venerdì 27 giugno 2014

Il Comitato in difesa dell'Ospedale di Tinchi scrive a Papa Francesco

A sua Santità                                                                                                                      
Papa Francesco 
Santità,

Questa lettera le viene da una “periferia” del Sud Italia, perché lei va verso le periferie del mondo.Chi le scrive è il Comitato per la Difesa dell’Ospedale di Tinchi – Pisticci, nel Metapontino, nella regione Basilicata. Questa terra, l’hanno derubata dell’acqua, del petrolio, delle spiagge che Dio le ha donato. L’hanno criminalmente inquinata, l’abbandono di giovani senza futuro.Di recente, il popolo ha respinto la creazione di un deposito di scorie nucleari nel proprio territorio.Perdura la volontà che questa terra sia per sempre una “discarica” nazionale. Qui stanno bene soltanto i ricchi e i corrotti.Il popolo metapontino è di antichissima tradizione cristiana. La diffusione del Cristianesimo a Metaponto, città di Pitagora, risale al II secolo a.c. ne fa fede la struttura planimentrica della Chiesa Paleocristiana di santa Pelagina, con annesso battistero, risalenti a quell’età. Ma questa realtà è ignorata e villipesa. La chiesa attuale, locale, non è dalla parte dei poveri. La politica, la giustizia, le istituzioni “dominano”; sono “allergiche” ai bisogni della gente comune. C’è la mafia, che però opera “senza clamore”, e persegue le stesse finalità della mafia più potente.Santità, vogliono chiudere l’Ospedale di Tinchi, unico bene pubblico sopravvissuto nel territorio, difeso dal Comitato da quasi cinque anni di lotta impari. Di questa chiusura, che il popolo respinge, non danno spiegazioni: essa nasconde intrighi, interessi, responsabilità. Il popolo non conta!In compenso, abbondano le feste, le frivole celebrazioni, i restauri delle chiese e dei palazzi vescovili. La Fede è spenta; la Carità si millanta; la speranza è morta. Santità, benedica questo Comitato “ribelle”. Esso si rivolge a lei, perché al sud, come in Italia al tempo delle invasioni barbariche, il papa è punto fermo, guida, in assenza di pubbliche autorità credibili e garanti. Santità, non ci lasci soli in questa “infelice” periferia.

Pisticci, li 27 giugno 2014

Il Comitato
per la Difesa dell’Ospedale
di Tinchi – Pisticci (Matera)

giovedì 26 giugno 2014

Turismo: in Basilicata occupazione in aumento.

Il turismo lucano ha dati positivi nel settore dell'occupazione: per la stagione estiva appena cominciata sono stati stipulati 1.810 contratti di lavoro. Il dato emerge dai programmi di assunzione delle imprese dell'industria e dei servizi per il secondo trimestre 2014, monitorate dal Sistema informativo Excelsior di Unioncamere e Ministero del Lavoro. L'aumento dell'occupazione è ''dovuta essenzialmente alla componente stagionale, ma conferma un consolidamento del comparto''.

Terremoti: scossa 1980 riprodotta all'Unibas

In Laboratorio prove per isolare la base di edifici non rec
enti
Anche gli edifici meno recenti possono essere messi al sicuro dai terremoti, riducendo i danni delle scosse attraverso ”l’isolamento alla base”. La prova è stata effettuata oggi in un laboratorio dell’Università della Basilicata, al termine di un seminario internazionale: il sistema ”Pres-Lam”, con l’uso di legno lamellare, è stato ”testato” con una scossa identica, in scala, a quella del sisma dell’Irpinia e della Basilicata del 1980: l’edificio non ha subito alcun danno.

