venerdì 13 settembre 2013

Piccoli passi verso una migliore raccolta differenziata. Studio Oikos pubblica il calendario del porta a porta a Pisticci.

Studio Oikos continua a colorare con i colori della raccolta differenziatale strade che percorre. Non solo pubbliche affissioni con le semplici regole per una corretta raccolta differenziata, ma incontri formativi ed approfondimenti che si stanno svolgendo secondo un programma organico ben definito, che al contempo si adatta alle esigenze della comunità pisticcese, per migliorare ed agevolare la raccolta differenziata.
Dopo le scuole (150 classi in 5 mesi) e i comitati cittadini, è attualmente in corso l'azione di sensibilizzazione nei condomini di Pisticci Centro, progetto sperimentale già attivo dal 2009 che si mostra debole sulla base delle analisi di monitoraggio condotte dallo Studio Oikos, dall'Ufficio Ambiente e dagli addetti al servizio di raccolta differenziata.
Analizzando la situazione, infatti, si è evinto che dei condomini dotati di appositi contenitori non tutti effettuavano una corretta raccolta differenziata, conferendo in maniera errata i rifiuti prodotti.
I condomini coinvolti in tale progetto sono 78 e sono da intendersi con un'accezione più ampia rispetto a quella legalmente riconosciuta includendo anche quelli con un numero minimo di tre utenze. Solo per una parte di essi è stato attivato il servizio di raccolta differenziata nel 2009 con la consegna di tre contenitori - carta, plastica e vetro/alluminio, un calendario ed un opuscolo informativo, la restante parte è rimasta fuori perché rifiutava i contenitori o perché il posizionamento degli stessi risultava difficoltoso negli spazi comuni, a volte troppo piccoli.
Il primo condominio a cui è stata affidata un'isola ecologica condominiale costituita da tre contenitori da 250 l è stato quello di Via Cammarelle n°17 a Pisticci che fin dal primo ritiro ha evidenziato un'ottima qualità del materiale raccolto e insieme quantità notevoli tali da ritenere necessario un ritiro straordinario ed il potenziamento dell'isola ecologica condominiale. Ci preme ricordare che solo un anno fa il condominio in questione aveva richiesto la rimozione dei contenitori perché maleodoranti, segno di un incontestabile cambiamento possibile e in atto.
Con questi incontri si cercano di approfondire le conoscenze in merito alle modalità di separazione dei rifiuti ( non si tratta di un severo corso di formazione) e sciogliere frequenti dubbi o incertezze prendendo atto delle esigenze dei cittadini al fine di migliorare il servizio offerto.
Visto ciò, e tenuto conto degli obblighi circa il corretto conferimento dei rifiuti e le sanzioni previste – in particolare dall'Ordinanza n.107/2007, si invitano i signori condomini che ancora non lo hanno fatto, ad aprire le porte all'informazione e alla cultura del vivere secondo responsabilità.
La rivoluzione culturale che Studio Oikos si è prefisso di attuare, da subito accolta dal comune di Pisticci come opportunità per migliorare efficacia ed efficienza del servizio di gestione dei rifiuti urbani e formalizzata con l'affidamento di un incarico (Det.183 17/11/2011) che si allinea perfettamente agli indirizzi del D.lgs152/2006 in materia di informazione e sensibilizzazione, è un processo complesso e graduale
che richiede i tempi necessari per poter attuare tutti i provvedimenti del caso.
La presente vuole essere un sentito ringraziamento a tutti i cittadini che collaborano alla diffusione della cultura della sostenibilità, ai Dirigenti scolastici e agli insegnanti, alle associazioni, ai comitati cittadini, ai condomini, agli operatori del servizio di raccolta e a tutti i cittadini in generale che quotidianamente separano e conferiscono correttamente i propri rifiuti
La raccolta differenziata, infatti, comincia a casa, a scuola e al lavoro; ciascuno è un anello importante di una catena che si chiude solo quando esistono informazione e servizio di raccolta.
Il dovere verso le generazioni future si fonda sulle scelte attuali dell' agire responsabile, scelte che coinvolgono tutti, dagli Amministratori ai Tecnici comunali, agli organi preposti al controllo e alla realizzazione del servizio, fino ad arrivare ai cittadini, che devono avere come obiettivo comune non solo la quantità ma soprattutto la qualità del materiale raccolto. E' quest'ultimo un aspetto fondamentale che caratterizza la campagna di informazione e sensibilizzazione del progetto Pisticci Zero Rifiuti.
In definitiva, è condizione necessaria che tutti superino le diversità e le logiche individualistiche cooperando con gli strumenti a loro disposizione e portino avanti un progetto che non è quello dello Studio Oikos, ma di una comunità che merita un valore aggiunto, un marchio di qualità del territorio che, nel caso specifico, passa anche attraverso la raccolta differenziata.

Studio Oikos




Nessun commento:

Posta un commento