdono il senno e terminano in inferiorità numerica l’incontro a causa tre espulsioni per proteste. Prima del fischio finale, c’è spazio per una bella triangolazione tra Casarano e Clementelli, che di potenza calcia a rete e sigla il poker per la Re Leone.









Tabellino




Avigliano: Grippa, G. Sabato, Pizzichillo, Colangelo, Genovese, Sabato, Guappone, Basilico, Trabelsi, Santarsiero;




A disp.: Potenza, Claps, Zaccagnino, Mella, Galasso;


Virtus Re Leone: Marta, Stamerra, Fiorenza, Larocca, Uggini, Grieco, Clementelli, A. Santarcangelo, Grandinetti, D. Santarcangelo, Petragallo;


A disp.: D’Onofrio, G. Marta, Zangaro, Lofrano, Casarano;




All.: Iannella;


Arbitro: Carbone;


Note


Recuperi: 1’ pt, 3’ st;
Spettatori: 80 circa;




su La Nuova del sud del 05/12/2011


Mario Quinto

La Giunta del Comune di Pisticci si autotassa. Assessori e Sindaco si accollano le spese degli addobbi natalizi.

La Giunta del Comune di Pisticci, in considerazione della grave crisi economica e congiunturale che più in generale ha colpito la penisola e nel dettaglio tutti i piccoli e medi Comuni italiani, ha deciso di autotassarsi accollandosi le spese per le luminarie natalizie. Il Sindaco e tutti gli Assessori con parere univoco, hanno maturato questa decisione, consapevoli che nel rispetto di una nobile tradizione, anche quest’anno, le prossime festività natalizie dovranno essere onorate dignitosamente, attraverso il classico corollario di alberi ornati dagli immancabili luminari ed arredi, che creano l’atmosfera tipica natalizia. Dunque, tutti i componenti della Giunta Comunale, valutate le non ottime condizioni in cui versano le casse comunali hanno deciso, con parere unanime, di farsi carico della spese derivanti dall’acquisto di addobbi natalizi, che saranno installati in Piazza Umberto I, Corso Margherita e Piazza San Rocco a Pisticci, in Piazza Elettra a Marconia e nei piazzali delle borgate di Tinchi e Casinello.





su La Nuova del sud del 04/12/2011



Mario Quinto

lunedì 5 dicembre 2011

Il Marconia si aggiudica il match-clou. Moliterni ed Andreulli piegano lo Sporting Pignola.

L’Aurora Marconia vince e convince nel big match contro lo Sporting Pignola. La formazione jonica si impone per due reti a una, allungando a sei i punti di vantaggio proprio sui rossoblu pignolesi. Viola veste il suo undici con il solito frizzante 4-3-3 ed opta per il nuovo acquisto Carlomagno dal primo minuto al posto di Lobianco. La gara è accesa ed il ritmo subito alto. A quattro minuti dall’inizio, Legnante allarga per Moliterni, che si avventa sulla sfera, salta abilmente Scarano e calcia all’angolino alla destra di Masi, che comunque ha qualche colpa nell’occasione. Trascorrono solo tre minuti, dalla destra Andreulli fa letteralmente imbambolare Tavassi, entra in area e con un preciso tiro ad effetto porta a due le reti di vantaggio. Di grande importanza la presenza del capitano degli azzurroblu Fabio Andreulli, che dedica la marcatura al tifoso doc Domenico Iannuzziello, raggiungendo con questa quota 15 reti. Dieci minuti di fuoco per l’Aurora Marconia, che dopo il doppio vantaggio messo in cassaforte, prova a mettere a segno il colpo del K.O. sempre con Andreulli, che da pochi passi fallisce il tap-in. Sul capovolgimento di fronte, Santarsiero assiste Bochicchio. Il centravanti ex Controsenso, da fuori area lascia partire un destro, che si insacca sotto la traversa. Dunque, al 24’ gli ospiti accorciano le distanze, grazie alla rete del neo acquisto Bochicchio. I padroni di casa incassano il colpo e rischiano di subire la rete del pareggio, ma D’Urso fa buona guardia in più di qualche occasione. Ad inizio secondo tempo L’Aurora alza la testa e ricomincia a macinare gioco. Reti di passaggi, verticalizzazioni e spazi corti tra i reparti sono le basi fondanti della squadra di Mister Pino Viola, che difficilmente si disunisce, riuscendo a limitare le sortite offensive grazie ad un solido reparto difensivo. La mezz’ora finale è infatti ben gestita dai padroni di casa, che riescono senza particolari affanni ad insaccare tre punti fondamentali, perché conquistati contro una diretta concorrente alla vittoria del titolo.





Tabellino



Aurora Marconia: D’Urso, Cifarelli, Giannini, Chiruzzi, Falsone, Carlomagno, Gammino, Legnante, Cappiello, Moliterni(dal 29’ st Bruno), Andreulli;



A disp.: Parisi, Zaza, Natuzzi, Iannuzziello, Moscara;



All.: Viola;



Sporting Pignola: Masi, Scarano, Mazzacane, Tavassi, Santarsiero, Postiglione, Gerardi, Pentangelo(dal 22’ pt Chiorazzo), Bochicchio, Cilibrizzi (5’ st Albanese), Starna;



A disp.: Becce, Rosciano, Sodo, Falce;



All.: Lauria;



Arbitro: Fornelli (Rago-Benevento)



Marcatori: 4’ pt Moliterni, 7’ pt Andreulli, 24’ pt Bochicchio;



Ammoniti: Legnante, Carlomagno, Cappiello;




Note



Recuperi: 2’ pt, 3’ st;



Spettatori: 200 circa;




su La Nuova del sud del 05/12/2011




Mario Quinto

venerdì 2 dicembre 2011

L'Atletico Marconia torna sul pianeta terra. Il Nova Siri fa bottino pieno e scavalca i rossoblu.