"Grande Manifestazione per Ospedale di Tinchi il 29 Giugno"

“L’assemblea rifletterà sulle iniziative da prendere, sull’idea di una grande manifestazione per domenica mattina 29 giugno e, se necessario, sulla successiva occupazione dell’ASM di Matera". Hanno aspettato che ci fossero le elezioni europee per evitare problemi ed eventuali discussioni e contestazioni. Passate le elezioni, invece di convocare i cittadini e spiegare la situazione e, magari, i loro progetti come sarebbe stato giusto e corretto,  hanno preferito vedersi tra di loro e, come ladri nella notte, hanno deciso. Chiudere tutte le attività dell’ospedale distrettuale mai realizzato, chiudere tutta la struttura per abbattere il terzo piano dopo anni di inganni e bugie. Dopo aver sperperato denaro pubblico per ammodernare e ristrutturare il terzo piano sapendo, come dicono nelle loro delibere, che c’erano problemi strutturali e che mettevano a rischio la salute e la sicurezza dell’utenza e del personale. Problemi certificati da una relazione tecnica affidata a una società esterna nel 2005. Ma, nonostante quella relazione, confermata adesso dalla relazione dell’Università di Basilicata, hanno messo a rischio la salute e la sicurezza di medici, infermieri, personale e pazienti che hanno affollato il terzo nel reparto di Medicina rimasto attivo fino al 2010, ma anche gli ambulatori rimasti al terzo piano fini a tutto il 2012. La domanda è: se c’è una situazione di pericolo, certificata nel 2006, PERCHE’ AMMODERNARE E RISTRUTTURARE IL TERZO PIANO SPENDENDO MILIONI DI EURO? Hanno realizzato anche un nuovo impianto di distribuzione dei gas medicali in tutto il terzo piano il cui collaudo è stato effettuato dopo la chiusura del reparto di medicina. Se non fossimo in Basilicata sarebbe partita una inchiesta, un atto dovuto. Entro il 30 giugno ci avrebbero dovuto consegnare il nuovo reparto di dialisi come più volte annunciato dal Direttore Generale. Ogni mese diceva che a fine mese sarebbe stata pubblicata la gara per la riabilitazione cardiopolmonare. A ogni incontro i direttori, che sono tanti, dicevano che avrebbero fatto partire le attività dell’ambulatorio chirurgico per il trattamento del piede diabetico, che erano state ordinate le attrezzature necessarie anche per endocrinologia. Non hanno fatto nulla. Mentivano tutti sapendo di mentire perché avevano bene in mente il loro percorso. Ora, nel verbale sottoscritto anche dal Sindaco, annunciano che entro il 30 settembre faranno la gara per la nuova dialisi e per la riabilitazione. Non sono più credibili, ogni residua credibilità l’hanno persa perché hanno sempre mentito e ingannato. Il Comitato ha più volte chiesto al Presidente Pittella un incontro, anche con un gruppo ristretto di rappresentanti. Ma non abbiamo mai avuto risposte. Il Comitato Difesa Ospedale di Tinchi ha sempre avuto un atteggiamento costruttivo, si è anche messo a disposizione, a collaborare a un “progetto” che veniva esposto con enfasi dai vertici ASM e dai politici. Ma questo progetto non c’era. Era un inganno. L’assemblea rifletterà sulle iniziative da prendere, sull’idea di una grande manifestazione per domenica mattina 29 giugno e, se necessario, sulla successiva occupazione dell’ASM di Matera. Si chiudessero pure nel loro fortino, ma questa volta i pisticcesi sapranno unirsi e combatteranno. Sanno che non hanno più niente da perdere. E’ la menzogna e l’inganno che fa rabbia. Non gli permetteremo di chiudere Tinchi con la scusa della “sicurezza”. Non permetteremo l’abbattimento del terzo piano senza un progetto finanziato che ne preveda la ricostruzione immediata e contestuale.”
Tinchi, 25 giugno 2014
Il Comitato Difesa Ospedale di Tinchi

domenica 22 giugno 2014

Sporting Soccer 2014: Simone Zaza incontra i piccoli partecipanti al torneo.

