venerdì 3 maggio 2013

"Zero rifiuti in condotta": a Pisticci gli studenti hanno differenziato sino al 68 %.

A tre mesi circa all’avvio del progetto "Zero Rifiuti in Condotta" dell' Itas di Pisticci, si evince una che “basta un pò di informazione, sensibilizzazione, formazione e buona volontà per raggiungere in una sola settimana di impegno una percentuale di raccolta differenziata pari al 68 per cento a dispetto di un 32 per cento di indifferenziato, appena due soli punti sotto il 70 per cento imposto dagli obiettivi comunitari standard europei”.
Lo comunica l’associazione Studio Oikos spiegando che il progetto coinvolge tutte le scuole del territorio con l’obiettivo di “orientare ed educare i ragazzi all'acquisizione di abitudini e comportamenti consoni ad una corretta ed efficace raccolta differenziata dei rifiuti nonché del loro recupero, riciclo e riuso”. “Ciascuna classe – spiega l’associazione - dopo un primo approccio didattico in cui ha appreso le regole fondamentali in merito all'avvio dei rifiuti ad un cosiddetto "ciclo virtuoso" a partire dal loro smaltimento fino a tutti quelli che sono i benefici che ne scaturiscono, è stata munita di una mini Isola Ecologica composta da tre contenitori (ecobox) nei quali i ragazzi possono andare a conferire le tre rispettive tipologie di rifiuti da differenziare: carta cartone e tetrapack, plastica, vetro e allumino". A breve i ragazzi presenteranno al pubblico i risultati del percorso.

Nessun commento:

Posta un commento