mercoledì 26 ottobre 2011

L'Esedra Marconia cade sotto i colpi dell'Eden Policoro. Oltre al tris di Celano a segno anche Faliero e l'ex Scattino.



L’Esedra Marconia cede il passo all’Eden Policoro, uscendo sconfitta da un incontro, che ha visto gli ospiti imporre il proprio gioco, per quasi tutta la gara. Scarsa convinzione è stata dimostrata dai padroni di casa, che non sono riusciti ad opporre la minima resistenza. Quella vista sabato scorso, nella quinta giornata del campionato di calcio a 5 serie C1, è stata solo la squadra alter-ego di quella che nelle prime uscite ha battuto con ottime prestazioni, il Circolo L’Alba e il MaraCanà. Le assenze di De Nittis e Settembrino sono pesanti e non è certo in quanto a freschezza, che si può sostituirle con La Musta e Petrovicci. Fin dai primi minuti la squadra di casa appare appannata, dopo pochi secondi, infatti, arriva la rete di Celano, che brucia tutti angolando il tiro alla perfezione. Di Lena è bersagliato continuamente, e in molte occasioni si rende protagonista di interventi spettacolari, ma nulla può al 10’, sulla punizione dal limite dell’area di Celano, che porta L’Eden al doppio vantaggio. Al 15’ fa il suo ingresso in campo, Faliero, nelle fila dell’Eden da quest’anno. Pochi minuti è il bomber marconese sale in cattedra, saltando facilmente Masiello e servendo un prezioso assist, all’ex di turno Scattino, che non esita un attimo a depositare in rete, il goal del 3 a 0 parziale. Ad inizio ripresa, l’Esedra sembra rientrare in partita, ma se da un lato, al 4’ st, Masiello accorcia le distanze, dall’altro Celano fa tripletta ristabilendo lo scarto di 3 reti. A metà ripresa, Giagni fa il bello ed il cattivo tempo. Al 10’, dopo un forcing esedrino, si appropria della palla e da posizione defilata trafigge Laviola, mentre dopo alcuni minuti, su un contropiede ospite, intercetta un passaggio, mettendo involontariamente la palla nella propria porta. L’Esedra quasi disorientato, abbandona la lontana speranza di una rimonta e sul finale subisce la rete del definitivo 6-2, messo a segno da Faliero.


Tabellino


Esedra Marconia: Di Lena, Giagni, Masiello, Grieco, Iannuzziello, Regina, La Musta, Petrovicci, Laviola, Gallitelli, Gesualdi;


Dirigente acc.: Venezia;


Eden Policoro: Laviola, Sergio, Diliberto, Guida, Faliero, Scattino, Spaggiari, Pitrelli, Celano, Lopatriello, Siemeone;
All.: Diliberto G.;


Arbitri: Acito e Galli;
Marcatori: Celano 3 (P), Faliero (P), Scattino (P), Giagni aut.(P), Giagni (M), Masiello (M);



Note


Spettatori: 50 circa;


Recuperi: 0’ pt, 1’ st;


su LaNuova del sud di mercoledì 26/10/2011


Mario Quinto

martedì 25 ottobre 2011

Re Leone Policoro sconfitto in casa. Al Rocco Perriello l'Asso Potenza conquista l'intera posta.



