mercoledì 26 dicembre 2012

Il musical dei sogni: "The Christmas Dream" al William Wallace.


Al William Wallace Pub il “The Christmas Dream”. È stato programmato per tempo, preparato con cura ed estrema meticolosità e sarà presentato dallo strepitoso staff del William Wallace Pub, questa sera a Tinchi a partire dalle ore 23:00. Si tratta di uno show unico nel suo genere, alla preparazione del quale hanno partecipato, numerosi musicisti del posto. Il sogno in una magica notte di Natale ricca di protagonisti del classico show per eccellenza che intrecceranno i loro destini, costruendo una trama in bilico fra comicità e sentimento. "The Christmas Dream" trasporterà il suo pubblico con melodie senza tempo, utilizzando come colonna sonora diversi brani del musical contemporaneo italiano e straniero e grandi classici della tradizione Natalizia adattate per l'occasione. Luci, scenografie, costumi a tema, e coreografie in puro stile musical faranno di questa originalissima serata un perfetto appuntamento per dare il benvenuto al Natale. La trama dell'opera è stata ideata, scritta ed implementata sugli attori da Paolo Losenno e Nicola Laviola, che avranno entrambi un ruolo principale nello svolgimento del Musical. Le voci e le movenze dei due autori, saranno accompagnate a quelle di Beatrice Sammartino, del Dj Peppe Porcari e di Valeria Bruno che farà l'attrice. Intrigante sarà osservare anche l' amalgama, che si creerà quando guadagneranno la scena abili ballerini, come Giovanna Fittipaldi, Francesca Casalaspro e Michele Cantanna. L'indispensabile lavoro del dietro le quinte sarà curato dalla truccatrice Miriam Lofranco e dalla costumista Tina Giannace. Un appuntamento da non perdere questa sera a partire dalle 23:00, nella splendida location lignea del William Wallace di Tinchi.

su La Nuova del sud del 25/12/2012
Mario Quinto

mercoledì 19 dicembre 2012

Il Brigadiere dei Carabinieri Domenico Palazzo nominato Cavaliere dell'ordine "al Merito della Repubblica Italiana".


Il Presidente della Repubblica On. Giorgio Napolitano, il 02 giugno 2012, in occasione della Festa della Repubblica Italiana, ha conferito l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “al Merito della Repubblica Italiana” al Brigadiere dei Carabinieri Domenico Palazzo, già in servizio presso la Stazione Carabinieri di Marconia.
La cerimonia di consegna del diploma di conferimento è avvenuta nella mattinata del 19 dicembre 2012, presso la Prefettura di Taranto, nel corso di una sobria cerimonia, alla quale hanno preso parte Autorità Civili e Militari. Il prestigioso ed ambito riconoscimento conferito dal Capo dello Stato, quale primo fra gli Ordini nazionali, destinato a “ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari, giunge al termine della permanenza nella Comunità di Marconia, ove l’insignito si è reso autentico protagonista della relazione privilegiata con la popolazione, al quale i cittadini si sono rivolti con la consapevolezza di trovare sempre risposte concrete, premurose e sollecite, non solo alle proprie istanze di sicurezza ma anche a esigenze legate ai problemi della quotidianità. Il Cavaliere pienamente inserito nella Comunità, ha assolto la missione di ascoltare, suggerire e rassicurare, stimolando la fiducia e la collaborazione dei cittadini, dai quali è stato moltissimo apprezzato. Alle sue innate doti etiche, morali e professionali, unisce una grande umanità ed una simpatia fuori dal comune. Per il Brigadiere Domenico Palazzo, una nomina in cui vengono riconosciute al massimo grado lo spessore umano, le proprie qualità ed i risultati conseguiti, grazie alla competenza e dedizione con cui lo stesso ha sempre svolto il proprio dovere. Esempio di uomo integerrimo e fedele servitore dello Stato.

Calcio a 5: Il Deportivo Salandra fa il cappotto al Vis Milionicum.


È un Deportivo Salandra straripante quello che surclassa il Vis Milionicum nella settima giornata del girone materano serie D di calcio a 5. Un 8 a 1 che non lascia adito a perplessità, sulla vera forza del team di Rondinone. Dopo il minuto di silenzio, osservato per commemorare la moglie di Peppino Centola, l’arbitro da il via alle ostilità. Pochi secondo dal fischio d’inizio e capitan Pace, sblocca il risultato, con un preciso fendente. Giuseppe Lavecchia poi ci mette del suo, portando il parziale sul 3 a 0, con due zampate d'autore. Al 23' Tantone, dopo aver scambiato con Lavecchia, scaraventa un bolide che si insacca, dove vi era l'abitazione di un ragnetto. Con il cospicuo vantaggio, i padroni di casa si rilassano, permettendo al Miglionico di accorciare le distanze con Perrone, a pochi istanti dalla fine del primo tempo. Ad inizio ripresa, i biancoblu si rimettono in moto. Pace assiste divinamente Atlante, il quale con poche difficoltà mette dentro la rete del 5 a 1. Poi torna protagonista Tantone, che segna prima sfruttando l'assist di Lavecchia e poi usufruendo del bel suggerimento di Pace. Sul 7 a 1, il Deportivo si preoccupa di gestire palla, senza correre eccessivi pericoli. Al 20' giunge la rete del “cappotto”, siglata da Zizzamia, che porta lo score sul definitivo 8 a 1. A pochi minuti dal termine A. Lavecchia ha una ghiotta opportunità per rimpinguare il risultato. Il penalty calciato dell'esperto difensore termina tra le braccia di Ettore. Buon risultato, quello ottenuto dal Deportivo Salandra, che ora si gode un meritato riposo, prima di preparare la difficilissima trasferta di Montalbano.

