lunedì 5 settembre 2011

Una qualificazione di misura. L'Aurora Marconia si fa valere ma Scarfone regala il passaggio del turno al Pisticci.

Il Pisticci conquista la qualificazione al secondo turno di Coppa Italia Basilicata, battendo di misura i cugini dell’Aurora. Causa l’indisponibilità dello Stadio Gaetano Michetti, si rigioca allo Stadio Comunale di Marconia. Pino Viola persevera con il suo 4-3-3, cambiando solo Colombo con il neoacquisto Fabio Andreulli, rispetto alla formazione schierata all’andata. Nella prima parte di gara l’Aurora mostra sprazzi di bel gioco, con Andreulli che dispensa passaggi smarcanti ai suoi compagni, i quali in più di un occasione falliscono le conclusioni a rete. Ci prova prima Lambertini, con una spettacolare volè e poi Cappiello, con un tiro dal limite, ma Rondinone intercetta agevolmente entrambe le conclusioni. Al 32’ l’occasione d’oro capita sul mancino di Andreulli, che nel tentativo di portarsi la palla sul piede preferito, viene anticipato da Armento. Termina senza reti un primo tempo in cui i marconesi hanno dettato il ritmo, andando più volte vicini al vantaggio. La seconda frazione di gara ha inizio con il Pisticci, che cambia marcia. L’atteggiamento offensivo dei gialloblù, mette in imbarazzo la difesa marconese, che in alcune occasioni si fa cogliere impreparata. Al 10’ il baby Masiello si incunea tra Protopapa e Cocina, ma conclude debolmente verso la porta difesa da D’Urso. Pochi minuti più tardi, Agneta combina con Masiello, la cui conclusione è deviata sopra la traversa. Nasce dal corner successivo l’occasione che da la svolta alla gara. Al 17’ nel tentare l’uscita, l’estremo difensore marconese, atterra Scarfone. Il Signor Martinelli indica il discetto e sancisce con un giallo D’Urso reo di aver commesso il fallo da rigore. Si occupa della battuta lo stesso Scarfone, che dagli undici metri, mette a rete senza problemi. Dopo il goal del vantaggi pisticcese, la gara sale di tono. Al 22’ Chiruzzi serve Andreulli, che incrocia ottimamente ma stringe troppo la traiettoria della sfera, che sfiora il palo alla sinistra di Rondinone. L’ex Juve Stabia Andreulli ci prova anche da calcio piazzato, ma la conclusione è deviata in corner. Sul capovolgimento di fronte, Masiello si porta sull’out di destra e serve ad Agneta un assist goloso. L’attaccante pisticcese colpisce al volo, ma trova la pronta reazione di D’Urso, che blocca in due tempi. Al 40’ l’under D’Onofrio ci prova dal limite, ma la conclusione rasenta il palo. Al 45’ doccia anticipata per Andreulli, che riceve il suo secondo giallo, per aver rivolto qualche parola di troppo all’arbitro. Termina dopo sei noiosi minuti di recupero una gara che nessuna delle due formazioni ha meritato di vincere, ma che il Pisticci ha portato a casa conquistando la qualificazione al secondo turno.











Tabellino



Aurora Marconia: D’Urso, Bello, Chiruzzi, Lobianco, Gammino, Cucina, Protopapa, Gialdino(40’ Moliterni), Cappiello, Lambertini, Andreulli;



A disp: Parisi, Donadio, Scialpi, Colombo;



Allenatore: Viola;



C.S.Pisticci: Rondinone, Lucarelli(5’ pt Scarfone), Salerno, Visconti, Armento, Gambino, Masiello, Moro(32’ st Iannuzziello), Schena(25’ st D’Onofrio), Agneta, Martemucci;



A disp: Clementelli, Barbalinardo;



Allenatore: Fortunato;



Marcatore: Scarfone (R)18' st;+



Arbitro: Pasquale Martinelli;

Ammoniti: Salerno(P), Protopapa(M), D’Urso(M), Andreulli(M);



Espulso: Andreulli per proteste;

Note
Recuperi: 1’ pt, 6’ st;



Spettatori: 200 circa;




su LaNuova del sud di oggi 05/09/2011




Mario Quinto

Nessun commento:

Posta un commento