mercoledì 29 febbraio 2012

Il Real Pignola rapina il Taddei Stadium. Esedra Marconia sconfitto 6-4.



Per il diciannovesimo turno della serie C1 di calcio a 5, sabato scorso, sul sintetico del Circolo Tennis Marconia, si sono affrontate l’Esedra di mister Venezia ed il Real Pignola. Entrambe le compagini giacendo in zone di classifica abbastanza tranquille hanno adoperato un parziale turn-over, che comunque non ha disatteso le aspettative in quanto a spettacolo. Dopo pochi minuti dal fischio d’inizio, Grieco e De Nittis siglano il doppio vantaggio per i padroni di casa, entrambi grazie alla preziosa assistenza del nuovo acquisto Benedetto. Dopo un iniziale predominio rosanero, i pignolesi tentano il contrattacco. La risposta degli ospiti è molto convincente. Prima del termine della prima parte di gara, Laurino e Petraglia ristabiliscono il pari e proprio allo scadere Olita completa la rimonta portando il Pignola in vantaggio. Al 1’ della seconda frazione Benedetto da posizione defilata, va in rete, siglando la rete del momentaneo 3 a 3. Pochi minuti più tardi, la difesa di casa, si ritrova a fare i conti con un super Olita, che nell’arco di 10’ trafigge per 3 volte la porta avversaria, portando i suoi al triplo vantaggio. Nella prima occasione sfrutta un indecisione difensiva ed angola bene il tiro, con Di Lena in uscita. La seconda rete è frutto di una bella combinazione con Laurino, che gli offre un assist perfetto per battere a rete. Nella terza occasione, sigla il suo poker personale, appoggiando la palla in rete a porta sguarnita. Solo nel finale, l’Esedra si riaffaccia dalle parti di Sabatella, andando più volte alla conclusione. Solo Laviola, riesce ad andare in rete, con un bel siluro dalla distanza. Non c’è più tempo però, perché il Signor Pallotta fischia la fine. Per l’Esedra una sconfitta meritata quanto pesante, che dovrà essere tenuta ben a mente perché serva da monito per il prosieguo del campionato.



Tabellino


Esedra Marconia: Gallitelli, Regina, De Nittis, Benedetto, Grieco, Masiello, Scattino, Di Lena, Gesualdi;


All.: Venezia;


Real Pignola: Sabatella, Corleto, Lorusso, Sole, Salvia, Pacilio, Olita, Calciano, Petraglia, Laurino, Berterame;


All.: Di Lascio;


Arbitri: Pallotta e Saporito;


Marcatori: Grieco, De Nittis, Benedetto, Laviola, Olita 4, Salvia, Calciano;


Ammonito: De Nittis;


Note


Recuperi: 1’ pt, 1’ st;


Spettatori: 50 circa;



su La Nuova del sud del 29/02/2012


Mario Quinto

martedì 28 febbraio 2012

Ritorno alla vittoria per la Virtus Re Leone. I ragazzi di Iannella battono la Dedalo PZ grazie a un goal di Stamerra.



Il ristabilirsi delle condizioni meteorologiche ha permesso anche al campionato di Giovanissimi regionali di riaprire le ostilità. Sabato scorso al Rocco Perriello di Policoro, la Virtus Re Leone è tornata alla vittoria, battendo seppur di misura la Dedalo Shaolin Potenza. Fin dall’inizio, infatti, gli avversari potentini, hanno dato vita ad una pratica offensiva, al quanto asfissiante, alla quale però la difesa di casa ha saputo tenere testa. Dopo l’iniziale sfogo offensivo della Dedalo è toccato a Stigliano, il compito di svegliare la Virtus. L’esterno policorese, dotato di una non indifferente rapidità, ha messo spesso in difficoltà la difesa ospite. Al 15’ dopo un bel dai e vai con Stamerra, ha sfiorato il goal mandando il tiro sull’esterno della rete. Pochi minuti più tardi, dopo una percussione sulla fascia, mette al centro un traversone preciso per la testa di D’Onofrio, che spedisce incredibilmente alto. Finita la prima frazione, la ripresa ha il via con lo stesso stampo. Ancora il duo Stigliano-Stamerra protagonista. Al 56’ il corner dell’esterno destro è telecomandato sulla testa di Stamerra, che mette dentro siglando il tanto agognato 1 a 0. La Virtus dopo il meritato vantaggio, si ripresenta in area avversaria alla ricerca del raddoppio, che non arriva per un soffio, perché Zangaro è impreciso sotto rete. L’ultima parte di gara, allungata dai 5’ di recupero concessi da Sisto, è stata un agonia per i leoncini, che con le unghie e con i denti sono riusciti a difendere il risultato, incamerando 3 meritatissimi punti.