Tabellino

Deportivo Salandra: De Luca, Pace, A. Lavecchia, Atlante, Tantone, G. Lavecchia, Zizzamia, Petragallo, Messina, Puzzutiello, D'Alessandro, Lorito;

All.: Rondinone;

Vis Milionicum:Ettore, Mele, M. Clementelli, Perrone, Centonze, Signorella, Perino, Laforgia, Consoli, Salerno;

All.:N. Clementelli;

Marcatori:Tantone (3), G. Lavecchia (2), Pace, Atlante, Zizzamia (DS), Perrone (VM);

su La Nuova del sud del 19/12/2012

Mario Quinto

Giovanissimi Regionali: Una rete per parte tra Virtus Re Leone e Avigliano.


Nella decima giornata del campionato regionale di Giovanissimi, la Virtus Re Leone ha affrontato l’Avigliano al Rocco Perriello. La disputa si è conclusa in parità con una rete per parte. Quella inscenata dalle due formazioni è stata una gara eccessivamente nervosa, prova ne è il fatto che il signor Quinto ha sventolato ben 3 cartellini rossi. Il primo tempo si conclude senza reti, nonostante i padroni di casa abbiano costruito numerose palle goal. Le più nitide sono capitate sui piedini di Clementelli e Stigliano, che però non hanno avuto la freddezza giusta per capitalizzare. La seconda frazione si apre con il repentino vantaggio policorese. Il goal che sblocca il risultato viene siglato da Stigliano, che porta in vantaggio i suoi, siglando la sua 6 realizzazione stagionale. L’autore del goal fa il bello e il cattivo tempo. Dopo aver siglato il vantaggio bianco verde, si lascia prendere dalla provocazione di un avversario e reagisce, vedendosi poi sventolare il cartellino rosso. Poco dopo, gli ospiti ottengono il pareggio, direttamente da calcio piazzato sul quale Marta non può nulla. Alcuni minuti più tardi , l’Avigliano può beneficiare di un calcio di rigore, che però viene disinnescato dall’attento estremo policorese. Al 37’ Cisterna perde di lucidità e commette un fallo, per il quale viene espulso. In zona cesarini, Clementelli ha la palla buona per il nuovo vantaggio, ma l’attaccante si conferma in giornata no.

Tabellino

Virtus Re Leone: Marta, Zangaro, Fiorenza, La Rocca, Santarcangelo, Grieco, Stigliano, Minetola, Torraco, Suglia, Clementelli;

A disp.: A. Santarcangelo, Donadio, Cisterna, Maffei, Lobreglio, Comparato, Calone;

All.: Valluzzi;

Avigliano: Grippa, G. Sabato, Pizzichillo, Colangelo, Genovese, Sabato, Guappone, Basilico, Trabelsi, Santarsiero;
A disp.: Potenza, Claps, Zaccagnino, Mella, Galasso;

Arbitro: Quinto;

Espulsi: Cisterna, Stigliano (VR), Pizzichillo (A);

su La Nuova del sud del 18/12/2012
Mario Quinto

lunedì 17 dicembre 2012

Commercianti in protesta a Marconia. Il nuovo piano dei mercati ha scombussolato gli equilibri economici.


“I commercianti ringraziano l’Amministrazione Comunale per aver distrutto l’economia di Viale Gramsci”. È questo il pensiero di disapprovazione espresso dagli abitanti e dai titolari delle attività commerciali di Viale Gramsci a Marconia. La protesta, ostentata attraverso l’affissione di cartelloni in alcune zone del Viale, è stata esternata in modo molto civile e moderato. L’iniziativa degli abitanti e dei commercianti di Viale Gramsci, è scaturita ad effetto domino, in seguito alla traslazione del mercato mensile da Viale Gramsci a Piazza della Vittoria, via Napoli e via Potenza. La modifica era stata adoperata dall’Amministrazione Comunale a partire da sabato 8 Settembre scorso, ed era stato il seguito ad una riqualificazione delle aiuole spartitraffico dello stesso Viale Gramsci. Anche per questo motivo, oltre che per instaurare una contiguità tra il mercato mensile e quello ortofrutticolo giornaliero, la scelta adottata dall’Amministrazione del Comune di Pisticci era ricaduta su Piazza della Vittoria, via Napoli e via Potenza. In un comunicato seguente al provvedimento, il Vice Sindaco Dott. Albano, aveva sottolineato che l’Amministrazione avrebbe ricercato nel riscontro della popolazione acquirente, la valenza positiva dello spostamento. A pochi mesi dall’avvenuta variazione, incalza il malcontento di alcuni cittadini e di tutti i titolari di attività commerciali di Viale Gramsci, che hanno indubbiamente risentito la difficoltà in una situazione economica generale già di per se complicata.

su La Nuova del sud del 17/12/2012
Mario Quinto

venerdì 14 dicembre 2012

La sezione Fidapa di Marconia presenta il concerto di Natale "...Seguendo la stella".


