lunedì 2 maggio 2011

Policoro Heraclea travolgente. Agganciato il settimo posto.

La Vultur è stata letteralmente spazzata via dal Policoro. Il differente gap tecnico tra le due formazioni si evidenzia in questo dato: nei 90’ sono ben otto le palle gol per i biancorossoazzurri. Non occasioni, situazioni pericolose, tiri flebili nello specchio, ma chance di primissima scelta per segnare. E i Valente boys ne fanno subito due in avvio di ripresa con Nuzzi al 1’ e Bruno al 5’ che da subito chiuderebbero i giochi contro una Vultur in 10, priva di Ciccarelli dal 35’ del primo tempo, ma i bianconeri alzano il capo e prendono le misure ai policoresi. Di Matteo fa parate ai confini del miracoloso e spesso e volentieri, si vede spuntare le punte policoresi in totale solitudine. Messa di fronte a una squadra forte e organizzata, la Vultur si rivela un bluff e i difensori perdono tutti, ma proprio tutti, gli uno contro uno. Anche nei movimenti collettivi, la Vultur è un disastro, lontana parente della squadra compatta e tatticamente disciplinata impostasi sulla Murese. La grande abilità del Policoro nel non dare punti di riferimento, fa il resto: tris di Ferrara al 79’ ma Talamo accorcia al 90’. Le danze si chiudono però col disastroso valzer del cartellino rosso, sventolato da Votta a Coretti, Pietragalla, Maiorino e Carretta per una zuffa scatenatasi nel post gara.




Tabellino


Policoro Heraclea: Coretti, Cospito, Ripoli, Frabetti (75’Oriolo), Nuzzi, Saccente, Savoia, Ferrara, Cifarelli (65’st Cappiello), Ragazzo (50’st Sessa), Bruno;

A disp.: Labriola, Affuso, Corizzo;


All.: Valente



Vultur Rionero: Di Matteo, Larotonda, Ciccarelli, Carretta,
Maiorino, Pietragalla, Argenti, Cicia, Scippo, Cammarota, Talamo;


A disp.: Sicuro, De Clemente, Cirillo, Callimo, Lovecchio;


All.: Camelia



Arbitro: Votta (Lapadula-Paolillo)


Marcatori: 1’st Nuzzi (P), 5’ st Bruno (P), 79’ Ferrara (P), Talamo (V) 90’;



Espulsi: Coretti (P) Ciccarelli (V) Pietragalla (V) Maiorino (V) Carretta (V)


Recuperi: 2’ pt ; 4’ st


Calci d’angolo: 3-3


Spettatori: 100 circa




Cristian Camardo

Nessun commento:

Posta un commento