mercoledì 29 gennaio 2014

Comune di Pisticci: assessore Grieco su interventi a Fosso La Salsa

“Tra gli interventi individuati nell’Atto integrativo all’Accordo di Programma, finalizzato al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico da effettuare nella Regione Basilicata, è stato finanziato l’intervento di Consolidamento e Regimentazione idraulica del versante Fosso La Salsa, nel Comune di Pisticci, per un importo complessivo di € 150.000,00”. Lo rende noto Pasquale Grieco, assessore all’Agricoltura del Comune di Pisticci.
“E’ stato redatto il progetto esecutivo consistente, principalmente, nella realizzazione di ulteriori gabbionate e nel prolungamento del collettore fognario esistente nell’area sottostante “Fosso La Salsa”.
Il progetto – spiega Grieco - è stato approvato dal Commissario Straordinario delegato per la realizzazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico per la Regione Basilicata, ing. Saverio Acito, con Decreto Commissariale n. 552 del 09/12/2013”.
“Siamo nella fase finale di verifica dei requisiti dichiarati dall’impresa aggiudicataria in sede di gara, e successivamente alle suddette verifiche, - conclude l’assessore all’Agricoltura - il Commissario Straordinario procederà all’aggiudicazione definitiva, propedeutica all’inizio dei lavori che, presumibilmente saranno avviati fra qualche mese”.

martedì 28 gennaio 2014

Seconda Categoria: Pisticci United a valanga sul Sant'Arcangelo. Tris per Panetta.

Il girone di ritorno del campionato di Seconda Categoria lucana, si apre bene per il Pisticci United, che al Michetti batte il Sant'Arcangelo per 4 reti a 2. Ad aprire le marcature è Panetta, che intorno al quarto d'ora, sfrutta una respinta corta del portiere avversario per sbloccare il risultato. Prima della fine del primo tempo un autorete fortuita messa a segno da un difensore ospite, permette ai gialloblè di andare al riposo forte del doppio vantaggio. Mister Gioia non si scompone e invita i suoi alla calma, per evitare colpi di testa, che hanno caratterizzato l'andamento del suo team nell'avvio di questa stagione. La retroguardia diretta da Piero Iannuzziello raggiunge un livello di concentrazione massimale, infatti, fino alla metà del secondo tempo non si contano occasioni per il Sant'Arcangelo. Al 21' della ripresa Panetta insacca il tris, calciando in modo
 preciso una sorta di rigore in movimento, con l'ulteriore difficoltà di partire di spalle alla porta. Un bel numero quello sfoggiato dal giovane attaccante pisticcese. Poco dopo, il classico relax del Pisticci permette a Rabu di accorciare le distanze. A rimettere i conti a posto ci pensa nuovamente bomber Panetta, che sigla la rete del 4 a 1 per la tripletta personale, grazie ad un pregevole assist di Barbalinardo. Sul finale  Rabu accorcia nuovamente le distanze, sfruttando una indecisione difensiva, ma non c'è più tempo per recuperare. Il Signor Dell'Orco di Bernalda decreta la fine della disputa, consegnando il pallone della gara a Panetta. Terza vittoria consecutiva per il Pisticci United che conferma l'ottimo stato di forma, avvalorando la rincorsa alle posizioni alte della classifica. 


Tabellino

Pisticci United: Sergio, D. Iannuzziello, Spani, Losenno, P. Iannuzziello(Florio), D'Onofrio, Grieco, Passarelli, Panetta(dal 35' st Laviola), C. D'Onofrio, Barbalinardo;
A disp.: Fuina, Di Giulio, Franchini, Provenzano, Florio, Tuccino; 
All.: Gioia;

ASC09 Sant'Arcangelo: De Filippo, Figliuolo, Marino, Locci, Intetero, Giulio, Castelluccio, D. Di Virgilio, Vivoli, Rabu;
A disp.: Dinoia, M. Di Virgilio, Libertella;
All.: Cirone;

Arbitro: Dell'Orco di Bernalda;
Marcatori: Panetta 12' pt, 21' st e 32'st, aut Marino al 37' pt (PU); Rabu 26' st e 41' st (ASC);

Giovanissimi Regionali: Ordinaria amministrazione della Virtus Re Leone sul Lauria.


Pur decimata dalle numerose assenze la Virtus Re Leone riesce a portar via l'intera posta da Lauria. La formazione policorese, ormai ben inquadrata da mister D'Onofrio, ha dimostrato tutto il proprio valore, vincendo 2 a 0 nella difficile trasferta potentina, dando sfoggio di una buona prestazione. La prima frazione è leggermente sottotono per entrambe le formazioni che di rado riescono a creare occasioni da goal. Solo un ruggito di Prillo, che intorno alla mezzora sfiora il goal, colpendo il palo. Dunque, si va al riposo a reti inviolate. Nella seconda parte, dentro Arone per uno spento Falotico. La soluzione del coach jonico si rivela vincente già dopo 5 minuti. Il bomberino Arone, infatti, sblocca il risultato insaccando in rete un assist di Prillo. I biancoverdi a questo punto spingono ulteriormente per mettere al sicuro il risultato. Il raddoppio giunge al quarto d'ora da un corner. Caravita disegna una parabola commissionata a Magro, che con un incornata sigla il raddoppio. Nel finale Gallo e Arone vanno vicinissimi al tris, ma la disputa si conclude cosi. Entusiasta mister D'Onofrio, a fine gara spende alcune parole di elogio per i suoi, invitandoli però a restare con i piedi ben saldi per terra, perché alla prossima arriva il Lavello.

