giovedì 29 maggio 2014

Spiagge e fondali puliti: Legambiente Pisticci lancia rinnova l'allarme.

Con l'approssimarsi della stagione balneare estiva, Legambiente circolo di Pisticci, ha rinnovato il consueto appuntamento con l'iniziativa “spiagge e fondali puliti 2014” , puntando i riflettori su due concetti fondamentali: l'erosione della costa e la protezione del sistema dunale che, insieme alla presenza dei rifiuti spiaggiati in prossimità della foce del fiume Cavone, rappresentano la problematica principale del litorale.
Tra le conseguenze delle alluvioni dello scorso inverno vi è, nell'area di spiaggia libera pisticcese, un notevole accumulo di rifiuti che ancora permangono abbandonati in uno stato di evidente degrado accentuato dal recente incendio che ha interessato tutto il materiale vegetale, misto a rifiuti delle più svariate categorie trasportati dal fiume in seguito alle piene invernali, e la vegetazione dunale stessa.
L'area interessata, che si estende per una lunghezza di circa 500 m parallelamente alla linea di costa e di larghezza di circa 100, risulta essere di proprietà del Demanio Pubblico dello Stato, nonché Area SIC (Sito di Interesse Comunitario), protetto a livello nazionale per le valenze naturalistiche e per la conservazione degli habitat. Essa necessita di interventi urgenti e straordinari, come già segnalato dal Comune di Pisticci agli Enti competenti (Ministero,Regione,Corpo Forestale...) il cui importo, pari a 80 mila euro, è stato stimato nella scheda compilata dal Comune e trasmessa al Dipartimento di Protezione Civile regionale nell'ambito della ricognizione dei fabbisogni di interventi relativi agli effetti degli eventi alluvionali dello scorso inverno (OCDPC 145-151/2014).
Nella mattinata di sabato 24 maggio, i volontari di Legambiente, insieme agli alunni e i professori delle classi Ia e Ib del Liceo Classico G. Fortunato di Pisticci, dopo un primo momento dedicato a conoscere le problematiche prima descritte e gli obiettivi della giornata, sono stati impegnati a ripulire l'arenile dal lido San Basilio fino alla foce del fiume cavone, censendo contemporaneamente quanto ritrovato e riportando i dati in una scheda appositamente realizzata su protocollo scientifico del Ministero dell’Ambiente e di Ispra.
L'iniziativa ha consentito di portare alla luce: plastiche e rifiuti dell'agricoltura – cassette, tubi, flaconi di fertilizzanti e oli (46%), fazzoletti (14%), mozziconi di sigarette (8%), carta e cartone (10%), vetro (7%), alluminio (3%). Oltre ad essi rifiuti automobilistici - cerchioni e pneumatici, pezzi di carrozzeria, sedili, fanali (1%); rifiuti da pesca - reti e ami (4%); elettrodomestici, gomme e ceramici (3%), contenitori in ferro corrosi – serbatoi, secchi e reti metalliche (2%); rifiuti sanitari – flebo, profilattici, farmaci (1%). - si veda il grafico.
Obiettivo dello studio, inserito in una più ampia indagine a livello nazionale, è stato quello di indagare la quantità e la tipologia di rifiuti presenti sulle spiagge italiane e del mediterraneo al fine di contribuire all’applicazione della direttiva europea sulla Marine Strategy. Un provvedimento che dà chiare indicazioni sull'impatto dei rifiuti marini e sull’obbligo di intervenire e che rappresenta un’importantissima occasione affinché si attuino finalmente politiche coordinate tra i diversi settori che riguardano il mare.
L'esperienza è stata altamente formativa e divertente, come dicono i partecipanti, in particolare i liceali nelle loro riflessioni tradotte in articoli che, insieme ai risultati del censimento, verranno presentati nel corso di un prossimo appuntamento organizzato a scuola al fine di dare una più ampia visibilità all'iniziativa a cui essi hanno partecipato.
Visto e toccato con mano il problema, il circolo Legambiente Pisticci, invita Istituzioni ed Enti competenti a visitare quell'area ed a dare risposte e garanzie sulle condizioni di balneabilità e fruibilità di quel tratto di spiaggia.
L'iniziativa svolta ha infatti permesso di constatare che su quel tratto di spiaggia vi sono, far i più rilevanti, vetri frantumati, contenitori ferrosi di grandi dimensioni arruginiti e taglienti, materiali di scarto dell'agricoltura, liquidi sintetici, rifiuti sanitari, i cui detriti sono mescolati alla sabbia con cui si gioca e su cui ci si stende al sole, e bagnati dall'acqua del mare in cui troviamo refrigerio dalla calura estiva.
L'appello è rivolto pertanto a tutte le autorità competenti affinchè si intraprendano con la massima urgenza, tutte le azioni e le misure necessarie a risolvere tempestivamente il problema, nell'ottica della riduzione dei rischi e della protezione dell'ambiente.