Nel terzo turno del Girone D, di Terza Categoria Lucana, l’Atletico Marconia viene sconfitto in casa dal Nova Siri, di mister Labriola e perde la testa della classifica. I rossoblu di mister Morgante subiscono un sonoro tris da parte degli ospiti, che hanno ampiamente meritato la vittoria pur giovando di qualche distrazione della difesa marconese. Già dal primo minuto sono chiaramente visibili gli strascichi del morale dei marconesi e le ripercussioni si evidenziano già al quarto d’ora, quando Guadagno sbaglia il disimpegno. Guida come un rapace si avventa sulla sfera, supera in velocità Tedesco e Franchini e mette a rete il vantaggio ospite. Dalla sinistra ci prova Provenzano, che in due occasioni mira bene sotto l’incrocio dei pali, ma in altrettante occasioni Salerno è prodigioso nell’opporsi. Lo svantaggio non carica i padroni di casa, anzi al 28’ un nuovo errore a centrocampo si rivela letale. Di Matteo recupera palla e fa filtrare per Panarace, che al volo supera Mele, portando a due le reti di vantaggio per i giallorossi. L’undici di mister Labriola gioca sul velluto e gestisce in risultato fino alla fine del primo tempo. Nella seconda frazione l’Atletico è più aggressivo. Si gioca quasi totalmente nella metà campo giallorossa. I padroni di casa attaccano, ma l’imprecisione nei 16 metri e la bravura della difesa ospite, mantengono il risultato invariato. Al 23’ il Marconia alla ricerca del goal, produce un azione da manuale. Melfi combina con Martino, che allarga sulla destra dove sopraggiunge Gatto, che pesca al centro Muliero. Il colpo di testa dell’attaccante rossoblù è incredibilmente deviato da Salerno, sulla quale ribattuta si avventa Camardella, che cicca incredibilmente facendo sfumare l’occasione. Dopo un forcing durato trenta minuti che non ha portato i risultati sperati. L’undici di casa demoralizzato, abbassa il ritmo, permettendo agli ospiti di riaprire il guscio e ricominciare ad attaccare. Quasi al 90’ Panetta ha la lucidità giusta per recuperare palla e calciare a rete dal limite dell’area, siglando la rete del definitivo 3 a 0.


Tabellino


Atletico Marconia: Mele, Abbruzzese, D’Amore( 1’ st Muliero), Guadagno(40’ pt Melfi), M. Tedesco, Franchini, Camardella(38’ st Laurenza), Martino, Gatto, C. Tedesco(dal 18’ st Cazzato), Provenzano(15’ st Masiello);


A disp: Calandriello, Manni;


All.: Morgante;


Nova Siri: Salerno, L. D’Armento, G. D’Armento, Panetta, Oriolo, Acinapure, Simeone, Quinto, Panarace, Di Matteo, Guida;


A disp.:Pastore, Vitale, Di Pinto, Bruno, G. Di Matteo, Morano;


All.: Labriola;


Marcatori: 15’pt Guida, 28’ pt Panarace, 44’ st Panetta;


Arbitro: Carella di Matera;


Ammoniti: Franchini (M), L. D’Armento, Panetta, Panarace, A. Di Matteo(N);



Note


Recuperi: 1’ pt, 3’ st;


Spettatori: 150 circa;


su La Nuova del sud del 02/12/2011



Mario Quinto

lunedì 28 novembre 2011

Un goal per parte tra Virtus Re Leone e Varisius.

Dopo aver osservato il turno di riposo, la Re Leone torna sul campo amico di Policoro, per affrontare la Varisius Sport. Al 10’ primo lampo è per i padroni di casa. Stamerra triangola con Grieco e calcia dalla distanza, sfiorando il palo. A. Santarcangelo e Stamerra giganteggiano a centrocampo, impossessandosi del pallino del gioco. Al quarto d’ora, però, gli ospiti passano. Il disimpegno di Caserta si trasforma in un assist per Scalese in dubbio fuorigioco, che si appresta in area e batte Donadio, con un destro preciso. I padroni di casa reagiscono. Larossa continua a presidiare ottimamente la sua fascia di competenza. Stigliano fa impazzire i difensori, che per fermare la sua corsa a rete, sono costretti ad atterrarlo in area. Nell’occasione il Signor Sisto decide di concedere il penalty. Dagli undici metri Grieco non fallisce, ristabilendo il punteggio di parità. Si va al riposo, dunque, con il risultato sull’1 a 1. La seconda parte di gara si apre con Iannella pronto al tutto per tutto. Gli ingressi di Clementelli e Casarano, la dicono lunga sulla voglia di vincere del tecnico policorese. I ragazzini rispondono bene. Già al 7’ Clementelli da posizione defilata calcia di poco a lato. Pochi minuti più tardi Stigliano fallisce una ghiotta opportunità per siglare il vantaggio. La gara si chiude con le espulsioni per proteste di Stigliano e Fortunato chiudono le ostilità. A fine gara il mister della Re Leone esprime qualche pensiero sulla situazione dello stadio Rocco Perriello, affermando che -“il campo oggi era al limite della praticabilità, a causa delle buche i ragazzini hanno avuto non poche difficoltà nella gestione della palla”.

Tabellino

Re leone Policoro: Donadio, Grandinetti(1’ st Clementelli), Larossa, La Rocca, Uggini, Grieco, Stigliano, A. Santarcangelo, Stamerra, Petragallo, D. Santarcangelo(1’ st Casarano);

A disp.: Marta, Lofrano, Maffei, Zangaro, Fiorenza;

All.:Iannella;

Varisius Sport: Faccia, Amodio, Caserta, Fortunato, Scarciolla,Patimisco, Scalese, Vecchio, Di Palma, Andrulli, Ladisi;

A disp.: Casamassima, Dionisi, Giannella, Santochirico, De Lucia, Schiuma;

Marcatori: 15’pt Scalese, 30’pt Grieco;

Arbitro: Sisto (Bernalda);

su LaNuova del sud del 29/11/2011

Mario Quinto

venerdì 25 novembre 2011

L'Atletico Marconia detta legge anche fuori casa. Gli jonici sbancano Motescaglioso e sono primi.

MONTESCAGLIOSO – Atletico Marconia corsaro a Montescaglioso, batte i padroni di casa conquistando la seconda vittoria consecutiva. Il primo tempo è sofferente per i rossoblu, che inermi incassano le offensive dei montesi, subendo al 16’ la rete dello svantaggio. Il corner battuto da Masiello è telecomandato per la testa di Ciracì, che tutto solo, supera Mele e porta in vantaggio i suoi. L’Atletico continua a soffrire e solo al 32’ si affaccia nella metà campo ospite, con Martino che da fuori area sfiora il palo. Se la prima parte di gara si chiude con i marconesi in affanno, la seconda si apre con gli uomini di Morgante in netta ripresa. Gli ingressi di T. Masiello e M. Quinto, rafforzano il reparto difensivo e danno più bilanciamento alla squadra che corre meno pericoli ed ha la possibilità di attaccare. Al quarto d’ora, infatti, Di Mola non trattiene il tiro velenoso di C. Tedesco, ed il rapace Camardella è lesto ad approfittare della corta ribattuta e siglare il pari. Galvanizzati dal pareggio, gli ospiti prendono il sopravvento e 10’ più tardi completano la rimonta, sempre grazie a Luca“Bonolis”Camardella, che arpionato l’assist di Martino, di testa fa doppietta. L’Atletico Marconia, però, non pago continua con il suo pressing asfissiante, che al 34’ produce la rete che mette al sicuro il risultato. C.Tedesco riceve da Guadagno e lancia Martino, che dopo aver saltato Potenza, calcia angolato, dove Di Mola non può arrivare. Nei minuti restanti, i rossoblù si limitano a gestire il risultato, per portare a casa tre punti e conquistare la leadership del campionato di Terza Categoria. Intanto, domenica prossima al Comunale di Marconia è atteso il forte Nova Siri e per la squadra del Presidente Camardo sarà una prova della verità.



