venerdì 13 maggio 2011

Il Policoro Heraclea all'ultimo appuntamento contro l'Avigliano davanti ai propri sostenitori.



Vincere. Questo è l’obiettivo che Valente ha posto ai suoi, chiamati a far bottino pieno contro l’Avigliano, per chiudere in bellezza una stagione già di per se fantastica, specie se considerata alla luce del primo, sterile e insoddisfacente trimestre, sotto la guida tecnica Viola. Dopo la sosta, il tecnico biancorossoazzurro, nella seduta di rifinitura, è parso orientato a confermare a grandi linee gli stessi uomini che firmarono il successo contro la Vultur due turni fa. Non fu certo un bel momento di sportività quel post gara con rissa e ben cinque espulsi, ma analizzando la prestazione del team, verrebbe da pensare che una squadra che vince, non si cambia. Squalificato Coretti dunque, nei pali probabilmente andrà Labriola. Davanti a lui, il capitano Nuzzi guiderà la difesa, fiancheggiato probabilmente da Sessa, Ripoli e Cospito. Frabetti e Cifarelli non dovrebbero scendere in campo dal 1’, ma saranno comunque a disposizione di Valente. La linea di centrocampo, infatti, dovrebbe essere composta da Oriolo, Saccente, Ferrara e Cappiello, mentre in avanti spazio ai giovani Ragazzo e Bruno. I granata si presentano al Perriello in formazione quasi tipo, puntando forte sul bomber Petilli. Si auspica una partita dinamica, vivace, arrembante, coi padroni di casa alla ricerca dell’ennesimo successo interno. Confezionata una squisitissima torta da suo arrivo, in quel freddo 10 dicembre scorso, al pasticcier Valente non resta che decorarla con una gustosa ciliegina.


Cristian Camardo

Nessun commento:

Posta un commento