Sarebbe dovuto essere il giorno della verità per la Re Leone Policoro. I giovanissimi di mister Iannella, allo Stadio Rocco Perriello di Policoro, hanno sfidato l’Asso Potenza, che è riuscito però ad imporsi con il più classico dei risultati 2 a 0. Se il 2 a 0 zero finale sta molto largo all’Asso Potenza, certamente sta molto stretto alla Re Leone Policoro, che per il gioco espresso avrebbe meritato quantomeno il pareggio. Le squadre si sono affrontate viso aperto, i capovolgimenti di fronte hanno reso la gara gradevole alla vista del numeroso pubblico. Al 12’ si presentano davanti al portiere ospite, Lopatriello il cui tiro sibila alla destra del palo e Clementelli, che calcia tra le braccia del portiere. La reazione potentina produce un calcio di punizione dal limite, del quale si occupa Caivano. La battuta non è perfetta e Marta nel tentativo di bloccare la sfera, se la lascia scivolare dalle mani permettendo all’Asso Potenza di passare in vantaggio. La reazione del leoncini è asfissiante, l’Asso è occluso nella sua metà campo. Allo scadere della prima frazione di gara, Clementelli in rovesciata sfiora l’incrocio dei pali. Il primo tempo si conclude, con il grande rammarico della squadra di casa, per il mancato pareggio. Nella ripresa il copione è lo stesso: Asso Potenza schiacciato nella propria metà campo dalla Re leone, che è alla ricerca disperata del pareggio. Al 8’ st Lopatriello assiste divinamente Casarano, che fallisce incredibilmente una ghiotta occasione. Dopo alcuni minuti, l’attaccante policorese si ripete, calciando al lato a tu per tu con il portiere ospite. Al 26’ Clementelli lanciato da Santarcangelo A. calcia preciso pareggiando i conti, che vengono subito ristabiliti dal Signor Russo, che annulla per fuorigioco. Nei minuti di recupero, con un capovolgimento di fronte, l’Asso Potenza riesce a raddoppiare lo score e mettere al sicuro il risultato, grazie alla rete di Cirigliano. Dunque, sconfitta bruciante per i ragazzi di mister Iannella, che già da martedì cominceranno a lavorare in prospettiva del derby contro lo Scanzano, che si giocherà domenica mattina allo Stadio della Vittoria di Scanzano Jonico.


Tabellino


Re Leone Policoro: Marta, Stamerra, Larossa, Larocca, Uggini, Grieco, Clementelli (Santarcangelo D.), Santarcangelo A., Stigliano (Casarano), Lopatriello, Grandinetti;


All.: Iannella;


Asso Potenza: Scelzo, Muro, Rotunno, Cirigliano R., Petruzzi, Caivano, Santarsiero, Claps, Cirigliano M., Faraone, Giacummo;


All.: Santarsiero;


Marcatori: 29’ pt Caivano, 34’ st Cirigliano M.;


Arbitro: Russo;


Note


Spettatori: 80 circa;


Recuperi: 0’pt, 2’ st;


su LaNuova del sud di martedì 25/10/2011


Mario Quinto

lunedì 24 ottobre 2011

L'Aurora Marconia prende il volo. Nella vittoria contro il Real Irsina, grandi protagonisti il portiere D'Urso e il bomber Andreulli.



L’Aurora Marconia surclassa il Real Irsina, vincendo 3 a 1, e balza sola al comando della classifica del Campionato di Promozione. La disputa tra le due compagini è briosa, l’Aurora brama una gran voglia di tornare a conquistare i tre punti, dopo il pareggio rimediato a Santarcangelo domenica scorsa. Dopo pochi minuti dall’inizio, Moliterni con una splendida volè, riscalda i guantoni di Lolaioco, che blocca in due tempi. Al 10’ l’Aurora fallisce un occasione preziosa con Andreulli, che calcia incredibilmente al lato. L’assedio dei padroni di casa, costringe spesso i calciatori irsinesi al fallo, e quando Acito atterra Moliterni, il signor Votta non ha dubbi nel concedere il penalty. Sul dischetto si presenta Andrulli, che angola bene ed al 23’ porta in vantaggio i suoi. Al 37’ Moliterni fallisce una rigore in movimento, calciando tra le braccia di Lolaico. Nel secondo tempo il Real Irsina alza il ritmo, presentandosi a più riprese nella metà campo marconese. Fiorino ci prova dalla distanza, ma D’Urso è attento ed abbranca la sfera. Al 10’ Gammino in scivolata commette fallo su Bavaro. Calcio di rigore per l’Irsina, che può provare a rientrare in partita. Dagli undici metri Fiorino sfida D’Urso, che come di consueto, capta le intenzioni dell’attaccante e per la terza volta in questa stagione, devia in angolo il penalty. Moliterni macina kilometri sulla sua fascia di competenza, ma quando si presenta in area, non riesce mai a mettere la sfera in rete. Una giornata stregata per l’esterno, che al 20’ del secondo tempo, coglie la traversa da posizione favoreve. Al 29’ st Legnante riceve da Moliterni, si accentra e fa partire un destro morbido, che si insacca all’incrocio dei pali. Esordio con goal per il neoacquisto, il quale dopo pochi minuti fornisce un assist perfetto per l’accorrente Andreulli, che mette in rete il goal del 3 a 0, mettendo al sicuro il risultato. L’Irsina nonostante sia sotto di tre reti, tenta di rendere meno amara la sconfitta e ci prova al 33’ st con Varione, che apprestatosi in area marconese calcia potente, trovando D’Urso pronto ad opporsi. Stessa sorte non ha l’occasione costruita in seguito da Fiorino. Il traversone del centrocampista irsinese è preciso, per la testa di Bavaro, che con una stacco imponente trafigge l’incolpevole D’Urso. Dunque, distrazione finale per gli uomini di Viola, che comunque hanno offerto un bello spettacolo ed hanno pienamente meritato i tre punti. Dello stesso avviso è Mister Viola che a La Nuova ha commentato – “I ragazzi oggi sono stati quasi perfetti, per il semplice motivo che avrebbero dovuto chiudere la pratica già nel primo tempo, quando abbiamo fallito due nitide occasioni. Comunque, tutto sommato il successo è stato meritato, soprattutto grazie al nostro portiere che ancora una volta è riuscito ad impressionare tutti. La squadra ha girato bene, me in settimana lavoreremo per evitare distrazioni che oggi hanno rischiato di compromettere la partita”



