sabato 28 settembre 2013

Furto in banca a Marconia. La Banca Pulia depredata dello sportello bancomat.

Dalla notte appena trascorsa la filiale della Banca Pulia Gruppo Veneto di Marconia non ha più uno sportello bancomat. Professionisti del mestiere poco prima delle 4, hanno letteralmente sradicato lo sportello, con ogni probabilità, aiutandosi con una gru. Dalle prime indiscrezione, il bottino si aggirerebbe intorno alle 25mila euro. I malfattori hanno scelto il miglior momento per agire, considerando che la cassa bancomat sarebbe stata caricata in vista del finesettimana. Diverse ipotesi, lasciano presagire che i malviventi avrebbero in seguito abbandonato il mezzo utilizzato per lo scasso, caricando il bancomat su di un secondo mezzo utilizzato per la fuga.
Sull'accaduto indagano la Polizia ed i Carabinieri delle locali stazioni.


Mario Quinto

venerdì 27 settembre 2013

A partire da domani a Pisticci e marina, Legambiente organizza "Puliamo il Mondo"

Il 27, 28 e 29 Settembre 2013 si celebra l’ambiente con la XXI edizione di “PULIAMO IL MONDO”, la celebre iniziativa di volontariato ambientale promossa da Legambiente che vedrà migliaia di volontari impegnati a pulire spiagge, piazze, giardini, parchi e fiumi di tutta Italia, con lo slogan “Sostieni ciò che ami”.
Centinaia gli appuntamenti previsti, con decine di migliaia di cittadini volonterosi. “Diventa protagonista!” è l’invito di questa edizione ad attivarsi da subito e diventare il custode del proprio territorio, prima e dopo il week end di Puliamo il Mondo. Anche quest’anno, il Circolo di Legambiente Pisticci aderisce con il Comune all’iniziativa, in collaborazione con il Consorzio Ecotyre, Innova srl, l’Istituto Comprensivo P. Pio da Pietrelcina e l’Istituto Polivalente di Pisticci. I volontari muniti di guanti, rastrelli e ramazze scenderanno in campo contro i rifiuti, seguiti dai responsabili dell'Associazione e dalle telecamere di Pisticci.com.
L’appuntamento è nella mattinata di sabato 28 settembre per dare il via all’azione simbolica di pulizia di Pisticci Centro, con i ragazzi delle scuole e tutti i volontari.
Nel pomeriggio, presso la Sala Consiliare, è poi previsto un workshop dal titolo “Puliamo in mondo e Facciamoli sgommare”, per presentare le due iniziative - la seconda nello specifico dedicata al ritiro dei pneumatici abbandonati- ed approfondire il tema della gestione dei rifiuti con le Istituzioni e le aziende operanti nel campo della raccolta differenziata, che illustreranno le tecnologie innovative che potrebbero rendere il sistema all'avanguardia e competitivo.
Presso la Sala Consiliare sarà inoltre possibile fruire dell'esposizione di complementi di arredo realizzati con il riciclo creativo degli Pneumatici Fuori Uso, a cura della Coop. Autòkton.
La campagna pisticcese si concluderà domenica 29 settembre con la pulizia della spiaggia e della pineta di San Basilio. Ogni partecipante sarà dotato di un kit composto da cappellino, guanti e busta.
Non ci si deve rassegnare al degrado e alla decadenza, perché è dalle città e dai cittadini che rinasce il desiderio di una nuova qualità della vita.
Se le formiche si mettono insieme possono spostare un elefante. Se le persone si mettono insieme possono pulire il mondo”, per l’ambiente, la comunità, il territorio di tutti, la bellezza del nostro Paese.

