giovedì 30 maggio 2013

Al centro Tilt di Marconia "A-Trattori turistici". Assessore Grieco: "Importante è la sinergia tra associazioni, cittadini ed istituzioni"


Organizzato dal Comune di Pisticci, in collaborazione con le associazioni del Forum Ambientale, il seminario “A-trattori turistici, nessuno tocchi la duna” svolto oggi a Marconia ha riscosso una grande partecipazione degli operatori economici locali ai quali l'Assessore comunale all'Ambiente, Pasquale Domenico Grieco, ha chiesto di agire in sinergia con le istituzioni e le realtà associative del territorio per contribuire a preservare un patrimonio che molti ci invidiano. Portando l'esempio di “quanto sta accadendo negli ultimi anni a Metaponto, dove i gestori dei lidi devono fare i conti con la riduzione o addirittura la scomparsa della spiaggia” – riporta una nota - Grieco ha affermato che “il buon turismo è frutto solo della collaborazione e di una visione a lungo termine”. Grieco ha poi ricordato il lavoro per il “potenziamento della raccolta differenziata e degli Rsu a mare nei prossimi mesi estivi”.
Delle potenzialità del turismo naturalistico ha parlato Luciana Vitelli, vincitrice in team del concorso “Scoprire Natura 2000 in Basilicata"
. Itinerari tra natura e cultura, mentre. Nicola Cirigliano, invece, ha fatto chiarezza sugli aspetti giuridici legati all'uso delle aree del Demanio marittimo, anche alla luce del federalismo introdotto nel 2001 con la modifica del Titolo V della Costituzione che ha attribuito maggiori poteri agli enti locali. Durante il seminario è stato anche ricorda che "nonostante siano passati circa 15 anni da quando le funzioni amministrative su queste aree sono state trasferite dallo Stato alle Regioni, ad oggi in Basilicata non si è ancora legiferato in tal senso".(bas.net)

mercoledì 29 maggio 2013

Al nastro di partenza le bonifiche dei siti di interesse nazionale Valbasento e Tito.


La Regione Basilicata è in attesa di essere convocata dal Ministero dello Sviluppo economico e dal Ministero dell’Ambiente, per la sottoscrizione dell’Accordo di Programma Quadro Cipe-Sin che darà il via alla bonifica dei siti di interesse nazionale di Tito e della Valbasento. Lo ha annunciato questa mattina il direttore generale del Dipartimento Ambiente Donato Viggiano, ai sindaci di Tito, Grottole, Ferrandina, Miglionico, Pisticci, Pomarico e Salandra, in un incontro convocato su iniziativa del presidente della Giunta Vito De Filippo.
Per consentire gli interventi che metteranno in sicurezza le due aree Sin, con delibera Cipe e le fonti di finanziamen
to aggiuntive, è già stata approvata una dotazione finanziaria pari a 46.268.000 euro: risorse che saranno disponibili subito dopo la sottoscrizione della convenzione tra Regione e Ministeri. Dalla delibera Cipe, approvata ad agosto del 2012, il Dipartimento regionale è in dialogo costante con i due Ministeri per definire una semplificazione amministrativa che potrà consentire procedure più snelle e veloci.
A valle della stipula dell’accordo, inoltre, è previsto uno specifico protocollo per il coinvolgimento di altri soggetti che potranno offrire un supporto determinante alle procedure di bonifica, tra cui l’Istituto superiore di sanità, l’Ispra, l’Arpab, le Province e i Consorzi industriali, che opereranno in sinergia con la Regione e con i Comuni interessati per garantire il raggiungimento degli obiettivi considerando la complessità gestionale e organizzativa degli interventi.

martedì 28 maggio 2013

"A-trattori turistici: nessuno tocchi la duna". Seminario sulla tutela delle nostre spiagge che si terrà al centro Tilt di Marconia.

"Mentre le spiagge si preparano ad accogliere i turisti della stagiona balneare 2013, il Comune di Pisticci, in collaborazione con le associazioni del territorio che costituiranno il Forum Permanente Ambientale, ha organizzato una giornata di riflessione sull'importanza della tutela della duna da parte dei fruitori e degli operatori balneari. Il seminario “A-trattori turistici: nessuno tocchi la duna”, al quale parteciperanno anche bambini e ragazzi di tutte le scuole presenti sul territorio, si svolgerà a Marconia, giovedì 30 maggio, a partire dalle ore 10:00, presso il Centro “Tilt”.
Questo è quanto si apprende in un comunicato stampa degli organizzatori.
“Dopo i saluti di Massimiliano Selvaggi dell'associazione Allelammie, che ospita l'evento presso le strutture del Centro regionale per la creatività, e dopo l'introduzione affidata all'Assessore comunale all'Ambiente, Pasquale Grieco, toccherà alla coordinatrice del programma Rete Natura 2000 di Basilicata, Antonella Logiurato dell'Ufficio Tutela della Natura del Dipartimento Ambiente - Regione Basilicata, inserire il tema nell'ambito di un più ampio discorso relativo agli habitat a rischio di estinzione. Alcuni tratti delle aree costiere del Comune di Pisticci – fanno parte della rete ecologica europea istituita ai sensi della Direttiva "Habitat" 92/43/CEE per garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna minacciati o rari a livello comunitario. In particolare, negli 8 chilometri di spiaggia pisticcese ricadono ben due Siti di Interesse Comunitario, i Sic “Costa Ionica Foce Cavone” e “Costa Ionica Foce Basento”.

lunedì 27 maggio 2013

Oggi consiglio comunale congiunto a Pisticci per bonifica siti inquinati.

"Il Consiglio Comunale, nella seduta dello scorso 29 aprile, ha approvato all'unanimità la delibera "Siti di Interesse Nazionale aree industriali di Tito e Val Basento. Azioni congiunte trai i Comuni di Tito, Ferrandina e Pisticci". E’ quanto si legge in un comunicato dell’amministrazione di Pisticci. “L’intento del deliberato – si legge - è quello di sollecitare la Regione Basilicata a dare attuazione alle prescrizioni contenute nella deliberazione del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica con la quale è stato assegnato alla Regione Basilicata un finanziamento complessivo di euro 41.723.249,01 da destinare agli interventi di bonifica dei Sin di Tito e Val Basento”.
“Nella stessa seduta il Consiglio comunale ha dato mandato al sindaco Vito Di Trani di individuare, insieme ai sindaci del comune di Ferrandina, Saverio D’Amelio, e del comune di Tito, Pasquale Scavone ogni iniziativa utile per portare all'attenzione delle Istitu.zioni, Regione e Ministeri interessati, le problematiche connesse alla mancata attuazione degli interventi. Tra gli ultimi sviluppi si deve registrare la convocazione, dei sindaci della Val Basento, presso il Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata per la mattinata del 28 maggio proprio per discutere delle questioni connesse all’Accordo di Programma Quadro CIPE – SIN. Le amministrazioni dei tre comuni, hanno concordato la celebrazione di un Consiglio Comunale congiunto che si terrà oggi alle 17,30 presso la sala Consiliare di Pisticci, Piazza Umberto I”

Dal 22 al 26 Giugno "Anch'io sono la Protezione Civile". Campo scuola organizzato dal NOV per formare le nuove generazioni.

