martedì 28 agosto 2012

Aurora Marconia: buona la prima. Battuto il Pomarico nell'andata del primo turno di Coppa Italia.

Presidente Capece


Mister Franco Danza
Nella prima gara ufficiale della Coppa Italia Lucana e prima della stagione 2012/2013 la formazione jonica espugna il Manferrara di Pomarico, imponendosi per 2 reti a 1. Non certo una sorpresa se si pensa al devastante cammino che la squadra ha compiuto nella scorsa stagione, quando dopo una stupenda cavalcata è riuscita ad ottenere la promozione in Eccellenza. La squadra allora era guidata da mister Viola che poteva contare sull'eccellenti presenze di fuori classe come Andreulli e D'Urso. Dunque, quella era un'altra storia. Il nuovo timoniere Franco Danza, con quest' esordio vincente ha dato il forte segnale di non essere da meno. Ciò viene da pensarlo, soprattutto se si considera, che la rosa degli aquilotti è ancora in stato di work in progress e che per questa gara d'esordio è stata schierata una formazione in formato baby, con una media età di 19 anni. Già dai primi scampoli di gara la compagine ospite ostenta brillantezza. Le triangolazioni e i precisi cambi di gioco rendono il 4-3-3 di mister Danza una vera e propria poesia. Al quarto d'ora Castrignanò inaugura le marcature. Il centrocampista classe '90 proveniente dal Botrugno, dopo essersi liberato dalla marcatura di Biondino, sblocca il risultato con una sassata che si insacca alla destra di Rondinone. La gara scorre piacevole. Combinazioni particolarmente entusiasmanti si vedono da una parte e dall'altra. La squadra di casa in azione offensiva, prova a ristabilire il risultato di parità, con l'ex Moliterni, che però perde l'attimo al momento del tiro. Al 35' Galileo spiega il manuale del calcio. Involatosi sulla fascia sinistra si appresta ad entrare in area e dribblando mezza difesa più il portiere, mette dentro la rete del raddoppio. Nella seconda frazione l'Aurora rischia di fare il tris, ma con il passare dei minuti si preoccupa anche si difendersi dalle scorribande del Pomarico, che solo a 10' dalla fine accorcia le distanze, con una punizione ben angolata da Carlo Montano. Il match si conclude con una bella vittoria dell'Aurora, che per la gara di ritorno potrà giovare del fattore campo, in quanto si giocherà al comunale di Marconia. A fine partita il Presidente Capece a La Nuova ha dichiarato - “Per quanto riguarda la gara, mi preme sottolineare la differenza d'età e quindi d'esperienza, che c'è tra le due squadre, che si è potuta notare solo dalle distinte solo dalle distinte. Sul campo personalmente non l'ho notata e di questo bisogna dare atto a mister Franco Danza, che sta trasformando questi ragazzi in uomini. Sono convinto che la società stia remando nella giusta direzione. L'obiettivo che ci siamo prefissati è quello di rilanciare il calcio a Marconia, sopratutto quello giovanile, e speriamo ancora di poter coinvolgere quanti più locali possibile”

Tabellino

Pomarico: Rondinone, Di Motta, C. Montano, Biondino, Salerno, Albano, La Terza, Montemurro, Volpe, Moliterni, Lupo;

A disp.: Andrisani, S. Montano, Ant. Montano, Tria, Gallitelli, Ang. Montano

All.: Liuzzi;

Aurora Marconia: Lattanzi, Tucci, Belmonte, Motti(dal 25' st Ricchiuti), Centrone, Cati, Verri, Castrignanò, De mare(dal 36' st Natuzzi), Sportelli, Galileo(dal 31' st Pisani);

A disp.: Parisi, Adorisio, Fumarola;

All.: Danza;

Marcatori: 15' pt Castrignanò, 37' pt Galileo, 33' st C. Montano;

Note

Recuperi: 2' pt, 3' st;
Spettatori: 100 circa;

su La Nuova del sud del 28/08/2012
Mario Quinto

Vasto incendio a Pisticci. Quasi 1000 ettari di pineta e macchia arroventati.