Tebellino

Lauria: Amato, Innecco, D. Crecca, V. Crecca, Chiacchio, Olivieri, De Rosa, Pora, Anania, Cardillo, Marotta;
A disp.: Marra, Carlomagno, Papaleo;
All.: Pesce;

Virtus Re Leone: Magno (dal 10' st Parisi), Santulli, De Lorenzo, Magro, Comparato, Caravita, Lo Franco (dal 20' st Gallo), Cuccarese (dal 30' st Civale), Prillo (dal 30' st Mullaj), Francomano, Falotico (dal 1' st Arone);
All.: D'Onofrio;

Arbitro: Cristian Ielpo di Moliterno;
Marcatori: 5' st Arone, 11' st Magro;

Note

Recuperi: 1' pt, 3' st;
Spettatori: 60 circa;


Mario Quinto

sabato 25 gennaio 2014

Materano deceduto da una settimana in casa.

Il cadavere di Angelo Falletti, materano di 57 anni è stato rinvenuto esanime nella sua abitazione. Deceduto da circa 7 giorni, probabilmente a causa di un malore durante la notte, l'uomo è rimasto senza vita in casa. Sul cadavere inequivocabili ed uniche sono le tracce del cane dobermann, con il quale l'uomo viveva, che sembra ne abbia divorato alcune parti. Il rinvenimento è avvenuto nella giornata di ieri, successivamente ad alcune segnalazioni pervenute per l'odore nauseabondo intorno al civico 37 di via Cappelluti. L'uomo - che aveva 57 anni - secondo i primi rilievi, è morto almeno una settimana fa, forse a causa di un malore. L'ipotesi che gli investigatori seguono con maggiore convinzione è che le parti mancanti del cadavere siano state divorate dal cane dell'uomo. Indubbiamente seguiranno accertamenti. Il cane intanto è stato trasferito presso il canile comunale, grazie all'intervento del personale preposto.

venerdì 24 gennaio 2014

Lettera del Sindaco di Pisticci alle Istituzioni lucane.