Di seguito, il programma dettagliato dell’iniziativa:

28 SETTEMBRE 2013 - Sala consiliare, Pisticci
Esposizione di complementi di arredo realizzati con Pneumatici Fuori Uso / a cura di Autòkton
ore 10.00 - Piazza dei Caduti, Pisticci
Pulizia del centro di Pisticci con volontari e scuole del territorio
  • Ore 10:00 ritrovo presso Piazza dei Caduti a Pisticci e descrizione dell'iniziativa, distribuzione dei kit di Legambiente “Puliamo il mondo” ed avvio delle attività di pulizia
  • Ore 12.30 ritrovo e analisi dei rifiuti raccolti - conferimento dei rifiuti negli appositi contenitori ed accumulo degli PFU trovati nel corso delle azioni di pulizia

    ore 18:00 - Sala consiliare, Pisticci Workshop: “Puliamo il Mondo e Facciamoli sgommare”
Interventi:
  • Legambiente Pisticci - Ing. Laura Stabile
  • Legambiente Montalbano // C.E.A. I calanchi – Maurizio Rosito
  • Assessorato all’ambiente Comune di Pisticci - Dott. P.D. Grieco
  • Dipartimento Ambiente Regione Basilicata - Dott. D. Viggiano
  • Tecnologie innovative applicate alla raccolta differenziata – Innova srl / Ing.M. Veglia
  • Ambiente e Legalità - Carabinieri - Polizia di Stato – Corpo Forestale
  • Dott. V. Di Trani – Sindaco Comune di Pisticci
Dibattito
29 SETTEMBRE – Marina di Pisticci ore 10.00 - Pulizia della spiaggia di San Basilio con volontari, associazioni locali e Scout
  • Ore 10:00 ritrovo nel piazzale San Basilio (Marina di Pisticci) e descrizione dell'iniziativa, distribuzione dei kit di Legambiente “Puliamo il mondo” ed avvio delle attività di pulizia
  • Ore 12.30 ritrovo e analisi dei rifiuti raccolti - conferimento dei rifiuti negli appositi contenitori ed accumulo degli PFU trovati nel corso delle azioni di pulizia
La segreteria organizzativa di Legambiente Pisticci
legambientepisticci@gmail.com - 328.5959080 – 388.4709223

Dieci anni di scavi all'Incoronata di Pisticci. A Marconia incontro con i ricercatori di dell'Università di Rennes 2.

Ricercatori di Rennes sullo scavo
Premiazione al Prof. Denti
Si è svolta mercoledì scorso, presso la Sala Consiliare della Delegazione Comunale di Marconia, la rassegna “Incontro con gli archeologi dell'Università di Rennes 2. Dieci anni di scavi all’Incoronata di Pisticci” alla presenza dei ricercatori dell’Università di Rennes, partecipanti al Laboratorio Lahm. L’apertura è stata curata da uno dei promotori della rassegna, Consigliere Angelo Fulco, che ha ringraziato tutti i componenti del progetto-laboratorio, volgendo in primis al Professor Mario Denti, i più sentiti complimenti per l’attività di coordinazione dei lavori profusa fin dal 2002, con il suo team di ricercatori. Entrando nel merito dell’argomentazione lo Storico Prof. Giuseppe Coniglio, è intervenuto evidenziando l’importanza storico-culturale che possono costituire i ritrovamenti registrati presso lo scavo dell’Incoronata, non tralasciando quanto sia indispensabile che il lavoro dell’equipe francese prosegua nei prossimi anni. Il Prof. Mario Denti titolare presso l’Uni di Rennes 2, ha illustrato al folto pubblico, con l’aiuto della video proiezione di alcune diapositive, l’estrema significatività dei ritrovamenti effettuati durante gli undici anni di studi svolti sullo scavo. Tutti i rinvenimenti come vasi, pavimenti perfettamente livellati ed anche inerti, risalenti a quell’era, lasciano presagire la pacifica convivenza tra due etnie diverse, quella ionica dei Chones e dei sopraggiunti Greci. “Ciò - incalza il Prof. Denti - oltre ad essere rilevante dal punto di vista storico, è una lezione di vita per noi uomini del terzo millennio, che da un certo punto di vista risultiamo essere più indietro”. Alcuni interventi del pubblico, specie quello dell'Architetto D'Onofrio, hanno traslato la discussione sotto il punto di vista turistico. Si è giunti, dunque, a rimettere l'argomento tra le
mani delle istituzioni Comunali e Regionali, affinché queste ricerche non finiscano nel dimenticatoio e riescano ad avere la prominenza che meritano. Spunti più che positivi sono stati messi in risalto nel corso della rassegna, che si è conclusa con l'intervento dell'Assessore Avv. Francesco D'Onofrio, il quale oltre a plaudire e ringraziare tutto il team di ricercatori, ha annunciato l'intenzione da parte dell'Amministrazione Comunale di conferire la cittadinanza onoraria al Professor Mario Denti.


su La Nuova del sud del 27/09/2013
Mario Quinto

Juniores Nazionali: Il Francavilla a gonfie vele. Espugnato anche lo Iacovone.