Tabellino


Virtus Re Leone: A. Marta, Grandinetti, Larossa, La Rocca, Stamerra, Uggini, Stigliano, Grieco, D’Onofrio, Petragallo, Santarcangelo;


A disp.: Lofrano, Zangaro, Fiorenza, Maffei, G. Marta, Donadio;


All.: Iannella;


United Dedalo Shaolin: Brindisi, Manicone, Avena, Esposito, Tancredi, Cinefra, Pasiro, Franculli, Mazzone, Gerardi, Diamante;


A disp.: Pippa, Giuliano, Romano, Verrastro;


All.: Porretti;


Arbitro: Sisto;


Marcatore: al 16’ st Stamerra;

Note


Recuperi: 1’ pt, 3’ st;


Spettatori: 80 circa;


su La Nuova del sud del 28/02/2012


Mario Quinto

lunedì 27 febbraio 2012

Pillole di storia dall'archivio luce: la riforma agraria in Calabria e Lucania.







Pillole di storia

La riforma Agraria in Calabria e Lucania. Clicca qui per visualizzare il video.










L'Aurora Marconia batte la Santarcangiolese e consolida la leadership. Capitan Andreulli sempre più decisivo.

Nel ventunesimo turno del campionato di Promozione lucana, l’Aurora Marconia ieri al Comunale ha affrontato la Santarcangiolese, riuscendo a vincere grazie alla rete del solito Andreulli. Un undici spregiudicato quello disposto in campo da mister Viola, con il tridente Schiraldi, Cappiello, Andreulli. La Santarcangiolese però, non si è limitata esclusivamente a fungere da comparsa dando filo da torcere ai padroni di casa. Al 11’ Bellusci prova ad impensierire la retroguardia marconese con un potente tiro dal limite, che sfuma però oltre la traversa. Perché si registri la prima nitida occasione da goal per l’Aurora, bisogna attende il 18’. Andreulli appoggia per Legnante, che fa viaggiare sulla sinistra Cappiello, il quale con un perfetto traversone pesca Schiraldi, che tutto solo fallisce una ghiotta occasione, calciando a lato. Al 32’ una bella combinazione tra Molletta e Briamonte, con tiro di quest’ultimo, viene sventata da D’Urso che riesce a mantenere il pari. Sul finale della prima frazione, la brutta tegola dell’infortunio per Legnate rischia di alterare gli umori degli aquilotti, che però nel secondo tempo alzano il ritmo. L’ingresso di Gioia da fantasia ad un centrocampo, che nel primo tempo era apparso un po’ statico. Belle verticalizzazioni mandano a nozze i due esterni, che però non riescono a trovare la giusta dose di cattiveria per sbloccare il risultato. Il goal però non tarda ad arrivare. Al 21’ la trattenuta di Lacanna ai danni di Carlomagno viene sanzionata dal Signor Rossano con la concessione del penalty. Capitan Andreulli, dagli undici metri non fallisce l’appuntamento con il suo 20esimo goal stagionale. Subito il goal, i giallorossi tentano una reazione, che si rivela flebile al cospetto del ritrovato equilibrio difensivo dei padroni di casa. Prima del fischio finale c’è spazio per una formidabile giocata del neo acquistato fantasista Gioia, il quale liberatosi di Sabia, calcia a rete, sfiorando di poco il raddoppio. A fine gara i complimenti son dovuti al team di mister Viola, che pur non esprimendosi al massimo delle proprie possibilità è riuscita a strappare una importantissima vittoria, tornando a +4 dal Pignola.






Tabellino




Aurora Marconia: D’Urso, Natuzzi, F. Cifarelli, Giannini, Chiruzzi, Gammino, Cappiello, Legnante (dal 1’ s.t. Bruno), Andreulli, Carlomagno, Schiraldi (dal 1’ s.t. Gioia);


A disp.: Tritto, Gallitelli, Tuccino, Spani, Di Tursi;


All.: Viola;


Santarcangiolese: Laurita, Lacanna, Cirigliano, Latorraca, Sabia, Lozito, Bellusci (dal 18’ s.t. G. Cifarelli, (dal 25’ s.t. De Salvo), Gorga, Cavallo, Molletta, Briamonte (dal 35’ p.t. Montano);


A disp.: Casalaspro, Loponte, Al. Esposito, Armentano;


All.: An. Esposito;




Arbitro: Rossano di Matera;


Marcatori: Andreulli (r) 22‘ st;


Ammoniti: Andreulli, Natuzzi, Gammino;




Note


Recuperi: 2’ pt, 3’ st;


Spettatori: 50 circa;


su La Nuova del su del 27/02/2012

Mario Quinto

giovedì 16 febbraio 2012

"M'illumino di meno" a Pisticci. Il locale Circolo di Legambiente organizza eventi a risparmio energetico.

