martedì 28 agosto 2012

Aurora Marconia: buona la prima. Battuto il Pomarico nell'andata del primo turno di Coppa Italia.

Presidente Capece


Mister Franco Danza
Nella prima gara ufficiale della Coppa Italia Lucana e prima della stagione 2012/2013 la formazione jonica espugna il Manferrara di Pomarico, imponendosi per 2 reti a 1. Non certo una sorpresa se si pensa al devastante cammino che la squadra ha compiuto nella scorsa stagione, quando dopo una stupenda cavalcata è riuscita ad ottenere la promozione in Eccellenza. La squadra allora era guidata da mister Viola che poteva contare sull'eccellenti presenze di fuori classe come Andreulli e D'Urso. Dunque, quella era un'altra storia. Il nuovo timoniere Franco Danza, con quest' esordio vincente ha dato il forte segnale di non essere da meno. Ciò viene da pensarlo, soprattutto se si considera, che la rosa degli aquilotti è ancora in stato di work in progress e che per questa gara d'esordio è stata schierata una formazione in formato baby, con una media età di 19 anni. Già dai primi scampoli di gara la compagine ospite ostenta brillantezza. Le triangolazioni e i precisi cambi di gioco rendono il 4-3-3 di mister Danza una vera e propria poesia. Al quarto d'ora Castrignanò inaugura le marcature. Il centrocampista classe '90 proveniente dal Botrugno, dopo essersi liberato dalla marcatura di Biondino, sblocca il risultato con una sassata che si insacca alla destra di Rondinone. La gara scorre piacevole. Combinazioni particolarmente entusiasmanti si vedono da una parte e dall'altra. La squadra di casa in azione offensiva, prova a ristabilire il risultato di parità, con l'ex Moliterni, che però perde l'attimo al momento del tiro. Al 35' Galileo spiega il manuale del calcio. Involatosi sulla fascia sinistra si appresta ad entrare in area e dribblando mezza difesa più il portiere, mette dentro la rete del raddoppio. Nella seconda frazione l'Aurora rischia di fare il tris, ma con il passare dei minuti si preoccupa anche si difendersi dalle scorribande del Pomarico, che solo a 10' dalla fine accorcia le distanze, con una punizione ben angolata da Carlo Montano. Il match si conclude con una bella vittoria dell'Aurora, che per la gara di ritorno potrà giovare del fattore campo, in quanto si giocherà al comunale di Marconia. A fine partita il Presidente Capece a La Nuova ha dichiarato - “Per quanto riguarda la gara, mi preme sottolineare la differenza d'età e quindi d'esperienza, che c'è tra le due squadre, che si è potuta notare solo dalle distinte solo dalle distinte. Sul campo personalmente non l'ho notata e di questo bisogna dare atto a mister Franco Danza, che sta trasformando questi ragazzi in uomini. Sono convinto che la società stia remando nella giusta direzione. L'obiettivo che ci siamo prefissati è quello di rilanciare il calcio a Marconia, sopratutto quello giovanile, e speriamo ancora di poter coinvolgere quanti più locali possibile”

Tabellino

Pomarico: Rondinone, Di Motta, C. Montano, Biondino, Salerno, Albano, La Terza, Montemurro, Volpe, Moliterni, Lupo;

A disp.: Andrisani, S. Montano, Ant. Montano, Tria, Gallitelli, Ang. Montano

All.: Liuzzi;

Aurora Marconia: Lattanzi, Tucci, Belmonte, Motti(dal 25' st Ricchiuti), Centrone, Cati, Verri, Castrignanò, De mare(dal 36' st Natuzzi), Sportelli, Galileo(dal 31' st Pisani);

A disp.: Parisi, Adorisio, Fumarola;

All.: Danza;

Marcatori: 15' pt Castrignanò, 37' pt Galileo, 33' st C. Montano;

Note

Recuperi: 2' pt, 3' st;
Spettatori: 100 circa;

su La Nuova del sud del 28/08/2012
Mario Quinto

Nessun commento:

Posta un commento