Una fase della gara
Per il campionato di Juniores Nazionale, si è svolta sabato scorso la seconda giornata d’andata, che ha visto scontrasi allo Iacovone 2 Taranto e Francavilla. La vittoria è stata conquistata dai rossoblù lucani, che al fotofinish sono riusciti ha strappare 3 punti fondamentali. Per il Taranto la gara parte con l’handicap. Su un attacco dei sinnici, Scardino calcola male il tempo per l’uscita e commette fallo di mano fuori area. Il Signor De Leo applica il regolamento, mandando l’estremo difensore tarantino alla doccia anticipata. Gli jonici comunque non si scoraggiano, ritrovando la concentrazione per agguantare il pari. La rete dell’1 a 1 viene siglata da Bello, che mette dentro da fuori area con un potente tiro. In seguito il Francavilla attacca, alla ricerca del nuovo vantaggio, forte della superiorità numerica. Ma i padroni di casa si difendono in maniera ordinata e pulita. A pochi minuti dal termine l’episodio che cambia la partita. Un calcio di punizione, viene magistralmente calciato da Calandriello, che indirizza la palla sotto il sette, regalando dunque la vittoria al Francavilla. Seconda vittoria in altrettante gare per i ragazzi di mister Borneo, che in settimana dovranno prepararsi al meglio in vista del delicatissimo derby di sabato prossimo contro l’FC Matera.

Tabellino

F. C. Taranto: Scardino, Capuano, Giannico, Franco, Cavallera, Bello, Recchia(dal 13’ pt Monopoli), Moscato, Antonicelli(dal 11’ st L’Erede), Pricci, Olimpio(dal 1’ st Pasquale);

A disp.: Alfeo, Alagni, De Giorgio, Blandamura, Durante, Castellucci;

All.: Cazzarò;

Francavilla: Propato, Savino, Guglielmelli, Chirita, Calandriello, Dammiano, Micucci, Felice(dal 10’ st De Santis), Bernardi(dal 38’ pt Milano), Corizzo, Prete;

A disp.: Tuzio, Grimaldi, Mugnolo, Biscotto;

All.: Borneo;

Arbitro: De Leo di Molfetta (Ricchiuto-Sergio)

Marcatori: 14’ pt Corizzo (F), 21’ pt Bello, 38’ st Calandriello;

Espulso: Scardino 10’ pt;
Ammoniti:

Note

Recuperi: 2’ pt, 3’ st;
Spettatori: 200 circa;

 su La Nuova del Sud del 25/09/2013

Mario Quinto

Juniores Nazionali: Il Monospolis batte il Real Metapontino. Finamore: "Brutta sconfitta, ma stiamo crescendo"

Formazione del Real Metapontino
Nella seconda giornata del campionato nazionale di Juniores, il Real Metapontino si accartoccia ai piedi del Monospolis, pagando forse un pizzico di inesperienza che è costato un 2 a 0 con attenuanti. Si, perché aldilà dello score finale, i metapontini di mister Finamore hanno costruito a più riprese nitide occasioni da goal, non riuscendo mai a concretizzare a rete, probabilmente per la mancanza di un solo pizzico di cattiveria. L’inizio di gara e blando, con le squadre che prendono le misure aspettando il momento giusto per attaccare. Il primo vero affondo avviene intorno alla mezz’ora, quando Pinto serve Defeo che con estrema bravura sblocca il risultato, portando il Monospolis al vantaggio. Lesi nell’orgoglio i biancocelesti del Real, danno sfoggio di una certa sapienza tattica, che porta Chiorazzo e Gallitelli più volte in ottima posizione per andare a rete. Il reparto offensivo metapontino sembra però ipnotizzato e riesce a mandare in fumo, tante ottime occasioni per agguantare il pari. Il Monospolis per il resto della gara è riuscito a cavarsela in difesa, difendendosi ordinatamente e riducendo gli spazi agli attaccanti metapontini. Quasi allo scadere giunge il raddoppio del Monospolis che di fatto spegne le speranze dei biancoazzurrini, speranzosi di acciuffare un pari. Il secondo goal è siglato all’85’ da Pugliese, che sfrutta nel migliore dei modi una palla inattiva. “La squadra c’è – dichiara Finamore a freddo – dobbiamo sistemare ancora qualcosa, ma stiamo crescendo in prestazione. Come ho sempre affermato, questo è u
n mosaico e la squadra diventerà competitiva molto presto”. Intanto la squadra sta già preparando la sfida di sabato prossimo in casa contro il Taranto.

