venerdì 28 giugno 2013

Riproposta a Marconia la Giornata dell'Adozione organizzata dal Canile Rifugio Elle e Elle.

È prevista per la mattinata di Domenica 30 Giugno a Marconia la quarta edizione della giornata d’adozione “un randagio è un amico per sempre … adottalo”. La manifestazione che si svolgerà presso Piazza Bologna è riproposta dalla cooperativa Elle e Elle gestore del Canile Comunale sito in contrada Lavandaio, vanta l’esperienza dei precedenti successi che non hanno fatto altro che consolidare l’importanza di una manifestazione che mancava a questo territorio. Nella prossima edizione che avrà inizio a partire dalle ore 9, dunque, a tutti i cittadini che lo vorranno sarà possibile prendere in affido un cucciolo oppure applicare il chip sottocute, con conseguente iscrizione all’anagrafe canina provinciale, a chi già possiede un amico a quattro zampe che ne sia sprovvisto. Questo servizio gestito dall’Azienda Sanitaria Materana, sarà curato dal Veterinario Dott. Nicola Corrado. In questa edizione saranno presenti alcuni stand di prodotti come mangimi, collari e spray antiparassitari, guinzagli, kit pulizia. Un edizione tutta nuova, quindi, che dal giorno del suo esordio ha mantenuto sempre integra quell’attrattiva garante di un successo assicurato.  

giovedì 27 giugno 2013

Disinfestazione contro la zanzara tigre a Marconia, Tinchi e zona mare.

Si segnala la presenza di diversi individui di zanzara tigre (Aedes albopictus Skuse) sul territorio del Comune di Pisticci, in particolare nelle zone di Tinchi, Centro agricolo, Marconia e zona mare. Un insetto di circa 2-10 mm di lunghezza, caratterizzato dal corpo nero con bande trasversali bianche sulle zampe e sull'addome e una striscia bianca sul dorso e sul capo, da cui prende origine il suo nome. Un insetto in grado di adattarsi al nostro clima temperato, insediandosi in colonie stabili, determinando focolai in progressivo aumento, come già osservato anche in altre regioni Italiane; differisce rispetto a quella comune, per una spiccata antropofilia (punge preferibilmente le persone), per l' aggressività e l'attività diurna. Dal punto di vista sanitario la Zanzara Tigre può essere pericolosa come le altre zanzare comuni, perché, può fungere anch'essa da vettore per la trasmissione di una serie di agenti patogeni che possono causare malattie, sia negli esseri umani sia negli animali domestici. Considerata l'esperienza e i risultati ottenuti in altre regioni, la lotta a questa zanzara, può avere esiti positivi, solo applicando azioni mirate e congiunte, dei cittadini e delle amministrazioni. Infatti, essendo i siti a rischio d'infestazione da zanzara tigre sia in sia in aree private sia in aree pubbliche, diventa necessario ed importante che i cittadini e le istituzioni collaborino, mettendo in atto misure di prevenzione. I metodi di lotta, che possono essere applicati, sono molto simili a quelli utilizzati per le alte specie di zanzare, i cittadini ad esempio, possono intervenire: eliminando sottovasi e, se non è possibile, evitare ogni ristagno d'acqua; pulendo accuratamente zone di scolo delle acque piovane; controllando periodicamente le grondaie mantenendole libere e pulite; controllando fontane e vasche ornamentali; svuotando frequentemente gli abbeveratoi e le ciotole d'acqua per gli animali domestici; non lasciando le piscine gonfiabili e altri giochi in giardino per evitare che si riempiano di acqua; nei cimiteri pulendo periodicamente e con cura i vasi portafiori, cambiando frequentemente l'acqua dei vasi; non accumulando contenitori che possano raccogliere anche piccole quantità d'acqua stagnante. L'amministrazione Comunale, invece, sulle aree pubbliche sta già attuando un programma di bonifica ambientale, fra cui, interventi di disinfestazione a calendarioantilarvali con insetticidi biologici (Bacillus thuringiensis ) ed adulticidi con insetticidi piretroidi che non hanno classe tossicologica, al fine di contrastare la presenza di questo fastidioso insetto.

giovedì 20 giugno 2013

Legambiente, Studio Oikos e Circolo L'Alba presentano "Borgo in festa"

