mercoledì 27 aprile 2011

La scuola calcio Holly & Benji al Torneo per aspiranti calciatori di Torino. Bruno Agneta:"Esperienza formidabile"

Si è concluso il 25 Aprile a Torino il Torneo per aspiranti calciatori organizzato nell’ambito dei festeggiamenti per il cento cinquantenario dell’unificazione Italiana. Significativa è stata la partecipazione delle Scuole Calcio Holly e Benji di Marconia e Libertas di Bernalda che sono state insignite del non semplice compito di rappresentare degnamente il calcio Lucano sovra regionalmente. Alla risonante manifestazione sportiva torinese hanno partecipato la categoria dei ragazzi nati nel 2001 che si è guadagnata un ottimo 7° posto, e la categoria dei nati nel 2000, piazzatasi dodicesima. Occhi visibilmente rigogliosi di soddisfazione quelli di Bruno Agneta e Massimo Mastrogiulio che commentano: “Questa esperienza è stata davvero positiva e molto concreta parte perché ha dato a numerosi giovani la possibilità di confrontarsi e interagire con le variegate e diverse realtà calcistiche delle rispettive Regioni. I vari partecipanti – continuano estasiati dal momento - hanno saputo ben comportarsi, reagendo positivamente al lungo viaggio in pullman durato ben 14 ore. Giunti a Bardonecchia, un po’ di relax e poi tutti alla volta di Torino. Oltre al calcio però, abbiamo visitato molte delle bellezze storiche della città: dalla Mole Antonelliana, a Piazza Castello, transitando dal Museo di Gianduja per poi terminare e porre attenzione al Museo del Grande Torino dove tutti i ragazzi – e per la verità anche noi - sono rimasti stupefatti dagli avvenimenti narrati dalla guida, ripercorrenti le imprese calcistiche del Grande Torino sino alla catastrofe di Superga. Infine ci siamo beatamente dedicati allo shopping nello Juve Store, preso d’assalto da chi ha sempre tifato Juve e anche da chi si è improvvisato tale per l’occasione. La magia però è arrivata alla fine, come nelle favole, quando abbiamo concluso quella che per tutti resterà un’indimenticabile esperienza, seduti nei seggiolini delle tribune dell’Olimpico per assistere a Juventus-Catania. Abbiamo ammirato Del Piero, che oltre a infiammare il pubblico con la sua doppietta, ci ha fatto trepidare salutandoci da pochi metri. Questa esperienza – concludono - si è realizzata grazie ai ragazzi che si sono impegnati, ma specie grazie alla maiestatica collaborazione dei loro genitori meritano tutti i plausi di questo mondo. E infine un ringraziamento particolare va a Nicola Benedetto, che in ogni manifestazione è sempre presente”.




Cristian Camardo

Nessun commento:

Posta un commento