sabato 4 maggio 2013

Rimorsi illeciti: tutti liberi ma con divieto di dimora.

Il gip di Potenza, Luigi Spina, ha rimesso in liberta' i due ex assessori di centrosinistra della Regione Basilicata - Vincenzo Viti (Pd) e Rosa Mastrosimone (Idv) - agli arresti domiciliari dal 24 aprile per uso illecito dei rimborsi. Passa dai domiciliari al divieto di dimora a Potenza anche l'ex capogruppo del Pdl, Nicola Pagliuca. Il gip, secondo quanto si e' appreso a Potenza da fonti politiche e giudiziarie, ha deciso dopo aver valutato i contenuti degli interrogatori di garanzia di Viti, Mastrosimone e Pagliuca, e le richieste dei loro avvocati. Oggi nel palazzo di giustizia di Potenza sono continuati gli interrogatori degli otto consiglieri ed ex consiglieri raggiunti dal divieto di dimora: l'ultimo ad essere interrogato, nel pomeriggio, sara' Rocco Vita (Psi).

Intanto sono terminati, a Potenza, gli interrogatori di garanzia dei consiglieri regionali della Basilicata coinvolti nell'inchiesta della Procura sui rimborsi per ''spese di rappresentanza e segreteria'', condotta dai pm Sergio Marotta e Francesco Basentini: nessuno si e' avvalso della facolta' di non rispondere. Oggi sono stati ascoltati Vincenzo Ruggiero (La Destra), Mario Venezia (Fratelli d'Italia) e Rocco Vita (Psi), tutti con divieto di dimora.

Nessun commento:

Posta un commento