L’associazione N.O.V. del Metapontino Unità di Protezione Civile con il patrocinio del Dipartimento Protezione Civile Nazionale e Uff. Protezione Civile Regione Basilicata organizzano per l’anno 2013 la I edizione del Campo Scuola “Anch’io sono la Protezione Civile” riservato a 20 giovani di età compresa tra gli 11 ed i 17 anni.
Il Campo,che si svolgerà dal 22 al 26 Giugno presso Lido San Basilio a Marina di Pisticci,sarà finalizzato alla divulgazione della cultura della sicurezza antincendio, il sistema nazionale della Protezione civile ed i piani comunali. Il programma di attività comprende iniziative di formazione/informazione in materia di prevenzione incendi, nozioni di primo soccorso, gestione delle emergenze e include cenni di sicurezza sul lavoro. Le attività comprenderanno, oltre alla formazione sui necessari contenuti teorici, anche lo svolgimento di manovre ed esercitazioni, conoscenza delle attrezzature in dotazione della Protezione Civile, elementi di cartografia e orientamento, escursionismo come conoscenza dell’ambiente e del territorio. Saranno alternati momenti di formazione teorica ad attività pratiche e di simulazione, anche attraverso esperienze di gruppo. I corsi sono rivolti ai giovani residenti in Italia, di età compresa tra gli 11 ed i 17 anni compiuti alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda, e che frequentino istituti scolastici del grado di appartenenza in base all’età.
La domanda di partecipazione, regolamento ed i relativi moduli sono reperibili sul sito Internet dell’associazione NOV all’indirizzo www.protezionecivilenov.org oppure facendone richiesta via mail all’indirizzo nov_protciv@live.it oppure telefonando al numero 0835/580129.
La partecipazione al campo scuola é gratuita, ad eccezione delle spese di viaggio e personali che saranno a carico dei partecipanti. Sono a carico delle strutture ospitanti: il vitto e l’alloggio; le attività formative ed il materiale didattico; la polizza assicurativa per i partecipanti.
Il tutto è comunque finalizzato al fine di diffondere una buona cultura della Protezione Civile sul nostro territorio che attualmente e poco sviluppata,spiega il presidente dell’associazione NOV Rocco De Marco. Stiamo cercando di avvicinare nuovi giovani a questa bellissima realtà che abbiamo costruito sul nostro territorio. Ci sono tanti sacrifici da parte di tutti i soci operativi che quotidianamente mettono a disposizione il loro tempo libero. Questi sacrifici, vengono ripagati con la stima e l’affetto che riceviamo dalle persone che chiedono il nostro aiuto. Sono convinto che i ragazzi che faranno l’esperienza del Campo Scuola insieme a noi toccheranno con mano l’organizzazione che c’é dietro la parola Protezione Civile. Cercheremo di far avvicinare un nutrito gruppo di giovani alla nostra realtà associativa in modo da poter crescere e condividere insieme tante emozioni.


domenica 26 maggio 2013

Legambiente Pisticci con le scuole medie a tutela del litorale, la spiaggia, le dune e la vegetazione che le caratterizza.



Si è svolta ieri mattina a marina di Pisticci, in San Basilio, l'iniziativa promossa dal Circolo Legambiente di Pisticci “Spiagge e fondali puliti 2013”.

La giornata è iniziata con l'arrivo di una rappresentanza della Scuola O. Flacco di Marconia, i ragazzi della II E accompagnati dalla Prof.ssa Mancarella, ai quali i volontari di Legambiente hanno dapprima illustrato le motivazioni dell'iniziativa, ovvero la necessità di tutelare il litorale, la spiaggia, le dune e la vegetazione che le caratterizza, per poi coinvolgerli direttamente in un'azione pratica.
I ragazzi, attenti e partecipativi, non si sono limitati ad ascoltare ma hanno formulato domande interessanti in merito al perché della sabbia o dei ciottoli al mare, alla presenza di strutture o di rifiuti sulla spiaggia, a come comportarsi in particolari situazioni. Il momento conoscitivo è diventato quindi un acceso ed ampio dibattito sulle tematiche ambientali, rispetto alle quali i ragazzi sono subito parsi preparati e felici di dare il proprio contributo pratico lasciando per qualche ora i banchi di scuola e vivendo diversamente il proprio territorio.
Subito dopo sono state avviate le operazioni di pulizia della spiaggia alle quali i ragazzi hanno partecipato attivamente riportando al punto di ritrovo molti sacchi di rifiuti, fra cui bottiglie, tubi in plastica, ombrelloni rotti, polistirolo.
Terminate le operazioni di pulizia, di cui si vuole sottolineare il valore educativo, ai ragazzi è stato illustrato il sistema vegetazionale che caratterizza le dune; quelle che per tutti sembrano erbacce da estirpare per migliorare l'aspetto visivo della spiaggia, sono in realtà specie importantissime per la preservazione dell'ecosistema. Fra esse i gigli di mare, vale a dire quei fiori bianchi che crescono sulla spiaggia e che qualcuno potrebbe raccogliere per farne dono alla fidanzata, sono in realtà specie da proteggere e rispettare, se si vuole conservare la spiaggia per le future generazioni. Per dare ulteriore valore all'iniziativa, a chiusura della giornata simbolicamente i ragazzi hanno piantato sulla duna i semi di giglio di mare, molto spesso assenti sulle spiagge fortemente antropizzate o vittime dei trattori degli operatori balneari.

sabato 25 maggio 2013

Avviato il processo di disinfestazione a Pisticci

L'assessore all’Ambiente del Comune di Pisticci, Pasquale Grieco, rende noto che sono stati avviati interventi di disinfestazione adulticida, larvicida e di derattizzazione nonché interventi mirati sulla Parietaria officinalis. L’azione è prevista nei centri urbani del territorio comunale. Le attività saranno effettuate secondo il programma predisposto che è consultabile presso il portale web del comune di Pisticci: www.comune.pisticci.mt.it. Si tratta di trattamenti finalizzati al contrasto della diffusione di ratti, zanzare ed erbe infestanti, i quali saranno effettuati prestando particolare attenzione alle aree storiche, dove maggiore è la concentrazione di erbe infestanti spontanee capaci di produrre allergeni, ipersensibilità e malessere in persone particolarmente predisposte.

Sit-in per la programmazione del Manifesto degli eventi per l'estate pisticcese 2013.

Assessore Sassone
Nel pomeriggio di martedì appena trascorso, nella sala consiliare della delegazione comunale di Marconia, si è svolto l’incontro fra alcune associazioni del territorio il Vicesindaco Albano e l’Assessore Sassone in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, per discutere della programmazione degli eventi al fine di redigere il cartellone estivo. Alla fine del confronto, al quale ha preso parte anche la Dott.ssa Esposito in rappresentanza dell’Ufficio Comunale, è stato concordato di dare piena facoltà decisionale ad Antonio Sassone. Il compito dell’Assessore a Sport, Turismo e Spettacolo sarà quello di stabilire mediante criteri ben precisi, così da argomentare un filone di eventi orchestrati nella maniera più logica possibile. Le associazioni intenzionate ad organizzare un evento nel periodo estivo dovranno interfacciarsi con la dottoressa Esposito al fine di poter programmare gli eventi culturali della prossima estate già dai primi giorni di Giugno. E’ stata fissata al 31 Maggio la data ultima e non prorogabile per la presentazione dei progetti eventi.

Coordinamento del Centro Democratico. Vilma Mazzocco referente nazionale.

“Contestualmente alla nomina di Vilma Mazzocco a portavoce nazionale del Centro Democratico, a livello regionale, Nicola Benedetto, Antonio Potenza e Pasquale Lionetti hanno ricevuto l’incarico di coordinatori regionali per l’organizzazione del partito sul territorio e per seguire gli aspetti organizzativi della campagna di adesioni che si concluderà il 31 luglio prossimo”. È quanto riporta una nota stampa.
“Insieme al rilancio della presenza del CD nelle due province, in attuazione delle decisioni assunte dall’assemblea regionale di Pisticci dei giorni scorsi – continua la nota - sarà definito un Manifesto di idee programmatiche per lo sviluppo responsabile della Basilicata’. Il progetto del Manifesto, nel quale troveranno spazio le proposte per costruire un nuovo modello di sviluppo e di crescita sociale e per contribuire ad affermare un’economia moderna e sostenibile rispettosa delle persone, dei territori e con lo sguardo sempre rivolto alle nuove generazioni – continua la nota del Cd – risponde all’esigenza di rafforzare l’ascolto dei cittadini e quindi la partecipazione politica. Rituffarsi sul territorio, per il gruppo dirigente del CD, è un’esigenza prioritaria in quanto l’unico strumento per ritornare a fare politica tra la gente e al servizio delle comunità locali”.

giovedì 23 maggio 2013

Legambiente Pisticci promuove "Spiagge e fondali più puliti"