Tabellino


Aurora Marconia: D’Urso, Falsone (dal 36’st Zaza), Giannini, Gammino, Cifarelli (dal 23’ st Lobianco), Protopapa, Gialdino, Legnante, Moliterni (dal 38’ st Moscara), Andreulli, Cappiello;


A disp.: Parisi, Bruno, Donadio, Colombo;


All.: Viola;


Real Irsina: Lolaico, Ventricelli (dal 34’ st Colavito), Acito, Troiano, Genco, Saracino, Varione, Morina, Bavaro, Fiorino, Mascellaro (dal 16’st Colamassaro);


A disp.: Ostuni, Decollantz, Noviello, Cataldi, Santomasi;


All.: Battista;


Marcatori: Andreulli 23’ pt e 35’ st, Legnante 29’ st, Bavaro 44’ st;


Arbitro: Votta (Mattatelli-Fantini);


Ammoniti: Gammino, Protopapa(AM), Acito (RI);



Note
Spettatori: 150 circa;


Recuperi: 0’pt, 4’ st;



su Lanuova del sud di lunedì 24/10/2011



Mario Quinto

mercoledì 19 ottobre 2011

Virtus Re Leone come un rullo compressore. Trasferta vittoriosa a Potenza contro la Dedalo Shaolin.

La vittoria ottenuta sabato 8, contro il Santamaria Potenza, non ha appagato la fame di vittoria della Re Leone Policoro. La squadra di mister Iannella, stende al tappeto anche la corazzata della Dedalo Shaolin Potenza, imponendosi per 2 reti a 1. La gara è stata equilibrata, con belle combinazioni da una parte e dall’altra, che hanno divertito il pubblico numeroso. La prima occasione si registra al 10’, quando Lopatriello recupera palla centrocampo e dopo un coast to coast verso la porta avversaria, si vede negare il goal da Tancredi, che salva sulla linea. Il Dedalo si fa vivo con Gerardi, ma il portiere ospite Donadio è attento e blocca la sfera in due tempi. Alla mezzora Lopatriello, in grande spolvero, ci prova da calcio piazzato, ma il portiere avversario sventa il pericolo. L’esterno sinistro marconese ci riprova ed al terzo tentativo va in rete. Al 32’ il fallo laterale di Larossa si trasforma in un perfetto assist per Lopatriello, che dopo aver saltato Tancredi, con un preciso diagonale porta in vantaggio la Re Leone, che chiude il primo tempo in vantaggio. Al 5’ del secondo tempo, i padroni di casa trovano il pareggio con Cinefra, che beffa Donadio con un preciso calcio piazzato dal limite. Al 15’ un entrata scorretta su Larossa, costringe il terzino marconese ad abbandonare il campo sanguinante. Cinque minuti più tardi, la Dedalo alla ricerca del goal vittoria, tenta ancora da calcio piazzato con Esposito, ma il subentrato Marta, fa buona guardia. In zona cesarini, giunge il goal del definitivo vantaggio policorese. Il neo entrato Casarano arpiona la palla a centrocampo e fa viaggiare Lopatriello, il quale dopo una rapida percussione sulla fascia sinistra mette al centro per il neoentrato Damiano Santarcangelo, che senza troppi complimenti mette a segno il goal vittoria. Dopo quattro minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine dell’incontro. La Vistus Re Leone porta a casa 3 punti importantissimi, grazie al grande carattere dei ragazzi di mister Iannella, che con questo risultato si portano al comando della classifica del campionato Giovanissimi Regionali.