Nell’ambito dell’attività di partecipazione del Circolo Legambiente di Pisticci, alla campagna “M’illumino di meno”, oggi nel popoloso centro Jonico si svolgerà una singolare iniziativa, volta a sensibilizzare la cittadinanza sul tema della riduzione degli sprechi energetici. L’ormai affermata campagna della Legambiente, il cui nome è ispirato agli ermetici versi di “Mattina” di Ungaretti, è da diversi anni organizzata intorno al 16 Febbraio, data in cui nel 2005, entrò in vigore l’importante trattato ambientale quale è il Protocollo di Kyoto. Nelle passate edizioni, l’importante iniziativa fu accolta da importanti città come Milano e Roma, Parigi, Dublino e Londra, che dimostrarono la forma di adesione con originali iniziative, come ad esempio quella romana di spegnere le luci del Colosseo. Quest’anno tra le altre numerose cittadine partecipanti vi è anche Pisticci, dove il Circolo Legambiente coordinato dalla Presidentessa Laura Stabile, ha organizzato eventi per accogliere nel migliore dei modi l’ottavo anniversario di un evento di notevole importanza. Questa sera Piazza Umberto I a Pisticci e Piazza Elettra a Marconia nell’ora intercorrente tra le 18:00 e le 19:00 rimarranno al buio, mentre presso la cartolibreria Arcobaleno a Pisticci si svolgerà “Lettura al buio”, evento volto alle giovani generazioni per iniziare fin dalla tenera età ad indirizzarli verso la cultura ambientalista. A partire dalle ore 17:00 si svolgeranno “Caffè al buio” e “Thè al buio” rispettivamente presso Bar Pisticci e Bar Laviola. In seguito l’“Happy Dark Hour” in programma presso il Bar Fata Morgana introdurrà il finale di serata, che si svolgerà presso la sede dell’Act Circus, in Corso Margherita, dove avrà luogo Bottega Glitzer live in concert. Dunque, una giornata condita da originalità e fantasia che il Circolo Legambiente di Pisticci è riuscito a ben organizzare puntando sulla centralità di due argomenti come energia e ambiente.


su La Nuova del sud del 16/02/2012



Mario Quinto

lunedì 13 febbraio 2012

L'Aurora Marconia riprende gli allenamenti. Mister Viola: "Dobbiamo dimostrare di meritare il primato".

La pausa forzata imposta, a causa delle avverse condizioni climatiche, a tutte le squadre dei campionati lucani, di certo non è la benvenuta in casa Aurora Marconia. Il team di Viola infatti, nonostante le sfavorevoli condizioni meteo, da ieri, ha ricominciato ad allenarsi. “Questa pausa forzata può solo arrecarci danno” – dichiara Viola a La Nuova. Il programma atletico stilato dal coach dei biancoazzurri è una sorta di tour de force, che fungerà da richiamo alla preparazione pre-campionato. Il mister policorese afferma - “Fino ad ora abbiamo fatto grossi sacrifici per mantenere il primato ed i risultati continuano a darci ragione, ma non dobbiamo mollare mai e perciò in questi giorni lavoreremo sodo, per essere tonici nell’affrontare questo rush finale”. Forte dei 4 punti di vantaggio sull’inseguitrice Sp.Pignola, dell’imbattibilità casalinga e di numeri strabilianti come il secondo attacco più prolifico del campionato proprio dopo quello del Pignola e con la miglior difesa del torneo, l’Aurora può riprendere a lavorare con tranquillità. Giuseppe Viola però non si scompone – “Non dobbiamo pensare alla classifica, ma concentrarci per proseguire il nostro campionato superando tutti gli ostacoli”. “E’ questo”- asserisce Viola - ”il pensiero che voglio improntare a questo gruppo, proprio perciò preparo i miei uomini ad affrontare ogni gara, come se durasse 100 minuti”. Uno sguardo al recente passato“Fin dal primo giorno, la società mi ha fornito fiducia mettendo nelle mie mani una team formidabile, con nomi eccellenti come Andreulli e D’Urso”. La forza di questa squadra, però”- conclude mister Viola – “non è da attribuire solo ed esclusivamente a questi due fuoriclasse, ma a tutto il gruppo che ha meritato in toto i risultati ottenuti e deve dimostrare di meritarli fino alla fine”.




su La Nuova del Sud del12/02/2012


Mario Quinto

venerdì 10 febbraio 2012

CT Pisticci, si riparte dai ragazzi. Dopo l'addio alla Serie A2, fari puntati sulla C maschile.