“Spiagge più pulite e più belle!” È questa la mission della ventiquattresima edizione di Spiagge e Fondali Puliti di Legambiente che torna il 24, 25 e 26 maggio con tre giorni di volontariato dedicati all’unicità delle spiagge italiane e alla loro bellezza. Un gesto collettivo di volontariato ambientale che vede protagonisti sulle coste di tutta la Penisola centinaia di migliaia di cittadini con il comune obiettivo di restituire a tutti spiagge e fondali ripuliti dai rifiuti abbandonati.
I volontari del circolo di Legambiente Pisticci, sfidando le eventuali avversità meteorologiche con un estate che fatica ad entrare a pieno, si riuniranno sulla spiaggia di San Basilio, sabato 25 maggio alle ore 10:00. Coadiuvati dal Comune di Pisticci, dall’Assessore all’ ambiente del Comune di Pisticci Dott. Pasquale Grieco e da numerosissimi volontari di altre associazioni del territorio, Legambiente Pisticci sosterrà alcune lezione di sostenibilità ambientale sull’ ecosistema dunale coinvolgendo gli studenti della scuole media “Quinto Orazio Flacco” di Marconia ed il Forum Ambientale del Comune di Pisticci. Anche successivamente gli studenti saranno coinvolti per la pulizia della spiaggia libera e nella piantumazione simbolica del “giglio di Mare”, in modo tale da praticare insieme questa straordinaria opera di pulizia delle coste e per promuovere un turismo sostenibile. Il Circolo Legambiente confida nella nutrita partecipazione della cittadinanza al fine di educare la nostra quotidianità al rispetto non solo delle spiagge ma dell’intero ambiente che ci circonda.

Eliminati i ticket su visite specialistiche. Martorano annuncia il benestare del Ministero.

La Regione Basilicata ha ottenuto il via libera dal Ministero dell’Economia e Finanze sull’eliminazione dell'aggiuntivo ticket della specialistica introdotto dal Governo nazionale nel 2011. A darne l’annuncio è l’assessore alla Salute, Attilio Martorano, a margine di un incontro avuto presso lo stesso Ministero a Roma dove, d’intesa col presidente Vito De Filippo, ha insistito per un più sostanziale alleggerimento della contribuzione a carico dei cittadini. E il risultato ottenuto oggi (che sarà ora sottoposto alla quarta commissione consiliare per il varo definitivo) va in questo senso, azzerando questo ticket per le tutte fasce di reddito. “Ci eravamo comunque preparati ad ipotesi diverse di rimodulazione che salvaguardassero almeno le fasce più deboli – ha spiegato Martorano – ma non abbiamo rinunciato a puntare in alto e i conti in ordine portati al Ministero hanno consentito di ottenere ciò che non sembrava affatto scontato. E per questo devo dare atto del buon lavoro fatto dal sindacato, che con in un serio lavoro di affiancamento e non di contrapposizione alla Regione, non ha rinunciato alla ricerca di possibili miglioramenti nella vicenda del ticket, ma ha saputo affrontare la questione con la necessaria responsabilità. Una responsabilità che ora il sistema deve continuare a mostrare sapendo che l’equilibrio finanziario resta una colonna portante di quell’equilibri delicato in assenza del quale la sanità di qualità, a cui siamo abituati, e sgravi alla contribuzione come quelli ottenuti oggi, rischiano in ogni istante di essere messi in forse”. La Basilicata, così, è forse l’unica regione d’Italia ad aver eliminato il ticket aggiuntivo sulle prestazioni specialistiche per la totalità dei propri cittadini e tanto è stato reso possibile dal Ministero (che era chiamato a dare il via libera all’operazione) anche in considerazione dello straordinario risultato economico conseguito dall’intero sistema sanitario lucano nel 2012. La Regione, infatti, nonostante i ripetuti tagli ai trasferimenti dello Stato (che solo nel 2012 sono stati di 9 milioni di euro per la Basilicata) nel corso dell’ultimo anno ha abbattuto il disavanzo in modo sostanziale con un recupero di efficienze stimato nel preconsuntivo in non meno di 33 milioni di euro e che potrebbe addirittura rivelarsi ben più consistente alla chiusura finale dei conti. La Regione, in virtù anche degli ulteriori interventi di razionalizzazione messi in campo senza incidere sulla qualità delle prestazioni (ad esempio agendo sugli acquisti associati) è riuscita a far quadrare i conti sottoposti al Ministero anche se l’eliminazione del ticket aggiuntivo sulla specialistica significa privarsi dei circa 4 milioni di euro che avrebbe dovuto incassare. E, sempre nel confronto col Ministero la Regione è riuscita anche a difendere la quota di esenzioni per patologia (inizialmente giudicata eccessiva dagli uffici ministeriali) per il ticket sui farmaci, in relazione al quale è stata anche decisa l’introduzione di una forma progressiva di contribuzione, con un euro a ricetta per quanti hanno un reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico che diventa di due euro per quanti hanno redditi superiori a tali soglie. “Il modo virtuoso con cui la Basilicata ha tenuto in ordine i propri conti in sanità si dimostra non un mero vanto per qualcuno ma uno strumento che produce frutto per i cittadini – commenta il presidente De Filippo - e se oggi il Ministero ci lascia i margini per avere condizioni che nessuna altra regione d’Italia può vantare è proprio grazie al lavoro di tutti. L’aver recuperato risorse, tuttavia, non deve portare a riaccendere pretese ed egoismi chiedendo il ritorno ad una spesa fuori controllo. Questo – ha concluso De Filippo – deve essere invece uno stimolo nel continuare a lavorare con serietà e senza sosta per la Basilicata”.
 Questo l’elenco delle esenzioni per patologia anche per le prescrizioni di farmaci:
  1. Gli assistiti affetti da patologia cronica e invalidante individuate dai Decreti del Ministero della Sanità  329/1999 e 296/2001 e i pazienti affetti da malattie rare individuate dal Decreto del Ministero della Sanità  279/2001 per i farmaci correlati alla patologia di esenzione;
  2. Gli invalidi di guerra titolari di pensione vitalizia ;
  3. Gli invalidi per servizio;
  4. I grandi invalidi per lavoro;
  5. Gli invalidi civili con riduzione della capacità  lavorativa > 2/3 dal 67% al 100% di invalidità;
  6. Gli invalidi civili minori di 18 anni con indennità  di frequenza (ex art. 1 L. 289/90);
  7. I danneggiati da vaccinazione obbligatoria, trasfusioni, somministrazione di emoderivati, limitatamente alle prestazioni necessarie per la cura delle patologie previste dalla legge 210/1992;
  8. Le vittime del terrorismo e della criminalità  organizzata e familiari
  9. I ciechi e i sordomuti;
  10. Le esenti per stato di gravidanza;
  11. Gli ex deportati da campi di sterminio titolari di pensione vitalizia
  12. Gli infortunati sul lavoro per il periodo dell'infortunio e per le patologie direttamente connesse purché indicato sulla ricetta

Mille piante per riqualificare il verde di Pisticci e Marconia.


Mille piante scelte tra le diverse essenze per riqualificare ed ampliare il verde pubblico. Il progetto inizializzato dall’Amministrazione del Comune di Pisticci in compartecipazione con la società Tecnoparco Valbasento, sta interessando l’intero territorio comunale dalla zona dei lidi sino al quartiere di Pisticci Scalo. La piantumazione, in fase di ultimazione, risponde alla norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani legge n. 10 del 14 Gennaio 2013. Nella giornata di ieri è stato ultimato il lavoro svolto per la riqualificazione del verde a Marconia, dove nella centralissima Piazza Elettra le panchine poste a schiera, sono state addobbate con piccole e decorative piante di palma. Nelle scorse settimane invece, come tutti i cittadini hanno avuto modo di notare, molti tra i suoli liberi situati a Marconia, sono stati bordati di piccoli arbusti decorativi. Tutt’altro aspetto ha assunto la zona 167, suolo sul quale era previsto un progetto per la realizzazione della seconda parrocchia del centro jonico. L’ornamento ha interessato anche la rotonda in zona San Donato a Pisticci ed inoltre alcuni spazi verdi situati sia a Pisticci che nel quartiere residenziale di Pisticci Scalo. Il progetto è finanziato e realizzato dalla società Tecnoparco Valbasento che ha manifestato la sua disponibilità a collaborare con l’Amministrazione Comunale all’indomani dell’incendio che tra Agosto e Settembre dello scorso anno devastò più di 1000 ettari di area boschiva del territorio pisticcese.


su La Nuova del sud del 23/05/2013  

Progetto per palazzina di via Camerino a Marconia. Antisismica con 650 mila euro.