I rifiuti marini hanno un impatto pesante sugli ecosistemi, sull’economia e sul turismo, e soprattutto sulla salute di tutti i cittadini.

Scirea Cup: ecco il calendario. Al "Michetti" di Pisticci FC Juventus ed AS Roma

Tutto pronto per la XVIII^ edizione della Scirea Cup. La rinomatissima competizione calcistica per under 16,  avrà inizio l'1 Giugno e durerà sino all'8, giorno in cui al XXI Settembre di Matera si svolgerà la finale. Giunta alla diciottesima edizione, l'organizzazione si è prefissata l'obiettivo di realizzare una delle più belle e spettacolari manifestazioni. L'obiettivo principale dello staff è far ben figurare Matera agli occhi degli ospiti, per poter rappresentare “veicolo” di promozione per la candidatura di Matera a Capitale della Cultura 2019. Per poter riuscire nell'intento tra le tantissime richieste giunte al Comitato Organizzativo, presieduto da Paolo Grieco, sono state selezionate le seguenti Società Professionistiche Nazionali ed Internazionali, insieme alle due rappresentative delle Regioni che ospiteranno l'evento. FC Juventus, FC Inter, AC Milan, AS Roma, AZ Alkmaar (Olanda), Midtjylland (Danimarca), Dinamo Mosca (Russia), Kriens (Svizzera), Skonto Riga (Lettonia), la squadra detentrice Osijeck (Croazia) e le rappresentative FIGC di Basilicata e Puglia. Definito il calendario, la gara inaugurale si svolgerà come sempre a Matera e vedrà fronteggiarsi la squadra detentrice Osijeck con l'AS Roma. Come per Ginosa, Montescaglioso, Toritto, Viggiano e Potenza, anche a Pisticci, sono stati previsti 4 incontri tra i quali una semifinale. Al "Gaetano Michetti" si giocheranno FC Juventus - SC Kriens il 3 Giugno, AS Roma - AZ Alkmaar il 4 Giugno, Midtjylland - SC Kriens il giorno successivo e una delle semifinali che si svolgerà il 7 Giugno. Tutte le gare avranno il calcio d'inizio alle 20:30. Dunque, ci siamo quasi, il conto alla rovescia per questa XVIII^ edizione della Coppa Scirea è iniziato.