Tabellino

Monospolis: Turi, Romanazzi, Tedesco, Troiano, Morsillo, Tagliente, Pinto, Serafini, Defeo, Pugliese, Ruggiero;

Real Metapontino: Lattaruli, Ciaglia, Meric, Amendolara, Tagliente(dal 50’ La Rocca), Grippo(del 65’ Faillace), Silvestri, Ragazzo, Chiorazzo(dal 70’ Leone), Modarelli, Gallitelli;

Arbitro: Casula-Scrima di Taranto


Marcatori: 28’ Defeo, 85’ Pugliese;

su La Nuova del Sud 25/09/2013
Mario Quinto

martedì 24 settembre 2013

Non ruggisce il Re Leone. Contro il Santa Maria PZ alla rete di Carrieri risponde Moliterni.

Nella prima giornata del campionato di Giovanissimi regionale, la Virtus Re Leone allo stadio Rocco Perriello di Policoro ha impattato, pareggiando 1 a 1 contro il Santa Maria Potenza.
La disputa tra le due formazioni è stata avvincente. Numerosi capovolgimenti di fronte l’hanno resa frizzante e piacevole. Per il team policorese la novità in panchina è mister D’Onofrio, lo scorso anno secondo in classifica con la Juniores dell’Aurora Marconia. Già dai primi minuti i leoncini si danno un gran da fare, andando vicino al vantaggio con Carriero, che coglie la traversa da calcio di punizione. Alla mezz’ora sull'altro fronte, il potentino Allegretti si coordina bene per la conclusione, ma il tiro è intercettato da Magno. Pochi minuti dopo giunge il vantaggio per la Virtus. Minetola inventa per Carrieri che da fuori area calcia in modo perfetto, siglando la rete del vantaggio bianco verde. Nella ripresa i padroni di casa, vogliosi di chiudere definitivamente i conti si proiettano in avanti, non riuscendo però a spingere la palla nel sacco. Per i potentini si apre la possibilità di agire in contropiede. Proprio da una manovra del genere, nasce il goal del pari per il Santa Maria Potenza ad opera di Moliterni, che beffa Magno. Il primo tifoso Biscotto a fine gara si dimostra rammaricato per il risultato: "Partita di buon livello, dispiace per il pari, avremmo sicuramente meritato di più. Ma il calcio è anche questo, non ci buttiamo giù e concentriamo le forze per la prossima gara a Muro Lucano"

Tabellino

Virtus Re Leone: Magno, Comparato, De Lorenzo, Santulli, Magro, Iannuzziello, Arone, Cuccarese(dal 5’ st Vitelli), Falotico, Minetola, Carrieri;
A disp.: Parisi, Prillo, Trupo, Lobreglio, Vitelli, Francomano, Passarelli;
All.: D’Onofrio;

Santa Maria Potenza: Pace, Palladino, Ciampi, Balsamo, Danzi, La Regina, Santersiero, Rispoli, Moliterni, Allegretti, Moles;
A disp.: Di Pasca, Colangelo, Lo Sasso, Galasso;
All.: Sabia;


Arbitro: Giordano di Bernalda;
Marcatori: Carrieri 34’ pt, Moliterni 29’ st;

Note
Recuperi: 1’ pt, 3’ st;
Spettatori: 80 circa;

su La Nuova del Sud del 24/09/2013

Mario Quinto

Report "10 anni di scavi archeologici all'Incoronata" a Marconia. I ricercatori dell'Università di Rennes 2 ci raccontano la nostra terra.