La sezione di Marconia della Federazione Italiana donne arti professioni affari, meglio conosciuta come Fidapa, come ogni anno in occasione delle festività natalizie presenta il Concerto di Natale dal titolo “…Seguendo la Stella”. Il concerto, che si svolgerà domenica 16, previsto anche nell’occasione della conclusione della visita Pastorale tenuta a Marconia da parte di Monsignor Salvatore Ligorio, è stato meticolosamente organizzato dalla Presidente Pinuccia Sassone. Come negli anni scorsi l’orchestra sarà collocata all’interno della Chiesa San Giovanni Bosco di Marconia. A partire dalle ore 20:30 si esibiranno Mariangela Lorenzo al violino, Giancarlo Tuzio al violoncello, Silvia Russo al pianoforte, Alessandra Parravano al soprano con il Coro di voci bianche e la Corale “Jubilate Deo”. Come sempre la Presindente e tutti i componenti della Fidapa, sono onorati di invitare tutta la cittadinanza, all’ascolto delle deliziose musicalità di un concerto, che ha ormai assunto centralità nel calendario degli eventi natalizi a Pisticci.

L'Associazione Stella Cometa presenta l'8 Mostra del Presepio a Marconia.


Avrà luogo sabato 15 Dicembre alle ore 19:00 a Marconia, l’inaugurazione dell’8° edizione della Mostra del Presepio. Con il patrocinio del Comune di Pisticci, l’evento è organizzato come sempre dall’Associazione Presepistica Stella Cometa di Marconia. La manifestazione prevede l’esposizione di numerose miniature presepistiche, rappresentanti la natività ed inevitabilmente i paesaggi caratterizzanti. Parteciperanno alla kermesse espositiva anche artisti presepisti provenienti dai paesi vicini e dalla Campania, che come è noto vanta una tradizione presepistica pluridecennale. Alla mostra saranno esposte più di 20 realizzazioni, caratteristiche per le particolari tecniche adoperate per la composizione. La mostra sarà aperta al pubblico tutti i giorni fino al 6 Gennaio, a partire dalle ore 18:00 fino alle 22, presso l’ex delegazione comunale in Piazza Elettra.

giovedì 13 dicembre 2012

Calcio a 5: La cura di mister Masiello funziona. Il Pisticci batte il Matera e si conferma secondo.

Foto Rosalia Scazzarriello

Il C.S.Pisticci torna a gioire. Dopo la batosta rimediata in quel di Perticara, il cinque gialloblù ricomincia a conquistare punti. Linda l’imposizione di sabato scorso sul Futura Matera, che dall’Enrico Mattei di Pisticci Scalo è uscito sconfitto per 4 reti a 2. Il primo quarto d’ora è di pura diagnosi. Le due compagini si pungono relativamente senza farsi male, tanto che il goal che sblocca gli indugi arriva solo al 19’. A firmare per primo il tabellino è il pisticcese Giuseppe Laviola, che trasforma magistralmente un calcio di punizione apparentemente innocuo. Così si conclude la prima frazione. È nella seconda metà che le due squadre si scoprono un po’ di più. A pochi minuti dall’inizio il Pisticci raddoppia. Tiro di Benedetto e respinta corta di Logiudice, sulla quale capitan D’Onofrio si avventa per il tap-in che vale in 2 a 0. Pochi istanti ed il Matera accorcia con Surico. Il botta e risposta continua con Barnalinardo, che sfrutta l’assist di Scattino per mettere dentro il 3 a 1. Dopo aver trascorso un intera partita a dispensare assist e consigli ai compagni di squadra, a pochi minuti dal termine, Scattino decide di fare tutto da solo, superando in tunnel l’estremo Logiudice, per il 4 a 1. Al fotofinish arriva il secondo goal del Futura Matera, ad opera di Fontana. Dopo le ultime uscite in cui si era notato uno stato claudicante dei gialloblè, mister Masiello è stato tempestivo nel tirar fuori la sua squadra dalla prognosi riservata in cui versava. Prova ne è questa vittoria.

Tabellino

C.S.Pisticci: David, R. D’Onofrio, D’Alessandro, D. Masiello, Scattino, Barbalinardo, G. D’Onofrio, Laviola, Benedetto, Lupo, Albano;

All.: N. Masiello;

Futura Matera: Logiudice, Surico, Bellacicco, Casamassima, Fontana, Natuzzi, Lionetti, Morelli, Conte, Tataranni;

All.: Braia;

Arbitro: Rinaldi;

Marcatori: Laviola, Barbalinardo, G. D’Onofrio, Scattino(P), Surico, Fontana(FM);

Note

Recuperi: 1’ pt, 2’ st;
Spettatori: 50 circa;

su La Nuova del sud del 12/12/2012
Mario Quinto

Calcio a 5: Pari nel derby tra Deportivo Salandra e San Mauro Forte.