Venerdì 21 giugno 2013, il Circolo L'Alba di Pisticci Scalo, in collaborazione con il circolo Legambiente di Pisticci e Studio Oikos, organizza la manifestazione “Borgo in Festa 2013”.
A partire dalle ore 16.00, Pisticci Scalo si vestirà a festa: tema centrale sarà la tutela dell’ambiente, per avvicinare i cittadini alle tematiche della raccolta differenziata e alle modalità di separazione dei rifiuti.
Questo pomeriggio di festa sarà caratterizzato da una serie di attività di tipo teorico e pratico cui potranno partecipare grandi e piccoli, per divertirsi insieme a creare simpatici oggetti riciclando i più tradizionali imballaggi, imparando a distinguere i diversi materiali di riuso.
A seguire, “Pisticci Scalo pulita”, iniziativa simbolica di pulizia del quartiere e di sensibilizzazione al rispetto e alla tutela del territorio.
Nel corso della serata si rinnoverà il tradizionale appuntamento della cena all’aperto, che vede tutta la comunità di Pisticci Scalo riunita intorno ad una grande e festosa tavolata con gustose pietanza preparate in casa.

Tutti i cittadini sono invitati a condividere l'appuntamento con gli abitanti di Pisticci Scalo.

mercoledì 19 giugno 2013

Il Bibliomotocarro a Marconia con "Chi trova un libro trova un tesoro"

Dopo aver percorso in lungo e in largo la penisola italiana ed in modo più dettagliato la regione Basilicata, il Bibliomotocarro del Maestro Antonio La Cava farà tappa a Marconia. L’originalità del Bibliomotocarro continua a suscitare attenzione e curiosità, in tutte le tappe di questa sorta di tour estivo. Facendo capo da Ferrandina, infatti, il Maestro La Cava ha raggiunto l’apice della popolarità su Rai 3, dove il programma di approfondimento politico Ballarò ha dedicato un piccolo servizio descrivendo le particolarità del Bibliomotocarro. Successivamente su iniziativa del Comitato Matera Capitale della Cultura 2019, il Maestro ha raggiunto il Salone del Libro di Torino, dove ha riscosso un enorme successo soprattutto tra le nuove generazioni, che non hanno mancato di rivolgere numerose domande sul
idea Bibliomotocarro e sulla candidatura di Matera a Capitale Europea della cultura 2019. Maestro di scuola elementare per 42 anni, dopo il pensionamento Antonio La Cava acquistò un Ape Car usato e modificandolo a suo piacimento, creò il Bibliomotocarro. Ogni mese, ha raccontato a Ballarò, percorro svariati chilometri per raggiungere tutti i paesini della Basilicata. Le piazze sono sempre piene di ragazzini che lo attendono, per prendere in prestito un libro e sfogliarlo. Prima di ripartire permette ad ognuno dei piccoli lettori, di recensire un pensierino su un libro bianco, sul quale le frasi di tutti i bambini creano storie fantastiche. Sabato 22 Giugno, grazie all’impegno delle Biblioteche del Comune di Pisticci e dell’Associazione I Calanchi si terrà a Marconia “Chi trova un libro trova un tesoro”, con la straordinaria presenza del Bibliomotocarro del Maestro Antonio La Cava.

sabato 15 giugno 2013

Riproposto il concorso floreale "Pisticci un fiore di Città"

Considerato il successo riscosso nella prima edizione di “Pisticci un Fiore di Città” l'Amministrazione del Comune di Pisticci ha intenzione di bandire anche per quest'estate 2013 il concorso, che tanto successo ottenne la scorsa estate. La gara è finalizzata all'applicazione della creatività floreale di balconi, terrazzi, vicoli e vetrine, con  fiori e piante ornamentali, in modo da risultare più ospitali e di bella vista ai visitatori e ai residenti, rendendo, indirettamente, anche più belli gli itinerari turistici di tutto il territorio comunale.
A tal fine, nell’ambito delle iniziative per l’anno 2013, è indetta la seconda edizione del concorso a premi “Pisticci un fiore di Città”, riservato a tutti i residenti e non, alle associazioni, alle scuole, agli uffici, ai rioni, ecc., mediante partecipazione singola o di gruppo. La partecipazione sarà gratuita e l’iscrizione e modalità di partecipazione nonché la premiazione avverrà secondo un bando appositamente predisposto dal competente ufficio.
I concorrenti dovranno abbellire, a scelta, balconi, davanzali, fronti di esercizi commerciali, giardini o vicoli, con essenze vegetali a fiore e non, fotografare la loro opera e inviare le foto tramite raccomandata o consegnarle c/o l’Ufficio Protocollo del Comune di Pisticci. Le foto (stampe e file) dovranno pervenire c/o l’Ufficio Protocollo del Comune entro le ore 12:00 del giorno 25 Luglio 2013.
Il periodo di riferimento per la valutazione andrà dal 25 Luglio 2013 al 10 Agosto 2013. Durante questo periodo, il partecipante dovrà garantire il mantenimento delle caratteristiche del luogo allestito e fotografato per l’iniziativa.
La valutazione sarà effettuata in base ai seguenti criteri:
- varietà e composizione di fiori e piante;
- scelta di piante che fioriscono comunemente nel nostro clima e che, pur di costo relativamente modesto, se utilizzate con accortezza e originalità, possono dare un risultato gradevole e di abbellimento al balcone, giardino, all’intero edificio o altro sito;
- migliore combinazione dei colori dei fiori;
- originalità del lavoro;
- inserimento armonico delle piante fiorite in un edificio, un palazzo, una scalinata, un fronte commerciale e turistico, vicolo e quartiere;
- scelta delle piante che, a seconda della fioritura possono mantenere il più a lungo possibile bello il balcone e il lavoro creativo;
La commissione sarà composta dal Sindaco Vito Di Trani, dall'Assessore Grieco e da 3 esperti esterni. Il concorso prenderà il via con almeno 10 iscritti. Ogni iscritto sarà premiato con un attestato di partecipazione, mentre ai tre che riusciranno a salire sul podio, sarà corrisposta una targa ed un compenso di 400 € per il primo, 300 € per il secondo e 200 € per il terzo.