Mercoledì 25 Settembre a partire dalle ore 19:00, nella Sala Consiliare della Delegazione Comunale di Marconia avrà luogo un incontro con gli Archeologi dell’Università di Rennes, titolato “10 anni di scavi archeologici all’Incoronata di Pisticci”. L’incontro sarà introdotto dal Consigliere Angelo Fulco. In seguito il Professor Mario Denti titolare presso l'Università di Rennes 2, illustrerà impeccabilmente lo stato dei fatti, dagli ultimi ritrovamenti alle possibili teorie. Il seguito sarà argomentato dallo Storico e Giornalista Giuseppe Coniglio, mentre le conclusioni saranno espresse dall'Assessore alla Cultura del Comune di Pisticci, Dott. Francesco D'Onofrio. All'incontro saranno presenti tutti i ricercatori che annualmente si recano nel nostro territorio per effettuare nuovi studi, nuove scoperte e dare linfa al Laboratorio di Archologia e Storia Merlat (Lahm). Questo laboratorio creato nel 2009 è stato intitolato a Pierre Merlat, che è stato Preside della Facoltà di Scienze Umane e Sociali di Rennes nonché storico ed archeologo. Un incontro molto interessante che sancirà saldamente un legame tra realtà così diverse ma così accomunate. Al termine della kermesse si potranno gustare diversi vini locali.

su La Nuova del Sud del 24/09/2013
Mario Quinto

lunedì 23 settembre 2013

Il Soccer Lagonegro espugna Marconia. Aurora ancora a 0 punti.

L'Aurora Marconia incassa la terza sconfitta in altrettante gare cedendo tra le mura amiche contro il Soccer Lagonegro. Aldilà del 3 a 0 incassato dagli uomini di mister Labriola, si può descrivere questa gara come un suicidio rossoblù. La prima frazione di gioco è trascorsa in modo lineare, con poche occasioni per entrambe le formazioni. Al 14' Ripa è andato vicinissimo al goal, concludendo un assist di Trupo con un tiro a fil di palo. Ordinato in difesa l'Aurora nei primi 45' ha concesso davvero poco agli avversari. Nella seconda metà di gioco è scattato un curioso meccanismo autolesivo. Il Lagonegro riesce quasi sempre ad impostare l'azione offensiva e più volte si presenta in area avversaria. Al 6' un gran tiro di Salamone viene egregiamente smanacciato in corner da Labriola. Al quarto d'ora però, l'estremo marconese non può nulla sul preciso fendente dello stesso Salamone, che usufruisce dell'ottima assist di Laino. La squadra di casa tenta la reazione che però è labile e confusionaria. Facile, dunque, per la retroguardia lagonegrese sventare le minacce. Poco dopo l'ex Valdiano, Salamone si invola sulla fascia sinistra, entra in area e viene atterrato da Labriola. Il Signor De Girolamo non ha dubbi ed assegna il penalty. Dagli 11 metri l'argentino Ferraguto appena entrato, trasforma con estrema freddezza, portando a 2 le reti di vantaggio. Mister Labriola inserisce qualche pedina, passando al 3-5-2, ma i frutti non arrivano. Gli ospiti abbassano il ritmo, concentrandosi sulla fase difensiva. Al 39' un lungo disimpegno di Ietto beffa l'estremo difensore Labriola, il quale in uscita si lascia scavalcare dalla sfera, che fortuitamente termina in rete. Orrenda sconfitta in un brutta partita per l'Aurora Marconia, che in settimana dovrà trovare la quadratura del cerchio in vista del prossimo ostico impegno in casa del Real Tolve.