Un incendio ad alto livello di pericolosità è divampato domenica scorsa in territorio di Pisticci. Pare molto probabile che i primi roghi abbiano avuto origine al confine dei territori di Pomarico e Pisticci nel pomeriggio, e che dopo aver sfiorato la SS 407 Basentana, abbiano scalato la calanchiva collina pisticcese. L’intervento delle forze preposte è stato abbastanza repentino ma nonostante ciò, il veloce spostamento di massa d'aria hanno permesso l’espansione del rogo. Le forti raffiche di vento registrate, da più di 60 Km/h (dati forniti dalla stazione meteorologica di Alberto Raimondo a Marconia) proveniente da nord ovest hanno dato ossigeno alle fiamme, che in pochi minuti hanno raggiunto la zona della galleria San Rocco.
La situazione dei costoni sul versante del Cavone alle ore 19:30 di lunedì 27

La situazione dei costoni prossimi a zona S.Leonardo alle ore 19:50 di lunedì 27
Protezione Civile in azione 
Prime fasi dell'incendio divampato domenica 26
A partire dalle ore 19, è stata disposta la chiusura al traffico della citata galleria, anche a causa dell’estensione esponenziale del rogo che ha reso altresì difficoltose le operazioni di spegnimento. A questo si è aggiunta l’impossibilità da parte dei canadair S64 di operare, dato l’approssimarsi del tramonto. Dunque, il personale dei Vigili del fuoco, della Forestale, della Protezione civile regionale e del Nucleo Volontari del Metapontino dall’imbrunire, hanno dovuto affrontare le fiamme solo da terra. Fortunatamente le condizioni meteorologiche intorno alla mezzanotte sono migliorate, le raffiche di vento si sono indebolite ed è stato più agevole anche se arduo il compito delle forze preposte. Intorno alle 2 Pisticci ha potuto sospirare di sollievo, quando le fiamme che nel frattempo avevano raggiunto località San Leonardo passando per la Chiesa della Madonna del Casale, sono state quasi completamente domate. Logicamente nel prosieguo della nottata e durante la giornata di ieri la vasta zona interessata dall’incendio è stata sottoposta a costante monitoraggio da parte del corpo forestale. Con l'avanzare del giorno, anche ieri i canadair dall'alto e Vigili del Fuoco con la Protezione Civile da terra hanno continuato a lottare per evitare che le fiamme acquisissero nuova forza. Ciò nonostante, la zona Varre in particolare, ha continuato a bruciare e a preoccupare i cittadini di Pisticci, che rimangono allarmati dalla criticità della situazione.
La vastità delle pinete e delle aree di macchia mediterranea imperversate dall’incendio rendono impossibile fare una stima degli ettari interessati. Da una prima considerazione si pensa a circa 800 ettari totali, dei quali almeno la metà di pineta andati in fumo, insieme alla fatica ed al sudore di chi trent’anni fa fu protagonista dell'imboschimento della collina pisticcese.






su La Nuova del sud del 28/08/2012
Mario Quinto

lunedì 20 agosto 2012

Il successo della Stramarconia apre la scena al Making Art Festival. A partire da oggi tre fantastiche serate nella villa comunale di Marconia.

