martedì 10 luglio 2012

Si compone il nuovo Aurora Marconia. Silvano Capece nuovo presidente mentre a Gioia la carica ad honorem.



Per l'Aurora Marconia sembra aprirsi uno spiraglio più che convincente. Successivamente alla paventata possibilità di una non proprio fausta fine, il sodalizio jonico pare pronto a compiere il passo iscrizione. Le settimane appena trascorse sono state fondamentali per la definizione della compagine dirigenziale che a parte alcuni nomi noti come Antonio Gioia e Silvano Capece, dovrebbe essere integrata da alcuni altri, che cercheranno di fornire un pizzico di rinnovamento. Rinnovato, dunque sarà anche l'atto costitutivo, con le rispettive cariche. La poltrona presidenziale con ogni probabilità, sarà occupata dall'odontotecnico Silvano Capece, che tanto ha dato nella stagione scorsa nel ruolo di vice e che dovrebbe essere affiancato al nuovo numero due Giuseppe Ricchiuti. L'imprenditore agricolo Gino Natuzzi, già socio del vecchio A.C. Atletico Marconia sarà il cassiere, mentre Mariano Caravita e Rocco Caramuscio andranno a condire un gruppo di soci molto competente. Apparentemente marginale, sarà il ruolo di Antonio Gioia che sarà nominato presidente onorario e per il quale difficilmente si riuscirà ad evitare l' utilizzo dell'appellativo di “patron”, per il suo fare deciso, imponente ma allo stesso tempo passionale, verso una squadra, che negli ultimi anni per lui è divenuta una figlia. Dunque, sono ufficialmente smentite le affermazione dell'ormai ex presidente Gioia, che poco meno di un mese fa dichiaravano come acquisibile il titolo d'Eccellenza dell'Aurora. Adesso manca solo l'ufficialità, mancano i segni ad inchiostro indelebile di tutti i soci, che solo il timbro dell'Ufficio delle entrate potrà rendere ufficiali. Nel frattempo, però, il direttivo, nell'ottica di disputare un degno campionato d'Eccellenza, sta già attrezzandosi al fine di imbastire un gruppo valido. Il punto di partenza, però non può che essere l'allenatore. Nel segno della continuità, la società jonica avrebbe un gran piacere nel poter disporre dell'eroe della cavalcata dello scorso anno, Giuseppe Viola. Contattato telefonicamente l'allenatore, si è mostrato limitatamente distante, molto probabilmente a causa di alcune vicissitudini verificatesi lo scorso anno, dal punto di vista economico. Il tecnico di Policoro si è però affermato disposto ed aperto a ricevere un offerta migliore accompagnata da alcune certezze, anche dal punto di vista della composizione della rosa. L'alta pressione portata dall'anticiclone nordafricano Caronte, non ha affatto fermato le idee degli aquilotti, ma che al contrario ha riscaldato l'ambiente intorno ad una squadra che contro ogni dubbio sa da fare.

su La Nuova del sud del 10/07/2012
Mario Quinto

Nessun commento:

Posta un commento