lunedì 24 settembre 2012

Il Rionero rapina il comunale di Marconia. Aurora battuto di misura, ma il pari ci stava tutto.

Foto archivio

Mister Franco Danza
Termina con un deludente 0 a 1, la gara tra Aurora Marconia e Vultur Rionero, valevole per la terza giornata del campionato di Eccellenza Lucana. I padroni di casa, mostratisi impacciati, hanno dovuto assaporare la sconfitta, che comunque è stata una punizione molto severa. Si, perché i giovani di mister Danza, hanno giocato bene, pagando nello specifico un errore evitabilissimo. La rete della vittoria rionerese è nata, infatti, da un inutile fallo fuori area. Dal calcio piazzato che ne è scaturito, Corbo ha realizzato il goal punendo i marconesi. Nei primi scampoli di gara, è l’Aurora a dominare il rettangolo di gioco, ostentando un ottima capacità di circolazione palla, e creando alcune opportunità per andare in rete. Gli attaccanti, però, si dimostrano imprecisi e sfortunati, nel momento di mettere la palla nel sacco. Al 22’ Douglas lascia partire un bolide dalla distanza, che però si perde di poco a lato. I bianconeri, ben riparati nella propria metà campo, lasciano giocare i padroni di casa fino alla trequarti, intervenendo spesso efficacemente con la ben orchestrata retroguardia. Al termine dei primi 45 minuti, Lattanzi scende dal cielo e compie un prodigioso miracolo, sul bel destro di Eterno. Si chiude dunque, a reti bianche la prima parte di gara. La ripresa, ha un copione ben diverso. Ceruzzi pungola i suoi, che si lanciano in avanti. Eterno desidera il goal. Al 16’ st dopo aver saltato un difensore prova a piazzarla da posizione defilata, ma la sfera svernicia il palo alla destra di Lattanzi. Pochi minuti dopo, contropiede Aurora. Motti innesca il contrattacco e Sportelli lo conclude, vedendo la pronta opposizione di Castelgrande. Al 32’ l’episodio, che cambia le sorti del match. Inutile e dubbio fallo fuori area, commesso su Eterno. Corbo si occupa della battuta, trasformando un innocuo calcio piazzato in 3 punti. Batosta più che severa, quella incassata dai giovanotti di mister Franco Danza, che dopo la bellissima vittoria di Muro Lucano, assaporano la seconda sconfitta consecutiva tra le mura amiche. Indubbiamente, la gara si era immessa sul binario del pari. Ma è noto cosa dice, la dura legge del goal.

Tabellino
Aurora Marconia: Lattanzi, Natuzzi, Tucci, Centrone, Cati, Sportelli, Motti, Ricchiuti (dal 29’ st Iannuzziello), Verri, Moscara ( dal 39’ st Donadio), Douglas (dal 15’ st Galileo);
A disp.: Parisi, De Mare;
All.: Danza;

Vultur Rionero: Castelgrande, Vena, Larotonda, Sabatiello, Corbo, Maiorino (dal 31’ st Imparato), Barbaro, Sarnataro G., Valenza (dal 43’ st Romano), Sacco (dal 38’ st Virgillo), Eterno;
A disp.: Zucale, Sarnataro R., Falagufra, Gioia;
All.: Ceruzzi;


Marcatori: Corbo al 36’ st;
Arbitro: Berardone (Manolio-Picerno)
Ammoniti: Maiorino(VR), Natuzzi (AM)

Note
Recuperi: 2’ pt, 4’ st;
Spettatori: 120 circa;

su La Nuova del sud del 24/09/2012
Mario Quinto

Nessun commento:

Posta un commento