Lo Sporting Soccer incontra Simone Zaza. L'avevamo preannunciata, anche se eclissandone i dettagli, ed ora la rendiamo pubblica. Ecco una delle novità più rilevanti, della quattordicesima edizione dell'evento più social dell'estate pisticcese. Lo Sporting Soccer, torneo di calcio a cinque per tutte le fasce d'età, da anni riveste un ruolo fondamentale nell'estate pisticcese e perché no metapontina. La prossima edizione più delle altre, infatti, mira a conquistare tutto il comprensorio. Basta considerare, che le gare saranno distribuite equamente tra il nuovo sintetico parrocchiale di Marconia e quello del Circolo Tennis di Pisticci. In linea con questa nuova visione, lo sguardo dell'organizzazione è ricaduto anche sulla piccola cittadina di Metaponto, borgo che ha dato il natale al promettente attaccante del Sassuolo, Simone Zaza. Il giovanissimo bomber, incontrerà gli iscritti al torneo a Metaponto, martedì 1 Luglio. L'esclusiva, sarà riservata alle squadre delle categorie Pulcini ed Esordienti, che iscriveranno entro il 30 Giugno. I piccoli atleti avranno la possibilità di scambiare chiacchiere e scattare fotografie, con il campione lucano, che sembra destinato a vestire la maglia del Sassuolo anche nella prossima stagione. L'organizzazione ci tiene a sottolineare che l'evento è assolutamente gratuito, come lo sarà il trasporto tramite un bus navetta da Marconia a Metaponto e viceversa. Entusiasmanti colpi di scena, dunque, sono in programma per lo Sporting Soccer 2014. Questo è solo uno dei tanti.

su La Nuova del su del 19/06/2014
Mario Quinto

domenica 15 giugno 2014

Sporting Soccer 2014: meno di un mese e si parte !

Tutto pronto per la 14° edizione dello Sporting Soccer. Tutto pronto, si fa per dire, perché le camicie sudate sono ancora 6. Gli organizzatori de “l'evento più social dell'estate pisticcese”per l'edizione 2014, ha già approntato numerose novità al fine di offrire al pubblico ed ai partecipanti una manifestazione unica. Ciò non basta e per questo i ragazzi sono costantemente a lavoro alla ricerca di quel tocco di originalità in più, da anni punto saldo dello Sporting Soccer. Per l'edizione 2014, il cui inizio è previsto per il 24 Luglio prossimo, le gare saranno disputate sia sul sintetico parrocchiale di Marconia che sul campo del Circolo Tennis di Pisticci. Questa scelta, sposata in pieno dall'amministrazione del Comune di Pisticci, è stata motivata dalla voglia di ovviare definitivamente, alla tanto campanilistica quanto stupida diatriba, tra i due maggiori centri del comune di Pisticci. Oltre ciò, questa novità potrebbe fungere da attrattiva per team dell'alto materano, che converrebbero maggiormente a disputare le gare sul campo di Pisticci. La manifestazione sarà suddivisa in 5 categorie. Per Pulcini, Esordienti e Giovanissimi la scadenza delle iscrizioni è stata fissata all'11 Luglio per inaugurare le competizioni il 14. Le squadre relative alle categorie Juniores e Tutte le età inaugureranno il torneo il 24 Luglio previa iscrizione entro il 20. Manca poco più di un mese all'inaugurazione ufficiale. Fervono i preparativi per portare grandi ospiti alla manifestazione, che quest'anno vanterà la media partnership di Radio Laser e de La Nuova del Sud, che curerà uno spazio dedicato esclusivamente allo Sporting Soccer. Con questi presupposti, l'organizzazione si è prefissa l'ambìto obiettivo di catturare l'attenzione di atleti e non, creando una kermesse dai contenuti su misura per tutti.

Fumata bianca per la creazione dell'unica associazione calcistica a Pisticci.