Egregio Presidente, Egregio Assessore,
è nota la posizione che il Comune di Pisticci in relazione all'istanza di concessione "Serra Pizzuta Stoccaggio" che la società Geogastock S.p.A. per realizzare una stazione di pompaggio di gas nel sottosuolo nei territori ricadenti nei comuni di Pisticci, Ferrandina e Salandra (Decreto VIA n. 97 del 9febbraio 2009). Il Comune di Pisticci in quell'occasione poneva, in cambio dello stoccaggio di gas nel proprio sottosuolo, condizioni precise in relazione a sistemi di controllo, a garanzia della salute dei cittadini e dell'ambiente, oltre a congrue forme di ristoro per i cittadini dell'intera Val Basento (delibera di Consiglio Comunale n. 47 del 2 novembre 2011), tra le quali una quota irrisoria del gas stoccato, ma sufficiente ad abbattere le bollette del gas delle famiglie e delle imprese della Valle del Basento. Tale posizione si basava sul principio secondo cui parte dei benefici derivanti dallo sfruttamento del territorio devono essere messi a disposizione delle popolazioni che quel territorio vivono, oltre i confini geografici dei singoli comuni interessati all'insediamento industriale o estrattivo. La società Geogastok ritenne di non dover accettare le condizioni poste e stralciò la parte del progetto che interessava il territorio pisticcese. Il progetto di stoccaggio di gas, quindi, sarà limitato ai territori di Ferrandina e Salandra.
È evidente che l'immagazzinamento di gas nei pozzi esausti dei comuni limitrofi non mette al riparo Pisticci, al pari dell'intera area, da eventuali ricadute negative sulla salute e l'ambiente, ma si trattava affermare la volontà di non essere considerati colonie da sfruttare per benefici altrui e questo abbiamo fatto.
Quanto esposto mi serve a introdurre l'argomento per cui mi rivolgo al Presidente e all'Assessore della Giunta Regionale. Parlo del "Protocollo d'Intenti Regione Basilicata – Eni/Shell" deliberato con atto n. 1356 del 22 ottobre 2013 dalla Giunta Regionale, appunto. Tale protocollo prevede la fornitura gratis ai comuni della Val d'Agri interessati dalle attività estrattive.
Alla luce del protocollo, vorrei capire quali sono stati i criteri per individuare i comuni meritevoli dei benefici, quale è l'area entro cui si ha diritto alle compensazioni ambientali, se esistono parametri di carattere scientifico, dei quali non sono a conoscenza, per delimitare una zona al di fuori della quale si è al riparo dalle ricadute negative derivanti dalle estrazioni petrolifere e se le attività strettamente connesse all'estrazione dei fossili sono da considerarsi dei processi estranei alla filiera del petrolio.
In assenza delle dovute informazioni confortate da studi scientifici che pongano al di fuori delle aree di rischio i comuni immediatamente dopo quelli interessati dal "Protocollo" che pure insistono a ridosso di pozzi petroliferi o dei comuni attraversati per l'intero territorio dagli oleodotti che trasferiscono gli idrocarburi alle raffinerie di Taranto o i territori comunali dove soffia lo stesso vento che lambisce Viggiano e dintorni o, ancora, quelli dove si chiude il processo della lavorazione con lo smaltimento dei reflui, risulta difficile spiegare ai cittadini di Pisticci, o di altri comuni, perché devono subire l'aumento delle incidenze delle neoplasie, perché devono convivere quotidianamente con gli insopportabili miasmi provocati dai processi di depurazione dei reflui della Val d'Agri, perché devono sopportare il continuo traffico di mezzi pesanti che mettono a dura prova le fragili infrastrutture del territorio. Eppure Pisticci è sede di un centro oli, il primo realizzato in Basilicata, ancora funzionante, a Pisticci vi sono diversi pozzi e alcuni di essi sono ancora attivi, Pisticci ricade in una zona SIN fortemente inquinata, a Pisticci come accennavo prima vengono smaltiti enormi quantità di reflui presso Tecnoparco Valbasento S.p.A, a capitale misto pubblico e privato dove pubblico si legge Regione Basilicata.
Tanto, Egregio Presidente ed Egregio Assessore, per dire che il mio comune ha tutti i titoli per chiedere in maniera risoluta di essere interpellato ed inserito nei vari protocolli, accordi o tavoli legati alle estrazioni petrolifere ma, premesso che a mio parere le forme di ristoro sono risibili a fronte del contributo che l'intera regione offre generosamente all'economia nazionale, il fatto che i processi di lavorazione avvengono nel territorio comunale di Pisticci e le estrazioni nella val D'Agri, è da attribuire ad una eventualità geografica dettata dal caso, e proprio per questa ragione riteniamo che non può e non deve essere solo Pisticci o i comuni dove si estrae il petrolio a godere degli eventuali benefici economici.
La nostra regione è equiparabile, per grandezza demografica, ad un quartiere di una grande città e come un quartiere dovrebbe dotarsi di forme di gestione associata e di solidarietà, questo tanto più è vero se consideriamo l'allarmante aumento delle patologie legate all'inquinamento che interessano, purtroppo, l'intera regione e tutti i comparti delle attività produttive a cominciare dal turismo e l'agricoltura.
Il principio di solidarietà acquisisce oggi un valore particolare in assenza di occasioni di reddito per quelle famiglie che ingrossano i dati relativi alla povertà. Non è raro, infatti, che venga cessata la fornitura di gas domestico perché non si riesce a pagare la fornitura, questo lo sanno bene i Sindaci e i servizi Sociali dei comuni, ed è insopportabile che ciò accada proprio dove maggiore è la presenza di persone deboli, di anziani, di malati, ecc. Non sembra paradossale tale situazione in una regione ricca di risorse energetiche? Allo stesso modo è paradossale che per le famiglie lucane non esista uno schema che preveda l'abbattimento delle tariffe legate all'energia? Sarebbe fuori luogo chiedere il gas per tutti i comuni lucani che, ripeto, assommati equivalgono per popolazione a un quartiere di una grande città?
Per queste ragioni non comprendo il fatto che la stragrande maggioranza dei lucani debbano essere completamente esclusi dalla discussione legate alla questione petrolio e per le stesse ragioni chiedo il coinvolgimento di tutti i comuni della Basilicata nel costituire una forte entità collettiva al fine di chiamare il Governo Centrale e le compagnie petrolifere ad un atteggiamento equo e rispettoso delle prerogative dei cittadini lucani.
Rimango in attesa di un cenno di adesione da parte dei comuni a cui la presente invio per conoscenza.
Saluto cordialmente.
Il Sindaco di Pisticci
Dr. Vito Anio Di Trani

mercoledì 22 gennaio 2014

Archeologia: da Giugno scavi a Policoro.

Comincerà nel prossimo mese di giugno la campagna di scavo, di durata triennale, che la scuola di specializzazione in beni archeologici della Basilicata avvierà a Policoro nell'area dell'antica colonia greca di ''Siris''. Lo ha annunciato oggi a Matera il direttore della scuola, Massimo Osanna, in occasione dell'inaugurazione del 23/o anno accademico dell'istituto. Accanto a questa campagna, proseguiranno quelle di avviate in Basilicata, in Campania e in Francia.

Maltempo: Rischio tra Calabria e Basilicata

Il maltempo pone anche domani a rischio idrogeologico la Campania e la Basilicata. Lo segnala la Protezione civile, che indica una criticità 'rossa' (il più alto di tre livelli) sui bacini dell'Agri-Sinni in Basilicata e per il versante tirrenico settentrionale della Calabria. La criticità 'rossa' evidenzia la possibilità di estese frane, ingenti danni a edifici e centri abitati, grave pericolo per la pubblica incolumità.