La vicenda legata alla palazzina di via Camerino a Marconia, sembra si stia ponendo sulla retta via. Nella mattinata di lunedì scorso, a Marconia presso la Delegazione Comunale si è svolta la presentazione del progetto che l’Ater, ha redatto ad hoc per la ristrutturazione dello stabile. L'opera è stata esposta alla presenza dell'Amministratore Ater Innocenzo Loguercio, del Sindaco di Pisticci Vito Di Trani e dell'Assessore e dirigente Ater Francesco D'Onofrio. A presentarla è stato il Professor Michele Laterza, docente dell'Università degli studi della Basilicata, che ha illustrato l'innovativa operazione di ristrutturazione. In termini pratici i lavori saranno svolti isolando lo stabile dal suolo, attraverso dei blocchi che saranno interconnessi tra i pilastri e le fondamenta. Il progetto del valore di 650 mila euro renderà la struttura antisismica così da scongiurare qualsiasi tipo di repentaglio derivante da eventuali calamità. All'incontro si è registrata anche la presenza di molti tra i componenti dei 12 nuclei familiari, che la palazzina ha ospitato fino al Febbraio 2012, quando in seguito ad un sopralluogo eseguito dai tecnici dell'Ater, si impose la necessità di sgomberare. Adesso pare si sia giunti ad un buon punto, anche se come ha spiegato Loguercio “bisognerà indubbiamente fare i conti con le tempistiche burocratiche”. L'iter prevede la discussione ed approvazione del progetto da parte del comitato tecnico interno all'Ater, che sarà seguito dalla pubblicazione del bando di gara. Con una visione ottimistica si può prevedere che già nei primi mesi del 2014 lo stabile potrà essere giudicato non più pericolante. È chiaro quanto sia ancora presto per dare una data certa a quelle famiglie, che da oltre un anno vivono in sistemazioni precarie e sono desiderose di tornare in casa propria. Intanto sono costrette in una situazione al limite del sostenibile, con difficoltà nella gestione delle spese. Per far fronte a questa situazione deficitaria il Sindaco Vito Di Trani aveva erogato una somma di 70 mila euro ed inviato formale istanza per un ulteriore contributo, anche se non previsto per legge, alla Regione Basilicata, dalla quale però ad oggi non ci sono state risposte.

su La Nuova del sud del 23/05/2013
Mario Quinto

Al via "Le giornate della salute". Si svolgeranno al centro Tilt di Marconia a partire dal 25 Maggio.

Il 25 maggio 2013, TILT, centro della creatività di Pisticci del progetto regionale Visioni Urbane, in collaborazione con l’Ordine dei Medici di Matera inaugura il ciclo di incontri “Le Giornate della Salute”.
Un ciclo di Talk Show, incontri scientifici eventi culturali, enogastronomici e sportivi sul
tema - Salute e Benessere - in cui informare, sensibilizzare e promuovere corretti stili di vita a stretto contatto e con Enti Territoriali, Mondo della scuola e dell’Agricoltura e con tutti gli attori e operatori che partecipano attivamene al benessere della Comunità.
Il primo appuntamento - spiega una nota -  previsto è per sabato 25 maggio, dedicato al tema Obesità Infantile.  Le attività si svolgeranno dalle ore 17 alle ore 21.
In programma negli spazi verdi di TILT un pomeriggio all’insegna dello sport e della sua promozione a cura di UISP Matera, (Unione Italiana Sport Per tutti), Comitato Provinciale Federazione ciclistica italiana e Associazione Re-Cycling Bernalda, A.S. Bici Sport Marconia che mostreranno e guideranno alla scoperta di entusiasmanti e insoliti sport come Bike Trial, Gymkana, Monociclo. Il messaggio che s’intende comunicare è che lo sport è soprattutto divertimento, e ad aiutarci a farlo saranno trampolieri e attività come giochi del corpo.
Agli eventi sportivi seguirà il Talk Show – Obesità Infantile e per l’aspetto scientifico si avrà il contributo del Dr. Giuseppe Fatati (Presidente Nazionale ADI – Associazione Dietetica e Nutrizione Clinica), la Dott.ssa Carmelina Bagnato (Presidente Regionale ADI e Dirigente Medico Asm), Dott.ssa Anna Maria Corrado (Psicologa cooperativa sociale collettivo colobrarese della rete La Città Essenziale), Dr. Pasquale Bellitti (Dirigente Medico Responsabile U.Q.S. Diabetologia.

martedì 21 maggio 2013

Dipartimento infrastrutture della Regione Basilicata sul prelievo di sabbia dalle spiagge di Pisticci.

Il Dipartimento Infrastrutture ha programmato, oltre 2,3 milioni di euro per l’installazione delle barriere soffolte. Gli attuali lavori in corso in corrispondenza del porto degli argonauti non sono a carico della Regione Basilicata
La Regione ha tra gli obiettivi quello di risolvere il problema dell’erosione delle coste in maniera determinata attraverso sia azioni sistematiche di pulizia idraulica dei fiumi che l'installazione delle barriere soffolte e per questo sono previsti oltre 2,3 milioni di euro per lavori la cui consegna e inizio è prevista nelle prossime settimane. Nel frattempo è diventato nuovamente urgente e necessario affrontare il problema della costa anche quest'anno con la tecnica del ripascimento.
È quanto precisa il Dipartimento infrastrutture e opere pubbliche in risposta a una nota di Sos Costa Jonica.
Nell'acquisire informazioni in merito, il dipartimento comunica che i lavori attualmente in corso sono a carico della società Nettis e non della Regione Basilicata e che gli stessi consistono nell’allineamento della spiaggia data a loro in concessione mediante scavo con mezzi meccanici e trasporto nella zona sottoflutto del lato fiume Basento. Gli Argonauti si sono dimostrati disponibili ad accantonare la sabbia e lo stanno facendo in questi giorni a loro spese nell'ambito dei lavori che annualmente svolgono per la manutenzione delle aree date a loro in concessone in forza di un'autorizzazione che risale ai tempi della realizzazione del porto stesso.
Per altro, l’attuale localizzazione della sabbia rimossa dalla società Nettis consentirà in modo più agevole ed economico il trasferimento della stessa sabbia sui lidi del Metapontino per il loro ripascimento da parte dell’ufficio Difesa del suolo della Regione Basilicata.

Virtus Re Leone forza quattro. Don Bosco battuta e sesto posto in graduatoria.


Nell’ultimo turno della regular season lucana di Allievi regionali, la Virtus Re Leone ha battuto in casa il Don Bosco, confermando il sesto posto. L’epilogo del campionato per i biancoverdi si è svolto sabato scorso al Rocco Perriello, dove Schillizzi e company hanno inflitto un duro 4 a 0 agli avversari. C’è mister Biscotto in panca in sostituzione di Iannella. Come anticipato, il protagonista della gara è stato senza ombra di dubbio il pisticcese Schillizzi. Sua la doppietta che inaugura la sagra del goal. La prima marcatura giunge prima del 15’, quando il biondino di Marconia intercetta un retropassaggio infelice di un avversario, salta l’estremo difensore ospite e sblocca il risultato. Per il raddoppio sfrutta nel migliore dei modi un suggerimento di Torraco. Calcia forte e preciso da fuori area e la mette li dove Faraone non può arrivare.A metà ripresa gli ospiti fanno capolino per la prima volta nella metà campo del Re Leone, senza però riuscire ad impensierire seriamente la retroguardia di casa. Sul capovolgimento di fronte Clementelli fa tris, deviando in rete di testa un traversone dalla destra. Poco prima dell’ half time la pratica Don Bosco è abbondantemente archiviata. La Rocca vede Faraone fuori dai pali e calcia dai 30 metri, mettendo a segno il poker definitivo. Nella seconda metà di gioco non accade niente di rilevante. La squadra di mister Biscotto si limita a gestire il risultato, chiudendo tutti gli spazi. Concluse le competizioni federali nel migliore dei modi, la Virtus Re Leone sarà impegnata nel Torneo della Magna Grecia che si svolgerà prossimamente a Policoro.

