lunedì 26 settembre 2011

Aurora Marconia ed Aurora Tursi si elidono a vicenda. Gara tesa e ricca di cartellini.

Termina in parità lo sconto al vertice tra Aurora Marconia e l’Aurora Tursi. Le due compagini materane impattano con il punteggio di 1 a 1, offrendo a tratti buon calcio, ma peccando in molte occasioni in cui la gara è stata trasformata in una vera e propria caccia al cartellino. Impegnatissimo è stato, infatti, il Signor Cauzillo, non poche volte costretto a mettere mano al taschino. Il primo tempo è un inno alla noia, tranne qualche sporadica occasione, come quella capitata sul destro di Andreulli, che però si vede bloccare il tiro da Lo Basso. Il pallino del gioco è dei padroni di casa, ma la manovra staziona per lo più sulla trequarti avversaria, anche perché il Tursi si difende in maniera ordinata, concedendo di rado al Marconia, la possibilità di andare al tiro. Al 26’ Pasquale Moliterni viene espulso e lascia il Marconia in dieci, dopo aver rimediato due gialli nell’arco di altrettanti minuti. Al 34’ il Tursi tenta la reazione con Paparella, che da calcio piazzato sfiora la traversa. Si giunge al minuto 40, quando Andreulli ben innescato da Protopapa, si invola verso la porta avversaria, ma viene atterrato in area da Cataldo. Cauzillo non ha dubbi e concede il penalty, prima di mostrare il rosso al difensore tursitano autore del fallo. Andreulli trasforma in rete il calcio di rigore, portando i suoi in vantaggio, allo scadere della prima frazione di gara. Il secondo tempo prende una piega nervosa. La consapevolezza di essere in dieci, provoca in entrambe le compagini una reazione curiosa e la partita si trasforma in una battaglia. Cartellini gialli a volontà ed anche un rosso sventolato a Pierre Gialdino per gioco pericoloso. Con tutte queste interruzioni, risulta complicato costruire un azione degna di nota, ma l’Aurora Tursi ci riesce. Al 15’ del secondo tempo, in una mischia in area marconese, sbuca il piedino caldo di Sciancalepore che pareggia i conti. In seguito, il forcing tursitano è quasi incontenibile per la retroguardia di casa, che fatica a sventare le molteplici occasioni create da Paparella e Sciancalepore. Al 37’ Gialdino atterra Paparella in area. Rigore per il Tursi ed espulsione di Gialdino, che lascia la sua squadra in nove uomini. Dagli undici metri ci prova Paparella, ma Sasà D’Urso apre il manuale del calcio, e sfoderando un colpo di reni strepitoso, riesce a deviare in calcio d’angolo il tiro velenoso. Nei residui minuti di gara, l’Aurora Marconia si sbilancia in avanti alla ricerca del goal vittoria. Andreulli e Lambertini sono imprecisi sottoporta e la gara si chiude con un goal per parte. Le due Aurora cozzano tra loro, favorendo il sorpasso dello Sporting Pignola, che ha piegato in casa la pratica Santarcangiolese.




Tabellino



Aurora Marconia: D’Urso, Gammino(dal 28’ st Lambertini), Bruno, Chiruzzi (dal 39’ st Donadio), Lo Bianco, Protopapa, Cucina, Gialdino, Andreulli, Cappiello, Moliterni;



A disp: Parisi, Moliterni T., Labellarte;



All.: Viola;



Aurora Tursi: Lo Basso, Lucarelli (dal 39’ st Miraglia), Digno, Belviso, Cataldo, Magrone, Airoldi (dal 42’ pt Manfredi), Fortuna, Paparella, Sciancalepore, De Bari;



A disp: Crocco, Libone, Aurelio, Di Tullio, Ciaglia;



All.: Pitrelli;




Terna arbitrale: Marco Gerando Cauzillo di Potenza (Macrì e Collocola di Bernalda)



Marcatori: Andreulli 41’ pt; Sciancalepore 15’ st;



Ammoniti: Protopapa (M), Miraglia (T), Sciancalepore (T), Magrone(T), Moliterni (M), Gialdino (M);
Espulsi: Moliterni (M), Gialdino (M), Cataldo (T);



Note



Recuperi: 1’ pt; 3’ st;
Spettatori: 200 circa;




su LaNuova del sud di lunedì 26/09/2011



Mario Quinto

Nessun commento:

Posta un commento