Tabellino


Dep.Montescaglioso: Di Mola, Vinzi, Ciracì, Dichio, Potenza, Di Taranto, Carriero, Suglia, Palazzo, Masiello, Oliva;


A disp.:Di Sabato, Lospinuso, Di Taranto, Contangelo, Stasi;


All.:Matera;


Atl.Marconia: Mele, Abbruzzese, Tedesco M., Franchini, Rizzi (1’st Masiello), Camardella (30’st Manni), Melfi (39’ pt Quinto M.), Guadagno, Cazzato, Martino, Tedesco C.;


A disp.: Calandriello, Quinto E.;


All.: Morgante


Arbitro: Loizzo (MT);


Marcatori: 16’ pt Ciracì (DM), 15’ e 25’st Camardella (AM), 34’ st Martino (AM)


Ammoniti: Tedesco M., Abbruzzese, Martino, Tedesco C.;


Note


Recuperi: 2’ pt ; 5’ st


Spettatori: 60 circa



su LaNuova del Sud del 25/11/2011

Mario Quinto






A Pisticci saranno attuati interventi di contenimento dei consumi energetici per le pubbliche illuminazionil.

L’ufficio Energia del Dipartimento attività produttive della Regione Basilicata, ha reso noto le graduatorie inerenti al Bando pubblico, per la concessione di agevolazioni per la progettazione e realizzazione di interventi atti al contenimento dei consumi energetici per gli impianti di illuminazione pubblica. In linea con il bando, per il quale i fondi stanziati sono quelli previsti dal P.O. FESR 2007/2013: Asse VII "Energia e sviluppo sostenibile", il Comune di Pisticci ha presentato due progetti: il primo, di importo pari a € 300.000, che si è collocato al primo posto tra i cinquantotto progetti candidati a priorità primaria. Questo progetto curato dall’Ing. Antonio Grieco, Dirigente del Settore Ambiente e l’Ing. Salvatore Giannace, Istruttore del Servizio Urbanistica del Comune, riguarda l’installazione di regolatori di flusso all’interno delle cabine elettriche dell’impianto di pubblica illuminazione, che porterebbe un risparmio energetico di circa il 40%. Il secondo progetto di importo pari a € 50.000, redatto dallo stesso gruppo di lavoro coordinato dall’Ing. Grieco, si è collocato al secondo posto tra gli otto progetti candidati a priorità secondaria e riguarda interventi di sostituzione e riqualificazione energetica dell’impianto a servizio dello stadio comunale di Pisticci. Ottenuti questi ottimi piazzamenti, entro la fine di quest’anno dovrà essere presentata la documentazione tecnica prevista dallo stesso bando cosicché nei primi mesi del 2012 si potrà procedere allo svolgimento dei lavori messi a progetto.



La celerità dell’intervento di progettazione ed i risultati fin qui ottenuti rappresentano certamente un atto di buona amministrazione, attenta all’interesse dei cittadini, ed al contenimento della spesa pubblica. Una grande nota di merito, spetta di certo al gruppo di lavoro, coordinato dall’Ing Grieco, che in tempi record è riuscito a mettere nero su bianco un progetto di importante funzionalità per tutto il territorio pisticcese.

lunedì 21 novembre 2011

Atletico Marconia all'inglese. Parrocchiale S.Giorgio regolata con un goal per tempo.





Nella prima giornata del campionato di Terza Categoria lucana, l’Atletico Marconia non fallisce battendo 2 a 0 la Parrocchiale San Giorgio. La gara è pressoché a senso unico, perché i rossoblu imbastiscono una manovra perfetta, che illumina i numerosi spettatori del Comunale. Pronti via, ed al 5’ Camardella ha già l’occasione per portare in vantaggio i suoi. Il cross di Provenzano è preciso, ma l’esterno destro, non ha la freddezza esatta per battere Durso e spedisce alto sulla traversa. Dopo alcuni istanti, è ancora la squadra di casa a dettare i tempi con Guadagno che imbecca C. Tedesco, il cui tiro è deviato in calcio d'angolo. Sul corner seguente, Melfi pesca Provenzano, che con una precisa incornata batte Durso, portando in vantaggio i rossoblù. Gli ospiti sono appannati e sarebbero sotto di 2 goal, se non fosse per l’imprecisione di Gatto, che allo scadere del primo tempo, sbaglia a porta vuota, dopo aver saltato il portiere avversario. Nel secondo tempo gli ospiti prendono coraggio. Al 10’ Bisanti viene espulso, dopo aver ricuvuto il secondo giallo per proteste. Ed è proprio in inferiorità numerica, che il San Giorgio riesce ad impostare azioni offensive, creando grattacapi alla difesa di casa. Una di queste è conclusa da Ungurasu, che con un tiro al volo mette la palla all’incrocio, dove si fa trovare pronto “Spider” Mele, che con un pregevole colpo di reni, devia in angolo. L’attacco della formazione ospite si spegne, quando C. Tedesco decide di firmare il tabellino, proprio nel giorno del suo ventottesimo compleanno. Nei minuti di recupero l’attaccante rossoblù ha la forza di prendere palla sulla trequarti, bruciare tutti in velocità e mettere in rete il 2 a 0 finale. Ottimo risultato ottenuto dagli uomini di Mister Morgante, che inaugurano il campionato con una vittoria convincente. A fine gara il Presidente Camardo si dichiara soddisfatto - "A differenza della Coppa, siamo riusciti ad approcciare nel migliore die modi il campionato. Un plauso lo devo a tutti i ragazzi, che oggi hanno lottato e meritato i 3 punti. Dovremmo però limare alcune lacune in fase realizzativa, perchè quest'oggi abbiamo fallito limpide opportunità per chiudere la partita già nel primo tempo"






Tabellino


Atl. Marconia: Mele, Abbruzzese, Franchini, M.Tedesco, D’Amore, Camardella(dal 14’st Laurenza(dal 29’st M. Quinto)), Melfi, Guadagno(dal 20’st Cazzato), Provenzano (dal 10’st Muliero), Gatto, C.Tedesco;