Fino al 15 Giugno a Policoro i Giochi in Magna Grecia

Tutto pronto per la XVII edizione dei “Giochi in Magna Grecia”, oramai appuntamento fisso di inizio estate nella città di Policoro.La cerimonia di apertura dei Giochi avverrà venerdì 30 Maggio con la fiaccola che partirà dalla piazza di Padre Minozzi insieme ai piccoli atleti impegnati nella rassegna e le Majorettes “Le coccinelle” per raggiungere la centrale Piazza Heraclea dove ci sarà l’Accensione del Tripode ed alcune esibizioni sportive e di danza con l’associazione “Sporting Club 88″. Ci sarà anche l’intervento e i saluti del Dott. Rocco Maglietta, Direttore Generale ASM di Matera, e del Dott. Isidoro Gollo, Direttore struttura complessa di Psicologìa. Infatti è legato all’evento “Giochi in Magna Grecia” il progetto di promozione della salute “Mettiamoci in gioco attiva…mente” dell’ ASM e la UOC Psicologìa pensato con il Comune di Policoro e le Associazioni Sportive. Obiettivo dell’intervento è quello di offrire, con i Giochi, un percorso significativo per gli operatori sportivi, educatori e adulti significativi; un’opportunità per acquisire informazioni corrette, per attivare confronti su tematiche di interesse comune. A tal proposito giovedì 29 maggio ci sarà il Focus Group presso la biblioteca comunale “M.Rinaldi” dove sono invitate a partecipare tutti gli operatori sportivi, associazioni ed educatori.Le gare cominceranno già dal pomeriggio di giovedì 29 maggio con i tornei di Calcio categorie Esordienti, Giovanissimi, Piccoli Amici e Pulcini presso le strutture di Padre Minozzi, Buon Pastore e Ricciardulli e gli stadi “R.Perriello” di Policoro, “Comunale di Scanzano Jonico e “Monticello” di Grottaglie.Il primo weekend vedrà protagonisti anche il Kitesurf dalle ore 17 del 1 e 2 giugno presso il lido “La Duna” e la gara di orienteering alle ore 9 di domenica 1 giugno presso il circolo velico.Nel giorno della festa della Repubblica esibizione di Taekwondo presso il Palaercole dalle ore 9 e Tiro con l’Arco alle ore 16 presso il capo Paintball di Via Foggia. Nei giorni a seguire tante altre gare con Windsurf, Canoa, Tennistavolo, Mini Beach Volley, Equitazione, Kung fu, Corsa Podistica, Calcio balilla, Paintball, Scacchi e ancora Calcio.L’assessore al Turismo Sport e Spettacolo Massimiliano Padula:”Sarà una grande festa dello Sport per la nostra città che si rivela sempre più dinamica e giovane. Viene messo in risalto il valore più prezioso di Policoro: i ragazzi e le loro passioni. Grazie alla partecipazione di tante associazioni sportive presenti riusciamo a mettere in piedi questa bella manifestazione che ha come obiettivo quello di diventare un richiamo sempre più importante per la promozione del nostro territorio. Continuiamo una grande tradizione cominciata da Peppe Satriano che ringrazio tantissimo per la realizzazione insieme ai ragazzi di Radio Aut”.Tutte le informazioni e le notizie dei Giochi potete seguirle sul sito ufficiale dei Giochi www.giochiinmagnagrecia.com o su Radio Aut, partner ufficiale dell’evento, sul sito www.radioautpolicoro.com

mercoledì 28 maggio 2014

On. Latronico su esito europee

“Il risultato di Forza Italia conseguito in Basilicata che sfiora il 15% alle europee è un punto di partenza da cui muovere per costruire una forza presente sul territorio regionale con una classe dirigente credibile e capace di costruire la strada dell’alternanza nella nostra Basilicata”. Lo ha dichiarato l’on. Cosimo Latronico (FI). “Il dato ovviamente risente della presenza di candidature locali che hanno avuto il loro peso nella erosione di consenso potenziale per Forza Italia, il marcato fenomeno dell’astensionismo e da ultimo un contesto generale nazionale che in questa tornata non ha favorito l’affermazione di una proposta forte e coesa tra gli elettori del centro destra. La grande affermazione del capolista Raffaele Fitto nella circoscrizione del Sud, anche in Basilicata, conferma che c’è la necessità di costruire un modello di presenza di Forza Italia e del centro destra che riporti gli elettori a dare fiducia ad una presenza politica che va resa stabile ed in sintonia con le aspettative reale dei territori e delle comunità. Chi aggrega e si assume l’onere di una proposta di governo per uscire dalla crisi vince, chi si presenta frammentato e con una proposta incerta sul piano della proposta non convince il proprio elettorato. Bisogna riconoscere che c’è un’area politica, quella di centro destra, in questo Paese che chiede di essere rappresentata insieme alle sfide reali della nostra nazione”.

martedì 27 maggio 2014

Centro Democratico su risultati europee in Basilicata.