Per la sesta giornata della serie D di calcio a 5, sul campo di San Mauro è stato disputato il derby tra Deportivo Salandra e San Mauro Forte. Il pareggio finale è figlio legittimo di una gara equilibrata, nella quale i capovolgimenti di fronte sono stati per lunghi tratti repentini e sorprendenti. Il Deportivo orfano tra gli altri dell’esperto Antonio Lavecchia, si è ben comportato dando filo da torcere soprattutto nelle prime fasi. Al quarto d’ora Tantone ha già messo a segno una fulminea doppietta, triplicata poco dopo dalla realizzazione di Giuseppe Lavecchia. Prima della pausa però i padroni di casa si risvegliano, accorciando le distanze. Magnante arpiona la palla e dal limite dell’area lascia partire un bolide che si insacca all’incrocio dei pali. Il reparto difensivo salandrese è in affanno e cosi Magnante ha la possibilità di siglare il 2 a 3. Dopo appena 2’ dall’inizio della ripresa, il San Mauro completa la rimonta grazie ad un autogol. Al 10’ Tremamondo sbuca dalle retrovie e batte De Luca con un perfetto rasoterra, siglando il vantaggio sanmaurese. Il Deportivo si risveglia e suona due sberle ai padroni di casa, riportandosi in vantaggio. Sono Tantone e Pace a portare il vantaggio, che però si rivela solo illusorio. Al fotofinish, infatti, i padroni di casa ringraziano Zizzamia, che infila la palla nella propria rete. Un 5 a 5 finale, che lascia un parziale amaro in bocca ai salandresi, che però continuano a mantenere viva la serie di risultati utili consecutivi.

Tabellino

San Mauro Forte: Mita, Tricarico, Coscarella, Greco, D’Eufemia, Ambrico, Tremamondo, Magnante;

Deportivo Salandra: De Luca, Atlante, Tantone, Grillo, G. Lavecchia, Angelastro, Pace, Petragallo, Zizzamia;
All.: Rondinone;

Marcatori: Tantone 3, G. Lavecchia, Pace(DS), Magnante 2, Tremamondo, Tantone e Zizzamia aut.(SM);

Note

Recuperi: 1’ pt, 3‘ st;
Spettatori: 50 circa;

su La Nuova del sud del 12/12/2012
Mario Quinto

I leoni di Valluzzi conquistano l'intera posta sul campo del Peppino Campagna.

DS Larossa e La Rocca

I Giovanissimi della Virtus Re Leone, espugnano Bernalda, battendo all’inglese il Peppino Campagna. Il team di mister Valluzzi vince 0 a 2 e si avvicina alla zona “uefa” presidiata proprio dalla squadra bernaldese. Una dimostrazione di forza che mai fino ad ora i policoresi avevano dimostrato. I biancoverdi sbloccano il risultato solo alla mezz’ora, pur avendo avuto la possibilità di farlo molto prima. Clementelli e Stigliano sono in giornata no. Lo dimostrano le innumerevoli occasioni sciupate. Tocca quindi a Torraco, insaccare il goal del vantaggio, sfruttando un pennellato assist di Santarcangelo. Prima della pausa i padroni di casa, vanno vicini al pari, ma una prodezza di Marta impedisce alla palla di entrare in rete. Nel secondo tempo, la retroguardia policorese regge benissimo. Dunque, il reparto offensivo è più sostenuto ed ha la possibilità di costruire. La manovra dei leoncini non porta i frutti sperati, perché l’estremo difensore di casa, sventa le più pericolose minacce. A metà ripresa capitan La Rocca si inventa una punizione, che lambisce il palo ed accarezza la rete. Il raddoppio da ulteriore fiducia agli ospiti, che a 5’ dal termine hanno la possibilità di triplicare, ma la disputa si conclude cosi. Prestazione da incorniciare quella della Re Leone, che hanno cercato ed ottenuto questa meritatissima vittoria.

Tabellino

Peppino Campagna: De pizzo, Nasufi, D'Alba, Di Pace, Lemma, Esposito, Taccardi, DI Lucca, Greco, Eletto, Dell'Osso;

A disp.: Porcelli, Magliocca, Santandrea, Cirigliano, Osmani, Lospinoso;

All.: Narciso;

Virtus Re Leone: Marta, Stigliano, D. Santarcangelo, La Rocca, Fiorenza, Torraco, Zangaro, A. Santarcangelo, Clementelli, Grieco, Suglia;

A disp.: Farina, Minetola, Cisterna, Maffei, Martaa, Calone, Comparato;

All.: Valluzzi;

Arbitro: William Grieco di Bernalda;

Marcatori: Torraco 28’ pt, La Rocca 23’ st;

Note

Recuperi: 1’ pt, 3’ st;
Spettatori: 60 circa;

su La Nuova del sud del 11/12/2012
Mario Quinto

Pari tra Virtus Re Leone e Bella. Gli ospiti agguantano il pareggio dopo un primo tempo da dimenticare.