venerdì 14 giugno 2013

Senatore Latronico su impianto turistico ex Club Med e distretto "G".

“In un incontro con l’amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, ho riproposto l’esigenza di definire i tempi per il progetto di qualificazione dell’impianto turistico di Pisticci”. Lo dichiara in una nota l’on. Cosimo Latronico (Pdl). “I lavori dovevano partire nei mesi scorsi per garantire un’apertura dell’impianto per la stagione 2014. Occorre che il governo nazionale definisca il ruolo della società ‘Italia Turismo’ e suoi impegni in ordine al progetto Pisticci. Nei prossimi giorni – aggiunge - coinvolgeremo il ministro Zanonato perché chiarisca la vicenda, inoltre solleciterò l’assessore Marcello Pittella perché si concretizzi un’intesa con Invitalia.”.
Latronico fa sapere anche che il sottosegretario ai lavori pubblici, Girlanda, ha risposto in Commissione ambiente della Camera ad una sua interrogazione volta a conoscere i tempi di esecuzione delle opere afferenti allo schema idrico “Basento-Bradano”. Girlanda – ha detto Latronico – ha evidenziato che la Regione Basilicata ha assicurato che le procedure di gara per le opere del distretto ‘G’, si dovrebbero concludere nei prossimi mesi. Quanto al tronco di Acerenza, alla diga del Marascione e alle opere di distribuzione connesse- conclude - l’Ente Irrigazione ha aggiudicato i lavori al consorzio ‘Research’ di Napoli ed i lavori che stanno per iniziare dovrebbero completarsi entro il 2017”

mercoledì 5 giugno 2013

L'Europa saluta Pisticci. Concluso il progetto “Plan, Act, Spice, Do, Go”

Si è concluso il 30 maggio il progetto europeo dal titolo “Plan, Act, Spice, Do, Go”, cofinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma per i giovani Gioventù in Azione e realizzato dall’Associazione Studio Oikos di Pisticci, in collaborazione con il Comune, il Centro Tilt e la cooperativa Anthos.
Il progetto ha visto protagonisti 22 giovani tra i 18 e i 30 anni, provenienti da dieci Paesi dell’Unione Europea - Spagna, Cipro, Slovacchia, Lettonia, Grecia, Turchia, Croazia, Polonia, Romania e Italia. Accompagnati da due formatori e dallo staff dell'Associazione promotrice, i ragazzi hanno avuto la possibilità di conoscersi, confrontarsi e mettersi alla prova in una serie di attività volte a sviluppare le capacità personali e ad accrescere la fiducia in se stessi, per migliorare ed potenziare l’occupabilità, discutendo e confrontandosi su un tema di grande attualità che accomuna tutti i Paesi sopracitati: la disoccupazione giovanile in Europa.
Gioventù in Azione è infatti un programma di educazione non formale che promuove progetti europei di mobilità giovanile internazionale; l’obiettivo principale è infondere nei giovani europei un senso di cittadinanza attiva, di solidarietà e di tolleranza, coinvolgendoli nella costruzione del futuro dell’Unione. Esso sostiene la mobilità entro e oltre i confini dell’UE, l’apprendimento non formale e il dialogo interculturale, favorendo l’occupabilità e l’inclusione di tutti i giovani.
Il bilancio del progetto è alquanto positivo. Lo ha testimoniato la grande commozione dei ragazzi al momento dei saluti e della partenza. Ognuno di loro è rientrato nel proprio Paese maturato, portando con sé il ricordo della calorosa e vivace accoglienza ricevuta.
Sono stati ospiti dell’Agriturismo Casapanetta in contrada San Basilio a Pisticci, dove hanno svolto parte delle attività, immersi nella natura, negli ampi spazi all’aperto, e soprattutto conosciuto e gustato numerose ricette tipiche della tradizione culinaria italiana e del sud Italia, cucinate con premura dalla padrona di casa Valeria Panetta.
Altre parti delle attività formative sono state effettuate al centro Tilt di Marconia, che in quanto centro per la creatività giovanile, ben si è prestato, con le attrezzature adeguate, ad ospitare i giovani europei favorendone l'integrazione con il contesto locale; i partecipanti hanno prodotto idee e progetti per il futuro, gettando le basi per prossime collaborazioni multiculturali nell'ambito delle rispettive associazioni di provenienza.
Il tempo libero è stato poi dedicato alla scoperta del territorio: tra la spiaggia, i Sassi di Matera ed i calanchi di Pisticci, i ragazzi hanno potuto conoscere ed apprezzare parte della nostra regione, sempre ben accolti dalla popolazione e dagli amministratori locali.
Parole di soddisfazione sono state pronunciate dalla presidente dell’Associazione, Laura Stabile, per la seconda volta coordinatrice di un progetto europeo Gioventù in Azione, convinta del fatto che simili iniziative possano rafforzare la coesione e la cooperazione europee, a partire proprio dai giovani, nonché occasione di promozione, apertura e sviluppo del nostro territorio.
Allora…al prossimo progetto!