Dopo la recente e dolorosa rinuncia, del Circolo Tennis Pisticci, a partecipare alla serie A2 femminile, per motivazioni strettamente legate a defezioni di carattere economico, il campionato di vertice al quale il sodalizio pisticcese prenderà parte, sarà la serie C maschile. La formazione che affronterà questa nuova avventura, è bell’e pronta. Date le impostazioni di gioco del campionato di C, che prevede per ogni disputa 4 singoli e 2 doppi, la società è stata costretta a rimpinguare l’organico, che lo scorso anno ha vinto il campionato di D1. Quindi, oltre ai pisticcesi Gabriele Selvaggi, Piero Lo Senno e Francesco D’Arienzo, sono stati ingaggiati Fabio Albano anche lui di Pisticci ed altri due atleti, che portano i nomi di David Laguardia, potentino proveniente dal Match Ball Firenze e Carlo Molinari dal TC Gingles Potenza. Nonostante i nuovi arrivi, però, il nome di punta e giocatore più rappresentativo del team pisticcese, rimane senza ombra di dubbio Gabriele Selvaggio, unico tra gli atleti componenti della squadra ad avere la classifica 3,5. Sarà certamente affascinante nel corso di questo campionato rivivere lo scontro tra titani del tennis lucano, come quello tra il giovane Selvaggio ed il campione regionale Marco Castello. Solo pochi mesi fa, difatti, i due si sfidarono nella finale degli Assoluti Regionali, vinti dal potentino Castello, che quest’anno sarà a capo della ambiziosa corazzata TC Gingles Potenza. Il Circolo pisticcese, guidato dal meticoloso Presidente, Michele Leone, come ogni hanno parteciperà hai campionati giovanili Under 14 con Valerio Mennone, Giuseppe Borraccia e Giovanni Minnaja, under 16 femminile con Anna Andriulli e Roberta Tudosa, mentre per il campionato under 18 saranno impiegati Carlo Molinari e Gabriele Selvaggio, che avrà il difficile compito di conciliare due campionati anche se certamente i dirigenti del club pisticcese, sapranno dosare le formidabili doti del giovane campione.


su La Nuova del su del 10/02/2012


Mario Quinto

Nel plesso "A.Gramsci" presto un asilo nido.

A Centro Agricolo, in territorio di Pisticci, sarà prossimamente realizzato un asilo nido. La comunicazione è avvenuta da parte del Sindaco, Vito Di Trani, che porta a compimento un progetto iniziato dalla Giunta Leone. La struttura sarà collocata strategicamente, a Centro Agricolo, proprio per permettere di essere fruita da tutto il territorio e da famiglie in cui i genitori, per motivi di lavoro non hanno la possibilità, in alcune ore della giornata, di accudire i propri bambini. Per questo progetto sarà, dunque, utilizzato il plesso dell’attuale Direzione Didattica Statale “Gramsci”, sito a Centro Agricolo, nei pressi dell’ex colonia confinaria del periodo fascista. Una rivalutazione dell’istituto, mirata e molto astuta, che potrà dare ulteriore valore ad una struttura di circa 300 metri quadri, che ad oggi ospita solo pochi alunni. Il progetto ha già ottenuto il benestare dalla Regione Basilicata, che stanzierà in breve termine un finanziamento di 300mila euro per il completamento dei lavori, che prevedono la ristrutturazione della struttura e l’arredo idoneo ad ospitare almeno inizialmente circa 30 neonati. “Si tratta di una ottima opportunità che la nostra comunità non può permettersi di perdere” - spiega il Sindaco - “proprio perché si tratta di un servizio fondamentale, per una comunità in continua crescita come la nostra”. Chiaramente l’inizio dei lavori, affidati agli Ingegneri Rocco Di Leo e Salvatore Giannace e l’Architetto Nicola Coriglione, è vincolato al percepimento del finanziamento da parte della Regione Basilicata.





su La Nuova del su del 10/02/2012



Mario Quinto

Pisticci resta in allerta. Terza ordinanza del Sindaco: scuole chiuse fino al 13.

