giovedì 8 dicembre 2011

L'Atletico Marconia espugna Matera. Al XXI Settembre i rossoblu conquistano l'intera posta.

Nel quarto turno del girone materano di Terza Categoria Lucana, l’Atletico Marconia del Presidente Camardo torna a sorridere. La squadra rossoblu, infatti, dopo aver incassato, nella scorsa giornata, un sonoro 3 a 0 casalingo dal Nova Siri, come la fenice è riuscita nell’impresa di risorgere, battendo al XXI Settembre l’ F.C. Matera. I padroni di casa, però, hanno venduto cara la pelle, portandosi in vantaggio per ben due volte. Già al 12’ infatti, bomber D’Adamo, usufruendo di un indecisione difensiva degli ospiti, sbuca e mette a segno il vantaggio. Nei primi 45’ il Marconia sembra non esserci.
L’unica azione degna di nota è quella del pari, realizzato su palla inattiva. D’Onofrio, dalla trequarti, batte un calcio piazzato telecomandato sulla testa di Gatto, che al 23’ ristabilisce le distanze. Dopo di ciò, solo Matera in campo. Il blasone dei vari Tataranni, Nicoletti, Adorisio è lampante ed i giovani di belle speranze come La Fiosca e Carbone non sono da meno.
La retroguardia ospite regge, ma sfortunata al 31’ si ritrova nuovamente in svantaggio a causa di un’autorete di Carella, che nel tentativo di appoggiare in corner un traversone pericoloso, fa palo goal e beffa l’incolpevole Mele. Dunque, il Matera conquista nuovamente il vantaggio, andando al riposo sul 2 a 1.
Ad inizio ripresa Morgante cambia le carte in tavola. Fuori uno spento Guadagno per Melfi, e dentro Muliero al posto dell’acciaccato Camardella. I rossoblu ringalluzziti, cominciano a costruire azioni da gioco. D’Onofrio protetto da Melfi, si scrolla di dosso Tataranni ed ha quindi maggiori possibilità di proporsi in attacco. Il neo ingaggiato Colombo, se la spassa sulla fascia di competenza. E proprio dopo una bella combinazione a centrocampo, che la palla giunge a Muliero, il quale all’ 11’dopo aver saltato La Fiasca appoggia in rete, ristabilendo le distanze. I rossoblu appaiono più frizzanti e in molte occasioni creano i presupposti per portarsi in vantaggio. Al 34’ infatti su un lancio di Martino, si avventa D’Onofrio, che con un colpo al volo beffa La Fiasca e sigla il memorabile goal vittoria per i rossoblu, che regala all’Atletico Marconia la gioia di una vittoria storica. Grande merito, per l’importantissima vittoria ottenuta va a tutta la squadra, che è riuscita ad espugnare uno stadio cosi importante contro una squadra dall’indiscusso valore calcistico. Il team di mister Morgante riconquista la leadership e si conferma, dunque, squadra da trasferta avendo conquistato 6 dei 9 punti fuori dalle mura amiche. Non resta aspettarsi, quindi, che i punti arrivino anche in casa, creando concreti presupposti per ambire ad ottenere ottimi risultati.












Tabellino




F.C.Matera: La Fiosca, F. Nicoletti, D’Amelio, Tataranni, Onofrio, R. Nicoletti, Domenichiello (dal 33’ st Paolicelli), Adorisio (27’ pt Masciandaro), D’Adamo, Andriotti, Carbone;



A disp.: Cimarrusti, Miglionico, Festa, Misciagna;



All.: Salvatore;




Atletico Marconia: Mele, Hachimi(dal 45’ st Quinto), Abbruzzese, Carella, Franchini, D’Onofrio, Guadagno (dal 1’ st Melfi), Camardella (dal 39’ pt Muliero), Gatto (dal 24’ st D’Amore), Martino, Colombo;



A disp.: Calandriello, M. Tedesco, Manni;



All.: Morgante;



Arbitro: Montemurro di Matera;



Marcatori: D'Adamo 12' pt, 23' pt Gatto, 31' pt aut. Carella, 11' st Muliero, 34' st D'Onofrio;

Ammoniti: Tataranni, Onofrio(MT), Colombo, D’Onofrio(M);




Note






Recuperi: 2’ pt, 4’ st;
Spettatori: 300 circa;




su La Nuova del sud del 09/12/2011



Mario Quinto

Nessun commento:

Posta un commento