Virtus Re Leone bella e maledetta. Rimonta dal sapore amaro quella subita dalla squadra policorese nel match disputato sabato scorso al Rocco Perriello contro il Bella. La formazione di Iannella si porta al triplo vantaggio, ma si fa rimontare dai bellesi, perdendo lucidità nella seconda metà di gioco. Già al 12’ i leoncini sbloccano il risultato. È Di Matteo il marcatore, che con un perfetto siluro da fuori area supera il distratto Cristiano. Il Bella reagisce ma i calci piazzati non portano pericoli alla difesa di casa. Nella seconda frazione, la Re Leone ostenta aggressività. Giusto il tempo per vedere due ghiotte occasioni divorate da Lopatriello, che Torraco mette dentro il suo quarto goal stagionale, proponendosi bene sul traversone di Rondinone. L’ispiratissimo Torraco, poco dopo filtra nel corridoio ancora per Rondinone, il quale dopo aver saltato 2 avversari mette al centro dove Lopatriello questa volta non sbaglia e porta a 3 le reti di vantaggio per la Re Leone. Sul più che rassicurante vantaggio, i padroni di casa si cullano. Ed ecco che il Bella prende in mano le redini della disputa. Al 20’ Di Senso fa partire un terra aria, sul quale De Capua non può nulla. La rimonta bellese prende animo. Poco dopo Mortone, sigla il 3 a 2, sfruttando una svista arbitrale. Alla mezz’ora la rimonta è completata. È sempre Di Senso ha calciare un tiro al veleno, che si insacca a fil di palo. Il vero capitombolo della Re Leone avviene però a 3’ dal termine, quando Lopatriello fallisce un facile appuntamento con il goal. Si conclude tra gli applausi di tutto il pubblico una gara il cui, le due formazioni si sono dati battaglia in modo assolutamente sano e sportivo.

Tabellino

Re Leone: De Capua, Larossa, Grandinetti, Stamerra, Simone, Torraco, Vinci, Di Matteo, Corrado, Rondinone, Lopatriello;

A disp.: L. Vena, G. Vena, Giordano, Fuina, Stigliano, Grieco;
All.: Iannella;

Bella: Cristiano, Potenza, Panaro, Giuseffi, Troiano, Campanella, Sabia, Di Senso, martone, Pascaru, Gliubizzi;

A disp.: Bochicchio, Martone, Sileo, Messina;

Arbitro: Stigliano di Bernalda;

Marcatori: Di Matteo 12’ pt, Lopatriello 16’ st , Torraco 9’ st, Di Senso 19’ st e 35’ st, Martone 26’ st;

Note

Recuperi: 2’ pt, 4’ st;
Spettatori: 80 circa;

su la Nuova del sud del 11/12/2012
Mario Quinto  

martedì 11 dicembre 2012

Ancora una X per l'Atletico Marconia contro il Maratea. Maimone risponde a Camardo.


MARCONIA – Un Atletico super quello che seppellisce un Maratea decisamente inferiore sul piano tecnico, massacrandolo nella conta dei tiri nello specchio. Ma quando si è in vantaggio di una sola rete e la partita non la si chiude, allora si rischia quantomeno di non vincerla. Ne è venuta fuori una X che lascia spazio a rivendicazioni locali dal retrogusto amarissimo. Da una parte una squadra, quella di “Malatesta”, gioca un calcio frizzante e brioso, nonostante le condizioni pietose del manto di gioco. Dall’altra la formazione di Avigliano, motivata per la sua prima stagionale, che punta forte su Morena, giocatore di categoria superiore, con lapalissiani numeri di alta scuola. La partita: i padroni di casa partono forte, aggredendo molti dei palloni che gli ospiti lasciano stazionare a centrocampo. Purtroppo il terreno di gioco rema contro ogni chance di proporre un’idea di gioco palla a terra. Dopo un paio di tentativi falliti causa palla che schizza manco fosse una pallina da flipper, i rossoblu passano in vantaggio al 26’, quando Provenzano dribbla Viceconte in area e, liberatosi, calcia ma colpisce il palo, Camardo si avventa e mette dentro col più semplice dei tap-in. Pochi minuti più tardi, ancora Provenzano si mette in proprio, dribbla tre avversari, tocca per Camardo, tiro e sfera che schizza via sopra la traversa. Al 37’ chiavi del centrocampo a Laurenza, che offre uno squisitissimo cioccolatino a Camardo che lascia partire un fendente velenoso deviato in angolo dal reattivo Napolitano, con Melfi a recriminare un mancato passaggio che lo avrebbe messo a rete. Fin qui solo Atletico, la formazione ospite non si vede. Totalmente in balia dei rossoblu di Barbalinardo, il Maratea prova sortite offensive rese nulla sia dal vento, ostile alla metà campo ospite, sia dalla retroguardia Cazzato-Tedesco-Quinto-Regina, perfetta nei primi 45’ nel tracciar le diagonali, nelle uscite su Maimone quando va a ricever palla, sulle palle alte calciate dalla trequarti nei pressi di un Laviola pressocchè inoperoso. A questo punto ci si aspetterebbe il forcing marconese volto a chiudere la gara, ma i ragazzi di Barbalinardo paiono in affanno, in debito d’ossigeno a causa della pesantezza del rettangolo verde. “Malatesta” lo capisce e nella ripresa cala dentro Colombo e Camardella che da due passi, si mangiano, una volta a testa, il gol del possibile raddoppio. Con il vento a favore però, la compagine ospite mostra una voglia matta di esagerare, inizia a spingere per cercare la via del pari. Così, una splendida triangolazione fra Morena e Maimone, permette al bomber amaranto di freddare Laviola che, fino a quel momento, aveva tolto per ben due volte le castagne dal fuoco. Finisce 1-1 dunque, un match che il Marconia avrebbe potuto e dovuto chiudere già nella prima frazione, ma nei secondi 45’, forse un piglio diverso, senza la giusta fame, ha fatto si che gli ospiti si riorganizzassero per sbrindellare la difesa rossoblu e pareggiare.