La terza ordinanza di sospensione delle attività didattiche in tutto il territorio pisticcese, emanata dal Sindaco, Vito Di Trani, è stata come buona musica, alle orecchie deliziate dei giovani studenti, che sembra stiano trascorrendo la settimana bianca più bella della loro vita. L’area di bassa pressione, che attraversa tutta la Lucania, infatti, non sta di certo risparmiando, Pisticci, dove da mercoledì sera le precipitazioni nevose, sono tornate ad imbiancare tetti e strade. Ma se da un lato i paesaggi innevati delizino gli occhi e stimolino i sogni, dall’altro impensieriscono coloro che devono necessariamente mettersi in viaggio. A questo proposito, è risultato emblematico e di vitale importanza il lavoro svolto dai volontari della Protezione Civile, Nov Metapontino, che in stretta collaborazione con gli uomini della Provincia, per mezzo di spalaneve e spargisale sono intervenuti a più riprese, ristabilendo la viabilità. Sono stati necessari reiterati interventi per liberare dalle lastre di ghiaccio, la SP Pisticci-S.Basilio e via San Donato nei pressi della galleria San Rocco. Nonostante ciò, in via precauzionale, è stata prorogata l’interruzione delle attività didattiche, che dovrebbero riprendere lunedì prossimo. Nella giornata di ieri, le temperature sono tornate sotto lo zero, dunque, a Pisticci l’allerta meteo rimane alta, anche in considerazione del fatto che non sono previsti miglioramenti.



su La Nuova del Sud del 10/02/2012



Mario Quinto

L'Esedra Marconia affonda il Cus Potenza. Masiello e Regina mattatori.

Dopo la sconfitta patita contro il Mara Canà PZ sabato scorso, l’Esedra Marconia ha rialzato la testa battendo la concorrente alla corsa play-off, Cus Potenza. Ma se il risultato può dare adito a sospetti sul netto predominio che i rosanero hanno mostrato durante tutta la gara, la verve ostentata in campo dai padroni di casa certifica il desiderio, che questi ragazzi hanno di raggiungere un obiettivo che ad inizio stagione era solo un sogno chiuso in un cassetto. Con questa importantissima vittoria, il cassetto è stato definitivamente aperto. Nella prima frazione gli esedrini sbandano, permettendo a Lioi e ad un devastante Preite(2), di portare in vantaggio il Cus Potenza, anche se prima della chiusura del primo tempo Masiello e De Nittis accorciano le distanze, chiudendo sul 2 a 3. Ma se nella prima frazione il giocatore d’altra categoria, quale è Preite, è riuscito a crearsi numerose possibilità, siglando 2 reti, nel secondo la musica è cambiata. L’asfissiante marcatura che Regina ha adoperato su di lui è risultata essere fondamentale, perché ha spento, il fulcro del gioco potentino annullandone tutte le sue peculiarità. I ragazzi di Venezia, dunque, nella ripresa hanno letteralmente surclassato l’armata potentina, pressando alti in sincronia e pungendo al momento giusto. E’ bastato un quarto d’ora di fuoco, ai padroni di casa, per mettere più di un ipoteca sulla vittoria finale. Tre goal di Masiello, dei quali uno su rigore, la bomba di Regina e la rete di capitan Lamusta si sono susseguiti come colpi di mitragliatrice, verso la porta dell’inerme Summa. Con il parziale sul 7-3 i rosanero, però, hanno abbassato un po’ la guardia permettendo a Lioi di firmare due goal fotocopia e ridare speranza ai suoi. A questo punto che l’ingresso di Laviola si rivela fondamentale. L’attaccante marconese mette a segno una bellissima doppietta, prima deviando il rete un rilancio di Di Lena e poco dopo beffando il portiere avversario da fuori area. Quando la gara si sta avviando verso la conclusione, Preite rimpingua il suo bottino di giornata con un goal su rigore e un altro beffando Di Lena sottomisura. Ma per la rimonta non c’è più tempo, perché Fantini dopo 3’ di recupero fischia la fine di un match che l’Esedra Marconia ha strameritato di vincere.





Tabellino


Esedra Marconia : Di Lena, Regina, De Nittis, Masiello, Lamusta, Laviola, Iannuzziello, Caravita, Scattino, Grieco, Gallitelli, Petracca;


All.: Venezia;


Cus Potenza: Summa, Di Carlo, Pecoriello, Santarsiero, Passarella, Buonansegna, Preite, Brindisi, Diangola, Lioi;


All.: M. Brindisi;


Arbitri: Fantini di Moliterno e Alagia di Bernalda;


Marcatori: Lioi 3, Preite 4 (CP), Masiello 4, Laviola 2, Lamusta, De Nittis, Regina(EM);
Ammoniti: Regina, Buonansegna;



Note


Recuperi: 1’ pt, 3’ st;


Spettatori: 80 circa;


su La Nuova del sud del 01/02/2012


Mario Quinto