A disp.: Manni, Masiello, E. Quinto;


All.: Morgante;


Parr. S.Giorgio: Durso, A.Lidonnici, Dumbrava, Bisanti, Rusu, Virelli, Ungurasu, M. Pinto, Blumetti, Al.Lidonnici, Valicenti;


A disp.: Bernardo, Stasi, Elquahedy;


All.: Lidonnici;


Arbitro: Loizzo;


Marcatori: 19’pt Provenzano, 45+2’st C. Tedesco;


Ammoniti: Abbruzzese, C. Tedesco(M), Ungurasu (S);


Espulsi: Bisanti(S) e Gatto(M);


Note


Spettatori: 80;
Recuperi: 1’pt, 4’st;



su La Nuova del Sud del 18/11/2011


Mario Quinto

La Virtus Re Leone di misura contro il forte Picerno. Clementelli match winner.

La Virtus Re Leone porta a casa tre preziosissimo punti, battendo la Metanauto Picerno con il minore scarto. Il bottino però sarebbe potuto essere più pingue, solo se i vari Stamerra, Stigliano e Casarano fossero stati meno imprecisi sottoporta. Al 6’ la prima occasione sciupata è capitata a Stamerra, che da pochi metri riesce nell’impresa di spedire alto. Si gioca in un fazzoletto di campo, i fraseggi di Santarcangelo e Grieco mandano in bambola gli avversari picernesi, costretti a commettere falli tattici sulle veloci ripartenze di Clementelli e Stigliano. Solo al 19’ arriva una flebile reazione degli ospiti, che con una bella conclusione di Voza, impensieriscono Marta, che però blocca la sfera in due tempi. Allo scadere del primo tempo, apertura di Grieco per Clementelli, che mette al centro per Petragallo, il quale spedisce a lato. Termina a reti bianche il primo tempo, con la Re Leone che ha certamente dimostrato una marcia in più rispetto agli avversari. Giocare sul proprio campo, poi, agevola tanto, infatti ad inizio secondo tempo, Grieco porta palla e dal limite dell’area sferra un sinistro potente, che sfiora il palo. Al 16’ il neo entrato Casarano, si cimenta in un coast to coast verso la porta avversaria e dopo aver saltato 2 avversari, calcia incredibilmente tra le braccia del portiere. Al 20’ del secondo tempo, Petragallo appoggia a Clementelli, il quale al volo lascia partire un destro che si insacca alle spalle di Tirone. I rossoblu, dunque, amministrano il risultato fino al termine e riescono a portare a casa la seconda vittoria consecutiva.


Tabellino


Virtus Re Leone: Marta, Grandinetti, Larossa, La Rocca, Uggini, Grieco, Stigliano(dal 14’ st Casarano), A. Santarcangelo(dal 10’ st Lofrano), Stamerra, Petragallo, Clementelli;


All.: Iannella;



Metanauto Picerno: Tirone, Doino, L. Pascale, D. Caggiano, Verova, Corrado, D. Sangiacomo, Mancino, Caivano, Voza, Di Florio;


All.: Petrullo;


Marcatore: al 20’ st Clementelli;


Note


Spettatori: 80 circa;


Recuperi: 2’ pt, 3’ st;



su La Nuova del sud del 15/11/2011



Mario Quinto

venerdì 11 novembre 2011

Suglia pesca il jolly da 25 metri. Il Dep.Montescaglioso batte l'Atletico Marconia, che recrimina per un goal annullato a Camardella.

Atletico Marconia sconfitto alla prima uscita stagionale. La prima gara ufficiale dell’Atletico Marconia ha lasciato l’amaro in bocca a tutti i giovani componenti del sodalizio rossoblu. Si, perché la gara sembrava indirizzarsi verso un pareggio, che per come si era evoluta, era il risultato giusto per entrambe le compagini. Ma all’83’ Suglia(in foto a destra) ha pescato il jolly ed ha pensato fosse sprecato non giocarlo. Un bolide del centrocampista del Montescaglioso, che si è insaccato sotto l’incrocio, dunque, ha regalato la vittoria ai padroni di casa, che hanno battuto 1 a 0 i marconesi. Il primo quarto d’ora è stato di stasi, le due formazioni arrancavano ad offendersi e la palla stazionava a centrocampo. Al 18’ il primo sussulto rossoblu è per Muliero, che di testa manda alto sulla traversa. Quattro minuti più tardi, ghiotta occasione mancata dai padroni di casa. Carriero crossa al centro dove Franchini cincischia e rischia tanto, perché Oliva arpiona la palla e calcia a botta sicura, ma il tiro si stampa sulla traversa. Al 32’ C. Tedesco, riceve da Melfi e di prima fa viaggiare Camardella. Il tiro dell’esterno è potente, ma si perde di poco a lato. Quasi allo scadere del primo tempo, Gatto è in posizione favorevole, ma Muliero nel crossare è impreciso e l’occasione svanisce. Ad inizio secondo tempo, i padroni di casa costruiscono subito un’ottima azione da goal, con Masiello che calciando verso la porta, trova la pronta risposta di Mele. Al 20’ Gatto con un passaggio filtrante pesca Camardella(in foto a destra), che mette la palla in rete, ma Losignore annulla per fuorigioco. Dopo alcuni minuti è ancora l’esterno marconese a pungere dalla sinistra. Tedesco lo assiste divinamente, questa volta la posizione è regolare, ma è l’incrocio a negare all’Atletico la gioia del goal. Sul capovolgimento di fronte, Ciraci lancia per Masiello, il quale appoggia per Suglia, che dai 25 metri lascia partire un siluro che s’insacca all’incrocio. Goal e vantaggio per i padroni di casa, che amministrano il risultato fino al termine portando a casa i 3 punti.



Tabellino


Dep. Montescaglioso: Dimola, Vinzi, Ciraci, D. Di Taranto(dal 8’ st Suglia), Stasi, N. Di Taranto, Carriero, Contangelo(dal 16’ st Potenza), Palazzo(dal 25’ st Lospinuso), Masiello, Oliva(dal 15’ st Dichio);


A disp.: Miraglia, Andriulli;


All.: Matera;



Atl. Marconia: Mele, Abbruzzese, Hachimi, Melfi, Franchini, Tedesco M., Camardella, D’Amore, Muliero(dal 12’ st Cazzato), Tedesco C., Gatto;


A disp.: Fuina, E. Quinto, Masiello, Manni, Laurenza;


Dirig. acc.: Cristian Camardo;


Arbitro: Losignore;


Marcatore: 83’Suglia;


Ammoniti: M. Tedesco(A), Franchini(A), Camardella(A), Potenza(D);



Note


Spettatori: 40 circa;


Recuperi: 1’pt, 5’st;



su La Nuova del sud di venerdì 11/11/2011


Mario Quinto

Tre fondamentali punti per l'Esedra Marconia. Settembrino decisivo nella vittoria contro la Dedalo Shaolin Potenza.



