lunedì 10 dicembre 2012

Il derby jonico va all'Aurora Marconia. Donadio e Galileo stendono l'Heraclea.


Il derby jonico va all’Aurora Marconia che schiaffeggia il Policoro Heraclea e si divincola dal fondo classifica. La formazione di mister Danza dopo gli addii di Agneta e Sportelli, si ritrova parzialmente rimaneggiata, anche se i sostituti Ricchiuti e Donadio di certo non hanno sfigurato. I primi giri di orologio sono di marca rossoblù. Motti e Verri fraseggiano a meraviglia e mettono più volte in difficoltà la retroguardia policorese, senza però riuscire ad andare in rete. A sboccare il risultato è la squadra ospite. Al 17’ il signor Votta assegna giustamente un penalty al Policoro. Dagli 11 metri Ferrara non sbaglia, spiazza Parisi e porta in vantaggio i suoi. Le torrette non ci stanno e rialzano la testa. Al 23’ Motti sbomba dalla distanza, ma la palla va poco alta sulla traversa. Poco dopo è Lavecchia a tentare il raddoppio, ma Parisi fa buona guardia. Al 33’ Motti si libera di Scudiero e serve nel corridoio Donadio. L’esterno marconese non si lascia pregare e mette dentro il goal del meritatissimo pari. A pochi minuti dall’half time, in uno scontro fortuito, Parisi si infortuna ed è costretto ad abbandonare il rettangolo di gioco, al suo posto Lattanzi. Nella seconda metà di gioco la difesa marconese mette in mostra grande fisicità, tenendo il campo in modo perfetto. Rare le occasioni per il team di mister Labriola. Sporadiche palle pericolose giungono dagli esterni, ma l’asserragliata retroguardia rossoblù non concede niente. Conseguentemente gli attaccanti di casa prendono fiducia. Iannuzziello, Verri e Galileo si danno un gran da fare ed è proprio questo trio delle meraviglie che regala la grande gioia. Alla mezz’ora inoltrata, Iannuzziello filtra per Verri. Paso doble dell’esterno, che la mette al centro dove Galileo si fa trovare pronto per battere a rete e firmare il goal del 2 a 1. L’ Heraclea cerca il pari fino al termine, senza però andarci pericolosamente vicino. L’Aurora tiene bene il campo fino al termine del recupero conquistando l’intera posta. Vittoria che ossigena e da grande fiducia. Ottima prova per la formazione di mister Danza, che ritrova un’ottima solidità difensiva e riceve conferme dall’indispensabile Matteo Verri.

Tabellino

Aurora Marconia: Parisi(44’ pt Lattanzi), Moro, Lippolis, Belmonte, Cati, Adorisio, Ricchiuti, Motti, Verri, Donadio(14’ st Galileo), Iannuzziello;

A disp.: Cacciatore, Tucci, Fumarola, De Nittis;

All.: Danza;

Policoro Heraclea: Labriola, Mele, Trupo, D’Aria, Gialdino, Scudiero, Lavecchia, Di Sanza, Ferrara, Modarelli, Simeone;

A disp.: Abatiello, De Giorgio, P. Ciaglia, G. Ciaglia, Silvestri, Manolio;

All.: Labriola;

Arbitro: Votta (Mele-Rubino);

Marcatori: Ferrara 18’ pt rig. (PH), Donadio 33’ pt, Galileo al 35’ st (AM);

Espulso: Lavecchia doppia ammonizione;

Note

Recuperi: 3’ pt, 4‘ st;
Spettatori: 60 circa;

su La Nuova del sud del 10/12/2012
Mario Quinto

Nessun commento:

Posta un commento