Tabellino

Aurora Marconia: Labriola, Gallitelli, Todaro, C. Mele, A. Mele, Ricchiuti(dal 33' st Donadio), Albano, Trupo, Sisto, Ripa, Lo Bosco(dal 29' st Pisani);
A disp:Laviola, Fuina, Tedesco, Riformato, Barbalinardo;
All.: Labriola;

Soccer Lagonegro: Gallone, De Filippo, Iodice, Ietto, Malito, Puoli, Agrello, Verbena(dal 15' st Ferraguto), Salamone(dal 29' st Farabella), Laino, Morena(dal 35' st Savino);
A disp.: Zaira, Consoli, Anastasi, Moccia;
All.:Masullo;

Arbitro: De Girolamo di Avellino (Lapadula-Picerno)


Marcatori: Salamone 9' st, 23' st Ferraguto(r), Puoli 39' st;

Note

Recuperi: 1' pt, 3' st;
Spettatori: 100 circa;

su La Nuova del Su del 23/09/2013
Mario Quinto

giovedì 19 settembre 2013

Da Ottobre "Quotidiani locali in classe". Il progetto coinvolgera anche l'Itas "G. Cerabona" di Marconia

Si chiama “Giovani In-Formati – Quotidiani locali in classe”, ed è un progetto sperimentale promosso dal Consiglio regionale in collaborazione con i quotidiani “La Gazzetta del Mezzogiorno”, “La Nuova del Sud” e “Il Quotidiano della Basilicata” per promuovere la lettura dei giornali nelle scuole. Fra i 55 istituti superiori interpellati dagli uffici del Consiglio regionale, 25 hanno espresso la loro disponibilità a prendere parte all’iniziativa. I primi 10 (6 in provincia di Potenza e 4 in provincia di Matera) che hanno aderito parteciperanno al progetto con una propria classe: sono il Liceo scientifico “Federico II di Svevia” di Melfi, l’Istituto istruzione superiore "ten. R. Righetti" di Melfi, l’Istituto Tecnico Statale “V. D’Alessandro” di Lagonegro, l’IPSIA Giorgi di Potenza, il Liceo Statale Artistico di Potenza, l’Istituto di Istruzione Superiore "Carlo Levi" di Sant'Arcangelo, l’Istituto Tecnico co. e Geom. Loperfido Olivetti di Matera, il Liceo Scientifico Statale "D. Alighieri" di Matera, il Liceo Scientifico “Matteo Parisi” di Bernalda e l’IIS – Agrario Cerabona di Marconia di Pisticci. “Questo progetto – afferma il presidente del Consiglio regionale, Vincenzo Santochirico - mira ad offrire ai ragazzi un approccio consapevole a ciò che succede intorno, alle decisioni che determinano il contesto di vita, di lavoro, a tutto ciò che contribuisce a costruire il ‘senso’ sociale. Viviamo in un tempo in cui, forse per la prima volta nella storia delle democrazie moderne, il formarsi ed il flusso di notizie sono molto più grandi delle possibilità di fruizione. Le notizie ‘piovono’ dalla rete, la verifica delle fonti è sempre più difficile a scapito anche della credibilità e della completezza dell’informazione che rischia di risultare appiattita e superficiale, di rendere la memoria labile, affollata di assembramenti di opinioni, interpretazioni, visioni parziali, leggende metropolitane che si alimentano nelle passioni e nelle credenze e che si allontanano dall’informazione oggettiva”. Ecco perché, per Santochirico, “la mediazione dei giornalisti, il loro lavoro, hanno ancora un senso. E’ un mestiere, quello del giornalista, che presuppone competenze tecniche, selezione dei fatti meritevoli di diventare notizie, capacità di mantenersi indipendente dalle fonti e dai destinatari dell’informazione”. E proprio con i giornalisti delle testate locali i ragazzi si incontreranno al termine di questo breve percorso formativo, che prevede naturalmente la lettura dei quotidiani distribuiti a cura del Consiglio regionale per 9 giorni, la scelta di argomenti considerati rilevanti, la discussione e l’approfondimento con i docenti referenti. Per conoscere i dettagli del progetto ed essere aggiornati basta collegarsi alla pagina facebook o twittare @CRBasilicata utilizzando l’hashtag #giovaninformati.

venerdì 13 settembre 2013

Piccoli passi verso una migliore raccolta differenziata. Studio Oikos pubblica il calendario del porta a porta a Pisticci.