Tabellino


United Dedalo Shaolin PZ: Brindisi, Pippa(Manicone), Tancredi, Cinefra, Avena, Sabatino, De Angelis, Esposito, Diamante(Romano), Pasiro, Gerardi(D’Andrea);



Virtus Re Leone Policoro: Donadio(Marta), Stamerra, Larossa, La Rocca, Grieco, Uggini, Clementelli, Santarcangelo A.(Casarano), Stigliano(Santarcangelo D.), Petragallo, Lopatriello;



Marcatori: Lopatriello 32’ pt, Cinefra 5’ st, D. Santarcangelo 35’ st;



Note


Spettatori: 50 circa;


Recuperi: 1’ pt e 4’ st;



su LaNuova del Sud del 18/10/2011


Mario Quinto

martedì 11 ottobre 2011

L'Esedra Marconia bissa. Seconda vittoria consecutiva contro il MaraCanà.



L’Esedra Marconia vola sulle ali di un importantissimo entusiasmo. La seconda partita consecutiva giocata in casa, sabato appena trascorso, frutta la seconda vittoria ed incrementa a sei i punti conquistati in queste prime tre giornate, della regular season C1 di calcio a 5. Gli uomini di mister Silletti peccano però di un approccio alla gara al quanto blando. La prima frazione di gioco è, infatti, dominata dai potentini, che si destreggiano egregiamente, ostentando indiscusse doti tecniche ed andando a rete, con Luigi Montano all’ottavo minuto. L’Esedra attutisce la scossa, ma continua a subire i fraseggi ubriacanti degli avversari. Di Lena si esalta, compiendo ottime parate su De Bonis e Pecora. Il Maracanà continua imperterrito ad imbastire manovre, mirate alla ricerca del raddoppio. Al 12’ arriva il raddoppio potentino, messo a segno da Beneduce, che sfrutta bene l’ottimo assist fornitogli da Sabia. Sotto di due reti i padroni di casa abbozzano una reazione. Proprio allo scadere, infatti, in azione di contropiede, riescono con Masiello ad accorciare le distanze. Ha inizio la ripresa, con l’Esedra Marconia, alla ricerca del pari. Mister Silletti inserisce Grieco, per dare più sostanza in mezzo al campo. La scelta si rivela azzeccata, perché il centrale recupera un ottima palla e la serve a Settembrino, il quale dopo aver saltato agevolmente De Bonis, mette a rete il goal del 2 a 2. Pochi minuti e Masiello porta in vantaggio i suoi. È splendida la giocata, con la quale l’esterno esedrino si porta al tiro, che fulmina l’estremo ospite Gallo. Due minuti più tardi Iannuzziello serve divinamente Giagni, che deve solo spingere la palla oltre la linea di porta, per il temporaneo 4 a 2. In grande spolvero Masiello, fornisce prova di grande carattere anche nell’azione successiva, quando estrapola la palla dai piedi di Pecora e di sinistro segna, portando a il risultato sul 5 a 2. Gli ospiti si risvegliano e Montano accorcia le distanze, con un bel tiro dal limite. Masiello ne ha ancora, al 18’ va via in velocità e con un perfetto diagonale trafigge il portiere ospite, siglando il suo quarto centro della gara. Quando mancano 5 minuti al termine Luca Montano, con una segnatura spettacolare, riesce a dare speranze ai suoi per una rimonta quasi possibile. Solo allo scadere, però, arriva la terza rete di Luigi Montano, che porta il risultato sul 6-5 finale. L’Esedra Marconia conquista la seconda vittoria consecutiva, che costituisce una fondamentale base di morale e grinta, che si riveleranno importanti, nel prosieguo dell’arduo campionato di serie C1.