L’Esedra Marconia vince e torna a conquistare i tre punti in casa, battendo 6 a 4 la Dedalo Shaolin Potenza. Il vizio di partire blandi e andare sotto, però, i calciatori di mister Silletti non lo correggono, neanche in questa occasione. Dunque, puntualmente la squadra ospite riesce a passare in vantaggio ed in questo caso a beneficiarne è Vito Telesca, che dopo soli 5 minuti dall’inizio della gara, trova uno spiraglio ed insacca la porta difesa da Di Lena. Tutto fila lisco per la Dedalo, che macina metri e costruisce ottime occasioni da rete, su molte delle quali il portiere di casa compie veri e propri miracoli. Il dominio potentino dura, però, sino al quarto d’ora, perché dall’ingresso di Settembrino in poi, la gara si trasforma. Al 17’, l’esterno marconese combina con Laviola e con un pregevole colpo di tacco, riequilibra il punteggio. Dopo solo due minuti, sigla la rete del vantaggio: con un delizioso l’elastico disorienta Lorusso, riuscendo subito dopo, a mettere la palla sul palo più lontano, dove Micca non può arrivare. Trascorrono solo quattro minuti ed è ancora Settembrino a rendersi protagonista, con un colpo da biliardo che porta sul 3 a 1 il risultato. Ma c’è ancora un minuto, prima della fine del primo tempo, e non pago, capitan Settembrino lo sfrutta al meglio andando ad inspessire il suo score personale, con una botta da fuori area. Termina, quindi, sul 4 a 1 la prima parte di gara, che ha visto come assoluto protagonista Settembrino, che si è messo fortemente in luce segnando 4 reti. La seconda frazione di gioco si apre con il goal di Regina, che con un delizioso pallonetto sigla la rete del 5 a 1. Al 10’ Laviola ben imbeccato da De Nittis, mette a sedere Micca e segna da due passi. A metà ripresa, l’Esedra abbassa il ritmo, complice il forte dispendio di energie, e comincia a subire le avanzate della Dedalo. Il risultato parziale è rassicurante, ma i padroni di casa mollano un po’ troppo la presa. Nell’arco di 3 minuti, segnano Fortarezza e Pastore, che portano il risultato sul 6 a 3. La rimonta potentina non è impossibile, ma gli ingressi di Iannuzziello e D’Onofrio rafforzano il reparto difensivo, che riesce a resistere fino a fine gara, pur subendo quasi allo scadere la rete di V. Telesca, che da tiro libero porta il risultato, sul 6-4 finale.


Tabellino


Esedra Marconia: Di lena, Iannuzziello, D’Onofrio, Regina, Grieco, De Nittis, M. Laviola, Settembrino, G.Laviola, Gallitelli;


Dirig. acc.: Vito Venezia;



Dedalo Shaolin Potenza: Micca, Masi, Fortarezza, Lorusso, Giordano, R. Laguardia, L. Laguardia, V. Telesca, G. Telesca, Pastore, Restaino, Picerno;


All.: Faraone;


Arbitri: Losignore-De Caro;


Marcatori: V. Telesca 5’ pt e 30’ st, Settembrino 17’, 19’, 23’ e 29’ pt, Regina 4’ st, Laviola 9’ st, Fortarezza 19’ st, Pastore 22’ st;


Ammonito: D’Onofrio;


Note


Spettatori: 60 circa;


Recuperi: 0’ pt, 2’ st;



su LaNuova del Sud di mercoledì 09/11/2011



Mario Quinto

martedì 8 novembre 2011

Week-end di allerta mal tempo quello appena trascorso. A Marconia il vento causa alcuni danni.

Le vigorose raffiche di vento che hanno imperversato la zona metapontina, nel week-end appena trascorso, hanno causato alcuni danni, in modo particolare nel territorio di Pisticci.

A Marconia, infatti, in via Quattro Caselli, il forte vento ha provocato la caduta di un robusto ramo da un piantone di salice, che nel pomeriggio di ieri, i Vigili del Fuoco hanno provveduto a rimuovere, perché occupava in modo parziale la carreggiata. Sempre a Marconia, precisamente nell’abitato di Portobello, ieri, la potenza del vento ha scaraventato la copertura del tetto dell’ abitazione di Alberto Raimondo, gestore della Stazione Meteorologica Meteo-Marconia, che proprio alcune settimane fa aveva dato l’allerta, dopo aver previsto che in questo periodo, ci sarebbero state forte raffiche di scirocco, che in particolar modo nella giornata di ieri hanno superato i 70 km/h.

Dunque, il forte vento ha spazzato via la carta catramata a copertura del tetto, provocando la rottura di parte degli intonaci a Portobello, ma anche alla scuola elementare di viale Jonio a Tinchi, dove l’intervento delle forze preposte ha assicurato la normale ripresa delle attività scolastiche. Comunque, in entrambi i casi, l’intervento repentino dei Vigili del Fuoco provenienti dal vicino Polo della Sicurezza di Tinchi, ha scongiurato complicazioni ed è stato utile a mettere in sicurezza la parte soprastante i tetti, per evitare la caduta di qualsiasi tipo di materiale.

Gli interventi sono stati conclusi in breve tempo, anche grazie all’intervento del Nucleo Volontari del Metapontino, che si sono occupati di gestire il traffico, nel periodo di tempo occorso ai Vigili nelle fasi di rimozione. La criticità della situazione metereologica nella serata è andata sempre diminuendo e sembra, dunque, sia tornato il sereno dopo un week-end di allerta.








su La Nuova del Sud di martedì 08/11/2011


Mario Quinto

Virtus Re Leone corsara a Potenza. Lofrano affonda la Don Bosco con una doppietta.