Tabellino

Atletico Marconia: Laviola, Cazzato (72’ Franchini), Regina, Tedesco, Quinto M., Melfi, Mangia, Camardo (46’ Hachimi), Provenzano, Laurenza (60’ Camardella), Manni (46’ Colombo);

A disp.: Mele, Quinto E., D’eri;

All.: Barbalinardo;

Sanbrema Maratea Calcio: Napolitano, Viceconte, Chiappetta, Maimone G. I, Cernicchiaro (77’ Limongi), De Luca, Acquaviva, Morena, Maimone G. II, Schettino (53’ De Filippo), Martino (68’ Polisciano);

A disp.: Fabiano;
All.: Avigliano;

Arbitro: Mianulli di Bernalda;
Marcatori: 26’ Camardo (AM), Maimone (SM)

Note

Recuperi: 2’p.t. ; 4’ s.t.
Calci d’angolo: 7-4
Spettatori: 50 circa

Cristian Camardo

lunedì 10 dicembre 2012

Il derby jonico va all'Aurora Marconia. Donadio e Galileo stendono l'Heraclea.


Il derby jonico va all’Aurora Marconia che schiaffeggia il Policoro Heraclea e si divincola dal fondo classifica. La formazione di mister Danza dopo gli addii di Agneta e Sportelli, si ritrova parzialmente rimaneggiata, anche se i sostituti Ricchiuti e Donadio di certo non hanno sfigurato. I primi giri di orologio sono di marca rossoblù. Motti e Verri fraseggiano a meraviglia e mettono più volte in difficoltà la retroguardia policorese, senza però riuscire ad andare in rete. A sboccare il risultato è la squadra ospite. Al 17’ il signor Votta assegna giustamente un penalty al Policoro. Dagli 11 metri Ferrara non sbaglia, spiazza Parisi e porta in vantaggio i suoi. Le torrette non ci stanno e rialzano la testa. Al 23’ Motti sbomba dalla distanza, ma la palla va poco alta sulla traversa. Poco dopo è Lavecchia a tentare il raddoppio, ma Parisi fa buona guardia. Al 33’ Motti si libera di Scudiero e serve nel corridoio Donadio. L’esterno marconese non si lascia pregare e mette dentro il goal del meritatissimo pari. A pochi minuti dall’half time, in uno scontro fortuito, Parisi si infortuna ed è costretto ad abbandonare il rettangolo di gioco, al suo posto Lattanzi. Nella seconda metà di gioco la difesa marconese mette in mostra grande fisicità, tenendo il campo in modo perfetto. Rare le occasioni per il team di mister Labriola. Sporadiche palle pericolose giungono dagli esterni, ma l’asserragliata retroguardia rossoblù non concede niente. Conseguentemente gli attaccanti di casa prendono fiducia. Iannuzziello, Verri e Galileo si danno un gran da fare ed è proprio questo trio delle meraviglie che regala la grande gioia. Alla mezz’ora inoltrata, Iannuzziello filtra per Verri. Paso doble dell’esterno, che la mette al centro dove Galileo si fa trovare pronto per battere a rete e firmare il goal del 2 a 1. L’ Heraclea cerca il pari fino al termine, senza però andarci pericolosamente vicino. L’Aurora tiene bene il campo fino al termine del recupero conquistando l’intera posta. Vittoria che ossigena e da grande fiducia. Ottima prova per la formazione di mister Danza, che ritrova un’ottima solidità difensiva e riceve conferme dall’indispensabile Matteo Verri.

Tabellino

Aurora Marconia: Parisi(44’ pt Lattanzi), Moro, Lippolis, Belmonte, Cati, Adorisio, Ricchiuti, Motti, Verri, Donadio(14’ st Galileo), Iannuzziello;

A disp.: Cacciatore, Tucci, Fumarola, De Nittis;

All.: Danza;

Policoro Heraclea: Labriola, Mele, Trupo, D’Aria, Gialdino, Scudiero, Lavecchia, Di Sanza, Ferrara, Modarelli, Simeone;

A disp.: Abatiello, De Giorgio, P. Ciaglia, G. Ciaglia, Silvestri, Manolio;

All.: Labriola;

Arbitro: Votta (Mele-Rubino);

Marcatori: Ferrara 18’ pt rig. (PH), Donadio 33’ pt, Galileo al 35’ st (AM);

Espulso: Lavecchia doppia ammonizione;

Note

Recuperi: 3’ pt, 4‘ st;
Spettatori: 60 circa;

su La Nuova del sud del 10/12/2012
Mario Quinto

sabato 8 dicembre 2012

Oggi a San Pietro Vernotico il "Memorial Marco Carella"