martedì 4 giugno 2013

Maremondo al centro Tilt di Marconia. Pesca, Mercato, Turismo e Cultura il fulcro del progetto.

Accendere i riflettori sulla risorse mare per sfruttare quelle potenzialità ancora inespresse nel territorio lucano e creare percorsi di sviluppo, di scambio e di visibilità per un settore vastissimo e ricco di prospettive. Maremondo è il primo progetto integrato regionale che intende organizzare l’offerta di tutti i comparti collegati al pianeta Mare per permetterle di compiere un salto di qualità decisivo in termini produttivi. L’evento si svolgerà negli spazi del Centro Tilt di Marconia nei giorni 8-9 giugno ed è organizzato dall’associazione Allelammie. La risorsa Mare potrebbe offrire nuove opportunità per il superamento della congiuntura economica negativa dei settori tradizionali, i quali necessitano di processi sostenibili e di innovazione. I convegni in programma sono mirati all’implementazione della filiera produttiva e affronteranno le tematiche “Pesca e Impresa” (sabato 8 giugno alle ore 10) e “Sport, Turismo, Ambiente, Formazione” (domenica 9 giugno ore 18). L’inaugurazione è prevista per le 9.30 di sabato 8 giugno con l’apertura degli stand di settore, con relativo mercato e baratto dell’usato.
In collaborazione con la Lucana Film Commission è previsto per il 9 giugno il digital contest “La Basilicata del Mare”, un’uscita dai due porti lucani su circa 50 imbarcazioni di fotografi, film maker, scrittori, blogger, giovani creativi ed appassionati con l’obiettivo di realizzare materiale fotografico e video in cui raccontare la Basilicata dalla prospettiva del Mare.

lunedì 3 giugno 2013

Riserva Calanchi: Legambiente di Montalbano annuncia iniziative di valorizzazione.

"La Riserva regionale dei Calanchi di Montalbano Jonico, nata nel 2011, è una realtà ed una opportunità per la comunità montalbanese e l’intera Basilicata che, però, stentano ad prenderne coscienza". Lo evidenzia, in una nota, il presidente del circolo locale di Legambiente di Montalbano Jonico, Arturo Caponero.
"Legambiente - afferma - continua a credere nell’opportunità di sviluppo che la Riserva rappresenta e per questo continuerà a lavorare, come ha fatto in questi anni, per la valorizzazione dell’area dei Calanchi", anche se "a due anni e mezzo dalla sua istituzione, infatti, il 'Piano di gestione' redatto dalla Provincia di Matera attende ancora di essere approvato dalla Regione", mentre "l’Agenzia regionale di promozione turistica continua ad ignorare quest’area".
"Nell’attesa - è scritto in una nota - Legambiente non resta con le mani in mano: sabato 8 giugno dalle ore 15, volontari del circolo Legambiente, con la collaborazione del Centro di Educazione ambientale 'I Calanchi', inizieranno dei lavori di pulizia, riqualificazione e messa in sicurezza dell’imbocco della storica 'appiett u castiedd'.