Studio Oikos continua a colorare con i colori della raccolta differenziatale strade che percorre. Non solo pubbliche affissioni con le semplici regole per una corretta raccolta differenziata, ma incontri formativi ed approfondimenti che si stanno svolgendo secondo un programma organico ben definito, che al contempo si adatta alle esigenze della comunità pisticcese, per migliorare ed agevolare la raccolta differenziata.
Dopo le scuole (150 classi in 5 mesi) e i comitati cittadini, è attualmente in corso l'azione di sensibilizzazione nei condomini di Pisticci Centro, progetto sperimentale già attivo dal 2009 che si mostra debole sulla base delle analisi di monitoraggio condotte dallo Studio Oikos, dall'Ufficio Ambiente e dagli addetti al servizio di raccolta differenziata.
Analizzando la situazione, infatti, si è evinto che dei condomini dotati di appositi contenitori non tutti effettuavano una corretta raccolta differenziata, conferendo in maniera errata i rifiuti prodotti.
I condomini coinvolti in tale progetto sono 78 e sono da intendersi con un'accezione più ampia rispetto a quella legalmente riconosciuta includendo anche quelli con un numero minimo di tre utenze. Solo per una parte di essi è stato attivato il servizio di raccolta differenziata nel 2009 con la consegna di tre contenitori - carta, plastica e vetro/alluminio, un calendario ed un opuscolo informativo, la restante parte è rimasta fuori perché rifiutava i contenitori o perché il posizionamento degli stessi risultava difficoltoso negli spazi comuni, a volte troppo piccoli.
Il primo condominio a cui è stata affidata un'isola ecologica condominiale costituita da tre contenitori da 250 l è stato quello di Via Cammarelle n°17 a Pisticci che fin dal primo ritiro ha evidenziato un'ottima qualità del materiale raccolto e insieme quantità notevoli tali da ritenere necessario un ritiro straordinario ed il potenziamento dell'isola ecologica condominiale. Ci preme ricordare che solo un anno fa il condominio in questione aveva richiesto la rimozione dei contenitori perché maleodoranti, segno di un incontestabile cambiamento possibile e in atto.
Con questi incontri si cercano di approfondire le conoscenze in merito alle modalità di separazione dei rifiuti ( non si tratta di un severo corso di formazione) e sciogliere frequenti dubbi o incertezze prendendo atto delle esigenze dei cittadini al fine di migliorare il servizio offerto.
Visto ciò, e tenuto conto degli obblighi circa il corretto conferimento dei rifiuti e le sanzioni previste – in particolare dall'Ordinanza n.107/2007, si invitano i signori condomini che ancora non lo hanno fatto, ad aprire le porte all'informazione e alla cultura del vivere secondo responsabilità.
La rivoluzione culturale che Studio Oikos si è prefisso di attuare, da subito accolta dal comune di Pisticci come opportunità per migliorare efficacia ed efficienza del servizio di gestione dei rifiuti urbani e formalizzata con l'affidamento di un incarico (Det.183 17/11/2011) che si allinea perfettamente agli indirizzi del D.lgs152/2006 in materia di informazione e sensibilizzazione, è un processo complesso e graduale
che richiede i tempi necessari per poter attuare tutti i provvedimenti del caso.
La presente vuole essere un sentito ringraziamento a tutti i cittadini che collaborano alla diffusione della cultura della sostenibilità, ai Dirigenti scolastici e agli insegnanti, alle associazioni, ai comitati cittadini, ai condomini, agli operatori del servizio di raccolta e a tutti i cittadini in generale che quotidianamente separano e conferiscono correttamente i propri rifiuti
La raccolta differenziata, infatti, comincia a casa, a scuola e al lavoro; ciascuno è un anello importante di una catena che si chiude solo quando esistono informazione e servizio di raccolta.
Il dovere verso le generazioni future si fonda sulle scelte attuali dell' agire responsabile, scelte che coinvolgono tutti, dagli Amministratori ai Tecnici comunali, agli organi preposti al controllo e alla realizzazione del servizio, fino ad arrivare ai cittadini, che devono avere come obiettivo comune non solo la quantità ma soprattutto la qualità del materiale raccolto. E' quest'ultimo un aspetto fondamentale che caratterizza la campagna di informazione e sensibilizzazione del progetto Pisticci Zero Rifiuti.
In definitiva, è condizione necessaria che tutti superino le diversità e le logiche individualistiche cooperando con gli strumenti a loro disposizione e portino avanti un progetto che non è quello dello Studio Oikos, ma di una comunità che merita un valore aggiunto, un marchio di qualità del territorio che, nel caso specifico, passa anche attraverso la raccolta differenziata.