La Virtus Re Leone Policoro asfalta la Don Bosco Potenza, vincendo per 4 a 1 un match mai stato in discussione, che i ragazzi di mister Iannella hanno dominato fin dalle prime battute. Già all’8’, infatti, la Re Leone passa in vantaggio. Sul preciso calcio d’angolo di Grieco, spunta Stamerra che con un’imponente incornata, trafigge il portiere avversario firmando la rete del vantaggio. Pochi minuti più tardi, un tiro di Grieco, dai 25 metri, si stampa sulla traversa. I policoresi gestiscono il vantaggio ed al 18’ pungono ancora ,con Stigliano, che dopo una progressione inarrestabile, mette la palla in rete. Prima della fine del primo tempo, c’è spazio per una debole reazione dei potentini che si affacciano dalle parti di Marta, che sul tiro di Cuccarese, si fa trovare pronto. Si va al riposo, dunque, con gli ospiti in doppio vantaggio. Ad inizio ripresa, i leoncini alzano subito il ritmo. Sul cross dalla sinistra di Larossa, Petragallo svetta, ma la palla si perde sul fondo. All’5’ Stigliano fa spazio a Lofrano, che entra subito in partita, facendo impazzire la retroguardia avversaria. Il piccolo “inzaghino” al minuto 18 attento alla respinta di Carriero, con un tiro sottomisura, mette in rete. Il piccolo leoncino si ripete 5 minuti dopo. Sul cross di A. Santarcangelo, si fa trovare pronto e con un preciso destro trafigge il portiere avversario. Grande gioia per Lofrano, festeggiato dai suoi compagni, per la doppietta personale. Sulle ali dell’entusiasmo, negli ultimi minuti di gara la retroguardia policorese si fa cogliere impreparata e cosi compie qualche errore di distrazione, come al 30’ quando Marta frana su Mennonna e l’arbitro assegna il penalty. Mennonna dal dischetto coglie il palo. Pochi minuti più tardi su una punizione dai 20 metri, i padroni di casa riescono a mettere a segno il goal della bandiera, che di fatto chiude la gara sul 4 a 1 per la Re Leone, che con questa vittoria raggiunge quota 9 punti.




Tabellino


PSG Don Bosco PZ: Carriero, Moscarelli, Laurino, Zaccagnino, Cuccarese, Cascone, Pace, Bolognese, Summa, Pecoraro, Mennonna;


A disp.: Carlucci, Santarsiero, Pecoraro , Licciardi;



Virtus Re Leone Policoro: A. Marta, Grandinetti(dal 15’ st D. Santarcangelo), Uggini, La Rocca, Larossa(dal 21’ Zangaro), A. Santarcangelo, Clementelli, Grieco, Stamerra, Stigliano(dal 5’ st Lofrano(dal 31’ Casarano)), Petragallo(dal 26’ st Maffei);


All.: Iannella;


A disp.: G. Marta;


Ammoniti: Clementelli, A. Marta;


Marcatori: 8’ pt Stamerra, 18' pt Stigliano, 18' st Lofrano, 23' st Lofrano;



Note


Spettatori: 30 circa;


Recuperi: 1’ pt, 2 ‘ st;



La Nuova del Sud di martedì 08/11/2011


Mario Quinto

lunedì 7 novembre 2011

Vittoria nel derby per l'Aurora Marconia. Un lampo di capitan Andreulli affonda il Ferrandina.

Solo una rete nel derby disputatosi al Comunale di Marconia, tra l’Aurora ed il Ferrandina. I padroni di casa, durante tutti i 90’, hanno prodotto una enorme mole di occasioni, che a volte per sfortuna a volte per imprecisione degli attaccanti, non sono state sfruttate al meglio, tranne quella che a 15 minuti dalla fine capitan Andreulli riesce a mettere in rete, regalando la vittoria alla sua squadra. Dunque, fin dall’inizio è l’Aurora Marconia a tenere in mano il pallino del gioco e già al 6’ Cappiello insediatosi in area manca incredibilmente il goal. Al 15’ uno due tra Cappiello ed Andreulli, che accentratosi calcia da fuori area, trovando la pronta risposta di Natale, che blocca la sfera. I padroni di casa macinano metri grazie all’estro di Legnante e contengono benissimo le offensive avversarie, per merito di un attento Giannini. Alla mezz’ora, l’Aurora fallisce un'altra nitida occasione da goal, con Moliterni, la cui mira è errata. Prima del riposo, il Ferrandina riesce a rompere il guscio affacciandosi dalle parti di D’Urso, che però in più di qualche occasione è costretto a compiere pregevoli interventi. Si va al riposo, quindi, con il punteggio fermo sullo 0 a 0. Fin dai primi minuti della ripresa, i padroni di casa riprendono il comando e continuano a costruire azioni da goal. Dopo 10’, Legnate fa viaggiare Cappiello, il cui cross viene intercettato da Moliterni, che di testa sfiora la traversa. Gli ospiti si svegliano e con Zizzamia sfiorano il vantaggio. Al 27’ Andreulli salta Lo Ponte e calcia a botta sicura, ma Natale non cede e sventa anche questa minaccia. Trascorrono solo 5 minuti e Andreulli sigla la tanto agognata rete del vantaggio. Il capitano marconese, con un lampo, folgora Natale, che in questa occasione non riesce ad opporsi. Giunge solo al 32’ st la rete dell’Aurora, che dopo molti tentativi andati a vuoto, con tenacia non si è persa d’animo, riuscendo a passare in vantaggio. Al 40’ il Ferrandina alla disperata ricerca del pareggio, produce una ottima azione. Dimucci imbecca Zizzamia, che da posizione favorevole colpisce la traversa. Da quel momento in poi l’Aurora si preoccupa di contenere le scorribande avversarie, gestendo il risultato fino al termine dei 3 minuti di recupero. Difficile vittoria ottenuta dagli uomini di mister Viola, che avrebbero dovuto essere più incisivi nel primo tempo, per riuscire a chiudere la pratica. Infine, i tre punti ottenuti risultano di fondamentale importanza, perché permettono agli jonici di rimanere arpionati a Controsenso PZ e Sporting Pignola.