Comune di Pisticci: In atto studio per aumentare loculi cimitero

L’Amministrazione Comunale di Pisticci fa sapere di essere “attenta” alle aree cimiteriali di Pisticci e Marconia tant’è che “molti cittadini hanno voluto manifestare il loro apprezzamento sia per i lavori eseguiti, per riqualificare e migliorare l’interno dei cimiteri e i servizi annessi, e sia per la costante cura del verde”.
Il Comune, fa sapere il Gruppo Consiliare di Forum Democratico, intende rassicurare la cittadinanza sul fatto che è “ben conscia della situazione dei loculi, della loro carenza endemica e del mercato speculativo che esiste a danno dei più deboli. Questa è la ragione per la quale è in atto una ricognizione che consentirà, nell’immediato, di mettere a disposizione dei Servizi Cimiteriali circa venti loculi a Pisticci e altrettanti a Marconia”.
“Per dare, invece, una soluzione all’annosa carenza di loculi, al fine di dare corso alle tante legittime richieste dei cittadini – si legge nella nota del Gruppo Consiliare di Forum Democratico - è in atto uno studio articolato per realizzare l’ampliamento delle aree cimiteriali attraverso capitale privato con finanza di progetto. Tanto in considerazione delle scarse disponibilità finanziarie di cui dispongono gli enti locali, ed i comuni in particolare, e per mettere fine ai fenomeni speculativi che esistono da tempo a cui stiamo, noi, cercando di porre fine”.

sabato 18 gennaio 2014

Piano aeroporti, Florio (Cd) su aviosuperficie di Pisticci

“Con la presentazione oggi del piano nazionale aeroporti da parte del Ministro Maurizio Lupi per l’aviosuperficie di Pisticci non resta che la Cabina di Regia attivata dallo stesso ministro per stabilirne modalità di utilizzo”. E’ quanto sostiene la dirigente regionale e consigliere comunale a Pisticci per Centro Democratico Rossana Florio, evidenziando che il piano prevede per tali infrastrutture cosiddette minori, che possono essere più efficacemente promosse a livello locale, l’attivazione con le Regioni di opportune iniziative per il loro eventuale trasferimento alle stesse, oltre all’individuazione di criteri e modalità per la costituzione di reti eliportuali su scala regionale e per possibili integrazioni con gli aeroporti commerciali.
“Dunque – commenta Florio – la questione è trasferita completamente alla Regione che dovrà avviare una concertazione oltre che con il Ministero ai Trasporti con l’Enac. Per la pista Mattei se il problema sarà affrontato nei reali aspetti, con le caratteristiche almeno di aeroporto di terzo livello – continua Florio – non mi pare ci possano essere problemi insuperabili. Si tratta piuttosto di accelerare il completamento dei lavori e predisporre gli atti amministrativi, tecnici da presentare all’Enac per consentire i voli”.

martedì 14 gennaio 2014

Il Pisticci United chiude il girone d'andata battendo il Gallicchio.

Una formazione del Pisticci
Seconda vittoria consecutiva per il Pisticci United, che batte il fanalino di coda Gallicchio agganciando a quota 16 punti Val Sarmento e Santarcangelo. I tre punti conquistati domenica scorsa, sono stati forse i meno sofferti fino a questo punto. La partita infatti si poteva definire chiusa già dopo la prima frazione, durante la quale i gialloblè hanno realizzato 4 reti. A metterla dentro il solito Provenzano che va in goal al 6' con un incornata vincente, inaugurando il festival del goal. Cinque minuti dopo Grieco conclude a rete una splendida incursione, tranciando in due la difesa avversaria. Il Gallicchio non è mai pericoloso ed i gialloblè hanno libertà di iniziativa. Al 40' Provenzano raddoppia il suo bottino personale con un colpo di testa che scavalca l'estremo difensore. Allo scadere della prima frazione D'Onofrio va in goal disegnando una bella parabola con un calcio di punizione dal limite. Pronti via bomber Provenzano mette dentro il suo decimo centro stagionale, confermandosi come miglior marcatore dei suoi e terzo in classifica generale. Nel seguito, per i gialloblè, ritornano in vita le classiche amnesie gialloblè. Giunti al 14' infatti Vicino e Natalina vanno in rete accorciando le distanze per il momentaneo 2 a 5. Poi, però il Pisticci United si ricompatta, rimediando ad alcune disattenzioni difensive. Prima del triplice fischio Barbalinardo subentrato a Provenzano, sigla il sesto centro che chiude definitivamente la gara.
Provenzano autore della tripletta


Tabellino

Gallicchio: Vita, C. Vicino, Schiavello, Cosma, Santamaria, F. Vicino, Crucchio, Torzullo, Eufemia, Melillo, Natalino, Di Lorenzo, Notelli, M. Vicino, Donaddio, Sinisgalli;
All.: Conte;

Pisticci United: Sergio, Tuccino, Franchini, Lo Senno, Laviola, Iannuzziello, Grieco, Florio (dal 30' st Lenzi), Panetta, D'Onofrio( dal 10' st Passarelli), Provenzano (dal 30' st Barbalinardo);
A disp.: Fuina;
All.: Gioia;

Marcatori: Provenzano 2' st, 6' e 40' pt, Grieco 11' pt, D'Onofrio 45' pt, M. Vicino 6' st, Natalina 14' st, Barbalinardo 40' st;
Arbitro: Iacovino di Moliterno;

Note
Ammoniti: Iannuzziello, Panetta;
Recuperi: 2' pt, 3' st;
Spettatori: 50 circa;

Buon pari della Virtus Re Leone a Potenza contro il Santamaria.

