giovedì 20 marzo 2014

Aurora Marconia sulla via della salvezza. Lobosco stende l'Oppido.

Un azione di gioco al Michetti
Nella ventisettesima giornata del campionato di Eccellenza Lucana, l'Aurora Marconia supera di misura l'Angelo Cristofaro, recuperando 3 punti fondamentali in chiave salvezza. A sorpresa la gara che era stata inizialmente prevista per il Comunale di Marconia viene dirottata al Michetti di Pisticci. Lo stadio pisticcese questa volta porta fortuna. Durante la prima frazione sono gli ospiti a cercare con più insistenza il guizzo vincente. La retroguardia jonica tuttavia resta ben salda, riuscendo a sventare numerose minacce. Solo alla mezz'ora i rossoblù si presentano dalle parti di Scaldaferri, bravo nell'occasione a deviare in corner un bel destro di Lobosco. Nella rispesa l'undici di mister Labriola non rischia più niente. Ordinata è pulita la squadra di casa, prende in mano il pallino del gioco. Al quarto d'ora un guizzo di Lavecchia che salta Marone e mette al centro per Busillo, che spedisce di poco a lato. L'Oppido non trova più sbocchi, eccezion fatta per l'operoso Grieco, che puntualmente si imbatte contro il muro costruito da Todaro e company. Alla mezzora l'episodio chiave: Lobosco viene atterrato in area di rigore e per il Signor Travascio il penalty è sacrosanto. Dagli undici metri lo stesso Lobosco realizza il tanto agognato vantaggio. A questo punto dall'Aurora ci si aspetterebbe un atteggiamento improntato più sulla fase difensiva. Ma così non è. Dopo alcuni minuti, infatti, Lobosco rischia di mettere dentro il secondo centro personale, ma Scaldaferri è superlativo nell'intervento. Termina di misura in favore dell'Aurora Marconia, una sfida in cui l'imperativo “vincere” è stato saziato. La formazione di patron Capece recupera 2 punti fondamentali sul Vitalba, che adesso dista 6 punti, che a 3 giornate dal termine non sono un miraggio, ma devono essere una solida realtà

Tabellino

Aurora Marconia: Colucci, G. Pasquariello, Cerbone, Todaro, Busillo, Carbone, Corsaro (38’ st Tedesco), Lavecchia (25’ st Pisano), Albano, G. G. Pasquariello, Lobosco (36’ st Tortora); 
A disp.: Labriola, Sisto; 
All.: Labriola;

Angelo Cristofaro: Scaldaferri, Provenzale, Marone, Camelia, Pappalardo, Pentangelo, Mineccia, Stefanile, Brindisi, Grieco, Cilla; 
A disp.: Polichisio, Manniello, Martino, Lancellotti, Piccinno; 
All.: Manniello;

Arbitro: Travascio di Moliterno; 
Reti: 32’ st Lobosco (rig);

Note
Ammoniti: Busillo, Lobosco e Albano (AM);
Recuperi: 1' pt, 3' st;
Spettatori: 80 circa;

su La Nuova del sud del 17/03/2014
Mario Quinto

Nessun commento:

Posta un commento