Studio Oikos




lunedì 9 settembre 2013

Basta un goal per tempo il Viggiano regola l'Aurora Marconia.

Al via la premier league lucana, tra gli altri incontri ieri ha visto sfidarsi al Comunale di Marconia l’ Aurora ed il Viggiano, che pur non brillando nel gioco hanno dato vita ad una disputa carina. Le due formazioni, comunque, sono su due orbite differenti e lo si nota subito. L’Aurora di mister Labriola è evidentemente un po’ indietro con la preparazione atletica, mentre il Viggiano si è mostrato a tratti tonico e pimpante. I padroni di casa tuttavia hanno retto bene nei primi 45’, tentando sovente rapide ripartenze sull'asse Ripa-Pisano. Nella seconda metà i rossoblù hanno dovuto patire giocoforza il gap di preparazione, subendo l’invasione dei viggianesi. La prima frazione è stata scarna di emozioni salvo un ottima combinazione tra Ripa e Pisano, bravo il primo ad inventare un prezioso assist sul quale si avventa Pisano sfiorando il palo alla destra di Davide.
Una seconda occasione da annotare la si vede solo a pochi minuti dall'half time, quando un tiro di Perna viene sporcato da Anastasio, che regala il vantaggio al Viggiano. Con nessuna variazione in entrambe le formazioni inizia la ripresa. L'Aurora a caccia del pari, si affaccia nella metà campo avversaria, ma Ripa molto spesso non trova tra i suoi compagni di reparto qualcuno che abbia la sua stessa determinazione. Le verticalizzazioni latitano, perchè nessuno da profondità alla manovra ed il Viggiano facilmente riesce a riconquistare palla. A onor del vero bisogna anche denotare le difficoltà affrontate da Labriola, che l'hanno costretto a schierare molti calciatori fuori ruolo e considerando le assenze tra cui quella di Regina, out per infortunio. A metà secondo tempo venute meno le forze, l'Aurora Marconia ha quasi rinunciato alla fase offensiva, eccezion fatta per Ripa che si è sbattuto per tutti i 90'. Il Viggiano avvertite le difficoltà ha continuamente attaccato giungendo al raddoppio al 22' con Magliano che conclude in goal una bella manovra orchestrata da Perna e Caiazzo. Nel finale l'Aurora rischia di subire il tris, ma riesce ad allontanare le minacce. Nota di merito per i ragazzi in rossoblù che pur versando in difficoltà di preparazione, hanno messo in campo grande impegno. Certo è che mister Labriola avrà molto da lavorare.


Tabellino

Aurora Marconia: Giovinazzo, C. Mele, A. Mele, Todaro, Gallitelli(dal st 15' Riformato), Albano, Trupo(dal st 40' Tedesco), Ricchiuti, Di Biase(dal st 22' Vena), Ripa, Pisano;

A disp.: Laviola, Quinto, Fulco, Fuina;

All.: Labriola;

Viggiano:Davide, Girelli, Possidente, Marrandino, Capogrosso, Buoninfante, D'Alessio(dal 33' st Spera), Perna, Caiazzo(dal 38' st Vaccaro), Anastasio, Magliano;

A disp.: G. Perna, Artiaco, Cuccurullo, Miraglia, Santalucia;

All.: De Stefano;

Marcatori:Anastasio al 44' pt, Magliano al 22' st;

Arbitro: De Fina di Moliterno (Favale-Gaudiano);

Note

Recuperi:1' pt, 3' st;
Spettatori: 150 circa;

su la Nuova del sud del 09/09/2013
Mario Quinto