giovedì 31 marzo 2011

Schiacciante vittoria nel derby per la Supermercati Sisa Marconia.

La Supermercati Sisa Marconia di coach De Pace passeggia a Bernalda contro la morbida e rinsecchita Camarda Volley e si aggiudica con merito il derby metapontino. 3-0 secco imposto alle bernaldesi, orfane per giunta delle carismatiche Teresa Pizzolla e Marianna Ricci, e mai concretamente in partita. Ospiti al top invece, con Annecca, capitano di lungo corso a dirigere la flotta marconese verso il porto della vittoria nel sentito derby che, per un bizzarro scherzo del fato, coincide con l’ultima gara della stagione. Dentro la Valente, la Panetta, le centrali Filomeno e Donato, e la Cosma con la Metidieri a chiudere il cerchio. Il derby è sempre una partita speciale e molto sentita e i due coach lo sanno. Le marconesi impongono sin dai primissimi secondi il loro ritmo tambureggiante alle padroni di casa, e rotto il ghiaccio con la consueta fase di studio, iniziano a schiaffeggiare animosamente palloni che risultano vincenti, andando a punti più delle avversarie, che soccombono di 5 punti. Nel secondo parziale, dopo una prima fase tutto sommato equilibrata, la formazione bernaldese presta il fianco alla pimpante Supermercati Sisa, che gioca vivacemente e si impone con un 16-25 senza attenuanti. La partita scivola via senza chissà quali acuti della compagine di casa, fino al terzo set. Le bernaldesi appaiono molto concentrate, consce che sbagliare l’approccio al parziale, significherebbe con buone chance perderlo, e conseguentemente perdere la gara. Finisce 21 a 25 per le ospiti, ma questo risultato non distoglie dalla buona prova difensiva bernaldese. Ottima prestazione della flotta marconese agli ordini dell’ammiraglio De Pace. Una prestazione super, pregna di significato perché arrivata proprio nel derby. Certo, vincere un derby è sempre bello, ma imporsi con una prestazione altisonante è sicuramente meglio. Le marconesi giocano un match diverso dal solito, con l’Annecca che lotta su ogni pallone e “morde” le avversarie, senza dar loro modo di pungere. Sprona le sue e le tiene concentrate per 3 set. Leader vero e talentuoso. Buona anche la prova della Panetta. Nelle poche volte in cui è stata seriamente interpellata, dato l’andazzo in discesa della partita, è stata perfetta e ha controllato magistralmente l’ordinaria amministrazione. La Supermercati Sisa non ha vinto il campionato, certo, ma ha avuto un’ulteriore certezza nel fine di stagione: la Valente, una baby fenomeno. E soprattutto un razzo, in grado di recuperare nel breve e nella lunga distanza. Una “signora” alzatrice, potenzialmente fortissima. Capitolo De Pace - Liguori. Per tutta la partita si è vista nei loro occhi e letta nel loro cuore quella scintilla di nostalgia e rammarico. Di nostalgia perché mancano eccome le vittorie ultra governate e lo stazionare nelle prime posizioni. Di rammarico perché davvero ci si poteva ridestare prima e cogliere frutti più buoni e maturi da quell’albero meraviglioso chiamato Volley.

Cristian Camardo

Nessun commento:

Posta un commento