Omaggiare la memoria ed onorare ciò che in vita è stato il piccolo Marco Carella. È questo l’obiettivo principale della manifestazione organizzata dalla San Pietro Vernotico Calcio, in corso di svolgimento proprio nella cittadina in provincia di Brindisi. Alla manifestazione intitolata dunque, Memorial Marco Carella, è stata invitata anche la scuola calcio Holly e Benji, per rendere il cerimoniale ancora più prossimo alla famiglia del piccolo Marco. Ricordiamo infatti, che seppur Marco vivesse stabilmente nella città salentina, il padre è originario di Marconia. Qui il ragazzo scomparso prematuramente ha avuto i natali ed era solito trascorrere alcuni periodi estivi, in compagnia di amici, cugini e zii. Anche per questo l’organizzazione ha ritenuto opportuno, invitare la scuola calcio più rappresentativa della cittadina jonica. Il Presidente Bruno Agneta lusingato ha accolto con grande piacere l’invito, organizzando nei minimi dettagli la trasferta. Alla kermesse, oltre alla Holly e Benji ed alla San Pietro Vernotico, squadra in cui militava Marco, partecipano ben 36 scuole calcio, delle quali la maggior parte proveniente dall’interland salentino. Il torneo suddiviso per categorie, vede la partecipazione di 12 formazioni Primi Calci, altrettante per i Pulcini, mentre 11 saranno quelle impegnate per la categoria Esordienti. L’autobus messo a disposizione dalla scuola calcio Holly e Benji è partito stamane accompagnato da numerose automobili al seguito. Il Memorial Marco Carella di oggi, sarà indubbiamente svolto da tutti i partecipanti, all'insegna dei veri valori del calcio e con la consapevolezza di ricordare fieramente la vita e le gioie di Marco.

Mario Quinto

venerdì 7 dicembre 2012

Valbasento, Ambiente ed occupazione giovanile. Il PDL di Pisticci e Marconia ne discuterà nella sala Act Circus di Pisticci.


Domenica 9 Dicembre 2012, alle ore 20:30, presso la sala Act Circus di Pisticci (in Corso Margherita N° 130), la Sezione di Pisticci e Marconia del PDL ha organizzato un meeting, aperto alla cittadinanza, dal titolo “Pisticci Quale Futuro? - Questione Valbasento, Risorse territoriali, Turismo, Ambiente e Cultura, Occupazione giovanile”. Interverranno Marco Batta in qualità di Relatore, Michele Forte (Coordinatore cittadino del PDL) in qualità di Moderatore ed il Senatore del PDL Cosimo Latronico. Nel corso della serata verranno affrontate le varie problematiche che, nonostante le importanti risorse naturali disponibili, impediscono la crescita del territorio, il tutto con riferimento a tutti i settori economici: Primario (Agricoltura), Secondario (Industria) e Terziario (Turismo, Servizi). Verranno presentate alcune idee di sviluppo, in particolare un Progetto di recupero di un’area archeologica in agro di Pisticci, potenzialmente molto importante. Verrà altresì discusso quale deve essere il ruolo della politica per favorire lo sviluppo.
Nella parte conclusiva dell’incontro si aprirà un dibattito con il pubblico intervenuto avente la finalità di individuare possibili idee di sviluppo territoriale.

SEZIONE PDL PISTICCI E MARCONIA
IL COORDINAMENTO

Il Pisticci cade contro il Guardia Perticara.

Foto Scazzarriello

Il Pisticci torna da Guardia Perticara, senza punti e privo della leadership. Una sconfitta che fa male, quella rimediata dal team di Nicola Masiello contro il Perticara. La formazione gialloblè, dopo aver subito la rete dello svantaggio trasformata da Lavella, si era prontamente rimessa in carreggiata grazie ad un bel goal di Settembrino. La prima frazione si è chiusa, sul pari 1, ma con il brutto infortunio del matador Di Trani, il quale è stato costretto ad abbandonare il rettangolo di gioco. Nella seconda parte di gara, Laviola, con un perfetto tiro porta in vantaggio i suoi. Il Perticara rinchiuso e non riesce a contrattaccare, cosi Masiello ha la palla buona per mettere alle spalle di Bello il goal del 1 a 3. Il Pisticci dopo gli svarioni iniziali ha perfettamente improntato la gara verso un agevole vittoria. Ma il Perticara non accetta di restare a guardare. Cosi a metà secondo tempo, si riprende cominciando a costruire azioni da goal. Il Pisticci si rilassa e cosi, De Fina ha la possibilità di portare i suoi al pari 3 con una pregevole doppietta. Allo scadere avviene il definitivo capitombolo pisticcese, con David che non riesce a sventare l’ennesimo pericolo e può solo rimanere inerme di fronte al 4 a 3 di De Rosa. Bruciante la sconfitta rimediata dai ragazzi di mister Masiello, che rincasano a mani vuote e con il primo posto ceduto allo Sporting Scanzano, che è uscito vittorioso dalla concomitante gara contro il Futura Matera.

Tabellino

Guardia Perticara: Bello, Russo, Ambrosini, Maggi, Genovese, Ambrosio, D’Alessandro, Lavella, De Fina, De Rosa;

All.: Toscano;

Pol.C.S.Pisticci: David, D. D’alessandro, Laviola, Scattino, D. Masiello, Di Trani, R. D’Onofrio, G. D’Onofrio, Benedetto, Pisapia, Lupo, Settembrino;

All.: N. Masiello;

Arbitro: Mianulli di Bernalda;

Marcatori: Lavella, De Fina(2), De Rosa(GP), Settembrino, Laviola, Masiello(P);

Note

Recuperi: 1’ pt, 3’ st;
Spettatori: 50 circa;

su La Nuova del sud del 05/12/2012
Mario Quinto

Netta imposizione del Deportivo Salandra. Al Palasaponara battuto il Maratea.


