martedì 6 marzo 2012

A Marconia rubate statuette sacre.

L’aumentare dei fenomeni delittuosi nel territorio pisticcese, negli ultimi mesi ha fatto preoccupare, non poco, tutti gli abitanti della popolosa cittadina jonica, che mai si sarebbero aspettati, però, che ad essere oggetto di rapina sarebbero potute essere delle statuette sacre. Il furto è avvenuto a Marconia, dove probabilmente durante la serata di sabato, sono state derubate due statuette sacre. La sparizione delle piccole sculture è stata appurata domenica mattina, quando alcuni cittadini si sono accorti che all’interno del piccolo luogo religioso, sito in via Togliatti, mancavano le due statuette raffiguranti la Madonna e Padre Pio da Pietrelcina. Alla vista uno degli inquilini del complesso residenziale retrostante, ha subito avvertito le forze dell’ordine. La struttura voluta ed ideata da Antonio Marino, fu fatta costruire nel 1994, da quest’ultimo, che per profonda devozione addobbò il piccolo luogo, divenuto nel corso degli anni un punto di riferimento per l’intero paese. D’allora sicuro del sano vivere civile, ha deciso di lasciare quello spazio libero a chiunque avrebbe voluto isolarsi in preghiera, ma giammai avrebbe pensato al peggio.





su La Nuova del sud del 06/03/2012

Mario Quinto

Nessun commento:

Posta un commento