giovedì 8 novembre 2012

Calcio a 5: Esordio dolce per il Deportivo Salandra. Al Palasaponara battuto il Gorgoglione.

Depor.Salandra al completo
A. Lavecchia in azione

L'atto primo della regoular season serie D di calcio a 5, edizione 2012/2013, va benissimo al Deportivo Salandra, che infligge un sonoro 6 a 0 agli ospiti del Gorgoglione. Fin dai primi minuti, la squadra di casa ostenta belle trame, impadronendosi del rettangolo di gioco. Il primo goal stagionale per il Deportivo lo sigla il pisticcese Giuseppe Lavecchia, che lesto come un rapace, ruba una palla vagante e sblocca il risultato. Pochi istanti dopo è ancora lui a raddoppiare approfittando di una distrazione difensiva. Dopo numerosi tentativi non andati a rete, Tantone di forza sigla il goal del triplo vantaggio salandrese, sfruttando un prodigioso assist di Antonio Lavecchia. Quasi allo scadere della prima frazione, fa il suo esordio l'appena quindicenne Petragallo, che alla prima occasione va in goal, approfittando di una indecisione difensiva degli ospiti. Nella ripresa è sempre la squadra di casa ad avere in mano il pallino del gioco. Al 5' Tantone offre una palla invitante ad Antonio Lavecchia, il quale con poche difficoltà infila la rete del 5 a 0, dedicando la marcatura al compagno di squadra neo papà Mario Pace. A metà secondo tempo, Tantone si inventa una scucchiaiata fenomenale che supera Berardi e porta il risultato al 6 a 0 finale. A dir poco ottimo l'esordio del Depor di Salandra, che ha espresso buonissime trame di gioco, ostentando non indifferenti capacità anche nella fase difensiva.

Tabellino

Depor. Salandra: De Luca, Atlante, Angelastro, D'alessandro, Petragallo, Tantone, G. Lavecchia, A. Lavecchia, Lamarra, Zizzamia, Grillo, Messina;

All.: Rondinone;

Gorgoglione: Giu. Berardi, Gio. Berardi, E. Bonamassa, Bruno, Ciucci, F. Gagliardi, G. Gagliardi, Maffei, Abbondanza, Giu. II Berardi;

Marcatori: G. Lavecchia (2), Tantone (2), A. Lavecchia, Petragallo;

Note

Recuperi: 1' pt, 2' st;

Spettatori: 120 circa;

su La Nuova del sud del 07/11/2012

Mario Quinto

Nessun commento:

Posta un commento