L'unico soggetto calcistico a Pisticci, si può fare. Dall'incontro tra tutte le Associazioni Sportive del comprensorio pisticcese, tenutosi venerdì scorso, nella sala consiliare della delegazione comunale di Marconia, ne è scaturita una fumata bianca. Alla presenza del Vicesindaco Dott. Domenico Albano, dell'Ass. allo sport Geom. Antonio Sassone e della responsabile Biblioteche Dott.ssa Adele Esposito, la convenzione delle società Aurora Marconia, Atletico Marconia, scuola calcio Holly & Benji, Pol. C.S. Pisticci e Pisticci United, ha portato ad una decisione unanime. Il nuovo ed unico organismo calcistico, nell'ottica di ottimizzare le spese e di unire il territorio, avrà l'impegno di onorare le iscrizioni ai campionati provinciali e regionali e di adoperare al meglio le strutture sportive del territorio. In un momento di generale congiuntura economica, inglobando le società in un unico organismo si otterrebbe la riduzione delle spese di gestione e la garanzia che, tutti i livelli di competizione verrebbero mantenuti, anzi sicuramente potenziati. L'Amministrazione comunale, attraverso il Vice Sindaco, ha voluto e vuole fortemente che, questo progetto si realizzi per il bene dello sport e dell’intero territorio comunale. Dello stesso parere sono state le società presenti, che hanno conferito la propria disponibilità, affinché il territorio di Pisticci avesse un soggetto unico per il calcio, così da garantire una continuità sportiva dalla scuola calcio alla prima squadra, per una sana crescita sportiva, sociale e politica. Il nuovo soggetto, dovrebbe abbracciare in toto, le attività ludico sportive, proponendo un offerta su misura per tutti gli sportivi e gli appassionati. Inoltre, dovrà coinvolgere l’utenza in un programma imprenditoriale, aperto ad un gran numero di associati, per i quali si aprirebbero prospettive nuove, legate non solo alla fruizione degli impianti, ma anche alla partecipazione attiva nella programmazione delle attività. Questi presupposti, lasciano presagire ad una definitiva unione, tra le società calcistiche gravitanti nel territorio pisticcese, nell'ottica di far tornare a brillare tutta Pisticci. 

mercoledì 11 giugno 2014

Giochi in Magna Grecia alla Virtus Re Leone. D'Onofrio regala un breve rompete le righe. Caravita in rappresentativa Figc Basilicata.

D'Onofrio e Presidente Biscotto
D'Onofrio e Caravita
Premiazione
Alla Virtus Re Leone il titolo di campione dei Giochi in Magna Grecia della categoria Giovanissimi. La formazione policorese, ha fatto gli onori di casa, riuscendo a conquistare l'ambito trofeo. Tortuosa ed altrettanto avvincente è stata la cavalcata dei leoni di casa, che già nella fase a gironi, hanno fatto sul serio infliggendo sconfitte sonore sia al Reggio 2000 B che alla Pol. Tursi. Pur con una squadra decimata dalle assenze, ben lontana da quella che ha raggiunto l'ottava posizione nello scorso campionato di Giovanissimi Regionale, mister D'Onofrio è riuscito a schierare formazioni in grado di esaltare le ottime qualità dei vari Prillo, Arone, Caravita e Lo Franco. Gli incontri in semifinale hanno visto la Virtus Re Leone superare di misura il Reggio 2000 A, con una splendida rete di Arone, ed il Padre Minozzi cedere il passo al Reggio 2000 B, che ha superato il turno grazie alla lotteria dei calci di rigore. In finale, al Rocco Perriello, tornano a scontrarsi Virtus Re Leone e Reggio 2000 B. Questa volta lo score in favore dei padroni di casa non è eclatante come nella fase a gironi. La vittoria infatti viene conquistata grazie ad una perla eclatante del mediano Damiano Caravita. Nella categoria Esordienti in contemporanea, la formazione del Re Leone, si lascia sfuggire il titolo in favore dei pari età del Reggio 2000 B. Una sorta di doppia sfida, che al termine dei Giochi in Magna Grecia accontenta sia la Virtus che il Reggio. Un buon test, dunque, in vista della prossima stagione per la formazione allenata da D'Onofrio, che però nella regular season 2014/2015, dovrà fare a meno dei classe '99 Lo Franco, Magro, Arone, Lobreglio e Caravita, quest'ultimo fresco di convocazione in Rappresentativa Regionale per il Trofeo del Pollino. La sfida con la nuova rosa Giovanissimi, avrà inizio dal Torneo di Corigliano Calabro, per poi ricominciare con la preparazione ad Agosto. Una pianificazione meticolosa, che da anni contraddistingue la realtà della Virtus Re Leone, contornata da appassionati e professionisti del calcio giovanile.


