giovedì 27 febbraio 2014

Interrogazione di Latronica circa i fondi su sicurezza scuole

Un’interrogazione rivolta ai Ministri dell'istruzione e delle infrastrutture è stata presentata dall’on. Cosimo Latronico (FI) per chiedere se “siano al corrente dei dati del fatto che sono state assegnate alle Regioni i primi 150 milioni previsti dal Decreto legge 69/2013 cosiddetto del Fare per interventi urgenti per la riqualificazione e la messa in sicurezza delle scuole statali. Un finanziamento che permetterà di avviare 692 interventi, ovvero il 27,5% del totale di quelli ammissibili al finanziamento. A questa cifra, come previsto sempre dal Decreto legge 69/2013, si affiancheranno, nel triennio 2014/2016, altri 300 milioni destinati tramite l’Inail all’edilizia scolastica”. Latronico evidenzia come “le Regioni lo scorso 15 ottobre abbiano presentato al Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca una graduatoria di interventi immediatamente cantierabili, in ordine di priorità. Alle Regioni sono arrivate dagli enti locali 3.302 richieste di intervento di cui 2.515 ammissibili al finanziamento. In particolare alla Regione Basilicata sono stati destinati 2.000.000 di euro 8 interventi ammessi al finanziamento e 41 richiesta ammissibili”. Nei giorni scorsi il Presidente del Consiglio Matteo Renzi nelle sue dichiarazioni programmatiche alle Camere “ha posto tra le sue priorità la necessita di dare attuazione al programma straordinario per la messa in sicurezza degli edifici scolastici da attuare sui singoli territori e prevendendo che l’edilizia scolastica deve restare fuori dal patto di stabilità”. Pertanto, Latronico chiede ai Ministri competenti “quali iniziative ritengano assumere al fine di intervenire urgentemente anche attraverso finanziamenti adeguati e mirati esclusivamente alla sicurezza degli alunni ed eventualmente mediante la definizione di procedimenti amministrativi accelerati stante l'urgenza degli interventi”.

Nessun commento:

Posta un commento