venerdì 10 febbraio 2012

L'Esedra Marconia affonda il Cus Potenza. Masiello e Regina mattatori.

Dopo la sconfitta patita contro il Mara Canà PZ sabato scorso, l’Esedra Marconia ha rialzato la testa battendo la concorrente alla corsa play-off, Cus Potenza. Ma se il risultato può dare adito a sospetti sul netto predominio che i rosanero hanno mostrato durante tutta la gara, la verve ostentata in campo dai padroni di casa certifica il desiderio, che questi ragazzi hanno di raggiungere un obiettivo che ad inizio stagione era solo un sogno chiuso in un cassetto. Con questa importantissima vittoria, il cassetto è stato definitivamente aperto. Nella prima frazione gli esedrini sbandano, permettendo a Lioi e ad un devastante Preite(2), di portare in vantaggio il Cus Potenza, anche se prima della chiusura del primo tempo Masiello e De Nittis accorciano le distanze, chiudendo sul 2 a 3. Ma se nella prima frazione il giocatore d’altra categoria, quale è Preite, è riuscito a crearsi numerose possibilità, siglando 2 reti, nel secondo la musica è cambiata. L’asfissiante marcatura che Regina ha adoperato su di lui è risultata essere fondamentale, perché ha spento, il fulcro del gioco potentino annullandone tutte le sue peculiarità. I ragazzi di Venezia, dunque, nella ripresa hanno letteralmente surclassato l’armata potentina, pressando alti in sincronia e pungendo al momento giusto. E’ bastato un quarto d’ora di fuoco, ai padroni di casa, per mettere più di un ipoteca sulla vittoria finale. Tre goal di Masiello, dei quali uno su rigore, la bomba di Regina e la rete di capitan Lamusta si sono susseguiti come colpi di mitragliatrice, verso la porta dell’inerme Summa. Con il parziale sul 7-3 i rosanero, però, hanno abbassato un po’ la guardia permettendo a Lioi di firmare due goal fotocopia e ridare speranza ai suoi. A questo punto che l’ingresso di Laviola si rivela fondamentale. L’attaccante marconese mette a segno una bellissima doppietta, prima deviando il rete un rilancio di Di Lena e poco dopo beffando il portiere avversario da fuori area. Quando la gara si sta avviando verso la conclusione, Preite rimpingua il suo bottino di giornata con un goal su rigore e un altro beffando Di Lena sottomisura. Ma per la rimonta non c’è più tempo, perché Fantini dopo 3’ di recupero fischia la fine di un match che l’Esedra Marconia ha strameritato di vincere.





Tabellino


Esedra Marconia : Di Lena, Regina, De Nittis, Masiello, Lamusta, Laviola, Iannuzziello, Caravita, Scattino, Grieco, Gallitelli, Petracca;


All.: Venezia;


Cus Potenza: Summa, Di Carlo, Pecoriello, Santarsiero, Passarella, Buonansegna, Preite, Brindisi, Diangola, Lioi;


All.: M. Brindisi;


Arbitri: Fantini di Moliterno e Alagia di Bernalda;


Marcatori: Lioi 3, Preite 4 (CP), Masiello 4, Laviola 2, Lamusta, De Nittis, Regina(EM);
Ammoniti: Regina, Buonansegna;



Note


Recuperi: 1’ pt, 3’ st;


Spettatori: 80 circa;


su La Nuova del sud del 01/02/2012


Mario Quinto

Nessun commento:

Posta un commento