Nella prima del girone di ritorno nel campionato Regionale Giovanissimi tra Santamaria Potenza e Virtus Re Leone termina 1 a 1 come all'andata. La formazione policorese, una delle più giovani girone, inanella il settimo 1 a 1 della stagione, facendosi raggiungere dagli avversari quasi allo scadere. Questo dato però, come afferma anche il giovanissimo coach dei leoncini “non deve farci rammaricare, ma prendere coscienza delle nostre potenzialità, e che nonostante il nostro sia uno dei team più giovani, disputiamo ogni gara a viso aperto”. La prima frazione del match disputato domenica scorsa con il Santamaria PZ, ha visto i biancoverdi molto attenti in fase difensiva ed intenti ad imbastire sortite offensive alla ricerca del vantaggio. Il goal che sblocca gli indugi, arriva a metà primo tempo. A metterla dentro è Passarelli che sfrutta benissimo una precisa sciabolata di Minetola. Lo stesso Minetola a pochi secondi dall'half time fallisce il raddoppio, sparando alto sulla traversa da pochi passi. Nella seconda frazione, gli ospiti sono si dimenano per cercare il raddoppio e vivere tranquillamente il finale di gara. La rete però non arriva. Ed ecco che il solito destino beffardo si abbatte sulla formazione policorese. L'artefice del pareggio potentino è stato Allegretti, lesto a sfruttare una, anzi l'unica, distrazione difensiva della Re Leone.

Tabellino
Santamaria PZ: Di Pasca, Bene
detto, Potenza, Balsamo, Lovallo, La Regina, Pecora, Rispoli, Moliterni, Galasso, Santarsiero, Allegretti;
All.: Sabia;

Virtus Re Leone: Magno, Santulli, Magro, De Lorenzo, Comparato, Valluzzi, Minetola, Cuccarese(dal 10' st Lo Franco), Falotico, Prillo, Passarelli(dal 10' st Arone);
a disp.:
All.: D'Onofrio;

Arbitro: Monserrati di Potenza;
Marcatori: Passarelli 20' pt, Allegretti 38' st;

Note

Receuperi: 1' pt, 3' st;
Spettatori: 70 circa;


Mario Quinto

sabato 11 gennaio 2014

Fabbris (Terre Joniche) su stato di emergenza della Provincia di Matera.

"Cominciamo a raccogliere risultati per la lunga mobilitazione che abbiamo messo in campo in queste ultime settimane". Lo ha dichiarato Gianni Fabbris, portavoce del Comitato terre joniche dopo la decisione del Consiglio dei Ministri di deliberare lo stato di emergenza per i territori della Provincia di Matera colpiti dalle alluvioni dell’ottobre scorso.  "Nei prossimi giorni sarà chiaro se quanto ci viene in questo momento riconosciuto sia da parte del Governo nazionale che dalla Regione Basilicata incontra le richieste e aspettative dei cittadini lucani. Per il momento facciamo appello alla coesione e all'unità di tutte le comunità lucane perchè la vittoria della vertenza degli alluvionati nel metapontino diventi il primo importante risultato che, di fronte alla crisi drammatica che stiamo sopportando, tutti i cittadini lucani debbono conseguire".
Domani, 11 gennaio alle ore 10 in piazza Vittorio Veneto a Matera, nei pressi della Prefettura il Comitato terrà una conferenza stampa.

Alluvione, amministrazione di Pisticci su provvedimento del Governo.

“Apprendiamo con soddisfazione la notizia secondo la quale il Consiglio dei Ministri ha deliberato lo stato di emergenza per le alluvioni del 7 e 8 ottobre del 2013. Ricordiamo che gli eventi alluvionali provocarono danni ingenti soprattutto nei territori costieri ionici dei comuni di Bernalda, Montescaglioso, Pisticci e Scanzano Jonico”. E’ quanto si legge in un comunicato dell’amministrazione comunale di Pisticci. Stanziati 6,5 milioni di euro da destinare alle aree interessate. La somma si aggiunge ai fondi messi a disposizione della Regione Basilicata.
“L’auspicio – si legge - è che presto siano resi disponibili i fondi necessari interessati per il ripristino della viabilità, al sostegno alle imprese e di cittadini, gravemente danneggiati dalle precipitazione del 7 e 8 ottobre 2013. Restiamo, comunque, in attesa del riconoscimento dello stato di calamità, così come la dichiarazione dello stato di emergenza per gli eventi calamitosi che si sono verificati a dicembre 2013, che purtroppo hanno maggiormente compresso ed aggravato la fragilità del territorio dei comuni del Metapontino”.

Vigili del Fuoco, inaugurate le sedi di Tinchi e Ferrandina.