Tabellino

Virtus Re Leone: De Capua, Stamerra, Larossa, La Rocca, Jadir, Di Matteo, Torraco, Grieco, Simone, Schillizzi, Clementelli;
A disp.: Marta, D. Santarcangelo, Suglia, Fiorenza, G. Torraco;
All.: Biscotto;

Bon Bosco: Faraone, Scolletta, Laurino, Coviello, Martinelli, Lisanti, Sagarese, Luongo, Molinari, Pelosi, Summa;
All.: Sabia;

Arbitro: Pellitta;

Marcatori: Schillizzi (2), Clementelli., La Rocca;


su La Nuova del sud del 21/05/2013
Mario Quinto

domenica 19 maggio 2013

Raccolta differenziata a Pisticci. Nota di "Ambiente e legalità"

"La polemica esplosa in questi giorni tra l'assessore all'ambiente del Comune di Pisticci e la Ola (Organizzazione Lucana Ambientalista) sulla gestione della discarica La Recisa da un lato e la raccolta differenziata dall'altro, rileva con chiarezza come il comune di Pisticci non riesca proprio ad inserire la sua gestione dei rifiuti in un'ottica più ampia a cui, comunque, il nuovo piano provinciale l'ha destinato".
Lo afferma l'associazione Ambiente e Legalità, che in una nota ricorda come sia "proprio l'ampliamento della discarica La Recisa l'unico previsto dal nuovo Piano come piattaforma di smaltimento comprensorile, fase terminale di un ciclo di gestione dei rifiuti fondato sulla raccolta differenziata anch essa provinciale. Se il comune di Pisticci - continua Ambiente e Legalità - decide di avviare autonomamente il servizio di raccolta multi materiale stradale, deve sapere che i risultati prevedibili non saranno soddisfacenti".

venerdì 17 maggio 2013

Rimborsi illeciti: revocati i divieti di dimora per i sei consiglieri.

Il gip di Potenza, Luigi Spina, ha accolto le istanze di revoca delle misure cautelari (il divieto di dimora) presentate dagli avvocati dei consiglieri regionali Antonio Autilio (Idv), Paolo Castelluccio (Pdl), Rocco Vita (Psi), Alessandro Singetta (gruppo misto), Nicola Pagliuca (Pdl) e Mario Venezia (Pdl), coinvolti nell'inchiesta sui rimborsi. I sei tornano quindi in libertà e potranno partecipare alla prossima riunione del Consiglio regionale in programma martedì 21 maggio.

La Ola replica all'Assessore del Comune di Pisticci Grieco sul tema rifiuti.

La Ola, Organizzazione lucana ambientalista in una nota stampa intende richiamare agli amministratori e al sindaco di Pisticci il valore della la raccolta differenziata. “Essa – si legge - deve costituire una procedura di gestione dei rifiuti, fatta di riciclo e di recupero dei materiali differenziati a partire dalle proprie case, ricercando dunque la condivisione con i cittadini attraverso l'educazione e la formazione ambientale, non imponendo loro un controllo poliziesco, ma spiegando con chiarezza il percorso che fanno i rifiuti, al fine di avere una partecipazione volontaria, condivisa e non coercitiva.” Con la nota stampa la Ola risponde pertanto alla lunga replica a firma dell’assessore Pasquale Grieco del Comune di Pisticci. Replica relativa al destino dei rifiuti solidi urbani della comunità, alla decisione di sorvegliare con telecamere i cittadini di Pisticci nel loro rapporto quotidiano con la propria immondizia e al sistema di raccolta differenziata scelto dall'amministrazione municipale che “non può essere definito a ‘Zero Rifiuti’, come da propaganda murale e mediatica fatta dal Comune. Nella realtà, a Pisticci, viene praticata - secondo la Ola - una raccolta Multimateriale”

Ospedale di Tinchi, ingerisce un cucchiaino: 16enne salvata.

Arriva dal tanto bistrattato ospedale di Tinchi una storia di buona sanità. Nella mattinata appena trascorsa, una giovane ragazza di 16 anni, ha accusato un leggero malessere addominale durante le ore di lezione scolastica. Preoccupata, solo in seguito ha rivelato ad un insegnante dell’Istituto di Scuola Superiore che frequenta nel centro jonico, di aver ingoiato accidentalmente un cucchiaino metallico il giorno prima. Rapidamente, in seguito è stata accompagnata in Ospedale a Tinchi. (nuovadelsud.it)

giovedì 16 maggio 2013

Incalza la protesta dei commercianti di viale Gramsci a Marconia: "Ci sentiamo presi in giro". I consiglieri di minoranza chiedono di discuterne in consiglio.

foto pisticci.com
“Questa amministrazione per quasi due anni a preso in giro i commercianti di viale Gramsci, distruggendo l'economia del paese”. Questo è il pensiero di disapprovazione che passeggiando per Viale Gramsci a Marconia, si trova impresso su vistosi cartelloni adagiati nei pressi di attività commerciali ed abitazioni. Da questa riflessione espressa già alcune settimane fa trapela sia il malcontento riflesso da una mutamento triste, ma soprattutto dalla mancanza di riscontri da chi di dovere. La modifica era stata adoperata dall’Amministrazione Comunale a partire da sabato 8 Settembre scorso, ed era stato il seguito ad una riqualificazione delle aiuole spartitraffico dello stesso viale Gramsci. Anche per questo motivo, oltre che per instaurare una contiguità tra il mercato mensile e quello ortofrutticolo giornaliero, la scelta adottata dall’Amministrazione del Comune di Pisticci era ricaduta su Piazza della Vittoria. In un comunicato seguente al provvedimento, il Vice Sindaco Dott. Albano, aveva sottolineato che l’Amministrazione avrebbe ricercato nel riscontro della popolazione acquirente, la valenza positiva dello spostamento. A quasi 8 mesi dall’avvenuta traslazione del mercato mensile da viale Gramsci a Piazza della Vittoria, via Potenza e via Napoli, incalza il malcontento di alcuni cittadini e di tutti i titolari di attività commerciali di viale Gramsci, che hanno indubbiamente risentito delle difficoltà in una situazione economica generale già di per se complicata.
In merito a ciò i consiglieri di minoranza Badursi, Florio, Lazazzera, Druda e Mastroluisi, interessati dai titolari degli esercizi commerciali di viale Gramsci, hanno chiesto al presidente del consiglio comunale Avv. Rocco Fuina, ed al sindaco di Pisticci, Dott. Vito Di Trani, di introdurre nell’ordine del giorno del prossimo consiglio l’argomento concernente lo spostamento del mercato mensile di Marconia.


su la Nuova del sud del 15/05/2013
Mario Quinto

Pronto il progetto di ristrutturazione per la Palazzina di via Camerino. Sarà presentato al pubblico lunedì 20 Maggio.