 

sabato 7 giugno 2014

Il grande calcio al Michetti. Sabato 7 Giugno Pisticci, Juventus, Inter e Roma.

Per il pomeriggio di oggi, sabato 7 Giugno, è in programma al "Michetti" di Pisticci una gara amichevole tra l' FC Juventus ed una rappresentativa di Pisticci. Il team under 16 juventino eliminato nella fase a gironi della Scirea Cup in fase di svolgimento, prima di salutare le terre lucane, si presterà ad un'amichevole sgambata, fortemente voluta dall'organizzazione pisticcese. La disputa farà da spalla ad una delle semifinali della rinomata competizione giovanile, che vedrà fronteggiarsi FC Inter ed AS Roma. Il calcio d'inizio per FC Juventus - Pisticci è previsto intorno alle 17, mentre la semifinale della Scirea Cup avrà inizio alle 20 e 30.

giovedì 5 giugno 2014

ITAS "G. Briganti" di Matera protagonista al parco Murgia.

Si è concluso nella mattinata di mercoledì 4 Giugno 2014 il progetto formativo di alternanza scuola-lavoro che ha visto protagonisti gli studenti della classe IIIA dell'istituto Tecnico Agrario "G. Briganti” di Matera. Il progetto, dal titolo “Biodiversificati
: alla ricerca di antiche cultivar”, è iniziato a Marzo ed è stato attuato con la collaborazione tra l'istituto scolastico materano e lo Studio Oikos di Pisticci al fine di acquisire, sviluppare ed applicare competenze specifiche degli allievi coinvolti.
Filo conduttore del progetto sono state la ricerca e la valorizzazione delle antiche cultivar locali, lungo un percorso che, a partire da conoscenze teoriche e analisi dirette, ha portato alla realizzazione di uno studio scientifico che comprende: lo studio, l'identificazione e la mappatura di 50 specie rilevate nelle aree di studio, la realizzazione di schede botaniche e l'implementazione di contenuti multimediali fruibili da tutti gli utenti del web. Studio oikos ha fornito ai ragazzi gli imput necessari per l'attuazione di percorsi finalizzati alla valorizzare e alla promozione della biodiversità, attraverso la valutazione degli indicatori relativi a stato di conservazione, consistenza, distribuzione sul territorio e utilizzo delle specie botaniche individuate durante uscite formative e rilievi sul campo. Tra i risultati del progetto vi è l'elaborazione di un possibile modello di sviluppo che passa attraverso l’utilizzo razionale e “sostenibile” di molte aree rurali, specialmente se marginali o a rischio di marginalizzazione, e la rivalutazione di cultivar autentiche di indubbio pregio. L'elaborato finale del progetto è stato presentato presso Jazzo Gattini, sede del Parco Archeologico Storico e Naturale delle Chiese Rupestri del Materano, in presenza degli studenti, dei docenti e dei tutor. I ragazzi hanno ampiamente dimostrato di aver acquisito le competenze e le conoscenze previste dal progetto, ed hanno inoltre potuto confrontarsi con i loro colleghi dell'ITAS “ G. Cerabona” di Marconia, anch'essi coinvolti in una simile iniziativa che ha avuto come oggetto di studio il patrimonio rurale lucano, condotta con la collaborazione dell'istituto pisticcese e la Soc. Coop Archeoart. E' stata una importante occasione di incontro e scambio fra gli allievi delle classi terze degli istituti di Marconia e Matera su tematiche di interesse curriculare e di grande attualità, che potrebbero aver fornito la base per sviluppi futuri.

Ufficio Stampa Studio Oikos