Giuseppe Cisterna - Presidente E 11e72


Manifesto MAF
Dopo il grandissimo successo per la Stramarconia, torna il Maf. La gara podistica disputatasi a Marconia nei giorni scorsi, organizzata dall'associazione Emanuele 11e72, ha avuto un ottimo riscontro dal punto di vista partecipativo, con numeri da record. Circa 400 i partecipanti che sono stati frazionati in diverse categorie, 1840 km percorsi e 249 kg di CO2 risparmiati dall'emissione in ambiente. Sono stati questi gli importanti risultati della gara podistica, che i componenti dell'associazione da alcuni anni organizzano in memoria dell'amico Emanuele Angelone, scomparso prematuramente nel 2007 a causa di un tumore. Sostegno alla ricerca contro il cancro e promozione di ogni tipo di attività artistica sono le colonne portanti, della mentalità della giovane associazione, che riesce come ogni anno a trasmettere freschezza, ma allo stesso tempo attenzione alle problematiche attuali come quella dell'inquinamento. Gli eventi estivi fin ora organizzati dall'associazione, dunque sono solo un assaggio. A partire da questa sera, infatti, avrà luogo nella villa comunale di Marconia l'ormai tradizione Making Art Festival, una tre giorni in cui da anni vengono messe in risalto varie sfaccettature artistiche, con ospiti d'eccezione. Per la prima serata, il ricco programma prevede un aperitivo d'arte “Pop filosofia. Per parlare di arte e social netwotk”. Nella discussione impreziosita dalla presenza dello scrittore Tommaso Ariemma, saranno messi a nudo i pro e i contro, dell'utilizzo da parte delle nuove generazioni dei moderni network. Intorno alle 22 il pubblico potrà assistere al concerto di Salvatore Russo Gipsy Trio. Domani l'aperitivo d'arte sarà accompagnato dall'illustre presenza dello storico pisticcese Prof. Giuseppe Coniglio, con il quale si disquisirà sullo scritto Sud e Magia di Ernesto De Martino. In serata si svolgerà il concerto live di Anna Mancini e la Little Pink Bags. Per la serata conclusiva in concerto ci saranno i Madagaskà e Esquelito. Il tutto realizzato dall'Assozione Emanuele 11e72 in collaborazione con i partner Magma Advertsing, Colvit, Coffè Express e tanti altri, si svolgerà nella cornice della villa comunale di Marconia, per un festival dalle mille sfaccettature che potrà risvegliare l'indole artistica di ogni spettatore.  

Mario Quinto

domenica 12 agosto 2012

Mobilità sostenibile e ricerca contro il cancro i leitmotive della Stramarconia.


La competizione podistica a Marconia ha assunto nel corso degli ultimi anni un importanza rilevante, che l'associazione Emanuele 11e72, molto attiva sul territorio, sta trasformando in tradizione. La Stramarconia nata per contribuire alla ricerca contro il cancro, dunque, anche quest'anno si svolgerà in piena regola. La sfida della giovanissima associazione è sempre più vinta, nel mantenere vivo il ricordo dell'amico Emanuele Angelone ed è sempre più riuscita, se si considera che l'evento coinvolge la stragrande maggioranza dei giovani pisticcesi. Il raduno è previsto per le ore 16:00 di oggi quando, inizieranno i preparativi per la Stramarconia Junior rivolta ai piccoli che percorreranno 1,5 Km, a partire dalle 16:30 circa. In seguito, intorno alle 19:00 avrà inizio la Stramarconia Senior, che sarà suddivisa in due categorie, rispettivamente di 6 e 12 Km. E’ bello sottolineare come l’evento in questione sia l’unico, in ambito regionale, ad essere assolutamente eco-sostenibile, contro l’inquinamento e a favore della differenziata. L’ associazione organizzatrice, infatti, attraverso la Stramarconia punta a sensibilizzare la cittadinanza in favore della riduzione dell’utilizzo di materiali nocivi,  promuovendo l’ utilizzo di materiali in mater-B oltre alla mobilità sostenibile. L’importante invito fatto alla cittadinanza per la giornata è quello di adottare un metodo di spostamento urbano responsabile, che miri a ridurre l’inquinamento. Un modo per aiutare l’ambiente, utilizzando mezzi pubblici o mezzi come la bicicletta per ridurre l’impatto ambientale. Un mix di soluzioni per mobilità sostenibili nel rispetto dell’ambiente e dell’uomo, che rappresentano una sfida per il futuro sia nelle grandi che nelle piccole realtà urbane.  Al termine della gara i ragazzi dell’associazione Emanuele11e72 comunicheranno, ai partecipanti una stima sulla quantità di CO2 risparmiata. Leitmotive, che ormai da anni uniscono la cittadinanza pisticcese, costituendo un appuntamento ormai stabile nel calendario degli eventi dell’estate pisticcese.
su La Nuova del sud del 12/08/2012
Mario Quinto