Sono state inaugurate ieri presso il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Matera le sedi dei Distaccamenti di Ferrandina e di Tinchi (Pisticci). E’ quanto si legge in un comunicato stampa.
Il Distaccamento di Tinchi (Pisticci) è un presidio misto costituito da personale permanente e dai volontari del Nucleo Operativo Volontari del Metapontino, denominato non a caso Polo della Sicurezza. Il Distaccamento di Ferrandina, oltre ad ospitare le squadre di soccorso è anche un Polo Didattico per la formazione del personale VF e, prossimamente, sarà anche sede di un campo di addestramento per unità cinofile del Corpo.
Le importanti cerimonie sono state presiedute dal Sottosegretario all’Interno con delega ai Vigili del Fuoco, Bocci, alla presenza del Prefetto di Matera, Pizzi, del Vescovo Ligorio, del Direttore Regionale della Basilicata, Alivernini, del Comandante Provinciale di Matera, Barisano, dei sindaci delle due cittadine e delle principali autorità civili, politiche, militari e religiose della Provincia di Matera.
In entrambe le occasioni, i Sindaci esprimendo vivo ringraziamento per l’attività svolta dal Comando sul territorio hanno evidenziato il forte legame esistente tra le comunità locali interessate, per competenza, dai distaccamenti inaugurati ed i Vigili del Fuoco.

venerdì 10 gennaio 2014

Valbasento, a breve bandi di gara per lavori di bonifica.

La Ragione ha ultimato nei tempi previsti tutte le pratiche per l'affidamento dei lavori. Pittella: in 6 mesi abbiamo fatto ciò che non è stato fatto il 12 anni. Berlinguer: Già pronti gli accordi con L'Iss, Ispra e Arpab.

Già nelle prossime settimane saranno emessi i bandi di gara per l’appalto dei lavori finalizzati alla bonifica della Valbasento.
Il Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata ha infatti portato a termine, rispettando i tempi previsti, tutte le pratiche amministrative necessarie alla stesura dei bandi. Anche i tempi per la sottoscrizione dei protocolli con gli Enti interessati sono stati rispettati. In seguito alla costituzione della Cabina di regia interistituzionale (Crisin), istituita dalla Regione Basilicata il 7 agosto 2013 per il coordinamento e la verifica delle attività di bonifica dei Siti di interesse nazionale di Tito e della Valbasento, sono già stati condivisi e approvati i protocolli di intesa con le Province di Matera e Potenza, con i Comuni di Grottole, Ferrandina, Miglionico, Pisticci, Pomarico, Salandra e Tito. E’ in attesa di approvazione della Giunta la convenzione con l’Istituto Superiore di Sanità per le attività di monitoraggio epidemiologico. Sono pronte anche la convenzione con l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (Ispra) e l’accordo con l’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Basilicata (Arpab).
“In sei mesi siamo riusciti a realizzare tutto ciò che non è stato fatto in 12 anni, ovvero dal 2002, quando Tito e Valbasento sono stati dichiarati Siti di interesse nazionale. Procederemo, nei tempi stabiliti, alle attività per la bonifica e la messa in sicurezza dei Sin”. Lo assicura il presidente della Regione, Marcello Pittella, che ha evidenziato come “il fatto che non si dia risalto mediatico alle attività in corso, non significa che non si stia dando seguito a quanto sottoscritto il 19 giugno 2013 a Roma”, quando Regione Basilicata, Ministero dello Sviluppo economico e Ministero dell’Ambiente, hanno siglato l’Accordo di Programma Quadro per la bonifica dei siti, assegnando al progetto 46 milioni di euro, “che – ha puntualizzato Pittella - saranno adeguatamente e proficuamente impiegati”.
L’assessore regionale all’Ambiente, Aldo Berlinguer, ha sottolineato come la Regione Basilicata, in occasione dell’accordo con i Ministeri, abbia avuto “lungimiranza nel costituire un luogo istituzionale che ha consentito la semplificazione e la velocizzazione dei processi amministrativi”. “Gli accordi con l’Iss, l’Ispra e l’Arpab, nonché i bandi di gara di prossima emissione – ha aggiunto – testimoniano come la tabella di marcia prosegua senza blocchi. Porteremo a termine quanto definito – ha concluso Berlinguer – per la riqualificazione ambientale e la conseguente ripresa economica dei siti”.

giovedì 9 gennaio 2014

Al via a Pisticci le attività del Centro del Riuso

“Traqualche giorno saranno avviate le attività del Centro del Riuso del Comune di Pisticci”. E’ quanto si legge in un comunicato dell’assessorato all’agricoltura. “Lo scopo dell’iniziativa – si legge - è quello di togliere dal ciclo dei rifiuti oggetti di vario genere ancora utilizzabili.
Mobili, elementi di arredo, elettrodomestici, stoviglie, casalinghi, macchine e apparecchiature da ufficio, apparecchi elettrici, piccoli elettrodomestici, elettroutensili giochi, libri, vestiario, giocattoli e altro, quindi, potranno essere conferiti presso il Centro del Riuso dove saranno sistemati, resi ancora utilizzabili e potranno cominciare una nuova vita. I volontari dell’associazione che opereranno presso il Centro del Riuso, si occuperanno della risistemazione dei mobili e delle suppellettili, ecc.
Due gli obiettivi: ridurre la produzione di rifiuti, attraverso misure finalizzate a prolungare la vita di una sostanza, un materiale o un prodotto, prima che entri nel ciclo dello smaltimento e la solidarietà verso i più deboli, in quanto l’attività del centro metterà a disposizione di quei cittadini che ne faranno richiesta presso gli uffici del Comune”.
Per riassumere, il Centro del Riuso è uno spazio a disposizione dei cittadini che favorisce il riuso di ciò che è ancora utile ed in buono stato.
La prima iniziativa del Centro del Riuso, è “Ricicla il tuo Natale”, che consiste nel prevenire l’accumulo delle tipologie di rifiuti domestici tipici delle festività natalizie dei quali non è semplice definire la tipologia ed il corretto smaltimento, evitando il conferimento in discarica.
I cittadini, quindi potranno  recarsi presso la sede di Legambiente, in Corso Metaponto 172, a Pisticci oppure presso il Centro del Riuso, in Piazza Elettra, a Marconia, dalle ore 11.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 17.00, per conferire alberi, addobbi e tutto ciò di cui intendono disfarsi.