Detto, fatto. Il progetto per la ristrutturazione della palazzina pericolante di via Camerino a Marconia è pronto. Forse i vari solleciti, compresi quelli a mezzo stampa sollevati da tutte le famiglie e dal portavoce Giovanni Ingrosso, hanno sortito l'effetto sperato. Il Sindaco Dr. Vito Di Trani il prossimo lunedì ospiterà l'Amministratore Unico dell' Ater di Matera, Dr. Innocenzo Loguercio che presenterà il progetto di ristrutturazione dello stabile di Via Camerino 17 a Marconia. Ricordiamo che l'immobile fu oggetto di ordinanza di sgombero, il primo febbraio 2012, a seguito di verifiche strutturali eseguite dopo alcune segnalazioni degli stessi inquilini. I tecnici dell'Ater rilevarono: "La presenza di criticità consistenti nella presenza di lesioni da compressione e/o presso flessione su alcuni pilastri nonché nella qualità del calcestruzzo impiegato che, dalle prove sclerometriche ha fornito risultati insoddisfacenti; alcune pilastrate sembrano non essere perfettamente in asse; il fabbricato sembra che versi in una situazione di sofferenza strutturale generalizzata". Da quella data, l'Amministrazione Comunale si è prodigata per fronteggiare l'emergenza che ha interessato dodici famiglie che, da un momento all'altro, si trovarono senza la loro casa, in una situazione di disagio. L'Ater di Matera, d'altro canto, attraverso il Presidente Loguercio, affidò il compito di approfondire le indagini relative allo stato dell'edificio, ai tecnici dell'Università di Basilicata. Dopo l'analisi della situazione strutturale sono stati individuati gli interventi necessari per il consolidamento dello stabile. Dopo oltre un anno è imminente l'inizio dei lavori di ristrutturazione il cui progetto, le sue caratteristiche e ed i relativi tempi di ultimazione, verranno illustrati agli inquilini e alla stampa lunedì 20 maggio alle ore 11.00 presso la Sala Consiliare di Marconia. 

mercoledì 15 maggio 2013

Approvato il calendario scolastico 2013/2014.

Il prossimo anno scolastico le lezioni inizieranno giovedì 12 settembre 2013 e termineranno l’11 giugno 2014 per la scuola primaria e secondaria e il 28 giugno 2014 per la scuola dell’infanzia. Su proposta dell’Assessore alla Formazione, Cultura e Sport, Roberto Falotico, la Giunta regionale ha approvato il calendario scolastico per l’anno 2013/2014. Con il provvedimento viene inoltre stabilito che, sulla base di comprovate esigenze, le singole istituzioni scolastiche autonome, d’intesa con gli Enti Locali erogatori dei servizi scolastici, potranno anticipare l’inizio delle attività didattiche non prima di lunedì 9 settembre 2013. Il calendario prevede complessivamente 207 giorni di lezione per la scuola primaria e secondaria e 223 giorni per la scuola dell’infanzia, che si riducono rispettivamente a 206 e 222 nell’ipotesi in cui la ricorrenza del Santo Patrono cada in un giorno in cui siano previste lezioni. Oltre la ricorrenza del Santo Patrono le lezioni sono sospese l’uno e due novembre, dal 23 dicembre al 6 gennaio, dal 18 al 26 aprile, il primo maggio e il 2 giugno. I giorni minimi di lezione indispensabili per la validità dell’anno sono 200. Le Istituzioni scolastiche, nell’esercizio della propria autonomia e in relazione alle esigenze derivanti dal Piano dell’Offerta Formativa, potranno inoltre definire eventuali adattamenti del proprio calendario.

martedì 14 maggio 2013

Giù il velo dello Scirea Cup 2013. A Matera dall' 8 al 14 Giugno.

Torneo intercontinentale di calcio under 16 “Scirea Cup 2013 – Matera 2019”: il Comitato organizzatore annuncia i quattro gironi e il calendario della diciassettesima edizione.
Sei gare a Matera, di cui quattro della prima fase, un quarto di finale e la finalissima, quattro gare della prima fase a Toritto, otto gare a Castellaneta, di cui sei della prima fase,  un quarto di finale e una semifinale, quattro gare a Laterza, di cui tre della prima fase e un quarto di finale, quattro gare a Ginosa, di cui tre della prima fase e una semifinale, cinque gare ad Altamura, di cui quattro della prima fase e un quarto di finale.
Il comitato organizzatore della Scirea Cup 2013, il torneo intercontinentale di calcio under 16 in programma dall’8 al 14 giugno 2013 ha definito i gironi e il calendario della manifestazione promossa dall’Associazione Amici del Borgo in collaborazione con il media partner ufficiale www.SassiLive.it e che quest’anno sostiene la candidatura di Matera a capitale europea della cultura nel 2019.
Le squadre protagoniste della 17^ edizione della “Scirea Cup – Matera 2019″ sono sedici:
Partizan Belgrado (campione in carica) Juventus (sempre presente per onorare la memoria di Gaetano Scirea), Inter, Udinese, gli svizzeri del S.C. Kriens, la formazione australiana di Melbourne FC Phoenix, la squadra ceca del Sigma Olomouc e i croati del N.K. Osijek e otto formazioni di puro settore giovanile lucano e pugliese:  Gioventù Castellaneta 94, Virtus Laterza, Ginosa, Bisceglie, Toritto, New Football Academy Bari, Invicta Matera e Rappresentativa Figc Basilicata.
Il comitato organizzatore ha definito anche la formula del torneo, che prevede una prima fase in cui le squadre si affronteranno in quattro gironi all’italiana, i quarti di finale, le semifinali e la finalissima.
Nel girone A si ritrovano Udinese, Partizan, Ginosa e Gioventù Castellaneta 94.
Nel girone B sono presenti Juventus, Kriens, Toritto e Laterza.
Nel girone C si ritrovano Inter, Melbourne FC Phoenix, Bisceglie e Matera.
Nel girone D sono presenti Sigma Olomouc, Osijek, New Football Academy Bari e Rappresentativa Figc Basilicata.
Il torneo “Scirea Cup Matera 2019” si aprirà ufficialmente sabato 8 giugno 2013 allo stadio XXI Settembre-Franco Salerno di Matera con la cerimonia inaugurale in programma dalle ore 20 per poi dare spazio al primo incontro in calendario, quello tra i padroni di casa dell’Invicta Matera e gli australiani del Melbourne FC Phoenix.
 “Con sedici squadre e sei campi a disposizione – dichiara il presidente del Comitato organizzatore Mimmo Bellacicco – abbiamo cercato di soddisfare le aspettative di tutto il pubblico che ama questa manifestazione confermando la finalissima del torneo allo stadio XXI Settembre-Franco Salerno di Matera, città che ha dato il via nel 1990 a questo torneo concepito per valorizzare i giovani cercando di onorare la memoria di un grande campione, dentro e fuori dal campo, Gaetano Scirea. Ricordiamo che per la prima volta la Scirea Cup raggiungerà anche il continente australiano con la partecipazione del Melbourne FC Phoenix, club affermato della Prima divisione A-League. Certamente tra le formazioni più accreditate per la vittoria finale figurano i campioni in carica del Partizan Belgrado, Juventus e Inter. Vorrei inoltre sottolineare la presenza di un club italiano che si è ormai affermato anche a livello europeo come l’Udinese ma gli addetti ai lavori invitano a tenere d’occhio altri tre club stranieri molto amati nei rispettivi paesi e pronti a dare il massimo per mettere in vetrina i migliori talenti: mi riferiscono agli svizzeri del Kriens, impegnato nella Prima Lega Promozione, ai croati dell’Osijek, che milita nella massima divisione Prva HNL e alla squadra del Sigma Olomouc, formazione della Repubblica Ceca che gioca in Prima divisione”.
Nei prossimi giorni il Comitato organizzatore della Scirea Cup comunicherà anche le modalità per la consegna del premio “La lealtà nello sport” al tecnico della Lazio Vlado Petkovic, che avverrà in una delle giornate del torneo prevista a Matera. Petkovic dovrebbe arrivare in compagnia dell’allenatore in seconda della Lazio Antonio Manicone, suo amico ed ex calciatore di origini materane che ha vestito da centrocampista anche la maglia dell’Inter, club in cui ha maturato anche le prime esperienze da tecnico.

Elezioni amministrative: sarà possibile votare un uomo ed una donna della stessa lista.