“A livello nazionale Scelta Europea ha ottenuto lo 0,71 per cento. Decisamente in controtendenza è il dato della Basilicata con il 3,6 per cento ed ancor più sorprendente è quello della provincia di Matera con il 7,4 per cento (più di dieci volte il consenso percentuale nazionale)”. 
E’ quanto scritto in una nota del coordinamento regionale di Centro Democratico, in cui sono messi in evidenza “i risultati conseguiti a livello personale dal capogruppo alla Regione, Nicola Benedetto (6.346 preferenze a livello regionale e 8.877 complessive di Circoscrizione Sud che lo collocano subito dopo il segretario nazionale Bruno Tabacci) oltre che quelli di Bernalda (31,8 per cento, primo partito) e di Pisticci (17,4 per cento). Risultati - è spiegato nella nota – che nonostante siano diversi in provincia di Potenza (2 per cento) e nel capoluogo di regione (di poco superiore al 2 per cento) hanno un significato politico ancora maggiore in relazione alla polarizzazione del voto tra i partiti maggiori che si è registrata con il trionfo del Pd di Matteo Renzi, che ha cannibalizzato soprattutto i partiti alleati nella maggioranza di governo, e in Basilicata andando ben oltre il traguardo storico nazionale”. Nel comunicato è contenuto anche un intervento del consigliere comunale di Pisticci, Rossana Florio: “Rispetto al quadro nazionale la nostra proposta politica per le europee decisamente innovativa non ha avuto il tempo necessario per essere conosciuta dagli elettori in modo da differenziarsi specie dall’idea di Europa sostenuta dal Pd. Essa però ha retto benissimo soltanto in Basilicata e in provincia di Matera nello specifico, con qualche altra rara eccezione di “isola” di consensi elettorali a carattere territoriale per lo più al Sud, grazie, evidentemente, al legame con il territorio che continua a mantenere la sua rappresentanza politica e grazie ad una candidatura che rappresenta questo legame consolidato negli anni. La lezione da cogliere e su cui avviare una riflessione: la geografia politica italiana va rapidamente mutando e bisogna responsabilmente saper interpretare il diverso orientamento degli elettori dell’area moderata, riformista e progressista, rafforzando il rapporto con le comunità locali”. 

Papa Francesco invitato in Basilicata, la Giunta approva il protocollo.

La Giunta regionale ha approvato lo schema di protocollo d’intesa tra Regione Basilicata, Sacro Convento d’Assisi e Cei di Basilicata per la realizzazione di numerose azioni tra cui un grande evento internazionale di sensibilizzazione culturale e spirituale dal titolo “Ama per vivere una vita che vale” da tenersi nella prossima estate in Basilicata e dedicato a tutti i giovani. 
All’evento è stato invitato a partecipare Papa Francesco che nei giorni scorsi ha incontrato una delegazione di ragazzi lucani accompagnati da mons. Francesco Nolè, vescovo della Diocesi di Tursi–Lagonegro, e da Marcello Pittella, presidente della Regione Basilicata. 
L’iniziativa rientra nel Programma Umanitario ‘Vivi una vita che vale’, ideato e coordinato da Tomangelo Cappelli dell’Ufficio Turismo della Regione Basilicata, a cui ha aderito anche il Sacro Convento d’Assisi, grazie al gemellaggio con il Santuario di San Donato in Ripacandida realizzato per merito di Gerardo Cripezzi, presidente della Pro-Loco di Ripacandida e di cui quest’anno ricorre il decennale.

giovedì 22 maggio 2014

I volontari di Legambiente Pisticci il 24 all'opera per rimozione rifiuti spiaggiati

Come ogni anno, il circolo Legambiente di Pisticci rinnova l'appello a tutti gli amanti del mare, ai tanti volontari e a tutti coloro che sono stufi di stare a guardare e vogliono mettersi in gioco per migliorare la vivibilità dei territori.
Il 24 maggio l'invito è a scendere in spiaggia, vivere una bella esperienza di volontariato e liberare le spiagge e i fondali dai rifiuti abbandonati.
Un gesto di grande valore civile da condividere con la famiglia, gli amici, la propria classe o i colleghi di lavoro.
La giornata, a cui parteciperanno gli studenti dell'Istituto Polivalente di Pisticci insieme ai volontari di Legambiente e delle altre associazioni locali, a cui potranno unirsi tutti i cittadini, sarà occasione per denunciare gli abusi consumati ai danni del mare.
Al tempo stesso, sarà occasione per riflettere sull'importanza del sistema dunale e delle valenze naturalistiche e paesaggistiche, parlare del problema dell'erosione della costa e della tutela delle pinete, promuovere il turismo sostenibile e stili di vita compatibili con la salute dell'ambiente.
In particolare, l'azione di volontariato che si svolgerà sabato 24 maggio 2014 a partire dalle 9:30 zona lidi - San Basilio, sarà dedicata al censimento e alla rimozione dei rifiuti spiaggiati nel corso delle alluvioni invernali in particolare nella zona di san Basilio nei pressi della foce del fiume Cavone.
I partecipanti saranno impegnati nelle attività di raccolta di dati, attraverso la compilazione di una scheda appositamente realizzata, consentendo l'acquisizione di informazioni preliminari ai fini dello studio del fenomeno dello spiaggiamento dei rifiuti, da trasmettere al Ministero dell'ambiente, in particolare relativamente a quantità, trend e possibili fonti, anche alla luce della nuova direttiva europea della Marine Strategy.
Obiettivo è far sviluppare in ciascuno il senso di appartenenza alla bellezza del nostro Paese: il mare e le spiagge non sono terra di nessuno, sono di tutti noi. Facciamo la nostra parte per proteggere questa immensa ricchezza dalle insidie dell'inquinamento e dell'illegalità.