Affidata la piscina comunale di Marconia. L'SSD Adriatika vince la gara.

Nella giornata di martedì scorso, si è svolta la gara per l'affidamento in concessione di gestione della piscina comunale di Marconia.
L'impresa che si è aggiudicata, in via provvisoria, la gestione dell'impianto sportivo di Via Cagliari è la "Società Sportiva Dilettantistica Adriatika Nuoto a r. l. la cui sede è a Galatina, in provincia di Lecce. Si procederà all'aggiudicazione definitiva a seguito delle verifiche tecniche previste dalla legge.
Alla gara di aggiudicazione della gestione, hanno partecipato, oltre all'impresa aggiudicataria, anche la cooperativa Mantus della provincia di Roma e la Consul Progetti della provincia di Taranto.
Finalmente, quindi, dopo infinite difficoltà legate alla gestione precedente, riprenderanno le attività della piscina Comunale. L'Amministrazione si adopererà affinché i tempi della riapertura dell'impianto siano ridotti all'indispensabile al fine di poterlo restituire il prima possibile agli appassionati e ai tanti utenti che per troppo tempo ne sono stati privati.


Ass. Sport, Turismo e Spettacolo
Geam. Antonio Sassone

Centro Democratico: Benedetto segretario amministrativo

L'ex Assessore all'Agricoltura ed attuale consigliere regionale del Centro Democratico, Nicola Benedetto,  nominato nuovo segretario amministrativo nazionale. “L’esecutivo nazionale del Centro democratico – si legge in una nota diffusa agli organi di stampa - su proposta del presidente, Bruno Tabacci, ha nominato oggi segretario amministrativo del partito, Nicola Benedetto, consigliere regionale della Basilicata. Nicola Benedetto - ha detto Tabacci - assume questo delicato e decisivo ruolo di grande rilievo politico anche alla luce del recente decreto legge emanato dal Consiglio dei ministri, il 31 dicembre 2013, che regola e disciplina la nuova materia del finanziamento dei partiti politici richiamando la responsabilità e il protagonismo dei cittadini”

lunedì 6 gennaio 2014

Ricicla il tuo Natale con Legambiente Pisticci

“L’Epifania tutte le feste porta via”, recita un celebre detto. Terminate le festività natalizie, per ritornare alla quotidianità il primo passo è proprio quello di disfare albero e presepe e riporre addobbi e luminarie che hanno illuminato le nostre case e accompagnati ad accogliere il nuovo anno. Le Associazioni Studio Oikos, Legambiente Pisticci e Terra Mia, promuovono l’iniziativa “Ricicla il tuo Natale”. L’obiettivo è prevenire la produzione di quelle tipologie di rifiuti domestici, tipiche delle festività natalizie, che spesso generano dubbi e confusione circa il corretto smaltimento e differenziazione, e ridurre la quantità di rifiuti in discarica.
L’iniziativa consiste nell’offrire ai cittadini l’opportunità di avviare al corretto recupero alberi di Natale, veri o artificiali, addobbi, luci e lampadine e, perché no, qualche regalo che non è proprio piaciuto. Nella settimana dal 7 al 13 Gennaio ciascun cittadino potrà “liberarsi” di ciò che resta delle festività natalizie, recandosi presso la sede di Legambiente a Pisticci, in Corso Metaponto 172 e/o presso il Centro del Riuso a Marconia, in Piazza Elettra (ex sede dei Vigili urbani), dalle ore 11:00 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 17:00.  
La rete di associazioni promotrici dell’iniziativa assicurerà un percorso virtuoso a questi rifiuti. In particolare: gli alberi veri saranno (ri)piantati in spazi pubblici, quelli artificiali e gli addobbi saranno utilizzati come materiale di riuso nei laboratori di riciclo creativo delle associazioni. Per le altre tipologie di rifiuti (lampadine, luci non funzionanti, pile esauste ecc…) il percorso verso il riciclo sarà garantito grazie alla collaborazione con la ditta Teknoservice. Inoltre, giocattoli ed altri oggetti in buono stato saranno devoluti ad iniziative benefiche. 

Pisticci United ammazza grandi. Dopo il Metaponto al Michetti cade anche il Castronuovo.