Alle elezioni amministrative del  26 e 27 maggio 2013 undici comuni lucani saranno impegnati per il rinnovo dei Consigli Comunali e per la scelta del Sindaco; elettrici ed elettori avranno  per la prima volta, la possibilità di esprimere la doppia preferenza di genere, cioè scrivere non uno ma due cognomi di candidati della stessa lista, di un uomo e di una donna. Si tratta di una conquista della legge 215/2012, la normativa volta appunto a riequilibrare la rappresentanza di genere nei Consigli comunali e regionali, approvata in modo bipartisan dallo scorso Parlamento. Alcune delle principali disposizioni del provvedimento favoriscono sia la presenza nelle liste di candidati di entrambi i generi,sia, per la fase della votazione, la opportunità di esprimere la doppia preferenza purché con candidati di genere diverso. La riforma presenta una diversa modulazione per le tre fasce demografiche di comuni: fino a 5.000 abitanti, da 5.000 a 15.000, oltre 15.000 abitanti. Nei comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti la norma prevede unicamente che  nelle liste dei candidati sia assicurata la presenza di entrambi i sessi e non contempla alcuna misura sanzionatoria a carico delle liste che non ottemperano tale previsione. In Basilicata i comuni interessati da questa norma sono: Atella, Vaglio di Basilicata, Ripacandida, Pietrapertosa, Ruvo del Monte, Castelluccio Superiore e Sasso di Castalda. Per i comuni con popolazione  compresa tra 5000 e 15000 abitanti viene definita per legge una quota massima di candidati dello stesso genere pari a due terzi dei candidati della lista. La Commissione elettorale circondariale verifica il rispetto della previsione legislativa cancellando, a partire  dall’ultimo della lista, i nomi dei candidati appartenenti al genere rappresentato in misura eccedente i due terzi dei candidati fino ad arrivare alla proporzione prevista per legge; la riduzione deve tuttavia garantire un numero  di  candidati pari al minimo prescritto per l’ammissione della lista. Sono interessati da questa previsione normativa Lavello, Pignola, Genzano di Lucania e Tricarico. Nei comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti la norma prevede le  stesse regole indicate per i comuni con popolazione tra 5000 e 15000 abitanti ma, se la  Commissione elettorale circondariale ,dopo le cancellazioni finalizzate ad assicurare il rispetto delle proporzioni , verifica  che la lista contiene un numero di candidati ammessi inferiore a quello previsto dalla legge, procede alla ricusazione della lista stessa. Per le elezioni del 26 e 27 maggio 2013 nessun comune lucano rientra in questa fattispecie. E’ possibile esprimere la doppia preferenza nei comuni con popolazione superiore a 5.000 abitanti e dunque gli elettori di   Lavello, Pignola, Genzano di Lucania e Tricarico, in Basilicata, troveranno   sulla scheda elettorale, accanto a ciascuna lista, una doppia riga. L’elettore potrà votare due candidati:  una donna e un uomo. Il voto a due candidati dello stesso genere comporterà l’annullamento della seconda preferenza. La Commissione Regionale Pari Opportunità della Basilicata ritiene importanti queste brevi note per informare l'elettorato e promuovere presso la cittadinanza questi nuovi diritti.

venerdì 10 maggio 2013

Rimborsi illeciti: confermati i divieti di dimora a 6 consiglieri.

 Il Tribunale del riesame di Potenza ha respinto le richieste di annullamento di sei divieti di dimora e di un sequestro di una somma di denaro (pari a poco meno di cinquemila euro) emessi dal gip nell'ambito dell'inchiesta sull'uso illecito dei rimborsi da parte di assessori e consiglieri regionali. I sei divieti di dimora confermati riguardano Vita (Psi), Castelluccio (Pdl), Venezia (Pdl), Autilio (Idv), Singetta (gruppo misto) e Ruggiero (La Destra). Per il sequestro di denaro è stata confermata anche la condanna inflitta a Tisci (Pdl).

Via le prostitute da Scanzano Jonico.

Tre provvedimenti di divieto di fare ritorno a Scanzano Jonico, per tre anni, sono stati emessi dal questore di Matera, Pasquale Errico, nei confronti di altrettante donne di nazionalità bulgara, di eta' compresa tra 22 e 26 anni. Le tre giovani donne che sostavano in ore sia diurne che notturne nei pressi della Strada Statale Jonica, sono state sorprese dalla Polizia a prostituirsi. Così facendo attiravano l'attenzione di alcuni automobilisti che si sono fermati per avvicinarle e hanno creato problemi alla sicurezza nella circolazione stradale.

martedì 7 maggio 2013

Nomadi da più di un anno. La contestazione delle famiglie della palazzina pericolante in via Camerino a Marconia.


La questione riguardante la palazzina di via Camerino a Marconia, sgomberata nel Febbraio 2012 perché ritenuta inagibile a causa della scarsa presenza di cemento nei pilastri, è ancora un rebus. A risollevare la problematica, è Giovanni Ingrosso, padre di famiglia con quattro figli a carico, che da oltre 15 mesi si vede negare l'accesso nell'abitazione del quale è affittuario, da un ordinanza emanata a tempo dal Sindaco di Pisticci. Fattosi portavoce, Ingrosso racconta come il suo ed altri 11 nuclei familiari da oltre un anno siano costretti a vivere da nomadi, cambiando spesso sistemazione. "Gli enti locali - dichiara Ingrosso - hanno inizialmente dimostrato interesse alla questione, intervenendo alle riunioni tenutesi anche presso gli uffici dell’ Ater a Matera. A loro non possiamo che rimproverare la poca chiarezza delle parole espresse, in quanto posticipano di mese in mese l’inizio dei lavori di ristrutturazione e di messa in sicurezza dell’immobile". Di sistemazioni precarie, la famiglia Ingrosso e come si può immaginare anche tutti gli altri nuclei familiari, ne sono esausti. In un periodo di congiuntura economica come quello che stiamo vivendo, in cui tutte le categorie risentono di criticità dal punto di vista finanziario, il signor Ingrosso si ritrova costretto a dover fronteggiare, oltre alle spese già previste per il mantenimento del nucleo, altre spese che riguardano l’acquisto di gas in bombola, in quanto l’immobile in cui alloggia provvisoriamente è privo di caldaia e di gas. "Chiedo il rispetto delle promesse fatte - ammette Ingrosso - sia dal Presidente dell’ Ater Innocenzo Loguercio che dai vari amministratori del Comune di Pisticci". Poi conclude affermando "sarò costretto a tornare nella mia abitazione qualora non ci saranno risposte concrete in tempi accettabili, li c'è tutto ciò che appartiene alla mia famiglia, beni acquistati dopo anni di duro lavoro agricolo"

su La Nuova del sud del 07/05/2013
Mario Quinto

sabato 4 maggio 2013

Calcio a 5: Il Deportivo Salandra conquista la vetta.


La tenacia premia sempre. In queste parole si potrebbe racchiudere il cammino del Deportivo Salandra. Il team di patron Quaranta, ha battuto sabato scorso il Futura Matera ed approfittando del concomitante scivolone esterno del Pisticci, è balzato in testa alla classifica. A Matera i salandresi già nella prima frazione mettono a posto le cose, nonostante dopo il vantaggio di G. Lavecchia il pari del materano Pisciotta aveva dato brutti presagi. Al pari replicano Pace, Petragallo e ancora Lavecchia che dunque fa doppietta. La pratica Matera pare ampiamente sotto il controllo dei blancos di Salandra.
Nella seconda frazione Angelastro porta i suoi sul 5 a 1. Mentre pochi istanti dopo Tantone mette a segno il goal numero 43 in stagione. Il Futura Matera rinuncia alla manovra offensiva rintanandosi nella propria metà campo, nel vano tentativo di arginare lo strapotere salandrese. A metà ripresa Lamarra sigla il 7 a 1. Poco dopo uno svarione salandrese porta Morelli in condizione di battere a rete e siglare il 7 a 2, ma è ancora Lamarra che vince il botta e risposta mettendo alle spalle di Logiudice il definitivo 8 a 2. Tutto il mondo intorno alla serie D materana di futsal si prepara a vivere un finale di campionato carico di emozioni e davvero memorabile, anche se la vittoria finale sembra in pugno al Depor di Salandra, che sabato prossimo non dovrebbe avere complicanze con il Vignale di Rivello. Solo 120' dividono il Depor dalla vittoria del campionato. 120' in cui si dovrà essere decisi, cinici e forti come non mai. Nel prossimo ed ultimo episodio, ci si attende un Palasaponara stracolmo per l’epilogo di un campionato che anche quest’anno ha fatto divertire.

