mercoledì 27 febbraio 2013

Gli studenti a Pisticci hanno "Zero rifiuti in condotta!"

Pisticci zero rifiuti é nelle scuole, con l'attività “Zero Rifiuti in Condotta!” di formazione e sensibilizzazione, per imparare a fare la raccolta differenziata insieme, con semplicità e divertimento.
L’obiettivo é far si che tutti gli studenti comprendano il funzionamento ed i vantaggi della raccolta differenziata, divenendo poi ambasciatori di questa buona pratica in famiglia, nel proprio gruppo di amici e nelle varie attività extrascolastiche.
Bianco, blu e giallo sono i colori che identificano i contenitori per la raccolta differenziata di cui ogni classe è stata e sarà dotata durante il proseguimento delle attività di sensibilizzazione ed informazione, contenitori in cui i ragazzi potranno conferire plastica, carta, vetro e allumino, che producono a scuola separandoli in maniera corretta. Dopo essere stati pesati, i rifiuti differenziati saranno raccolti in un isola ecologica comune ed ubicata all'interno della scuola ed i dati trasmessi ai responsabili del progetto “Pisticci Zero Rifiuti” per l'elaborazione.
Dopo gli incontri con le venti classi dell’Istituto Agrario di Marconia, é la volta del Polivalente a Pisticci e progressivamente di tutte le 140 classi degli istituti scolastici presenti sul territorio, secondo un programma definito di volta in volta in conformità con gli impegni del corpo docenti e dei dirigenti scolastici, senza interferire con lo svolgimento dei programmi didattici.
La collaborazione con i dirigenti , gli insegnanti, il personale scolastico è notevole ed i riscontri con gli  studenti sono molto positivi; durante gli incontri vengono fornite informazioni su come riconoscere e separare correttamente gli imballaggi dei vari materiali, smaltire correttamente gli oli esausti, i rifiuti ingombranti, i raee (televisori, frigoriferi, pc,...) e quelli urbani pericolosi, come pile, lampadine esauste e farmaci scaduti). Il tutto con l’ausilio di presentazioni power point, immagini e video e supporti grazie ai quali i ragazzi toccano con mano esempi di oggetti di uso comune differenziabili.
Quando ci si disfa di un oggetto o di un imballaggio di uso quotidiano l’alternativa é duplice: deporli nel cassonetto dell'indifferenziato e quindi ad un ciclo poco virtuoso, o al nelle campane stradali permettendo  cosi ai rifiuti di avere una seconda vita, recuperando le materie prime e salvaguardando l'ambiente.
Separare i rifiuti é un semplice gesto che può fare tanto. É molto importante però fare correttamente la raccolta differenziata, imparando per esempio a riconoscere i "falsi amici": gli specchi con il vetro, gli scontrini, i fazzolettini di carta ed i cartoni della la pizza con la carta, ecc.
Ciascun cittadino deve farsi promotore della raccolta differenziata, acquisirla come “buona pratica” ed essere collaborativo, conferendo i rifiuti riciclabili nelle isole ecologiche ed utilizzando il servizio a chiamata gratuito 800.615.622 per il ritiro dei rifiuti ingombranti, elettrici ed elettronici in attesa che si passi al servizio di raccolta porta a porta in corso di attuazione.
L'invito è inoltre quello di utilizzare internet per approfondire l'argomento raccolta differenziata collegandosi al sito internet www.pisticcizerorifiuti.com e a seguire gli aggiornamenti di Pisticci Zero Rifiuti sui social network facebook e twitter.

Nessun commento:

Posta un commento