Appuntamento è pertanto sabato mattina – 24 maggio - presso il parcheggio del lido San Basilio alle ore 9:30: i volontari di Legambiente forniranno ai partecipanti i kit di spiagge e fondali puliti ed il materiale necessario per lo svolgimento delle attività. Vi aspettiamo numerosi.

sabato 3 maggio 2014

A Montalbano Jonico il 14 Maggio tappa del Giro d'Italia con Pozzovivo

Il prossimo 14 Maggio, intorno alle ore 13.30, a Montalbano Jonico transiterà la tappa del Giro d’Italia Taranto-Viggiano di 203 Km. Lo rende noto l’ufficio stampa del Comune. 
Ad accogliere il Giro e il campione Domenico Pozzovivo, l’intera cittadinanza, il sindaco e l’intera Giunta comunale. Al campione sarà consegnata una statuetta laminata in oro zecchino che raffigura un cavallino rampante su tre colli, stemma della città. In occasione del passaggio del giro - continua la nota - verrà riqualificata la strada Provinciale da Rione Montesano, fino al Cuore di Gesù, dove verranno trapiantati degli alberi d’arancio e d’ulivo, ma anche petunie, ciclamini, begonie. Inoltre verranno affisse delle gigantografie di Domenico su ogni palo della pubblica illuminazione lungo la strada provinciale. 

venerdì 2 maggio 2014

Tutela area jonica, concertazione Regione-territorio

Preservare le aree naturalistiche della costa jonica e creare le basi per promuovere occasioni di rilancio turistico ed economico della zona, nel pieno rispetto dell'ambiente. 
Sono gli obiettivi emersi oggi in un incontro che si è tenuto nel Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata tra l'assessore al ramo, i dirigenti, i rappresentanti dei Comuni di Policoro e Pisticci e di altri soggetti privati interessati. Al termine dell'incontro è stato redatto un verbale che recepisce gli interessi, le esigenze e le disponibilità dei Comuni interessati e di cui terrà conto il Piano di gestione dei siti di Natura 2000 in corso di definizione. 
Gli enti della fascia costiera jonica hanno evidenziato, in particolare, la necessità di potenziare gli interventi di prevenzione incendi della pineta, individuando le cosiddette “fasce tagliafuoco” e intensificando la manutenzione del sottobosco e della stessa pineta. 
I funzionari della Dipartimento Ambiente, adottando criteri di ingegneria naturalistica, hanno già individuato soluzioni praticabili per la salvaguardia della pineta che tendono a preservare l'attuale segmentazione del territorio, così da ridurre l'impatto ambientale, e garantendo al contempo le condizioni per un'ottimale ed efficace tutela del territorio, specie in caso di incendi. 
Andando oltre le legittime richieste degli enti locali, la Regione ha anche ipotizzato una serie di attività che puntano alla valorizzazione dell'area finalizzata non solo a preservare l'habitat ma anche a trasformare un prezioso dono della natura in occasione di sviluppo turistico. 
Il Piano di gestione, oltre alle misure di tutela e manutenzione della pineta, prevede anche interventi per la salvaguardia della duna e dell'area marina. Sono inoltre previste azioni per sensibilizzare i cittadini al rispetto e alla tutela dell'ambiente e contributi economici per gli agricoltori che praticheranno colture biologiche. 
Prima della sottoscrizione dell'intesa, che coinvolgerà tutti i soggetti pubblici e privati portatori di interessi, ci sarà un ultimo passaggio di concertazione tra la Regione e il territorio, previsto a Policoro entro la fine del mese di maggio.