lunedì 18 febbraio 2013

"Insieme a scuola" ecco il progetto del Comune di Pisticci per il sostegno ai disabili

L’Amministrazione Comunale di Pisticci, in considerazione dell’elevato numero di disabili presente nel proprio territorio, registra da anni numerose difficoltà a rispondere con servizi e risorse adeguate alle esigenze e ai bisogni espressi da questa specifica fascia di popolazione.
Proprio perché convinti della necessità di assicurare l’assistenza ai disabili nelle scuole oltre che presso il proprio domicilio, abbiamo richiesto ed ottenuto, fondi aggiuntivi dalla Regione Basilicata che, seppur minimi, hanno permesso di avviare un progetto denominato “Insieme a scuola” attraverso il quale è stato possibile assicurare un sostegno per alcuni mesi ai ragazzi disabili della scuola dell’obbligo.
Da qualche giorno, quindi, è stata assicurata l’assistenza specialistica scolastica prevista dalla normativa vigente ai bambini disabili che frequentano la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado dell’intero territorio comunale finalizzata all’assistenza, all’autonomia e alla comunicazione. Tale risultato, ben lungi dal dare soluzione alla complessità della questione, è stato raggiunto grazie all’impegno del Sindaco, Dr. Vito Di Trani, e al suo Vice, Dr. Domenico Albano.
I fondi destinati all’Area handicap dell’ambito di Zona “Collina Materana” di cui il nostro Comune è Capofila, sono pari al 45% dei fondi regionali, ripartiti in sede di Conferenza dei Sindaci in base alle necessità e quindi attribuendo la percentuale massima all’handicap, poi ai minori e agli anziani.
Ricordiamo che tale fondo viene ripartito, tra i comuni, in base al numero di abitanti e non ai reali bisogni, ovvero al numero di disabili che nel nostro territorio è davvero elevato. 
Pur con le difficoltà economiche a cui puntualmente le Pubbliche Amministrazioni devono far fronte, il Comune di Pisticci riconosce la priorità degli interventi in favore delle persone con disabilità e intende garantire anche a scuola la presenza di assistenti specialistici. Dovendo qualificare e razionalizzare l’erogazione del servizio di fondamentale importanza è stato il lavoro di rete tra i servizi sociali comunali, le scuole e gli operatori del Consultorio che hanno portato ad una condivisione di progetti di interventi integrati. 
Cogliamo l’occasione per sottolineare la vicinanza alle famiglie che quotidianamente vivono la disabilità dovendosi far carico emotivamente e non solo di tutti i bisogni e le necessità dei propri familiari, lottando con norme, ristrettezze economiche, burocrazia e insensibilità che non dovrebbero, come spesso accade, condizionare in negativo il quotidiano di queste famiglie già così provate dalle difficoltà. 
Riteniamo debbano essere studiati interventi più mirati perciò l’Amministrazione del Comune di Pisticci ha più volte chiesto alla Regione di prendere in considerazione ed intervenire rispetto alla situazione delle persone con disabilità nel nostro territorio. In questa direzione qualche passo in avanti è stato registrato. Intendiamo comunque continuare a chiedere attenzione sulla problematica e a indicare con forza interventi tangibili a tutela  dei nostri cittadini, a maggior ragione per chi soffre e non sempre riesce ad esprimere i propri bisogni.

Nessun commento:

Posta un commento