Tabellino

Esedra Marconia: Di Lena, Giagni, Iannuziello, Masiello, De Nittis, Regina, Grieco, Laviola, Settembrino;


All.: Silletti;


Mara Canà Sport Village: Gallo, Montano Luigi, Via, Barbarito, Sabio, D’Angola, Beneduce, Pecora, Montano Luca, De Bonis, Rocca, Giordano;


All.: Giuzio;


Arbitri: Papapietro – Fantini;


Marcatori: 4 Masiello (E), Settembrino (E), Giagni (E), 3 Montano L. (M), Beneduce (M), Montano L. (M);


Note


Recuperi: 1’ pt, 2’ st;


Spettatori: 50 circa;



su LaNuova del sud del 12/10/2011


Mario Quinto

domenica 9 ottobre 2011

L'Aurora Marconia torna alla vittoria. Capitan Andreulli ancora decisivo.

L’Aurora Marconia torna a vincere. La squadra azzurro blu reduce dal pareggio di Pescopagano, conquista tre punti fondamentali contro un Real Potenza giunto al Comunale di Marconia con gli uomini contati. La gara non è certo spettacolare, le due squadre appaiono abbastanza limitate negli schemi tattici, che certamente non vengono agevolati da un forte vento, che soffiando ortogonalmente al campo, rende difficoltosa la manovra. Tra le due compagini, la più concreta risulta essere quella di casa, che nell’arco del primo tempo costruisce alcune ottime occasioni da rete, creando i presupposti per andare a rete. A metà primo tempo, Gammino, il migliore dei marconesi quest’oggi, fornisce un assist ad Andreulli, che ben appostato in area, arpiona la palla e la mette a rete, spiazzando l’estremo difensore ospite. Solo agli sgoccioli del primo tempo, il Real Potenza accenna una reazione. Ci provano Tolve e Fringuello, ma D’Urso è attento e in entrambe le occasioni riesce a salvare il risultato. Al 38’ Nardiello salta Falsone ed apprestandosi al tiro viene atterrato irregolarmente da Giannini. Il Signor Rossano concede il rigore e redarguisce verbalmente, il difensore marconese autore del fallo. Si occupa della battuta Rapolla, ma la conclusione viene deviata in corner da Sasà D’Urso, che bissa il miracolo dal dischetto effettuato due settimane fa contro l’Aurora Tursi. Dunque, l’Aurora Marconia riesce ad andare al riposo in vantaggio, grazie al prodigio del suo estremo difensore. Nel secondo tempo, i padroni di casa tentano di rimpinguare lo score e mettere al tappeto la pratica Real Potenza. Il reparto avanzato trascinato da bomber Andreulli, va alla costante ricerca del goal del raddoppio. Al 62’ proprio il capitano marconese, dopo aver saltato Deluca, calcia a botta sicura, ma Pirolo si oppone. Cinque minuti più tardi, Protopapa ci prova direttamente da calcio piazzato, sfiorando il palo alla destra del portiere. Al 86’ ottima combinazione tra Gammino e Protopapa. Il terzino policorese mette al centro per Falsone, che da posizione favorevolissima, svirgola incredibilmente. Trascorsi i due minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine dell’incontro. L’Aurora conquista tre punti fondamentali, soprattutto grazie all’autore del goal Fabiolino Andreulli ed il pararigori Salvatore D’Urso, che costituiscono un connubio fondamentale, per l’economia della squadra. Anche se arrivata di misura, la vittoria di oggi ridà una forte iniezione di fiducia alla squadra, che si ritrova sola al comando della classifica, anche se il Pignola dovrà riprendere la gara contro il Rotondella, sospesa a causa dell’infortunio dell’arbitro, con i pignolesi in vantaggio di un goal.




Tabellino


Aurora Marconia: D’Urso, Gammino, Bruno, Giannini, Falsone, Lobianco(dal 37’ st Cifarelli), Protopapa, Gialdino(dal 30’ st Chiruzzi), Cappiello, Andreulli, Moliterni;


A disp.: Parisi, Iannuzziello, Labellarte, Donadio;


All.: Viola;


Real Potenza: Pirolo, Sarubbo, Bochicchio, Deluca, Rapolla, Iacullo, Fringuello, D’Amelio, Ditrana, Tolve, Nardiello(dal 14’ st Abriola);


All.: Bardi squalificato;


Arbitro: Rossano di Matera (Capolupo, Pecoraro);


Marcatori: 22’ pt Andreulli;


Ammoniti: D’Urso;




Note


Recuperi: 1’ pt, 2’ st;


Spettatori: 100 circa;


su LaNuova del sud di oggi 10/10/2011

Mario Quinto