lunedì 9 maggio 2011

Sagra del goal al comunale di Marconia. Il Borussia Marconia ne mette a segno uno in più della GR Valdiano e conquista i tre punti.

L’Eccellenza chiama, il Borussia risponde. Nel penultimo turno del massimo campionato regionale, i rossoblu battono 4-3 il Valdiano, mantenendosi quartultimi, a +1 sulla Vultur. La Pleiade rossoblu deve chiare risposte al suo campionato ricco di perché. Deve in primis rispondere alla Vultur, che sogna il sorpasso, et in secundis deve rispondere alla chiamata del penultimo treno salvezza. Per farlo, tridente. L’approccio alla gara dei borussiani però, non è quello giusto: al pronti, via il Valdiano va subito in gol con Puoli, che stacca magistralmente su corner di Chiariello e porta in vantaggio i suoi. La Pleiade rossoblu accusa il colpo ma si riorganizza bene, prende le misure agli avversari e fallisce il pareggio ben tre volte con Di Cecca, e al 35’ con Ragone, che si fa murare dall’ottimo Colombo. Poi Radesca vola a deviare in corner la staffilata di Zucccarelli dalla trequarti, ma nulla può subito dopo quando, su filtrante di Buono, Di Cecca sigla il pari con un sinistro chirurgico. A inizio ripresa Buono impiega soli 2 minuti per farsi notare, liberandosi di quel mostro sacro di Calandriello, ma il tiro lambisce il montante. Il film della partita comunque non cambia trama rispetto alla prima frazione di gioco perché quando il Borussia decide di accelerare e di far male, il Valdiano rischia tantissimo. Al 5’ Sabato, servito al bacio da Salerno, firma il vantaggio con una prodezza balistica che impietrisce Radesca. Trascorrono solo 60 secondi dal vantaggio rossoblu, e una manovra in fotocopia permette a Di Cecca di correre solo e felice verso Radesca e di siglare il facile tris. La reazione della compagine rosanero c'è ma il Borussia mostra di avere in mano la partita e di poterla controllare a piacimento. Gli ospiti cercano di superare la difesa rossoblu con traversoni dalla trequarti, ora di Pascuzzo, ora di Squillacioti, per la testa di Salamone o di Canonico, ma Salerno giganteggia e Garrammone controlla bene. Paradossalmente il pericolo più grosso per la Pleiade arriva al minuto 10’ da un innocuo fallo laterale, perché Chiariello guizza, brucia Cipriano e accorcia le distanze. E allora i rossoblu si rituffano in avanti alla ricerca del gol della sicurezza, ma inesorabilmente si scoprono al contropiede degli uomini di Masullo. Proprio da una micidiale ripartenza di Chiariello, arriva il gollazzo di Salamone, che dai 20 metri pennella un destro che Rondinone può solo ammirare. La 22.esima perla stagionale del bomber rosanero ammutolisce il Comunale, che assiste col cuore in gola il fine gara. Per due volte Di Cecca ha il pallone del poker, ma il mancino prima angola troppo il tiro su uscita di Radesca e poi, su spettacolare palla filtrante di Zuccarelli, mette fuori disturbato dal grande Giordano. Ci pensa allora Schiraldi con una bella zuccata in tuffo a riportare in avanti i padroni di casa, fino al triplice fischio di Burgi. Nonostante il finale in grande sofferenza, il Borussia compie una grande falcata verso la salvezza.




TABELLINO


BORUSSIA PLEIADE MARCONIA: Rondinone, Caramia, Salerno, Garrammone, Cipriano, Buono ( 36’ st Colombo), Zuccarelli, Miraglia, Ragone (38’ pt Schiraldi), Di Cecca, Sabato (15’ st Marchetti);



A disp.: Fuina, Carrera;



Dir. Acc.: Antonio Gioia




GR VALDIANO: Radesca, Colombo, Giordano, Calandriello (), De Luca ( 15’ st Esposito), Puoli (), Squillacioti, Pascuzzo (), Chiariello, Canonico ( 15’ st Polito), Salamone ( 36’ st Di Brizzi);



A disp.: Di Paola, Vita;



All.: Masullo




Arbitro: Burgi (Paolillo-Saporito)



Marcatori: 1’ pt Puoli (V), 45’ pt Di Cecca (B), 5’ st Sabato (B), 6’ st Di Cecca (B), 10’ st Chiariello (V), 28’ Salamone (V), 36’ st Schiraldi (B)



Ammoniti: Canonico (V), Ragone (B), Schiraldi (B)



NOTE




Recuperi: 2’ pt ; 2’ st



Calci d’angolo: 3-5



Spettatori: 60 circa




Cristian Camardo




Nessun commento:

Posta un commento