lunedì 15 aprile 2013

Amianto in Val Basento: convegno alla Mediateca di Matera.

“L’amianto è un’emergenza sanitaria e ambientale nazionale che richiede giustizia per le vittime e riconoscimento, anche sul piano previdenziale, per chi è stato esposto, non meno di misure sanitarie, curative e di ricerca per chi viene colpito o è a rischio di esserlo; non ultimo un piano generale di bonifiche, definendo le dovute priorità, dei numerosi siti contaminati”. A dichiararlo è Fulvio Aurora, il segretario nazionale dell’Associazione italiama esposti amianto (Aiea) che, sabato mattina alla Mediateca di Matera, ha concluso i lavori del convegno “Dignità e Giustizia per gli ex esposti della Val Basento”. Durante il dibattito sono emersi dati raccapriccianti come le 167 persone decedute ad oggi per malattie tumorali, su 300 casi segnalati, che hanno lavorato in passato nelle aziende dell'area industriale della Valbasento e, in qualche modo, sono state a contatto con l'amianto. L’incontro pubblico, organizzato dall’Associazione italiana esposti amianto Val Basento (Aiea Vba) e da Medicina Democratica della Basilicata, ha voluto porre l’accento sull’esigenza di restituire la dignità agli ex esposti all’amianto della Val Basento. L'intero convegno, con gli interventi dei partecipanti e il dibattito scaturito dalle domande del pubblico presente, è stato registrato dal segretario dei Radicali lucani Maurizio Bolognetti. Da lunedì – 15 aprile – sarà possibile ascoltare l'audio integrale sul sito www.radioradicale.it

Nessun commento:

Posta un commento