Tabellino



Aurora Marconia: D’Urso, Falsone, Giannini, Bruno, Cifarelli, Gialdino, Legnante, Lobianco, Cappiello, Andreulli, Moliterni;



A disp: Parisi, Iannuzziello, Zaza, Labellarte, Colombo;



All.: Viola;




Ferrandina: Natale, Acito, Lo Ponte, Dimucci, Piero, Mastrangelo, Grieco, Zottoli, Gioia, D’Andria, Zizzamia;



All.: Mattei;



Arbitro: Antonio Salvatore (Picerno-Santarsia);



Marcatore: Andreulli 32’ st;



Note



Recuperi: 1’ pt e 3’ st;



Spettatori: 150 circa;



su LaNuova del Sud di lunedì 07/11/2011




Mario Quinto

giovedì 3 novembre 2011

Atletico Marconia ai nastri di partenza. Presidente Camardo:"Pronti all'esordio"

L’Atletico Marconia è pronta all’esordio. La nuova società del popoloso centro jonico, che quest’anno prenderà parte al campionato di Terza Categoria lucana è riuscita ad effettuare l’iscrizione entro il termine ordinatorio ed è pronta ad affrontare questa nuova avventura. Il sodalizio capeggiato dal laureando in giurisprudenza Cristian Camardo ha prodotto sforzi lodevoli, nel reclutare calciatori, al fine di costituire un squadra capace di competere in campionato e ben figurare nella nuova Coppa Provincia. La scelta del mister, adoperata in preambolo è stata diretta a cercare esperienza, nella persona di Rocco Morgante. “Fin dall’inizio abbiamo fatto una scelta precisa”- dichiara il Presidente - “che discende dalla voglia che questo giovane gruppo ha di crescere e raggiungere ottimi risultati, con tutta l’umiltà possibile. Il nostro gruppo è formato per lo più da ragazzi al di sotto dei 23 anni, ma che contiene anche calciatori di indubbia sapienza calcistica come Francesco Malvaso, Rosario Mele e Gianpiero Provenzano, che sicuramente garantiscono quella giusta quantità di esperienza, che in categorie come la Terza risulta fondamentale”. Dopo quaranta giorni di preparazione agli ordini del mister, finalmente domenica l’Atletico Marconia scenderà in campo. Il team di mister Morgante farà il suo esordio in trasferta contro il Montescaglioso e sarà una gara inedita, perché si affronteranno due delle compagini appena iscritte a Coppa e Campionato di Terza Categoria. Non sarà l’unica sfida tra matricole, alla quale si assisterà quest’anno, infatti, oltre a Marconia e Monte figurano altre nuove iscritte come Jonio Tursi, Conca D’Oro S.Giorgio e Nova Siri. Intanto i rossoblu durante la rituale amichevole del giovedì hanno battuto 6 a 2 i pari categoria dell’Italica Metaponto. Durante la gara si sono fortemente messi in evidenza, Muliero che ha siglato una doppietta e E. Quinto protagonista di una gara maschia ed autore di una splendida rete. “Non vedo l’ora che arrivi il giorno dell’esordio” - asserisce Camardo – “i ragazzi sono motivatissimi e come me bramano una grande voglia di giocare e lottare, per vincere e cercare in questo nostro primo anno di toglierci quante più soddisfazioni possibile.”



Mario Quinto

mercoledì 26 ottobre 2011

L'Esedra Marconia cade sotto i colpi dell'Eden Policoro. Oltre al tris di Celano a segno anche Faliero e l'ex Scattino.



L’Esedra Marconia cede il passo all’Eden Policoro, uscendo sconfitta da un incontro, che ha visto gli ospiti imporre il proprio gioco, per quasi tutta la gara. Scarsa convinzione è stata dimostrata dai padroni di casa, che non sono riusciti ad opporre la minima resistenza. Quella vista sabato scorso, nella quinta giornata del campionato di calcio a 5 serie C1, è stata solo la squadra alter-ego di quella che nelle prime uscite ha battuto con ottime prestazioni, il Circolo L’Alba e il MaraCanà. Le assenze di De Nittis e Settembrino sono pesanti e non è certo in quanto a freschezza, che si può sostituirle con La Musta e Petrovicci. Fin dai primi minuti la squadra di casa appare appannata, dopo pochi secondi, infatti, arriva la rete di Celano, che brucia tutti angolando il tiro alla perfezione. Di Lena è bersagliato continuamente, e in molte occasioni si rende protagonista di interventi spettacolari, ma nulla può al 10’, sulla punizione dal limite dell’area di Celano, che porta L’Eden al doppio vantaggio. Al 15’ fa il suo ingresso in campo, Faliero, nelle fila dell’Eden da quest’anno. Pochi minuti è il bomber marconese sale in cattedra, saltando facilmente Masiello e servendo un prezioso assist, all’ex di turno Scattino, che non esita un attimo a depositare in rete, il goal del 3 a 0 parziale. Ad inizio ripresa, l’Esedra sembra rientrare in partita, ma se da un lato, al 4’ st, Masiello accorcia le distanze, dall’altro Celano fa tripletta ristabilendo lo scarto di 3 reti. A metà ripresa, Giagni fa il bello ed il cattivo tempo. Al 10’, dopo un forcing esedrino, si appropria della palla e da posizione defilata trafigge Laviola, mentre dopo alcuni minuti, su un contropiede ospite, intercetta un passaggio, mettendo involontariamente la palla nella propria porta. L’Esedra quasi disorientato, abbandona la lontana speranza di una rimonta e sul finale subisce la rete del definitivo 6-2, messo a segno da Faliero.


Tabellino


Esedra Marconia: Di Lena, Giagni, Masiello, Grieco, Iannuzziello, Regina, La Musta, Petrovicci, Laviola, Gallitelli, Gesualdi;


Dirigente acc.: Venezia;


Eden Policoro: Laviola, Sergio, Diliberto, Guida, Faliero, Scattino, Spaggiari, Pitrelli, Celano, Lopatriello, Siemeone;
All.: Diliberto G.;


Arbitri: Acito e Galli;
Marcatori: Celano 3 (P), Faliero (P), Scattino (P), Giagni aut.(P), Giagni (M), Masiello (M);



Note


Spettatori: 50 circa;


Recuperi: 0’ pt, 1’ st;


su LaNuova del sud di mercoledì 26/10/2011


Mario Quinto

martedì 25 ottobre 2011

Re Leone Policoro sconfitto in casa. Al Rocco Perriello l'Asso Potenza conquista l'intera posta.



