giovedì 25 aprile 2013

Rimborsi illeciti: si dimettono Viti e Mastrosimone.

Vincenzo Viti (Pd) e Rosa Mastrosimone (esterna Idv), assessori regionali della Basilicata al lavoro e all'agricoltura - agli arresti domiciliari da stamani per aver percepito rimborsi illeciti - si sono dimessi dai loro incarichi.
Lo hanno reso noto a Matera l'avvocato Emilio Nicola Buccico, Franco Viti e Giacomo Bracciale, difensori degli indagati. I tre legali hanno detto che Viti ''e' in grado di dimostrare la propria estraneità ai fatti contestati e si è immediatamente messo a disposizione degli inquirenti per fornire tutti gli elementi utili a chiarimento della vicenda che lo vede coinvolto''. I tre avvocati hanno espresso l'auspicio che ''la giustizia, in tempi ragionevolmente e necessariamente brevi, possa riconfermare, attraverso l'accertamento della verità, la correttezza di un uomo politico che per 50 anni ha dedicato il proprio impegno al servizio delle istituzioni''.
Riferendosi alla posizione di Mastrosimone, Buccico e Bracciale hanno spiegato che l'ex assessore è ''pronta ad essere sentita dai magistrati per dimostrare la infondatezza degli addebiti contestati e la propria estraneità alla vicenda dei cosiddetti rimborsi illeciti''.

Nessun commento:

Posta un commento