Tabellino

Futura Matera: Logiudice, Tolentino, Pisciotta, Casamassima, Dell’Acqua, Lionetti, Fontana, Candeloro, Morelli, Festa;
All.: Lamacchia;

Deportivo Salandra: De Luca, Angelastro, Pace, Atlante, Petragallo, Tantone, G. Lavecchia, Lamarra, Zizzamia, Grillo, Messina;
All.: Rondinone;

Arbitro: Ferro di Matera;

Marcatori: Lamarra (2), G. Lavecchia (2), Pace, Petragallo, Angelastro, Tantone(DS), Pisciotta, Morelli(FM);

su La Nuova del sud del 03/05/2013
Mario Quinto

Rimorsi illeciti: tutti liberi ma con divieto di dimora.

Il gip di Potenza, Luigi Spina, ha rimesso in liberta' i due ex assessori di centrosinistra della Regione Basilicata - Vincenzo Viti (Pd) e Rosa Mastrosimone (Idv) - agli arresti domiciliari dal 24 aprile per uso illecito dei rimborsi. Passa dai domiciliari al divieto di dimora a Potenza anche l'ex capogruppo del Pdl, Nicola Pagliuca. Il gip, secondo quanto si e' appreso a Potenza da fonti politiche e giudiziarie, ha deciso dopo aver valutato i contenuti degli interrogatori di garanzia di Viti, Mastrosimone e Pagliuca, e le richieste dei loro avvocati. Oggi nel palazzo di giustizia di Potenza sono continuati gli interrogatori degli otto consiglieri ed ex consiglieri raggiunti dal divieto di dimora: l'ultimo ad essere interrogato, nel pomeriggio, sara' Rocco Vita (Psi).

Intanto sono terminati, a Potenza, gli interrogatori di garanzia dei consiglieri regionali della Basilicata coinvolti nell'inchiesta della Procura sui rimborsi per ''spese di rappresentanza e segreteria'', condotta dai pm Sergio Marotta e Francesco Basentini: nessuno si e' avvalso della facolta' di non rispondere. Oggi sono stati ascoltati Vincenzo Ruggiero (La Destra), Mario Venezia (Fratelli d'Italia) e Rocco Vita (Psi), tutti con divieto di dimora.

venerdì 3 maggio 2013

"Zero rifiuti in condotta": a Pisticci gli studenti hanno differenziato sino al 68 %.

A tre mesi circa all’avvio del progetto "Zero Rifiuti in Condotta" dell' Itas di Pisticci, si evince una che “basta un pò di informazione, sensibilizzazione, formazione e buona volontà per raggiungere in una sola settimana di impegno una percentuale di raccolta differenziata pari al 68 per cento a dispetto di un 32 per cento di indifferenziato, appena due soli punti sotto il 70 per cento imposto dagli obiettivi comunitari standard europei”.
Lo comunica l’associazione Studio Oikos spiegando che il progetto coinvolge tutte le scuole del territorio con l’obiettivo di “orientare ed educare i ragazzi all'acquisizione di abitudini e comportamenti consoni ad una corretta ed efficace raccolta differenziata dei rifiuti nonché del loro recupero, riciclo e riuso”. “Ciascuna classe – spiega l’associazione - dopo un primo approccio didattico in cui ha appreso le regole fondamentali in merito all'avvio dei rifiuti ad un cosiddetto "ciclo virtuoso" a partire dal loro smaltimento fino a tutti quelli che sono i benefici che ne scaturiscono, è stata munita di una mini Isola Ecologica composta da tre contenitori (ecobox) nei quali i ragazzi possono andare a conferire le tre rispettive tipologie di rifiuti da differenziare: carta cartone e tetrapack, plastica, vetro e allumino". A breve i ragazzi presenteranno al pubblico i risultati del percorso.

Il Comune di Pisticci al Salone del Libro e delle eccellenze enogastronomiche di Genova dal 21 al 23 Giugno.


L'assessore all'Agricoltura & Ambiente Dr. Grieco del Comune di Pisticci, rende noto che, è possibile partecipare alla prima edizione di Sapori da Sfogliare - Salone del Libro e delle Eccellenze Enogastronomiche, l'evento dedicato alla cultura ed alla produzione enogastronomica italiana, che si terrà dal 21 al 23 giugno 2013 presso la Fiera di Genova. L'Associazione Nazionale Città dell'Olio è partner della manifestazione nell'organizzazione e gestione dell'evento con l'obbiettivo di valorizzare al meglio le eccellenze e le realtà produttive agroalimentari italiane appartenenti ai territori associati. Il Comune di Pisticci, in quanto Socio dell'Associazione Nazionale Città dell'Olio, avrà la disponibilità di parte di un'area dedicata e riconoscibile, in cui le aziende territoriali che aderiranno, oltre ad avere prezzi riservati, avranno anche un'adeguata visibilità e assistenza nelle varie fasi delle attività programmate per l'evento. Questo appuntamento, rappresenta una vetrina di eccellenza a livello nazionale e internazionale dedicata non solo al prodotto olio extravergine di oliva, ma anche a tutte le produzioni agroalimentari che rendono unici i nostri territori e che possono vedere le nostre Città dell'Olio protagoniste assolute del Salone. L'evento è rivolto principalmente alle piccole e medie imprese che avranno la possibilità di incontrare, far assaporare, degustare e vendere direttamente al numeroso pubblico visitatore le proprie produzioni. Inoltre, Sapori da Sfogliare avrà un ricco programma di incontri letterari, aperitivi d'autore, appuntamenti enogastronomici, degustazioni, momenti di conoscenza delle tradizioni alimentari dei vari territori, il tutto all'interno della Grande Libreria che per l'intero weekend proporrà una selezione di titoli dedicati alla cucina, al cibo, ai territori e agli itinerari enogastronomici. Unire la gastronomia alla cultura del territorio e della cucina attraverso la presentazione di libri e pubblicazioni specifiche. Per cui, si invitano tutte le aziende enogastronomiche del territorio, di voler prendere in considerazione l'opportunità di partecipare alla prima edizione di Sapori da Sfogliare, Salone del Libro e delle Eccellenze enogastronomiche, in un ottica di visibilità e presentazione regionale. Per ogni informazione, contattare questo Assessorato, oppure direttamente la Responsabile di progetto D.ssa Romina Scollato (Tel. 0577/329109- Cell. 3357797062- mail: scollato@cittadellolio.it).

Rimborsi illeciti: svolti alcuni interrogatori.


Si sono conclusi nel pomeriggio, a Potenza, gli interrogatori di garanzia di cinque degli otto consiglieri regionali per i quali e' stato disposto il divieto di dimora, nell'ambito dell'inchiesta sui rimborsi illeciti condotta dalla Procura di Potenza (che, il 24 aprile, ha portato agli arresti domiciliari due ex assessori di centrosinistra e l'ex capogruppo del Pdl). In mattinata sono stati ascoltati Antonio Autilio (Idv), Paolo Castelluccio e Agatino Mancusi (Udc). Nel pomeriggio e' stata la volta di Mariano Pici (Pdl) - l'unico ad aver lasciato il palazzo di giustizia da un'uscita secondaria, tra i cinque di oggi e le tre persone ai domiciliari interrogate lunedi' scorso- e di Alessandro Singetta (ex Api, ora gruppo misto). In media ogni colloquio e' durato circa due ore. Domani, gli interrogatori di garanzia si concluderanno con Mario Venezia (Pdl), Rocco Vita (Psi) e Vincenzo Ruggiero (La Destra).

mercoledì 1 maggio 2013

Rimborsi illeciti: Vito Petrocelli su inchiesta.

La classe politica lucana è ''menefreghista dell'indigenza delle famiglie lucane'' e ha dimostrato ''di vendersi anche per un pugno di euro'' e ''come in altre occasioni di gestione amministrativa'' di ''costituire un sistema di persone e di governo che non meritano più la fiducia concessa loro dai cittadini''. Lo ha detto il senatore del Movimento Cinque Stelle Vito Petrocelli in riferimento all'inchiesta sui rimborsi illecitamente percepiti da consiglieri e assessori regionali.