lunedì 4 novembre 2013

L'Aurora Marconia spedisce il Villa d'Agri a mani vuote.Prima vittoria per i rossoblù.

Meglio tardi che mai. Si può riassumere così il trambusto di sensazioni suscitate al Michetti di Pisticci, al termine della gara tra Aurora Marconia e Villa d’Agri. Una vittoria, la prima di questo campionato, che piace particolarmente, perché giunta nel momento più importante della stagione. Importante perché il team jonico solo adesso sta prendendo la giusta forma, visti gli ingaggi di senatori come Chiruzzi, Lavecchia ed Agneta, i quali acquisti oltre a portare una ventata di esperienza, si sposano perfettamente con il progetto fusione. La gara in sintesi è stata quasi sempre nel pugno dei padroni di casa, che già al quarto d’ora passano in vantaggio grazie ad un bel fendente di Lo Bosco. Il predominio dei rossoblù si concretizza nuovamente al 27’ quando Barbalinardo sigla il raddoppio, sfruttando un ottimo suggerimento di Corsaro. Sul doppio vantaggio l’undici di Labriola abbassa il ritmo, distraendosi però un po’ troppo. Allo scadere della prima metà, infatti, il Villa d’Agri accorcia le distanze, agendo con un contropiede concluso da Pantone. Nella ripresa tuttavia, il canovaccio tattico non varia. Il Villa d’Agri soffre, riuscendo ad impensierire il portiere esclusivamente con il neoentrato Sanchirico che in una mischia colpisce il palo, con Labriola battuto. Per tutto il resto del secondo tempo, i padroni di casa hanno cercato di allungare il vantaggio. A metà ripresa Lavecchia salta Leone e mette al centro dove Lo Bosco è ben appostato per calciare a rete, ma si lasci anticipare in extremis. Poco dopo l’attaccante rossoblù si fa perdonare, tirando fuori dal cilindro un gran tiro da fuori, che si va ad insaccare alle spalle di Bocca. Giunge la tanto agognata prima vittoria per la squadra del Presidente Capece, che muove la classifica divincolandosi dalla paurosa ultima posizione.

Tabellino

Aurora Marconia: Labriola, C. Mele, Nardello(dal 1’ st Trupo), Albano, Carbone, Chiruzzi, Lavecchia(dal 42’ st Riformato), Corsaro, Sisto, Barbalinardo(dal 20’ st Todaro), Lo Bosco;
A disp.: Laviola, Fuina, Tedesco, Catapano;
All.: Labriola;

Villa d’Agri: Bocca, Riso, Pizzuto, Leone, Pascuzzo, Cirigliano, Pantone, Fratantuono, Melella(dal 20’ st Sanchirico), Piscopia, Graziano(dal 33’ st Notarfrancesco);
A disp.: Radesca, Savone, Spina, Lofiego, De Roso;
Dirig. Acc.: Nicolò;

Arbitro: Cerbone di Frattamaggiore (Talaia-Picerno);
Marcatori: Lo Bosco al 15’ pt e 31’ st, Barbalinardo 27’ pt, Pantone al 37’ pt;
Ammoniti: Lo Bosco, Sisto, Trupo (AM);

Note

Recuperi: 2’ pt, 4’ st;
Spettatori: 100 circa;


su La Nuova del Sud del 04/11/2013
Mario Quinto

Nessun commento:

Posta un commento