Sarebbe dovuto essere il giorno della verità per la Re Leone Policoro. I giovanissimi di mister Iannella, allo Stadio Rocco Perriello di Policoro, hanno sfidato l’Asso Potenza, che è riuscito però ad imporsi con il più classico dei risultati 2 a 0. Se il 2 a 0 zero finale sta molto largo all’Asso Potenza, certamente sta molto stretto alla Re Leone Policoro, che per il gioco espresso avrebbe meritato quantomeno il pareggio. Le squadre si sono affrontate viso aperto, i capovolgimenti di fronte hanno reso la gara gradevole alla vista del numeroso pubblico. Al 12’ si presentano davanti al portiere ospite, Lopatriello il cui tiro sibila alla destra del palo e Clementelli, che calcia tra le braccia del portiere. La reazione potentina produce un calcio di punizione dal limite, del quale si occupa Caivano. La battuta non è perfetta e Marta nel tentativo di bloccare la sfera, se la lascia scivolare dalle mani permettendo all’Asso Potenza di passare in vantaggio. La reazione del leoncini è asfissiante, l’Asso è occluso nella sua metà campo. Allo scadere della prima frazione di gara, Clementelli in rovesciata sfiora l’incrocio dei pali. Il primo tempo si conclude, con il grande rammarico della squadra di casa, per il mancato pareggio. Nella ripresa il copione è lo stesso: Asso Potenza schiacciato nella propria metà campo dalla Re leone, che è alla ricerca disperata del pareggio. Al 8’ st Lopatriello assiste divinamente Casarano, che fallisce incredibilmente una ghiotta occasione. Dopo alcuni minuti, l’attaccante policorese si ripete, calciando al lato a tu per tu con il portiere ospite. Al 26’ Clementelli lanciato da Santarcangelo A. calcia preciso pareggiando i conti, che vengono subito ristabiliti dal Signor Russo, che annulla per fuorigioco. Nei minuti di recupero, con un capovolgimento di fronte, l’Asso Potenza riesce a raddoppiare lo score e mettere al sicuro il risultato, grazie alla rete di Cirigliano. Dunque, sconfitta bruciante per i ragazzi di mister Iannella, che già da martedì cominceranno a lavorare in prospettiva del derby contro lo Scanzano, che si giocherà domenica mattina allo Stadio della Vittoria di Scanzano Jonico.


Tabellino


Re Leone Policoro: Marta, Stamerra, Larossa, Larocca, Uggini, Grieco, Clementelli (Santarcangelo D.), Santarcangelo A., Stigliano (Casarano), Lopatriello, Grandinetti;


All.: Iannella;


Asso Potenza: Scelzo, Muro, Rotunno, Cirigliano R., Petruzzi, Caivano, Santarsiero, Claps, Cirigliano M., Faraone, Giacummo;


All.: Santarsiero;


Marcatori: 29’ pt Caivano, 34’ st Cirigliano M.;


Arbitro: Russo;


Note


Spettatori: 80 circa;


Recuperi: 0’pt, 2’ st;


su LaNuova del sud di martedì 25/10/2011


Mario Quinto

lunedì 24 ottobre 2011

L'Aurora Marconia prende il volo. Nella vittoria contro il Real Irsina, grandi protagonisti il portiere D'Urso e il bomber Andreulli.



L’Aurora Marconia surclassa il Real Irsina, vincendo 3 a 1, e balza sola al comando della classifica del Campionato di Promozione. La disputa tra le due compagini è briosa, l’Aurora brama una gran voglia di tornare a conquistare i tre punti, dopo il pareggio rimediato a Santarcangelo domenica scorsa. Dopo pochi minuti dall’inizio, Moliterni con una splendida volè, riscalda i guantoni di Lolaioco, che blocca in due tempi. Al 10’ l’Aurora fallisce un occasione preziosa con Andreulli, che calcia incredibilmente al lato. L’assedio dei padroni di casa, costringe spesso i calciatori irsinesi al fallo, e quando Acito atterra Moliterni, il signor Votta non ha dubbi nel concedere il penalty. Sul dischetto si presenta Andrulli, che angola bene ed al 23’ porta in vantaggio i suoi. Al 37’ Moliterni fallisce una rigore in movimento, calciando tra le braccia di Lolaico. Nel secondo tempo il Real Irsina alza il ritmo, presentandosi a più riprese nella metà campo marconese. Fiorino ci prova dalla distanza, ma D’Urso è attento ed abbranca la sfera. Al 10’ Gammino in scivolata commette fallo su Bavaro. Calcio di rigore per l’Irsina, che può provare a rientrare in partita. Dagli undici metri Fiorino sfida D’Urso, che come di consueto, capta le intenzioni dell’attaccante e per la terza volta in questa stagione, devia in angolo il penalty. Moliterni macina kilometri sulla sua fascia di competenza, ma quando si presenta in area, non riesce mai a mettere la sfera in rete. Una giornata stregata per l’esterno, che al 20’ del secondo tempo, coglie la traversa da posizione favoreve. Al 29’ st Legnante riceve da Moliterni, si accentra e fa partire un destro morbido, che si insacca all’incrocio dei pali. Esordio con goal per il neoacquisto, il quale dopo pochi minuti fornisce un assist perfetto per l’accorrente Andreulli, che mette in rete il goal del 3 a 0, mettendo al sicuro il risultato. L’Irsina nonostante sia sotto di tre reti, tenta di rendere meno amara la sconfitta e ci prova al 33’ st con Varione, che apprestatosi in area marconese calcia potente, trovando D’Urso pronto ad opporsi. Stessa sorte non ha l’occasione costruita in seguito da Fiorino. Il traversone del centrocampista irsinese è preciso, per la testa di Bavaro, che con una stacco imponente trafigge l’incolpevole D’Urso. Dunque, distrazione finale per gli uomini di Viola, che comunque hanno offerto un bello spettacolo ed hanno pienamente meritato i tre punti. Dello stesso avviso è Mister Viola che a La Nuova ha commentato – “I ragazzi oggi sono stati quasi perfetti, per il semplice motivo che avrebbero dovuto chiudere la pratica già nel primo tempo, quando abbiamo fallito due nitide occasioni. Comunque, tutto sommato il successo è stato meritato, soprattutto grazie al nostro portiere che ancora una volta è riuscito ad impressionare tutti. La squadra ha girato bene, me in settimana lavoreremo per evitare distrazioni che oggi hanno rischiato di compromettere la partita”



Tabellino


Aurora Marconia: D’Urso, Falsone (dal 36’st Zaza), Giannini, Gammino, Cifarelli (dal 23’ st Lobianco), Protopapa, Gialdino, Legnante, Moliterni (dal 38’ st Moscara), Andreulli, Cappiello;


A disp.: Parisi, Bruno, Donadio, Colombo;


All.: Viola;


Real Irsina: Lolaico, Ventricelli (dal 34’ st Colavito), Acito, Troiano, Genco, Saracino, Varione, Morina, Bavaro, Fiorino, Mascellaro (dal 16’st Colamassaro);


A disp.: Ostuni, Decollantz, Noviello, Cataldi, Santomasi;


All.: Battista;


Marcatori: Andreulli 23’ pt e 35’ st, Legnante 29’ st, Bavaro 44’ st;


Arbitro: Votta (Mattatelli-Fantini);


Ammoniti: Gammino, Protopapa(AM), Acito (RI);



Note
Spettatori: 150 circa;


Recuperi: 0’pt, 4’ st;



su Lanuova del sud di lunedì 24/10/2011



Mario Quinto