Il Pisticci United torna alla vittoria al Michetti battendo il Castronuovo per 3 reti a 2. Partita frizzante e subito molto viva. Poco dopo il quarto d'ora Provenzano ben assistito da Barbalinardo ha sbloccato il risultato mettendo in rete la sua settima marcatura stagionale. Il netto predominio degli uomini di mister Gioia, allontanato dal rettangolo di gioco dall'arbitro, non si concretizza e prima dell'half time gli ospiti riescono a trovare il pari grazie a De Ripi. Ad inizio ripresa fuori Provenzano dentro Panetta. La gara cambia volto, in avanti non ci sono più punti di riferimento per la difesa ospite. Al 19' Barbalinardo approfittando di una distrazione della difesa ospite, raccoglie la sfera e insacca il goal del nuovo vantaggio gialloblè. Il Castronuovo abbozza una reazione, ma la retroguardia pisticcese controlla egregiamente. Alla mezzora Grieco si invola sulla fascia di competenza mette al centro per Barbalinardo che trova la pronta risposta di Travascio, ma sulla ribattuta Panetta mette a segno il 3 a 1. I padroni di casa controllano discretamente la gara fino allo scadere quando Russo accorcia le distanze, anche se serve a poco, perchè dopo 4' di recupero il Signor Marangi decreta la fine della disputa. Una preziosissima vittoria per il team del Presidente Sisto, che a fine gare ha espresso soddisfazione per la prestazione, sottolineando la necessità di dare continuità a questi risultati rimanendo sempre con i piedi ben saldi per terra.

Tabellino

Pisticci United: Fuina, P. Iannuzziello, Laviola, D'Alessandro, L. Spani, Grieco(dal 34' st Tuccino), D'Onofrio, Florio, D. Iannuzziello, Barbalinardo(dal 30' st Passarelli), Provenzano;
A disp.: Di Giulio, Panetta, C. Spani, Lenzi, Sergio;
All.: Gioia;

Castronuovo: Travaccio, Appella, Tanese, Spagnuolo(dal 32' st Barone), De Fina, De Ripi, Miceli, Allegretti, Ropeti(dal 40' pt Russo), M. Petrocelli, G. Petrocelli;
A disp.: Durante, Pesce;
All.: D. Pesce;

Arbitro: Marangi di Bernalda;
Marcatori: 19' Provenzano(P); De Ripi 39' pt(C), Barbalinardo 19' st, Panetta 32' st(P), 44' st Russo(C);

Note
Ammoniti: Barbalinardo, Panetta, D. Iannuzziello;
Espulso: G. Petrocelli (doppia ammonizione);
Recuperi: 0' pt, 4' st;
Spettatori:80 circa;

Ufficio Stampa Pisticci United

Vittoria per l'Aurora Marconia sul Pignola. Preziosi punti in chiave salvezza.

La serie di risultati negativi dell'Aurora Marconia, almeno per quanto riguarda le gare casalinghe, si è finalmente interrotta. I supporter rossoblù hanno dovuto attendere il nuovo anno per vedere la propria squadra conquistare 3 punti sul proprio campo. Indubbiamente meglio tardi che mai. La vittoria conquistata ieri, oltre a valere come una bella fetta di morale, è importante perché ottenuta contro una diretta concorrente alla salvezza quale è il Pignola. Tuttavia la disputa non è stata chissà quanto emozionante. L'undici di casa senz'ombra di dubbio ha cercato la vittoria più di quanto l'ha fatto il Pignola ed alla fine il risultato è stato meritatissimo. Nella prima frazione le poche occasioni degne di nota, sono state create sull'asse Lavecchia Lobosco, che tuttavia non sono riusciti a scardinare la retroguardia pignolese. Ad inizio ripresa Busillo, un ragazzotto fresco di firma, ha regalato il vantaggio all'Aurora, con un guizzo da rapinatore d'area di rigore. A vantaggio ottenuto, gli uomini di mister Labriola si organizzano per mantenerlo ben saldo. A questo punto è stato impossibile per gli ospiti violare la corazzata rossoblù. Solo alla mezz'ora un brivido. Santarsiero lancia una sassata dai 25 metri, sulla quale però il neo acquisto Spina si fa trovare pronto. Di rado i padroni di casa si sbilanciano, mantenendosi compatti e stretti tra i reparti. Trascorsi gli unici 2 minuti di recupero, il Signor Fine manda le squadre negli spogliatoi. Per i padroni di casa è un triplice fischio di liberazione, dopo il quale si può dichiarare definitivamente sfatato il tabù Comunale.

Tabellino

Aurora Marconia: Spina, Dattoli, Tedesco (dal 1’ st Rizzi), Corsaro, Centrone, Carbone, Lavecchia, Albano, Lobosco (dal 39’ st Riformato), Sisto, Busillo;
A disp. Laviola, Tortora, Pasquariello, Todaro;
All.: Labriola;

Sporting Pignola: Tammone, Lauria, Giannuzzi, Ielpo, Olita, P. Gerardi, Gioffredi, Chiorazzo, Santarsiero, Laurino, Nardozza;
A disp. Della Croce, A. Gerardi, Luongo, Messina, Romano, Signorelli, Vaccaro;
All.: Lauria;
Arbitro: Fine di Battipaglia;
Reti: 6’ st Busillo (M);

Note
Ammoniti: Rizzi e Centrone;
Recuperi: 2’ pt; 2’ st;
Spettatori: 80 circa;


su La Nuova del sud del 06/01/2014
Mario Quinto