Il Deportivo Salandra ritorna alla vittoria. Sontuosa l’imposizione che la squadra di mister Rondinone ha applicato sul Sambrema Maratea. L’11 a 6 finale è figlio di una prestazione che Antonio Lavecchia e company hanno disputato in maniera davvero perfetta, macchiata solo da qualche distrazione sul finale. A sbloccare il risultato sono gli ospiti, con Martino al quale risponde dopo poco Atlante, che firma l’1 a 1. Poi, sale in cattedra bomber Tantone che in solo 3’ porta il risultato sul 4 a 1, siglando una tripletta che annichilisce gli ospiti. Lo stesso bomber poco dopo si tramuta in uomo assist, servendo Puzzutiello prima e baby Petragallo poi, che portano lo score parziale sul 6 a 1. Il Maratea evidentemente scosso dalla veemenza salandrese, subisce la doppietta di Puzzutiello e poco dopo si porta sul 7 a 2 grazie alla marcatura di Latella. Appena dopo l’half time, Latella va in rete, ma la seconda parte di gara è indubbiamente segnata dal fenomenale binomio A. Lavecchia-Pace che portano il risultato sull’11 a 3. Splendide le tre reti messe a segno da Antonio Josè lavecchia, tra le quali la più bella è stata indubbiamente la scucchiaiata che ha messo fuori causa Fusco. Pace poi mette dentro il suo primo goal stagionale. Al 20’ st Petragallo nel tentativo di allontanare la palla, di testa mette la palla nella sua porta. Sul finire il Depor. Sentendo la vittoria già in tasca, dato l’enorme distacco, si distrae in difesa, permettendo al rapido Latella di mettere dentro altre due reti e fissare il risultato sull’11-6.

Tabellino

Deportivo Salandra: Messina, Atlante, G. Lavecchia, A. Lavecchia, Pace, Angelastro, Petragallo, Zizzamia, Puzzutiello, Tantone;

All.: Rondinone;

Sambrema Maratea: Fusco, Lammoglia, Torino, Fusco, Surace, Nasta, Latella, Chiappetta, Martino;

All.: A. Chiappetta;

Arbitro: Picerno di Matera;

Marcatori: Martino, Latella(4), Petragallo aut. (SM), A. Lavecchia (3), Tantone(3), Puzzutiello(2), Petragallo, Pace, Atlante(DS);


Ammoniti: Tantone;

Note

Recuperi: 2’ pt, 2’ st;
Spettatori: 100 circa;

su La Nuova del sud del 05/12/2012
Mario Quinto

sabato 1 dicembre 2012

Juniores Provinciale: L'Aurora Marconia tiene il passo. Affondato il Pomarico in rimonta e primo posto a punteggio pieno.


Terza giornata dal sapore dolce per la Juniores dell’Aurora Marconia, che in casa sconfigge un ottimo F.C. Pomarico. Un 3 a 2 in rimonta il risultato finale, ottenuto con grande caparbietà, dal team di mister D’Onofrio. Per l’Aurora, la gara si mette subito in salita. Al 8’ Leccese lancia preciso verso Mallano, che supera i due centrali marconesi in velocità e batte Laviola. Il Marconia accusa il colpo e dopo pochi minuti rischia di subire il raddoppio. Lupo però è impreciso sotto porta. I padroni di casa provano a reagire, creando buone possibilità per pareggiare, ma Fumarola dimentica che il calcio è un gioco di squadra, perdendo una miriade di palle. Al 18’ Sportelli di forza supera 2 avversari e dal limite dell’area sfodera un destro potente, che supera Difigola e pareggia i conti. Alla mezz’ora Moro porta in vantaggio l’Aurora, con un destro dalla distanza. Prima del riposo, però Laterza ristabilisce la parità direttamente da calcio piazzato. Una parabola velenosa, sulla quale Laviola non è riuscito ad intervenire. Mister D’Onofrio scuote i suoi nell’intervallo e nella seconda frazione l’Aurora riprende a spingere sull’acceleratore. Ci prova Fumarola, che al quarto d’ora non riesce a spingere in rete una palla facile facile. Poi è il turno di Cati, che da calcio di punizione sfiora la traversa. Alla mezz’ora a raddrizzare la partita è nuovamente Sportelli, che fa doppietta con un calcio di punizione dal limite. Bella vittoria quella ottenuta dall’under 18 dell’Aurora Marconia, che si lancia al primo posto in classifica essendo a punteggio pieno dopo 3 giornate.

Tabellino

Aurora Marconia: Laviola, Di Taranto(1’st Suglia), Rizzo, Cati, Moro, Ricchiuti, Di Biase, Natuzzi, Fumarola, Sportelli, Iannuzziello(45’ st Di Bello);

A disp.: Lo Franco;

All.: D’Onofrio;

FC Pomarico: Difigola, Tria, Martelli, Pistinciuc, Bruno, Gallitelli, Leccese, Laterza, Lupo, Mallano,

A disp.: Ciancia, Follia, Ramaglia, Montano, Cetera, Donnoli, P. Lupo;

All.: Motta;

Marcatori: 8’ pt Mallano, 18’ pt Sportelli, 31’ pt Moro, 44’ pt Laterza, 25’ st Sportelli;

Note

Recuperi: 1’ pt, 2’ st;
Spettatori: 40 circa;

su La Nuova del sud del 30/11/2012
Mario Quinto